Bodhi è una distribuzione Linux Open Source basata su Ubuntu Linux ma con un ambiente grafico sensibilmente rivisto.
E’ una distribuzione ampiamente customizzabile e minimalistica, che combina l’ottimo aspetto dell’Enlightnment desktop con una ricca collezione di applicazioni ed utility dedicate al package managment.
Lo scorso dicembre era stata rilasciata una spartana timeline degli eventi del 2016 e, nella giornata di ieri, è stata finalmente annunciata la nuova versione 0.2.0 del Moksha Desktop, seguita dalla nuova release di Bodhi 3.2.0.
Bodhi
Tra le novità di questa release troviamo diverse cose, fra cui l’introduzione del Moksha Desktop 0.2.0, l’aggiunta del Kernel Linux 4.2 con un conseguente miglioramento della compatibilità hardware ed un supporto multi lingua affinato per l’installer Again.
Non manca poi una maggior compatibilità al UEFI, diversi Bug fix al tema di default (Radiance theme) e l’introduzione di LibreOffice 5.1.
Ulteriori dettagli sono disponibili alla pagina ufficiale del progetto a questo indirizzo.
Vi ricordiamo inoltre, che se avete già installato sul vostro PC Bodhi, per passare alla nuova release non sarà necessario effettuare una re-installazione del sistema ma semplicemente lanciare l’updater automatico.
Di seguito vi lasciamo con i link per il download.
32 Bit

Standard Release: Download | Torrent MD5
AppPack Release: Download | Torrent Md5

64 Bit

Standard Release: Download TorrentMD5
AppPack Release: Download | TorrentMd5

Legacy

Standard Release: Download | Torrent MD5

[Fonte]

  • Andrej Peribar

    Sono sempre rimasto affascinato dalle Enlightenment Foundation Libraries ne parlano tutti benissimo come leggerezza tanto da essere ottime per sistemi embedded leggo in giro, ma se non trovano qualcuno che gli faccia qualche mockup di un DE moderno, rimarrò sempre e solo affasinato 🙂

    E pensare che Mokshasembra un capolavoro se pensiamo al vecchio DE di bodhi.

    Certo poi son gusti. 🙂

  • rico

    Niente da fare, non mi piace, millemila clic per andare da qui a là o per modificare qualcosa, lo trovo macchinoso. E i caratteri sono sempre troppo piccoli, anche se sono quasi sicuro che un opzione molto nascosta può farmeli cambiare.

No more articles