Cinnamon è un desktop environment basato interamente sulle librerie GTK+ nato come fork di GNOME Shell, cuore dell’ambiente desktop GNOME 3, con lo scopo di fornire agli utenti della nota distribuzione “Linux Mint” un’esperienza utente più simile a quella del collaudato GNOME 2 pur utilizzando la tecnologia della innovativa versione 3.

L’ideatore è Clement Lefebvre, developer nel progetto Linux Mint, ed è diventato l’ambiente grafico predefinito della distribuzione a partire dalla versione 13 insieme a MATE, fork di GNOME 2.XX.

cinnamon

Cinnamon in tutto il suo splendore.

Con Cinnamon è proseguita la consuetudine da parte del team di sviluppatori di Linux Mint di intitolare i progetti software con nomi che si riferiscono a erbe e spezie. Dopo la menta della distribuzione derivata da Ubuntu, è stato utilizzato il nome inglese della cannella (cinnamon, appunto) per il nuovo ambiente grafico.

Il desktop environment è stato aggiornato proprio ieri, 29 Marzo 2016, alla versione 2.8.8, una piccola maintenance release già atterrata nelle repo di Linux Mint 17.3 “Rosa”, ultima versione stabile del progetto Ubuntu-based.

Stando al changelog disponibile su GitHub, sembra che sia stata risolta una sola problematica riguardo l’uso degli screensaver. Problema che fra l’altro si era già presentato nella release precedente.

Cinnamon 2.8.8 è già disponibile per il download e siete pertanto invitati ad effettuare l’aggiornamento al più presto possibile.

NOTA: su richiesta di alcuni utenti aggiungiamo il link diretto al download, al quale si poteva comunque accedere dalla fonte. Fate attenzione: dovete scaricare il file tar.gz affinchè il download vada a buon fine.

  • sbaragnaus

    Cinnamon è interessante, ma Linux Mint, in qualsiasi salsa, non riesco a mandarlo giù a causa di pacchetti molto obsoleti. Tuttavia l’ho installato su alcune macchine dove c’erano delle versioni vetuste di Windows (come Vista) con soddisfazione per gli utilizzatori.

    • idem, cinnamon mi piace anche se ho glitch in alt-tab e exposè con le applicazioni CSD di gnome, però mint mi fa schifo, i temi di default sono obsoleti e orribili, inoltre ora che ha solo una versione basata su ubuntu LTS è decisamente troppo vecchia per essere usata quotidianamente

      • SalvaJu29ro

        Beh per usarla quotidianamente direi che va benissimo, perchè chi lo usa ignorando cosa c’è sotto un sistema e le sue applicazioni lo usa e basta senza pensare al fatto che sia obsoleto o no
        D’altronde, c’è chi utilizza ancora XP
        Comunque anche a me sa di vecchio

        • si certo.. ho omesso che parlavo per me, per le mie abitudini e le mie esigenze non è concepibile avere software vecchi di 2 anni

          • SalvaJu29ro

            Anche a me da fastidio 😀

          • Prof

            È da un po’ che non mi informo e sto usando Mint da un bel po’ ormai… Ma voi che distro consigliereste?

          • gabriele tesio

            Dipende da quanto ”in là” ti vuoi spingere, se hai tempo e voglia puoi benissimo provare ad usare chessò, arch.
            Se vuoi provare un po a vedere com’è unity ora ti consiglieri ubuntu 16.04 (quando sarà ufficialmente rilasciato), se vuoi provare i vari DE senza allontanarti troppo da Ubuntu/Debian ti direi o una derivata di ubuntu (possibilmente sempre le nuove 16.04, perché ci hanno lavorato sopra moltissimo per renderle il più stabili possibile) o debian stesso, altrimenti se vuoi spingerti un po più in la senza esagerare penso che per potrei consigliarti OpenSuse, Manjaro o Fedora

          • sbaragnaus

            Io consiglierei Manjaro a chi già conosce Gnu/Linux e vuole avere pacchetti aggiornati. Rispetto ad Arch ha alcuni aspetti più semplici.

            Su un portatile che utilizzo per lavoro, sul quale voglio stare meno dietro agli aggiornamenti, sto usando con soddisfazione Xubuntu: leggero e funzionale.

          • Io ho Mint 17.3 ma sinceramente ho software recente… Com’è sto fatto? Ahahah

      • Matteo Gatti

        opinione personale: mint è OBSOLETO. Cinnamon invece, tutto sommato, è più che buono .

      • Errato…

  • Luky

    Cinnamon secondo me ha grosse potenzialità ma alcuni grossi bug e problemi.
    La transizione del blocco schermo è assolutamente bruttissimo, oltre a questo ho avuto diversi bug nel quale non si sbloccava proprio ma a pressione di qualsiasi tasto avevo artefatti su schermo senza nessuna ulteriore risposta. Ho dovuto riavviare la sessione, e non è la prima volta che succede.

    • Io non lo so cosa hai provato ma nei miei pc non moto problemi che segnali…

      • Luky

        Io sì, e oltre a questo usandolo con lightdm su certi notebook c’è un bug che resetta lo sfondo e sfarfalla contemporaneamente per un secondo.

    • iacopo93

      anche a me qualche volta capitava un bug simile: quando si bloccava e dopo molto tempo lo volevo sbloccare esso non prendeva la password per lo sblocco 🙁
      credo sia l’unico bug grave che io abbia mai riscontrato in cinnamon, però è da un po’ che non mi accade (utilizzo poco il portatile ormai)

      per il resto non ho mai avuto grandi problemi…anzi mi sembra il linux più stabile, lo consiglio sempre a chi si avvicina per la prima volta a questo mondo;

  • Mes3boy

    ho scaricato il file tar.gz, adesso come faccio ad installarlo? 🙂

  • iacopo93

    Io ho dei problemi con le icone di stato nella barra di Cinnamon (lm 17.3): tipo dropbox, update manager e compagnia!
    Qualcuno ha il mio stesso problema?
    questo mi capita solo con l’ultima relase, la 17.3, con la precendenti non ho mai avuto problemi di questo tipo
    Per ora sono tornato alla 17.2, ma se si potesse aggiornare evitando questo problema, sarei contento 🙂

    • Inverno 72

      Ciao, se ti riferisci ai comportamenti strani delle icone, tipo spostamenti e/o sparizioni, anch’io. Ho postato anche nel forum italiano, ma per adesso senza soluzioni.

      • iacopo93

        Io mi riferisco alle icone nella barra di mint (dove ci sta l’ora e tutto il resto)…si mi riferisco a quelle 🙂

  • Pingback: Ultime Notizie Linux Tecnologia | Appunti Di Linux()

  • tuscolano

    Software “VECCHI” tipo quali ???????
    Aggiungendo i PPA ufficiali di Libreoffice, FFMPEG, Openshot, Kdenlive… ecc cosa ha di vessio??!!!!

    • gabriele tesio

      Beh i ppa servono proprio a sostituire il sostiture il software vecchio con quellp più recente…

  • rico

    Sarà vecchio o brutto (basta cambiare tema), ma Cinnamon mi permette di fare un pò di tutto con due clic di mouse, un menu contestuale completo, basso consumo di ram, ed è reattivo come Gnome.
    Si è bloccato solo una volta e ho riavviato il PC, ma dovrebbe funzionare Ctrl+Alt+Esc per riavviare solo Cinnamon senza perdere nulla.
    Però la versione 2.8.8 è ancora instabile (romeo), meglio aspettare.

  • McLoy81

    Software obsoleti e vecchi? Ma dove? Ci sono molti + aggiornamenti che in ubuntu …oltre a quelli di ubuntu stesso! Kernel vecchi forse? Dal gestore agg. Ti installi quelli + recenti. Poi non saranno mica i temi di default che fanno la qualità di un OS? Poi chiaro, se siete abituati a reinstallare ogni 6 mesi x avere qualche bel tema in più piuttosto che gli obsoleti aggiornamenti lts….fate voi.

    • gabriele tesio

      Guarda io non uso mint (ubuntu 14.04 lts e 15.10) quindi non conosco lo stato delle cose, però in generale posso dire che il fatto che ci siano tanti aggiornamenti non é una cosa positiva a priori, certo possono essere nuove funzionalità, ma molto probabilmente sono bugfix, e se ci sono molti bugfix (cosa positiva) vuol dire che ci sono molti bug (cosa negativa).

      • Se ci sono aggiornamenti vuol dire che dietro ci stanno gli sviluppatori a prescindere da bugs e nuove funzionalità.

        • gabriele tesio

          Certo, non ho mai tentato di dire il contrario.

      • McLoy81

        Gli aggiornamenti non sono solo o sempre bugfix… Esistono anche nuove funzionalità, compatibilità , sicurezza etc….

      • McLoy81

        Cmq nello specifico mint ha + agg. Perché si aggiorna app personalizzate mint + app ubuntu… Tutto qui.

    • Io reinstallo molto più spesso dei 6 mesi…

      • McLoy81

        Una volta anch’io…. Smanettavo, personalizzavo, cambiavo distro spesso cercando la mia (dopo l’arrivo di unity)e c’erano spesso modifiche sostanziali tra vari rilasci (ubuntu esempio) ora da mint 17 ho trovato la pace…. Tu come mai così spesso?

        • Come te alla ricerca della distro perfetta da diversi anni per ciò che mi può servire, spaziando tra Mint, Ubuntu Gnome, Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Vojager, OpenSuse, Apricity, Elementary, Lite, Fedora e tanti altri per poi alla fine ritrovarmi a Mint 17.3 ed essere molto soddisfatto. Proprio pochi giorni fa ho deciso che questa sarà, NUOVAMENTE, la mia distro perfetta, rimango solo in attesa della versione 18. Posso ritenermi soddisfatto di aver cercato e provato moltissime distro valutandone attentamente le funzionalità sulla mia pelle utilzzandole in ambiente di lavoro perchè se avessi ascoltato qua e la i vari commenti non avrei mai capito quale distro sarebbe stata quella giusta per me senza decidere in base alle mode…

  • Inverno 72

    Scusate, ma come si aggiorna tramite repo? Perché non mi visualizza l’aggiornamento?

    • SalvaJu29ro

      Su Linux Mint 17.3 dovrebbe arrivare tramite i normali aggiornamenti, senza aggiungere nessun PPA

No more articles