Come ben sapete, Ubuntu Touch è la versione mobile di Ubuntu Desktop ed è stato sviluppato da Canonical, la quale ha deciso di portare tale sistema su un numero assai ristretto di device, fra cui il Meizu Pro 5 Ubuntu Edition ed il tablet BQ Aquaris M10, atteso al debutto proprio a partire da domani. Ovviamente, sono stati realizzati anche diversi porting per altri device, fra cui per il One Plus X e per il OnePlus One.

Come con la controparte desktop, anche Ubuntu Touch riceve spesso nuovi aggiornamenti, e proprio nel corso del mese di Aprile arriverà un nuovo update, ovvero l’Ubuntu Touch OTA-10, che come lascia già intuire il nome, verrà distribuito Over The Air.

Stando alle dichiarazioni degli sviluppatori, in particolare di Łukasz Zemczak di Canonical, l’update è in una fase finale di sviluppo e dovrebbe venir rilasciato nella prima metà del mese di Aprile.

OnePlus One Ubuntu Touch

Fra le novità introdotte, troveremo una Dash rivista, specie per i tablet, oltre al supporto alle tastiere fisiche ed alla modalità desktop.

Non mancheranno anche i bugfix, fra cui, ad esempio, quello legato al Pairing Bluetooth nelle impostazioni di sistema, seguito da un corposo aggiornamento per il browser e da un miglior supporto per Google Maps, oltre a tanti altri aspetti minoritari.

Si profila dunque un Aprile interessantissimo per quei pochi possessori di device basati su questo OS, viste le novità in arrivo.

[Fonte]

  • Pochi????.. Noi siamo tantissimiiiiiiiii…w ubuntu

    • Raffa

      Come ti ci trovi con ubuntu touch? É utilizzabile come smartphone principale? Sono veramente tentato, perche ubuntu mi piace proprio

      • Aury88

        il so è ben funzionante (anche se non è ottimizzato, ma ci stanno lavorando); il problema sono le app. quali ti servono?

        • Raffa

          Sono uno studente universitario quindi utilizzo molti file pdf/office, whatsapp, e tanta navigazione in internet! Quello che mi interessa di più é la gestione dei file (scaricare da internet e sincronizzazione con un cloud) e una buona autonomia!! Quali sono i device che supportano la convergenza? Ultimamente stavo valutando il nexus 4 proprio per questo fattore! Che lei sappia come funziona?

          • Aury88

            allora detto in poche parole non c’è whatsapp, non c’è office (se intendi microsoft) mentre libreoffice è utilizzabile solo in modalità desk e questo esclude un po’ tutti gli smartphone (tranne appunto il nexus4). dipende cosa intendi per scaricare e sincronizzare. puoi fare il download di tutti i tipi di file da internet, ma attualmente l’unico storage cloud supportato è Gdriver, la sincronizzazione automatica non so se c’è.

            per la 16.10 probabilmente sarà possibile installare il client dropbox, forse è già possibile al momento attuale ma non l’ho mai visto quindi non voglio consigliarti male.
            a mio avviso per il tuo utilizzo, molto incentrato sulla gestione di file/dati non conviene ma non ho modo di darti esperienze dirette

          • gabriele tesio

            Molti file tipi di file li può leggere il visualizzatore di documenti, usa il toolkit di libreoffice per leggere i file ad esempio .odt, per i file di word non saprei, bisogna vedere se questo toolkit ne include il supporto (non ho provato ad aprire alcun file di word, se mi capita provo).

            Un client per dropbox c’è, udropcabin (ma non è ufficiale).

            Libreoffice si può lanciare anche da uno smartphone senza usare la modalità desktop, viene lanciato a schermo intero (ovviamente non è di facile utilizzo ma magari se devi solo correggere due errori di battitura puoi anche farcela).
            La sincronizzazione automatica non c’è ovunque, io c’è l’ho solo per i contatti (li carica sull’account google) forse c’è anche per gli eventi del calendario ma non ho notato.

            Una forma di convergenza è in via di sviluppo per tutti i dispositivi, ovvero l’utilizzo di miracast (o aethercast o chromecast, nomi diversi per indicare la stessa cosa).

            L’autonomia è buona, sui dispositivi ufficiali si è notato una durata maggiore rispetto alla controparte android (ma può variare molto dopo ogni aggiornamento, per via di nuovi bug o per la risoluzione di altri).

            Whatsapp non c’è e al giorno d’oggi non c’è nessun modo per sapere se mai e quando ci sarà.

            Si può installare qualsiasi app compilata per arm su qualsiasi dispositivo con la seguente procedura (attualmente sconsigliata se si cerca un utilizzo stabile perché ti esclude dalla ricezioni degli aggiornamenti OTA e può causare problemi per altri motivi, stanno lavorando per trovare una soluzione affidabile):
            – Si rende il file system read-write (di base è read-only)
            – Si installa xmir
            – Si installa l’app desiderata da terminale con apt-get
            – Si modifica il file .desktop per farlo riconoscere dallo scope per le app e per lanciare il programma usando xmir

            Quindi @disqus_utPb6Ej9Od:disqus dato che immagino whatsapp sia una necessità notevole per te, e anche perché ci sono molti bug, te lo sconsiglio. A meno che non ti interessi seguire lo sviluppo da vicino, come a me. Io sono uno studente al politecnico di torino, e tutti i file che mi è capitato di aprire li ha aperti (però erano tutti pdf), le mail le manda, gli sms pure, fa chiamate, ho abbastanza contatti su telegram quindi posso ignorare whatsapp (non l’ho più usato da oramai 8 mesi). e su internet va senza problemi degni di nota. Io sono soddisfatto (ho un meizu mx4) però tu se hai anche solo un dubbio, anche molto piccolo, non prenderlo, o sei completamente sicuro della tua scelta e sai accettare cosa comporta, oppure è ancora troppo acerbo.

          • Aury88

            quando a parlato di office immagino intendesse la realizzazione di documenti, non solo la loro consultazione…quando parlavo solo di modalità desk intendevo dal punto di vista dell’usabilità…è chiaro, puoi forzare qualsiasi programma ad avviarsi comunque a prescindere dal sistema di input/output, il problema è che è un pain in the ass usarlo nello smartphone 😛
            ottimo per dropbox, non lo sapevo…c’è anche MEGA? (le api per il client sono opensource)
            confermo che whatsapp è il punto più critico per l’acquisto di uno smartphone UT.
            @Gabriele T.: si può già copiare negli appunti il testo nel browser (non solo l’URL)? l’ultima volta che mi sono informato avevo capito non fosse ancora possibile :-/

          • gabriele tesio

            No, non si può ancora copiare il testo delle pagine (mi pare che da questa nuova ota si potrà, quindi ancora 1-2 settimane, ma non ne sono certo), e purtroppo mega non ce (e non sono a conoscenza di qualcuno che stia realizzando l’app, ma potrebbe essermi sfuggito, forse su xda developers c’è scritto qualcosa, darò uno sguardo).
            Comunque se vuoi guardare il parco app attualmente disponibile c’è il sito uappexplorer che le lista tutte quante.

          • Raffa

            Ok grazie mille dei consigli!! Per WhatsApp potrei usare telegram ma la gestione di file Office é fondamentale (sia con che senza microsoft), comunque aspetterò ancora un po ma in un futuro credo proprio di volerlo provare! Mi piace questa idea degli scopes…

      • Molto bello su Meizu ma veramente giovane. La cosa più dura sono ancora i LAG molto fastidiosi. Mettici un parco app ancora che lascia a desiderare… uumm ancora non lo consiglierei…

  • Red/

    Sono interessato al tablet BQ Aquris M10. Con questo modello di tablet sarà possibile installarsi sia ubuntu che android se uno volesse cambiare?
    Sempre che sia disponibile da scaricare la versione di ubuntu per questo tablet…
    (Se non ci saranno dei blocchi che non permettono di installare un sistema operativo differente da quello con coi si é acquistato il tablet.)
    Inoltre, secondo voi, c’é la possibilità di usare la versione di ubuntu dedicata a questo tablet come livecd? Se si mi piacerebbe mettere su chiavetta usb il sistema operativo e poterlo usare anche come livecd, come già faccio col pc.
    Mi piacerebbe anche sapere se la stessa cosa si potrà fare per gli smartphone che prevedono ubuntu come possibilità, cioè scaricare da internet il sistema operativo ubuntu per telefono e reinstallarlo.

    • gabriele tesio

      Fin’ora non ci sono stati problemi nel passare da ubuntu ad android e viceversa sui dispositivi bq.

      Sì, puoi scaricare la iso specifica per questo tablet, mia che andando alla pagina ”supported devices” della wiki puoi trovare il link all’iso specifica, e dal sito di bq, o forse tramite l’assistenza, dovrebbe essere possibile scaricare la versione di android usata da loro.

      Non direi che si possa usare la versione di questo tablet per livecd, proprio perché è specifica e perché è arm, quindi non puoi farla girare su un pc comune, però è disponibile le iso per desktop (mi pare sia “desktop-next” a meno che non abbiano cambiato nome, comunque ha molti problemi, per cui non partire col premesso che, anche se è una live, puoi pacioccarci un po senza incappare in problemi grossi).

      Puoi scaricare l’iso per arm di ubuntu “touch” e fare il port per qualsiasi dispositivo, ma c’è un problema, ARM non ha veri e propri standard interni (non ancora) il che comporta moltissimi bug, quindi se lo installi su un dispositivo a caso, puoi stare certo che o non funziona proprio, oppure molte cose non funzionano (fotocamera, wifi, magari anche la rete mobile) per via della mancanza di driver e della standardizzazione citata sopra.

      Sul sito ”ubuports” e sempre sulla wiki, puoi vedere su quali device la comunità sta lavorando e a che punto sono col funzionamento, ad oggi, i device che funzionano meglio e che non sono ufficialmente sviluppati da canonical sono il nexus 5, il nexus 10 e il oneplus one, e altri sono in via di sviluppo.

  • Mich. Gio.

    Senza applicazioni Fitness tipo Strava o Endomondo, non ha senso per me passare a Ubuntu sullo smartphone :

No more articles