Solo ieri vi ho informato della disponibilità di Manjaro 16.04 JWM e c’è già una nuova interessante notizia circa una delle distro più attuali del momento.

 E’ stato da poco rilasciato Manjaro Linux LXQt 16.04 Community Edition, ed è già disponibile per il download.

Stando alle note di rilascio, che trovate a questo indirizzo, Manjaro LXQt è basato sul kernel 4.4.4 LTS e deriva strettamente dalla versione principale di Manjaro (stable branch), include una versione a 64 bit del Chromium web browser, Mozilla Firefox ed un nuovo comodo tool che permette di catturare schermate in modo rapido e intuitivo. Questa release, come la JWM, usa il graphical installer Calamares.

manjaro-linux-lxqt

Ecco una schermata della nuovissima LXQt

-“La community è lieta di presentare questa LXQt Edition. Manjaro LXQt riesce ad essere leggero, veloce, parco nell’uso delle risorse di sistema e allo stesso tempo completo per un uso quotidiano, soprattutto in ambito multimediale”- così ha parlato Esclapion, importante sviluppatore di questa distro, attraverso le note di rilascio.

Le ultimissime versioni dei software sono presenti in questa build, che offre un ottima selezione di applicativi tra cui possiamo citare Octopi, PCManFM-Qt, GIMP, Gnumeric, qpdfview, AbiWord, SDDM, HexChat, LXImage-Qt, MPV, SMPlayer, PulseAudio, GParted, XSensors, LXTask,  Transmission-Qt, e QISOUSB. E’ inoltre presente il Manjaro Settings Manager.

Se volete provarla potete effettuare il download della distro cliccando qui. Siete inoltre invitati a farci sapere la vostra opinione nel box dei commenti!
  • SalvaJu29ro

    Però…me lo ricordavo più brutto Lxqt
    Ottimo lavoro della community di Manjaro

    • alex

      Più che altro, come è messo LXQt ora?
      comunque adesso la scarico e poi la provo…

      • ale

        sicuramente si presenta bene, per la funzionalità non so bisognerebbe avere il tempo di provarla per bene. Solo avviata per qualche minuto su VB.

      • SalvaJu29ro

        Sinceramente non l’ho mai provato

  • giovanni

    Lxqt rappresenta secondo me uno dei miglior DE in questo momento, perchè è un ottimo compromesso tra leggerezza, grafica e modularità. Lo si può usare sia con openbox, con xfwm4, con metacity, abbinandolo a compton. Personalmente lo uso con Kwin e mi trovo molto bene. Devo dire però che in manjaro non da il meglio di se, non per la distribuzione che è ottima con xfce, ma xkè la versione con lxqt è curata appunto da una sola persona e purtroppo si vede, nel senso che non è ottimizzata. Infatti personalmente lo sto usando con debian testing e risulta molto più stabile di manjaro. Fantastico.

    • Stefano

      Strano perchè Esclapion è attivo anche nel progetto lxqt nella parte sviluppo.

    • sbaragnaus

      La precedente versione era al limite del ridicolo con un tema grafico praticamente copiato da Windows 10.

  • lucapas

    A quando una Ubuntu LXQt?

  • Ktrl+S

    ma se avessi un PC un po’ vecchiotto e volessi metterci Manjaro LXQt posso poi installare qualche applicazione un po’ più spinta?
    Ad esempio la suite Libre oppure qualche programma di video editing per le foto delle vacanze, etc?
    Intendo dire: non è che con LXQt poi mi ritrovo a dovere installare tonnellate di librerie per questo genere di applicazioni?
    Come si comporta con programmi in GTK?

No more articles