In questa guida vedremo come risolvere il problema del bordo nero in temi GTK su OpenBox, i3 ecc.

OpenBox è un window manager open source sviluppato per essere leggero, stabile e funzionale. Utilizzato soprattutto in sistemi datati o da parte di utenti che vogliono un’ambiente desktop veloce e reattivo, OpenBox in questi anni ha portato numerose migliorie oltre al supporto per GTK+3, Qt ecc. Può capitare però che quando avviamo applicazioni GTK+3 in LXDE / OpenBox o i3 (nell’esempio è riportato evince pdf reader) senza composite manager (e.g. compton, etc…) di trovarci un bordo nero che rende davvero molto brutto il nostro desktop.
Ecco come risolvere il problema

Per correggere questo piccolo problema si può creare/editare il file gtk.css in ~/.config/gtk-3.0/gtk.css digitando da terminale:

.window-frame, .window-frame:backdrop {
  box-shadow: none;
  margin: 1;
}

Salvare il tutto con Ctrl – x e poi s.
Dopodiché il risultato sarà il seguente:

In alternativa o se si hanno altri problemi oltre la doppia ombra (e.g. doppio titolo) è possibile, come riportato nel wiki di Arch https://wiki.archlinux.org/index.php/GTK%2B#Client-side_decorations), usare le seguenti impostazioni e giocare anche con i vari valori come meglio si crede.
Da notare inoltre che la seguente soluzione è relativa all’utilizzo di un composite manager:

.window-frame, .window-frame:backdrop {
 box-shadow: 0 0 0 black;
 border-style: none;
 margin: 0;
 border-radius: 0;
}

.titlebar {
 border-radius: 0;
}

.window-frame.csd.popup {
  box-shadow: 0 1px 2px rgba(0, 0, 0, 0.2), 0 0 0 1px rgba(0, 0, 0, 0.13);
}

.header-bar {
  background-image: none;
  background-color: #ededed;
  box-shadow: none;
}
/* You may want to use this if you don't like the double title.
GtkLabel.title {
    opacity: 0;
}*/

NOTA:

Usando l’opzione

margin: 0;

in .window-frame/.window-frame:backdrop, i bordi delle finestre non saranno disegnati ma non sarà possibile ridimensionare le finestre (per lo meno in openbox su cui è stato testato il tutto).

È tutto

Ringrazio il nostro lettore Enrico D. per la guida.

  • Davide Depau

    Io non riesco a usarlo… hai per caso già fatto una guida su come usarlo?

  • Francone

    Io ho ricontrato un altro problema dalla seconda versione delle gtk3 3.16 in poi, quando uso awesome wm, ogni volta che apro un applicazione gtk3, per qualche frazione di secondo mi compare un bel rettangolone nero che copre la finestra, per poi sparire. Non riesco proprio ad individuare il problema, mi scoccia, ma per ora l’unica soluzione che ho trovato e di restare resto con la prima versione delle 3.16.

    • EnricoD

      ho anche io quel problema in openbox…
      vedo di giocarci un po oggi pomeriggio, in caso posto qui
      edit: niente purtroppo
      per ora ho installato evince-gtk2 al posto di evince e xarchiver al posto di file-roller

      • tematiche

        Ciao, mi sapresti dire il tema utilizzato negli screenshot dell’articolo? Intendo tema gtk, openbox, e le icone. grazie

        • EnricoD

          numix, sia per il tema gtk che openbox, e le numix circle icons

          • tematiche

            grazie :3

      • se stai di arch anche file-roller2-nn che tra parentesi si integra meglio di xarchiver 😛

  • fast

    e per eliminare tutte le ombre?

    • EnricoD

      le ombre del composite manager?
      dipende da quello che intendi

      se usi compton ad es basta che aggiungi
      shadow-exclude = [ “_GTK_FRAME_EXTENTS@:c” ]
      e
      shadow=false

      nel file di configurazione

      • jboss

        le app gtk3 si è tolta, ma con le gtk2 l’ombra è rimasta, il procedimento è lo stesso per toglierla?

        • EnricoD

          io per modificare il tema gtk2 ho editato il file gtkrc

          basta fare una cartella nascosta nella home

          .themes/NOME_TEMA/gtk-2.0/gtkrc

          gtkrc che vai a copiare da

          /usr/share/themes/NOME_TEMA/gtk-2.0/gtkrc

          li trovi queste due che metti su GTK_SHADOW_NONE

          GtkToolbar::shadow-type = GTK_SHADOW_NONE

          GtkMenuBar::shadow-type = GTK_SHADOW_NONE

          e in engine “murrine” {

          trovi alcune opzioni come reliefstyle che puoi settare su flat o none impostandole a 0

          se usi il composite manager puoi togliere anche da la nel file di configurazione

          ad es in compton

          shadow-exclude = [ “_GTK_FRAME_EXTENTS@:c” ]
          per gtk3
          e

          shadow = false; in generale

  • Felix

    hahahahahah
    correggere i problemi in gtk quando tutto si muove verso le qt…
    perpiacere suggeriamo a questi tipi di abbandonare gtk e passare a cose standard, uniformi e moderne….
    Ogni volta che leggo ste cose mi sembra di tornare indietro nel tempo…. a software e tecnologie vecchie windows xp style.
    Bello.. ahahhaha…. “il problema della doppia ombra…”.
    PS. LFFL spero non significhi Linux For Fun Lovers

    • EnricoD

      personalmente per il mio netbook lxde/openbox è una ottima soluzione
      leggero e funzionale, ed è questo quello che conta quando si è limitati nella configurazione
      lxqt è ancora lontano dall’essere un de stabile nonché “standard, uniforme e moderno”, anzi, è piuttosto un cazzotto in un occhio e fa abbastanza vomitare
      plasma sicuramente lo prenderò in considerazione quando avrò tra le mano il nuovo pc ma il netbook non lo strozza
      per ora , sul netbook , mi accontento e non vedo perché cambiare, al massimo xfce ma a me personalmente non piace molto, lxde è molto più minimale e lo conosco meglio
      e come me molti altri che trovano in lxde o semplicemente i vari wm, i3, awesome, openbox, fluxbox etc semplici soluzioni
      poi ci si ritrova di fronte questi piccoli artefatti, non vedo cosa ci sia di male a proporre piccole soluzioni
      beh, il problema della doppia obra (double shadows) è documentato, non è che ce lo stiamo inventando, che ce sta da ride?

      • Luca Cavedale

        tra l’altro kde stesso sui pc poco performanti è di un pesante…insomma non è esattamente la soluzione per tutto, anche se certo su pc decenti va piu che bene ma ha ancora da migliorare.

      • Felix

        No, solo per dire… ma si ha la più vaga idea di cosa sia usabilità estetica e funzionalità? Ma davvero al 2015 con tutta la Scienza che spumeggia nel FOSS stiamo ancora con gli accrocchi dell’ombra? Solo per dire che l’estetica la fa da leone quando si compra un prodotto compreso le UI (quanti anelano ad un prodotto Apple solo perchè è bello e facile d ausare nel complesso???… risposta semplice che motiva i trilioni di cash in Apple).

        Che poi capiti il bug è naturale… vabeh… non si parla di quello è il sistema nel complesso che per far contente le varie tribù di utenti sviluppatori e amanti (che messinsieme fanno lo Zero punto di un un numero che non supera la decina) ci si deve stare a portare dietro carrozzoni traballanti.
        Circa il peso di KDE io ho un notebook con Phenom II x4 e amd radeon hd 6x, e la versione 4 gira da paura.
        Quando si compra un PC non si deve guardare solo il prezzo (che non significa comprare necessariamente un giocattolo da 1000 euro). Certo se poi si vogliono tenere in vita apparati obsoleti (4 anni di vita è gia molto) e si pretende al software di girare fluidamente come se si avesse hw di ultima generazione questo è un ossimoro.
        Il multimedia, e il networking hanno un peso enorme sul sistema… ed è quello che in generale l’utente fa nella media. E la colpa alla fine è della fettina dell’OS.
        Altro canto è la vergogna di un Unity che con i driver proprietary (Nv/Amd) va molto peggio che con i driver free, questo per rimanere nel tema di software ciofeca.
        Poi il resto è evidente da se col numero di utenti (la rampa non è stretamente crescente e il tasso non è neanche logaritmico) che salutano windows e vengono su linux.

        • EnricoD

          se mi parli di “standard, uniformi e moderne” e poi mi tiri fuori kde…sinceramente non capisco
          kde4 per me è bruttarello e confusionario, e non lo trovo moderno e uniforme
          a parte che io parlavo di plasma 5 , se mi dici di plasma 5 forse si, ma manco tanto… è molto soggettiva la cosa
          comunque nè plasma nè kde andrebbero bene sul mio netbook
          il primo parte ma va lento
          il secondo va ma si prende una fetta di ram importante, tra i 300-400mb e comunque rallenta
          lxde e openbox un centinaio al massimo usando il pacchetto lxde (lxterminal, pcmanfm etc, ossia roba leggera) e wicd che è più leggero di nm-applet (che tra l’altro si porta dietro qualche porcata di gnome come dipendenza), poi è semplice da customizzare, ha un semplice menu, un semplice pannello
          per me su un netbook è il meglio che si può avere, per me
          esteticamente è quello che è ma funziona
          sulla storia del non guardare al prezzo… dipende, io guardo piuttosto a quello che ci farei con un pc e se è il caso di spendere quei soldi, e siccome a parte due calcoli una volta tanto non é che ci faccia granché me ne frego che il mio pc sia obsoleto o meno (quella storia dei 4 anni)… finché dura me lo tengo
          acquistai un pc nel 2008 e ancora oggi funziona molto bene e lo uso quando ci devo fare conti o disegni una volta tanto
          presi questo netbook per la comodità, per portarmelo appresso perché ero pendolare e lo uso per navigare, scrivere documenti, gimp e per leggere e vedere film,serie tv e roba di animazione giapponese
          è molto comodo quando si va in giro (odio i tablet)
          forse quel discorso dei 4 anni può essere applicato a uno che col pc ad es ci gioca e c’ha soldi da buttare ai giochetti o un professionista che usa certe tipologie di software 3d, allora chiaramente se vuoi giocare a titoli recenti o vuoi usare un gis (il caso di mio fratello)hai bisogno di schede grafiche dedicate buone e ram ma non è il mio caso, quindi me ne frego semplicemente e mi accontenterò di un pc che ha già 4 anni e in caso quei soldi andranno spesi bene per mio fratello, ad es. che ci lavora tutto il giorno, e che ne ha veramente bisogno

          • Luca Cavedale

            confermo, messo lxde + open box e debian su un portatilino di mio fratello con 1 giga e mezzo di ram e forse uno dei primi dual core e devo dire che gli da soddisfazioni, veloce con tutto chrome… devo dire che nemmeno mate è male, provato sempre debian con mate su un vecchio netbook olivetti con atom n450 e ci vola, ma credo sia piu merito di debian che del DE in se ( visto che mi va piu veloce debian con mate che ubuntu mate ma vabbe qui sforiamo dalla discussione)

          • Antonio

            Il solito fortunato. Pure io ho un atom n450 ma con 1G di ram e pure con ssd (l’ho messo per vedere se migliora, ma la festa dura poco). Sembra andare tutto liscio, ma appena apro un video su browser, incomincia a singhiozzare l’intero sistema. Chiudo per vedere se si riprende, ma tutto il pc rimane come inceppato. Pure gli aggiornamenti se girano in background vanno in errore a raffica in quel momento. Mille volte così mi tocca riavviare. Non so più quale SO mettere su questo atom n450. Ora sto provando con DWB che dicono sia più fluido, ma dubito.

          • Fabio

            Puoi provare Debian (consiglio sempre la stable) con LXDE oppure, se hai voglia di qualcosa di alternativo, Antix. E prova Iceweasel al posto di Chrome/ium.

          • Luca Cavedale

            con quel processore cambia appunto molto poco che tu abbia un ssd o il classico pataccume da 160 g – 320g, ( testato personalmente), con ubuntu mate in ogni caso andava relativamente lentino, con debian mate invece ho svoltato.

          • MoMy

            Per i video dovresti trovare il modo per guardarli in locale e non dal portale streaming o quel che sia. Anche una stecca di ram non farebbe male dal momento che supporta 2 GB. Come OS scegli quello che vuoi e se ci fosse la possibilità non installerei un DE completo, ma mi concentrerei su un WM e costruirei attorno un sistema leggero senza tanti fronzoli.

        • Brado

          Magari uno che guadagna meno di mille euro lordi al mese, ha una famiglia da mantenere e non ha genitori facoltosi che sborsano in continuazione, quel apparato acquistato a rate, dopo 3 o 4 anni lo ha appena finito di pagare e cerca di portarlo anche oltre il limite. Ma in questo Paese chi cambia macchina ogni due anni pensa che tutti lo possano fare, chi ha 3 smartphone, un tablet e 2 pc sempre ultimo modello e top di gamma, pensa che tutti li possano avere. Più ci si alza nella scala sociale (quella del quattrino non quella dell’intelletto) e più si pensa che infondo chi sta sotto viva una condizione non molto diversa dalla nostra. Sarebbe forse ora di rendersi conto che esiste anche chi sta peggio, molto peggio e si deve arrangiare come può e con quello che ha…, quando ce l’ha. Quindi, ben vengano sistemi e soluzioni che permettono, anche a chi vive ai limiti, di poter usufruire della tecnologia, anche se non proprio di quella in uscita domani.

        • Fabio

          “Certo se poi si vogliono tenere in vita apparati obsoleti (4 anni di vita è gia molto)”
          AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sentilo…………. ma sei mai andato in un’azienda? vai a dirgli 4 anni e poi butta via…!!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHA! Iiiiiiiiiiiiiiiiii che ridere…………… Grande Felix, grazie delle belle risate….

          • TopoRuggente

            Una azienda, vai alla Nasa a dire di sostituire i PC della ISS, solo di trasporto gli viene un collasso …..

        • Giusto per informazione apple non ha trilioni perché il suo software è funzionale… tant’è che nelle aziende top non spopola neanche se regalato. Ormai tutto ciò che era a discapito di apple o meglio di osx e ios è stato sbrandellato e diviso tra win e google. Android domina il mercato mobile e windows domina il mercato pc consumer e pro, apple ha una fetta di nicchia di poco superiore a linux e che rimane legata ai fanboy. Oggi come oggi è più probabile che il famoso photoshop abbia un bug non risolto su osx che su windows….
          Concludo che apple (come samsung ad esempio) sono le uniche che per tenersi a galla devono proporre un prodotto (smartphone, mp4 reader, notebook) nuovo ogni 4/6 mesi altrimenti andrebbero gambe all’aria. Penso sempre a prodotti top gamma tipo il nexus che ne viene presentato 1 ogni anno addirittura in alcuni casi quasi 1 ogni 2 anni… E l’azienda ha molti più trillioni di apple senza vendere un telefonino identico al precedente con 12KB di ram in più e un processore monocore nel 2015…

          • alex

            La fortuna di Apple è che la sua fettina di utenti ha i soldi è spende più di tutti gli altri messi assieme… ah, il mercato 🙁

        • Samael

          Quando si compra un PC non si deve guardare solo il prezzo (che non
          significa comprare necessariamente un giocattolo da 1000 euro).

          No, infatti la prima cosa che dovresti fare è chiederti che cosa ci dovrai fare con quella macchina.

          Perché non credo tu abbia bisogno di un quad-core e svariati GB di RAM per giocare a Farmville.
          Stai solo sprecando corrente e risorse che potrebbero venire sfruttate per lavori più pesanti.

          Ma immagino tu sia una di quelle capre che va in giro vantandosi di avere “IL PICCì POTENTE” quando poi a stento sa premere due pulsanti in croce.
          Il classico wannabe geek, insomma.

          E considerando che l’utenza media passa le giornate sui social, un PC dual-core con 4GB di RAM da 250-300€ soddisfa perfettamente quelle esigenze. E gli avanzano pure risorse.

          Poi il resto è evidente da se col numero di utenti (la rampa non è
          stretamente crescente e il tasso non è neanche logaritmico) che salutano
          windows e vengono su linux.

          Ah ok, quindi sei uno di quelli che pensa che la gente non viene su Linux perché il software fa schifo e blah blah.
          Ed io che pensavo che fosse perché il mercato consumer è un target poco dinamico, fatto di gente disinteressata ai computer, abitudinaria, che non sa nemmeno la differenza tra computer e OS, e che vuole solo fare ciò che ha sempre fatto con gli strumenti che ha sempre usato, e che è il motivo per cui Windows 8 è stato un flop e per cui Windows Phone è continuo susseguirsi di cantonate stratosferiche.
          Potevi dirlo prima che eri l’ennesimo sveglione che vive fuori dal mondo.
          Fai un favore a te stesso: esci di casa e guarda come funziona là fuori. Magari impari qualcosa.

        • TopoRuggente

          Veramente gli accrocchi dell’ombra sono dovuti a WM che non hanno implementato CSD (Client side decoration) che è standard in GTK3 e che quindi visualizzano sia la CSD sia la SSD (Server side decoration).

          So che rimarrai stupito, ma aparte le orde di utenti che come te scelgono per estetica, multimedia e networking esistono parecchie persone che usano il computer per lavorare e che quindi preferiscono sia reattivo, funzionale e produttivo.

    • bush

      Anche io preferisco LxQT e KDE al resto. Ma solo questi due d.e. vanno verso QT. Xfce e Mate vanno verso GTK3, e Gnome Shell e’ l’ambiente predefinito RH-Centos-Scientific-Fedora. Gli standard sono due.

    • Sarà contento Enrico D. per questi apprezzamenti e queste risate, non importa se una guida è obsoleta o fatta quando il mondo si muove verso un altro sistema, quello che importa è che uno proponga una guida per migliorare qualcosa e meno male che esistono persone che si sbattono ancora per gli altri.

      Linux è bello proprio per questo e se proprio non ti piace e trovi inutile tutto questo hai solo da cercare qualcosa di più consono a te.
      Stare li a pontificare e rendere ridicolo il lavoro di altri non serve a nessuno neanche a te stesso.

No more articles