Non molto tempo fa (più precisamente qui) vi abbiamo parlato del rilascio di GNOME 3.20, che con questa nuova versione si porta dietro un sacco di novità interessanti, in particolare ricordiamo i miglioramenti a Wayland, gli aggiornamenti delle GNOME apps e la possibilità di gestire gli shortcut da tastiera e le gestures.

Come sicuramente saprete (e vi avevamo anticipato nell’articolo linkato all’inizio)  le distribuzioni GNU/Linux che per prime hanno fornito un’anteprima della nuova versione del tanto apprezzato DE sono state Fedora 24 Alpha e Parsix GNU/Linux 8.10, che verranno rilasciate ufficialmente più avanti durante l’anno. Per quel che riguarda le distro già rilasciate e stabili, la prima a ricevere GNOME 3.20 è stata openSUSE Tumbleweed.

gnome 3.20-arch-2

Siamo però felici di annunciare che dalla giornata di ieri GNOME 3.20 ha cominciato ad arrivare nelle principali repository di Arch Linux e che adesso gli utenti possono aggiornare (partendo da GNOME 3.18.2) il loro desktop environment utilizzando un package manager grafico oppure da terminale con il comando:

sudo pacman -Syu

Oltre a questo vi informiamo che per la giornata del 13 Aprile 2016 è stato pianificato il rilascio della versione 3.20.1, perciò nei prossimi giorni chi di voi utilizza Arch Linux dovrebbe poter effettuare gli aggiornamenti per diversi pacchetti di GNOME, vi consigliamo quindi di mantenere il vostro sistema sempre aggiornato per essere pronti a ricevere le novità che stanno per arrivare.

[Fonte]

No more articles