[GUIDA] come cambiare i DNS su Linux.

14
1055
dns-logo

DNS è l’acronimo di Domain Name System. Il sistema costituisce, in un certo senso, la “rubrica del Web” che organizza e identifica i domini. Mentre in una rubrica un nome quale “Pizzeria Da Mirko” viene tradotto nel numero di telefono corrispondente, il DNS traduce un indirizzo web quale “www.lffl.org” nell’indirizzo IP fisico, quale “xx.xxx.xxx.xxx” del computer che ospita tale sito.

Il sistema DNS quindi, entrando un po’ nei dettagli, è utilizzato per la risoluzione di nomi dei nodi della rete in indirizzi IP e viceversa. Ad ogni dominio o nodo corrisponde un nameserver, che conserva un database con le informazioni di alcuni domini dei quali è il diretto responsabile e si rivolge ai nodi successivi quando deve trovare informazioni che appartengono ad altri domini. In parole più semplici, non è altro che un server al quale il nostro browser si rivolge ogni volta che si naviga su Internet. Digitando un URL il browser chiama il servizio DNS impostato nel  Protocollo TCP-IP affinché lo traduca in un IP che serve a raggiungere il computer di destinazione.

dns-spiegazione
Ecco uno schema riassuntivo.

Ora vi chiederete: perchè cambiare DNS?

Il motivo principale è legato a frequenti problemi di connessione, legati ai DNS del provider. Per questo noi di lffl abbiamo deciso di creare una guida per spiegarvi come impostarli o cambiarli in Linux Ubuntu e derivate.

Procedimento:

    1. Aprire il terminale
    2. Digitare il seguente comando: sudo nano /etc/resolv.conf
    3. Ora andiamo a modificare il file “resolv.conf“, che contiene le informazioni di rete.
    4.  Inserire o sostituire gli attuali nameserver con: nameserver 8.8.4.4, nameserver 37.235.1.174 (NOTA: il primo è un DNS Google il secondo un Free Dns)
    5. Salviamo cliccando su “CTRL + X” e poi “S

Nota: Potrebbe capitare che al riavvio del sistema il Network Manager rimuova i DNS impostati precedentemente e vada a reimpostare quelli predefiniti.

Per andare a verificare la situazione dovete fare click sull’applet di Network Manager e scegliere l’opzione “Informazioni di Connessione“. Se Il Network Manager avesse effettivamente reimpostato i DNS che volevate cambiare non preoccupatevi: è possibile modificare il dhclient in modo tale da impedire al Network Manager di reimpostare i DNS predefiniti. Vediamo come fare:

  • Aprire il terminale e digitare: sudo nano /etc/dhcp/dhclient.conf
  • Cercare la riga “#prepend domain-name-servers 127.0.0.1
  • Sostituirla con la seguente riga di codice: prepend domain-name-servers 8.8.4.4, 37.235.1.174;
  • Salviamo cliccando su “CTRL + X” e poi “S“.

Questo è tutto, ora, se avete seguito meticolosamente la guida, dovreste aver impostato correttamente i nuovi DNS! Nel caso riscontraste qualche problema non esitate a sottoporcelo nel box dei commenti sottostante!