Ubuntu MATE sta per rilasciare la sua prossima incarnazione Long Term Support e includerà un layout del desktop molto simile a Unity.

MATE-Unity-1

Mutiny (significa ammutinamento ma è evidente l’assonanza con Unity) è uno dei nuovi layout preconfigurati che saranno disponibili nella nuova versione di Ubuntu MATE, una derivata di Ubuntu che ha recentemente goduto di un grosso aumento di popolarità.

Nonostante si tratti solo di una opzione e il layout classico in stile Gnome 2 sarà ancora quello di default, questa scelta è quantomeno curiosa. MATE è stato concepito proprio come rimpiazzo per Gnome 2 (di cui è appunto un fork) quando Gnome 3 ha cambiato radicalmente i suoi paradigmi e Canonical ha deciso di sviluppare in prima persona il proprio desktop environment, Unity. L’utenza di Ubuntu MATE è quindi principalmente composta di persone a cui Unity, per un motivo o per l’altro, non piace.

Martin Wimpress, sviluppatore capo e maintainer del progetto Ubuntu MATE, sostiene di aver creato il layout a Novembre durante un incontro di podcaster a Londra per divertimento.

MATE ha comunque altre caratteristiche che lo rendono apprezzabile oltre al layout, come il basso utilizzo di risorse hardware e un alto livello di personalizzabilità. Chi è soddisfatto di Unity ma dispone di un computer poco potente potrebbe essere quindi attratto da questa aggiunta.

Inoltre, tutte le “applet” usate nel layout per somigliare a Unity (mate-dock-applet e topmenu-gtk) sono disponibili insieme alle altre e possono quindi essere aggiunte a qualunque layout dagli utenti senza problemi.

[Fonte]

  • XfceEvangelist

    Come rovinare Mate…

    • Chi lo sa? Vediamo che cosa succede realmente.

    • Samael

      MATE era già rovinato nel momento in cui ha deciso di forkare GNOME 2.

    • Aury88

      strano come il togliere la possibilità di configurazione alcune cose su unity venga visto come il male e allo stesso tempo venga visto come un rovinare Mate l’aggiungere delle opzioni (perchè di questo si tratta) che permettono all’utente di configurarlo in maniera differente (in questo caso con la possibilità di renderlo simile ad unity se le attiva tutte).
      onestamente in questa cosa ci vedo solo una notizia positiva…l’utente adesso è libero di usare la dock superiore e/O la barra laterale se lo desidera/lo trova utile…non è neanche obbligato a prendere o tutto o niente visto che le singole applet sono attivabili separatamente

  • Powerbit

    Gnome 2 per sempre!

  • pilgrim76

    il colmo

  • Roberto64

    MI chiedo che senso ha scopiazzare il desktop più inutile degli ultimi anni, spacciarla per un innovazione poi, certo che è stata una novità, ma in negativo, 5 passaggi per accedere al menù di sistema, se questa è innovazione!

    • Aury88

      Cosa intendi per menù di sistema?

    • Matteo Bonanomi

      Una prova di usabilità, flessibilità, semplicità

    • pier

      Perché forse Unity è la migliore shell in circolazione?

  • ange98

    Uso praticamente questa configurazione sulla maggiorparte dei DE che installo (eccezione fatta per KDE). È bello vedere che alcuni ci pensano e che sarà tra i default di una distro come Ubuntu MATE

    • Matteo Bonanomi

      Concordo. Il punto di forza di questi DE è la flessibilità… Inserire di default diverse scelte è utile per gli utenti alle prime armi. Fa capire il potenziale del DE

  • Jacopo Ben Quatrini

    se consuma deicsamente meno risorse di Unity potrei pensare di provarla. È posibile usare questo layout su debian 8 ?

    • Matteo Bonanomi

      È una cosa che qualsiasi utente smaliziato può fare su qualsiasi distro. Io ne avevo fatto uno simile con xfce, risultato carino, circa 150mb di RAM impegnati all’avvio (questo su debian 7.0).

No more articles