Rilasciato GNOME 3.18, le novità

4
122
I developer GNOME hanno rilasciato la nuova versione 3.18. Ecco le principali novità

GNOME 3.18
Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile la versione stabile di GNOME 3.18, nuovo ed importante aggiornamento che rende ancora più stabile e completo il famoso ambiente desktop open source. GNOME 3.18 include importanti novità a partire dalle ottimizzazioni riguardanti il supporto per il nuovo server grafico Wayland, migliora anche il supporto per display touch (con una semplice selezione e modifica del testo) e sensori di luce ambientale. Importante novità inclusa in GNOME 3.18 riguarda il supporto per Google Drive, funzionalità che consente di accedere e operare nei file presenti nello spazio web di BigG. Con GNOME 3.18 gli sviluppatori hanno migliorato il file manager Nautilus il quale include diverse ottimizzazioni riguardanti la ricerca e il nuovo collegamento per accedere ai contenuti collegati al pc localmente o da remoto.

Migliora anche la rinominazione di file e creazione di nuove directory grazie a nuove finestre di dialogo integrate nel file manager.
Da notare inoltre il nuovo collegamento nella barra degli strumenti di Nautilus 3.18 che ci consente di consultare l’avanzamento della copia o spostamento dei vari file e directory.

Nautilus 3.18

Con GNOME Software 3.18 oltre a varie correzioni di bug troviamo il supporto per aggiornare o installare vari firmware.

GNOME Software - Update

Ecco un video che ci descrive le principali novità incluse in GNOME 3.18:

GNOME 3.18 sarà di default in Fedora 23 e sarà presto disponibile nei repository ufficiali di Arch Linux. Potremo installarlo in Ubuntu GNOME 15.10 grazie ai PPA GNOME3 Staging.

Possiamo inoltre testare / installare GNOME 3.18 grazie alla ISO GNOME Next basata su openSUSE.

Note di rilascio GNOME 3.18
Home GNOME