Dopo aver finalmente rilasciato i driver Linux basati sulle API Vulkan, AMD sembra voler premere il piede sull’acceleratore, visto che proprio nella giornata di ieri il Chipmaker ha rilasciato i primi codici sorgenti per le prossime GPU Polaris, attese al debutto nei prossimi mesi, in particolare nel corso dell’estate 2016.

Al momento sono state rese disponibili ben 52 Kernel Patch per i driver AMDGPU DRM delle GPU Polaris, i quali includono il supporto all’UVD video decoding, alla gestione dei consumi energetici, al VCE ed ai display.

amd-radeon-logo_t-1

Il Baffin iniziale include i seguenti PCI IDs: 0x67E0, 0x67E1, 0x67E8, 0x67E9, 0x7EB, e 0x7FF. Gli Ellesmere IDs, invece, sono 0x67C0 e 0x67DF.

E’ sicuramente un ottima notizia vedere come fra le prime patch disponibili vi siano proprio quelle dedicate alla gestione dei consumi energetici, il che lascia ben sperare rispetto a quanto accaduto con la vecchia generazione di GPU GCN, rilasciate in passato.

Sfortunatamente però, è già troppo tardi per vedere l’inclusione del supporto alle GPU Polaris sul kernel Linux 4.6, che molto probabilmente saranno inglobate nel futuro Linux 4.7.

Questi primi sorgenti della GPU Polaris possono essere reperiti al seguente indirizzo, dove troverete ben 67000 righe di codice relative al kernel.

[Fonte]

 

  • dai AMD ora inizia a supportare al meglio le tue gpu e le tue APU, dandoci driver stabili, privi di problemi e performanti.

  • Massimo A. Carofano

    Mi pare che sia nVidia che AMD si siano attivate molto lato Linux, diversamente da mesi fa in cui Windows era prerogativa assoluta..Il tutto ci fa ben sperare, dato che se si raggiungesse la parità di prestazioni tra Win e GNU/Linux si avrebbe realmente la possibilità di scelta anche in ambiente Desktop (attualmente chi vuole giocare ha come minimo un dual boot, se non un PC dedicato)..

No more articles