Oggi AMD ha rilasciato il driver Radeon Crimson Edition 16.3 (precedentemente noto come Catalyst), ma purtroppo questi driver non sono compatibili con Linux.

Nonostante in Gennaio AMD avesse promesso uno sforzo maggiore per rilasciare contemporaneamente i propri driver sia per Linux che per Windows, come avveniva qualche anno fa, pare proprio che il pinguino non sia tra i loro pensieri.

L’ultima release compatibile con Linux è l’ormai superato Radeon Crimson 15.12, rilasciato il 18 Dicembre 2015, andiamo quindi incontro ad almeno 3 mesi senza aggiornamenti da parte di AMD per il mondo Linux mentre per Windows sono già usciti diversi update.

Chiaramente il numero di clienti AMD che usa Windows è esponenzialmente maggiore rispetto a coloro che usano Linux ma sarebbe bello che anche gli utenti Linux, i quali pagano la scheda al pari degli utenti Windows, ricevessero un adeguato supporto post-vendita.
Comunque siamo abbastanza fiduciosi e speriamo che AMD rilasci presto un aggiornamento anche per Linux.

I Radeon Software Crimson Edition 16.3 supportano l’API Vulkan, successore di OpenGL e discendente di AMD Mantle. Questa API grafica a basso overhead dà agli sviluppatori maggiore controllo su efficienza, prestazioni e capacità sia delle GPU che delle CPU multi-core.

Le note di rilascio ci informano circa l’introduzione di importanti miglioramenti a livello prestazionale rispetto ai precedenti driver Crimson Edition 16.2.1. Per i gamer più incalliti riportiamo alcuni dati interessanti che mostrano come AMD abbia comunque svolto un ottimo lavoro con questi driver:

hitman-game

  • Supporto al nuovo gioco di Hitman
  • Miglioramenti prestazionali del 16% con Tomb Raider (usando la R9 Fury X, ndR)
  • miglioramenti prestazionali fino al 60% con Gears of War Ultimate Edition (usando la R9 Fury X, ndR)

[Fonte]

No more articles