Come molti di voi sicuramente sanno, Enlightenment è un desktop environment (con integrato un suo windows manager) open-source e abbastanza leggero, che negli ultimi tempi è diventato piuttosto popolare ed è utilizzato da diversi sistemi operativi targati GNU/Linux.

Nella giornata del 13 Aprile, gli sviluppatori dietro al progetto hanno annunciato il rilascio della prima build Alpha per la versione 0.21 di Enlightenment, che a quanto pare sarà la prossima major release e porterà ai suoi utenti alcune novità piuttosto interessanti.

Tutto quello che sappiamo per adesso è che questa nuova versione promette di portare grosse migliorie al supporto interno per il display server Wayland, un’infrastruttura di gadget completamente nuova, migliorie al gestore della prima configurazione e la possibilità di utilizzare dei video come sfondo.

enlightenment 0.21-1

Nell’annuncio degli sviluppatori, possiamo leggere: “Dopo poco più di quattro mesi e 500 obiettivi raggiunti, la release alpha per E21 è pronta per i test”.

Ulteriori dettagli riguardo le nuove features di Enlightenment 0.21 saranno svelati durante le prossime settimane man mano che gli sviluppatori rilasciano nuove versioni alpha e beta. In particolare avremo sicuramente delle news succose durante lo svolgimento della conferenza Enlightenment Developer Days 2016, a cui gli sviluppatori saranno presenti e che si svolgerà fra il 14 ed il 16 Maggio.

Per chi volesse testare in anticipo questa nuova versione del famoso De, potete scaricare l’archivio con i sorgenti qui, mentre trovate l’annuncio completo, il changelog e qualche suggerimento per soddisfare le dipendenze in fase di compilazione a questo indirizzo.

[Fonte]

  • É complicato trovare un de all’altezza delle aspettative che unisca funzionalità, aspetto e stabilità. Tutti i de ché ho provato fino ad ora sono cose venute fuori da idee un po confuse a mio vedere e che guardano troppo al passato. Lo stesso Cinnamon non mi soddisfa lo trovo funzionale ma ancorato al passato dal quale proviene. Il de che mi stuzzica seriamente è kde 5 che a mio avviso tenta il salto in avanti cercando di distanzariare il passato, speriamo ci riesca.

    • Andrej Peribar

      gnome3 fu accusato proprio di aver rotto col passato ed essere troppo futuristico.

      Anticipando in fin dei conti (e di parecchio) i 2-1 con il touch friendly + tastiera prima (e meglio imho) di ms e di apple.

      c’è qualcosa che non torna nel tuo ragionamento 🙂

      • Sicuramente al momento tutti e dico tutti i DE, di qualsiasi distro, hanno delle pecche se usati a fondo, ovvero delle malfunzioni che ti fanno capire il perché non puoi dire in giro che tutto funzioni a dovere. Forse il ragionamento mio sembra confuso ma quanto meno basato sulla mia pelle e le prove continue che faccio alla ricerca della distro con DE da sogno. Non mi si dica Mate, Cinnamon, Budgie… Tu cosa usi? Ti soddisfa sia la distro che il DE che usi? Non ha nessun bug?

        • Andrej Peribar

          Su questo ti do ragione, in realtà avevo interpretato male il tuo pensiero.

          Pensavo discutessi di “esperienza utente vecchia” non tanto solidità.

          Il problema dei DE linux è che sono purtroppo poco finanziati e alla fine ricominciano sempre da capo senza aver concluso lo sviluppo.

          Io cmq uso GNOME mi è capitato di usare unity.

          KDE per quanto lo apprezzi, lo trovo inutilmente caotico, ma finalmente mi piacciono l’estetica pulita di plasma 5.

          De minori se non ho necessità li evito, e di norma xfce.

No more articles