Enpass, per chi non lo conoscesse, è un software cross-platform proprietario per la gestione delle password salvate sulla nostra macchina che utilizza l’estensione open-source di SQLite chiamata SQLCipher per cifrare i file salvati sui database tramite una chiave AES a 256 bit.

Nella giornata del 25 Aprile, Enpass è stato aggiornato alla sua versione 5.2 portandosi dietro diversi miglioramenti, fra cui:

  • La possibilità di lanciarlo automaticamente al login.
  • Supporto all’importazione delle password da 1Password OPVault, Pocket e Password Depot
  • E’ possibile vedere i dettagli degli oggetti all’interno delle estensione per i browser Firefox, Chrome e Safari.
  • Aggiunta un’opzione per impostare il colore dell’icona nel vassoio di sistema (o dell’Ubuntu AppIndicator) per i temi “dark” e “light”.
  • Miglioramenti all’importazione dei dati da SafeInCloud e Keepass.
  • Aggiunta la lingua Catalana.
  • Sistemato il problema con Dropbox Sync ed altri bugfix di diversa natura.

enpass-1

Oltre ai miglioramenti già citati, quello sicuramente più importante è l’aggiunta del supporto ai login tramite Time-Based One-Time Password (TOTP), una feature molto richiesta dagli utenti. Una guida molto utile su come utilizzare questa nuova funzione è disponibile qui. Mentre a questo indirizzo trovate le note di rilascio ufficiali.

Enpass è disponibile per piattaforme Linux, Windows, Mac, iOS, Android, Windows Phone ed anche BlackBerry. Le versioni desktop sono scaricabili ed utilizzabili gratuitamente senza limitazioni mentre le app mobile offrono acquisti in-app (Android e iOS) o costano 9.99$ (WP).

Come scaricare Enpass:

Per le distribuzioni Debian/Ubuntu-based è possibile installare Enpass 5.2 in versione sia a 32 che 64 bit utilizzando i suoi repository ufficiali. I comandi per farlo sono i seguenti:

$ echo "deb http://repo.sinew.in/ stable main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/enpass.list
$ wget -O - http://repo.sinew.in/keys/enpass-linux.key | sudo apt-key add -
$ sudo apt update
$ sudo apt install enpass

Per Windows, Mac ed altre distribuzioni GNU/Linux trovate i link al download a questo indirizzo, le estensioni per browser sono invece disponibili qui.

[Fonte]

  • ilcampione

    Ricordo a tutti che esiste sempre Keepass, unico gestore completamente Open source, che in questi casi è fondamentale!!

    • Maddo

      C’è un qualche motivo per usare un programma apposito invece del chiaro, semplice, funzionale Pass(per cui esistono pure una moltitudine di gui multipiattaforma)? È una cosa che mi sono sempre chiesto.

      • mikoi

        Ci sono versioni che permettono la sincronizzazione su device android? Credo che la principale ragione sia quella di avere anche la controparte mobile.

        • alex

          Io Keepass lo uso su tutti i dispositivi utilizzando dropbox per mantenere sincronizzato il database, naturalmente opportunamente cifrato. Sarà meno comodo di altre soluzioni che gestiscono direttamente il login o l’autocompletamento ma mi da mola più fiducia. Poi le password poco importanti lascio che se le ricordi direttamente il browser…

  • Per quanto mi riguarda uso Keepassx

No more articles