Vi segnaliamo un’interessante video che mette a confronto GIMP con Adobe Photoshop. Qual’è il migliore?

GIMP VS Photoshop
Gli ultimi aggiornamenti di GIMP hanno reso l’editor d’immagini open source multi-piattaforma sempre più completo e funzionale. Caratteristiche che rendono GIMP una delle migliori alternative a software di foto ritocco professionali come ad esempio il famoso Adobe Photoshop.
Molti utenti si chiedono se davvero GIMP può essere o meno una valida alternativa ad Photoshop, soluzione che (oltre ad essere gratuita) fornisce caratteristiche davvero molto simili al software proprietario di Adobe.
A mettere a confronto GIMP con Adobe Photoshop ci pensa GioDesign666 con un’interessante video da poco pubblicato su YouTube.

Ecco il video Gimp vs Photoshop realizzato da GioDesign666

Visto il video e conoscendo i due software, Photoshop è davvero il migliore ? a voi il vostro parere a riguardo.

  • TopoRuggente

    Promettente, ma gli autori stessi sul sito lo dichiarano abbastanza “crudo”

  • Anonimo

    Io l’ho installato da quasi 2 settimane ma non riesco ad avviarlo, va sempre in errore. Rivece però spesso aggiornamenti, speriamo che aumentino la stabilità e compatibilità perchè sembra molto promettente.

  • Gabriele Castagneti

    Se vi va c’è anche Fish Shell, un po’ più stabile.

  • TopoRuggente

    Alcune cose potrebbero anche essere utili, ma altre ho i miei dubbi.

    L’auto completamento alle volte diventa una rottura, quando si ostina a proporti il comando che non ti serve, sarebbe differente se avesse un sistema di creare una “classifica” a seconda della frequenza di uso.
    Il semantic text menu (almeno come da esempio) credo sia inutile, i comandi linux hanno sempre nomi brevi da scrivere.

  • Luca Cavallaro

    GTK2? c’è un modo per togliere la barra dei menu?

  • Marco Valerio

    gentile roberto io vorrei sapere se hai un compilatore automatico per i tuoi “articoli”…

    partendo da questo:

    “Final Term è un completo, funzionale e leggero emulatore di terminale in grado d’integrare moltissime funzionalità”

    se scrivi che è completo, funzionale e leggero mi aspetto che, oltre al fatto che tu l’abbia veramente provato, sia un software maturo dal punto di vista dello sviluppo, che funzioni bene e che sia non troppo avido di risorse.

    installandolo invece si evince che è pesante, ancora in fase di sviluppo (come dice lo stesso sviluppatore) e ha ancora diversi problemi.

    a questo punto mi domando: non faresti più bella figura a scrivere un “articolo” più corto ma anche più veritiero? qualcosa come “vi segnalo questo terminale, è ancora in fase di sviluppo, NON L’HO PROVATO ma secondo me promette bene”.

  • Andrea Campo

    a me non sembra male

  • EnricoD

    “non è stupidità”
    “selfie di merda”
    e hai citato ff7
    +1^1000

  • EnricoD

    “non è stupidità”
    “per togliere gli occhi rossi ai tuoi selfie di bip”
    e hai citato ff7 con il mitico Barrett
    +1000

  • Maudit

    E’ meglio Gimp o Photoshop?
    La risposta è semplice. E’ meglio Krita.
    Membro di Kfanbase

    • Vero sul piano del disegno/pittura digitale, sopratutto per quanto riguarda la velocità di sviluppo, quando gimp sarà alla 3.2, krita starà almeno alla 3.6 se non più avanti, e per allora potrebbe aver già eguagliato il paint tool sai di oggi, però krita a differenza di gimp ha un’associazione no profit a sostenerlo, gimp no, ed è un peccato

      • ekkekkk

        il numero di versione conta come il due di picche a briscola.
        Puoi avanzare di una versione ed introdurre 50 nuove caratteristiche, come avanzare di 10 versioni con solo una caratteristica a volta, quindi solo 10 in totale, ergo non conta na cippa ….

        • Vero, vedasi l’esempio di inkscape o del kernel linux, però è anche vero penso, che sta’ al team di sviluppo rendere coerente e proporzionale il numero di versione, e guardatelo da te, il team di krita ci riesce veramente bene ed un confronto abbastanza simmetrico con gimp lo si può anche azzardare, vedrai in futuro se non lo supererà nettamente sul piano del disegno raster, mentre penso che sia giusto avere un programma concentrato nella manipolazione ecco, vedrei bene se fossero complementari krita e gimp se solo quest’ultimo non fosse così lento nello sviluppo

    • Leonardo

      al momento lo trovo semi-inutilizzabile, seriamente, certe volte faccio fatica a ritagliarci un’immagine, poco stabile e molto poco accessibile, l’interfaccia fa seriamente bestemmiare

  • NerdissimoPC

    Bellissimo video. Trovo che abbia ragione in tutto. 🙂

  • etc_init_d

    la torretta di portal che dice “i’m different” <3

  • Ocelot

    Ovviamente Photoshop a livelli alti è migliore ma nessuno supporta la pittura digitale meglio di notepad.

  • Non mi sorprenderebbe se tra una decina d’anni, nel panorama floss, si smetterà di parlare di gimp in favore di krita che ha un ritmo di sviluppo più sostenuto di gimp, potrebbe, forse, anche superare in popolarità il blasonato paint tool sai un giorno neanche troppo lontano

    • lucapas

      Ma si porta appresso le librerie KDE? Perché in tal caso non sarà mai popolare!

      • Perché non sarà mai popolare se si porta appresso qualche libreria kde? comunque non saprei dirti, è probabile dato che è un programma della kde community, comunque c’è il sito www . krita . org (unire gli spazi)

        • Samael

          Per lo stesso motivo per il quale l’ambiente Qt è sempre stato relegato per lo più a KDE4 e i progetti presenti su Qt-Apps hanno sempre avuto meno popolarità delle controparti GTK+: perché quasi nessuno si voleva tirare dietro centinaia di MB tra kdelibs4 e dipendenze varie solo per avere un software la cui controparte GTK+ occupava tre volte meno.

          Solo chi usava KDE4 non aveva problemi, per ovvi motivi.

          D’altronde, KDE Frameworks 5 è nato proprio per questo: per permettere lo sviluppo di applicazioni Qt senza che esse richiedano svariati MB di roba inutile.

          Ed è sempre questo il motivo per il quale su GTK+ c’è sempre stata più varietà di GUI: GNOME, XFCE, LXDE…
          Perché era facile creare applicazioni che non dipendessero da tutto GNOME.
          E difatti se vuoi un desktop minimale con un qualche WM, ancora oggi qualche applicazione leggera e indipendente in GTK+2 la trovi.
          Un esempio banale: gcolor2, che io uso un sacco per ottenere l’HTML dei colori da usare su dwm.
          O il glorioso lxappearance che penso chiunque abbia usato su di un WM per gestire l’aspetto delle applicazioni GTK+.

          Sembra una cosa da poco, ma sono stati proprio questi i motivi per il quale Qt fuori da KDE è stato ignorato per anni, oltre al fatto che il tema GTK+ lo si personalizzava più facilmente.

  • 😀
    simpatico GioDesign !!!

  • Kib

    Ora scusate ma “che ca***o di video è?” utilità pari a zero (su questo blog intendo).
    Ora ne faccio uno su MS Office vs LibreOffice e invio il link.

    • Ocelot

      Magari gli fa simpatia lo youtuber (avrà seguito qualche tutorial) e l’ha voluto ricambiare in qualche modo…

    • Silvio Arnone

      Procedi 🙂 che se al “padrone di casa” piace e lo pubblica, io lo guardo volentieri

    • Bik

      MSO 2003 vs LO 5 lo vorrei vedere anche io.

  • Roberto Tamburrino

    in parte sono d’accordo ! ma Gimp e come il software open sorce è in evoluzione e non dico che arrivino allo stesso livello che semi professionale un giorno potrà diventarlo ! già la prossima versione avrà più profondità di colore …

  • ekkekkk

    L’importante è il *manico*, se sai fare cose con PS fai pure con GIMP (dopo averlo imparato) e viceversa.
    Poi roba da dinosauri, siamo rimasti in 10 ad usare il PC e ci scanniamo su ste menate? LOL
    Ormai tutti col cellu a far foto + filtri a SPAMMARE il webbbe!!!
    Altro che PS vs GIMP.
    Ho usato PS dalla versione 3 su floppy per anni professionalmente.
    Ora uso gimp da anni a casa e vivo benissimo.
    Ma usa quel che ti pare, no?!
    Video molto divertente, accento veneto a parte … lol

  • .

    alla parola stupidità l immagine del trota …

  • ottone

    sinceramente preferisco i video di zeb89

  • Carlo

    AHahaha, manco più ‘sti articoli fanno parlare di linux o alzano i click nei blog… non c’è più niente da dire. Le novità sono finite ragazzi.

  • Danilo

    Il tizio del video ha ragione al 900% e aggiungo anche che se uno vuole sistemare le proprie foto e vuole usare roba adobe (sopratutto se si vogliono gestire file RAW senza smadonnare) c’è Lightroom che costa un cento euro… Il vero motivo secondo me per cui tutti continuano a crackare PS è solo uno i tutorial, per PS se ne trovano a palate, lightroom un pò meno Gimp è un mezzo deserto, Krita un vero e proprio deserto.

    • Ringo

      La “gggente” cracca Photoshop perché fa figo averlo sul PC, come Autocad e MSOffice. Oggi come vent’anni fa. Non è cambiato nulla.

      • esatto.. anche io ho sempre detto cio… la gente cracka photoshop anche se poi non lo userà mai… ma semplicemente per poter dire che ha l’ultima versione di photoshop nel pc

        • ilcampione

          che poi non è che lo craccano loro…. leggono una “banale” fuida sul web. Non penso che nessuno si possa definire un genio perchè riesce a seguire delle istruzioni passo passo, altrimenti siamo tutti Bill Gates

          • mi è anche capitato di vedere casi in cui i venditori di pc hanno forinuto all’acquirente photoshop crackato…

          • Luca Cavedale

            e non solo photoshop 😛 ( qui in sicilia come gia ribadito qui su lffl si divertivano a togliere linux dai pc per metterci win 7 , 8 crakkato)

  • Antonio

    Ps di qua, Ps di là… tutti hanno dimenticato PhotoImpact? [Progetto interrotto e svenduto dalla Corel sotto vari nomi] Se solo GIMP o Krita prendessero metà della facilità d’uso che aveva PI (in visione moderna) con tutte quelle live operations a portata di mano, schiaccerebbero tutta la concorrenza come un carrarmato e nessuno più starebbe a fare confronti (penso) inutili come questo.

  • Idntfllow

    Il video va accompagnato con un bel ansiolitico

  • NetPaolo

    Photoshop è una di quelle Killer App che mi tiene su Mac… perchè? semplice GIMP non ha gli effetti in tempo reale (oppure vanno lentissimi!) e soprattutto non ha gli “EFFETTI DI LIVELLO” in tempo reale….

  • Personalmente ho cercato di imparare a utilizzare Gimp al meglio. Il problema più grande è che mancano delle azioni che con PS si eseguono in pochi click.
    Provate a mettere un contorno ad un testo con Gimp e poi fatelo con PS…
    Io sono favorevolissimo all’open ma su Gimp c’è da lavorare parecchio per renderlo davvero un concorrente di altri prodotti.
    Lo stesso discorso vale per Libreoffice; è necessaria un’implementazione per renderlo competitivo! MS Office cresce e cambia mentre gli altri progetti open sembra che stiano fermi a guardare.

    • ilcampione

      Non credo che tu conosca bene Libreoffice… lo sviluppo che ha avuto libre negli utlimi anni, non è nemmeno paragonabile alla staticità di office.
      Su gimp non saprei dirti, non uno PS, però……

      In ogni caso Gimp è per un uso più pensato per tutti, Ps per i professionisti, se poi pensiamo ancora che Craccare un software non sia un problema, allora abbiamo un Problema

      • Straquoto. Infatti Photoshop devo per forza usarlo nella grafica pubblicitaria e GIMP non rispetta gli standard richiesti.

    • Sono d’accordissimo con te su Photoshop ma non per il discorso su LibreOffice.

      Microsoft Office ha molti problemi, tra cui i formati proprietari che col tempo diventano obsoleti, guarda il caso del formato .DOC che è scaduto l’8 di Aprile 2014 insieme a Office 2000 e 2003, oltre a Windows XP.

      Faccio tranquillamente tutto ciò che mi serve con LibreOffice e tutti i documenti ufficiali della mia attività a Malta sono tutti in formati aperti, anzi… guai se fossero in formato proprietario, troppi problemi con il formato, la validità e il pagare licenze della medesima suite.

      Poi se i soliti vogliono sempre craccare andando contro la legge credendo di essere furbi, ebbene… non lo sono!

  • Pino

    Gimp è merda! è praticamente inutilizzabile, non è possobile che non ci sia nulla di comodo, di intuibile e di facile da utilizzare.

No more articles