In questa guida vedremo come avere le miniature / anteprime dei documenti di LibreOffice in Nautilus su Ubuntu.

Anteprime LibreOffice
LibreOffice è diventata ormai la suite per l’ufficio di default nelle principali distribuzioni Linux. Sempre più stabile e completo, LibreOffice fornisce all’utente o azienda una valida alternative open e soprattutto gratuita a Microsoft Office consentendo anche di importare, modificare ed esportare documenti, fogli di calcolo, presentazioni ecc nei formati più diffusi. Di default in Ubuntu non troviamo alcun tool in grado di fornirci un’anteprima dei documenti direttamente dal file manager Nautilus, funzionalità che possiamo avere grazie a LO Thumbnailer.

LO Thumbnailer è un progetto open source che ci consente di avere le anteprime / miniature di documenti, fogli di calcolo e presentazioni di LibreOffice all’interno del nostro file manager Nautilus. A differenza di OOO Thubnailer, fornisce un’anteprima più elegante oltre a fornire una maggiore velocità nella creazione di anteprime soprattutto di file di grandi dimensioni.

Anteprime LibreOffice Default

Installare LO Thumbnailer in Ubuntu (attualmente disponibile solo per la versione 15.04) è molto semplice basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:atareao/thumbnailers
sudo apt-get update
sudo apt-get install lothumbnailer

fatto questo dovremo rimuovere la cache delle varie anteprime di Nautilus e riavviare il file manager digitando:

rm ~/.cache/thumbnails/fail/gnome-thumbnail-factory/*
rm ~/.cache/thumbnails/large/*
rm ~/.cache/thumbnails/normal/*
killall nautilus

al riavviamo di Nautilus potremo visualizzare le anteprime di LibreOffice dal nostro file manager Nautilus.

  • Torno Nel Mio Limbo

    In Arch è presente nei repo Extra dal 15 Luglio.

  • Simone Dedo

    Le molte altre aziende hanno un solo nome: Intel

    • suse, jolla, samsung e molte altre ancora
      ci sono anche diversi sviluppatori amd e nvidia al lavoro nello sviluppo anche se non ho capito se sono retribuiti o meno dalle proprie aziende

      • Simone Dedo

        Buono a sapersi, grazie ferra.

  • Claudio

    Mir VS Wayland…veramente non ho idea di chi vincerà!

    • Dea1993

      spero wayland per il semplice fatto che è arrivato molto prima e quindi secondo me si merita il posto di successore di xorg, e poi mir è fatto per lavorare sia su mobile che su desktop mentre wayland è ottimizzato per desktop.
      ma in pratica a me basta che ci siano ottimi driver

      • Nick

        Meriterà la pedata nel didietro che gli rifilerà Shuttleworth. MIR tutta la vita, altro che questa ciofeca di Wayland.

  • Maurizio S.

    Waylan, MIR, Xorg. Viva la concorrenza ma mi sento confuso. Quale sarà il miglior server?

  • ale

    Wayland funziona bene e non vedo l’ ora che gnome lo supporti,però prima devono migliorare i driver open delle schede video se no è inutile,con la mia 660 dopo 5 minuti di utilizzo si impalla tutto,e devo riavviare
    E poi dovrebbe essere mille volte meglio di mir che è perfino meno prestante di xorg…
    Comunque in arch c’è già se si vuole provare,anche se adesso non si può fare molto
    E spero anche che wayland usciti l’ interesse di nvidia e amd così magari fanno i driver proprietari per wayland anzichè per mir

    • Nick

      Invece sarà il contrario. E sarà MIR ad essere infinitamente meglio di Wayland, perché la gente vuole Ubuntu. Anzi, Linux sarà solo Ubuntu.

      • Pietro Loi

        Io non voglio ubuntu .. anzi mi fa pure un pò schifo ..

        • Nick

          Usa Windows, allora. È il sistema operativo per quelli come te.

          • Pietro Loi

            veramente per il momento uso arch sul portatile, e raspbian sul raspberry (prima avevo arch anche li) mi trovo bene anche con mint, opensuse ..
            windows non lo uso spesso ma lo uso, e non ho nessun problema …
            è ubuntu che proprio non mi và giù …

          • Maudit

            è un troll…

          • Nick

            Tu, invece, con quel nick mi dai di poco pulito. Ub Unto, mi ricordi quel sudicione di Stallman.

          • Maudit

            troll scarso. /ignore

          • Nick

            Motivo? Ci sono pure le derivate, come Kubuntu, Lubuntu o Xubuntu. Comunque, auguri per il prossimo pacman -Syu!
            Invece, come va il raspberry? Lo consigleresti per un player multimediale?

  • TopoRuggente

    Per ora il problema è Weston, ancora “crudo”, ma non ha molto senso lavorarci sopra visto che sarà sostituito da Mutter e Kwin.

    Fra le novità annunciate per la 3.10 e Wayland … è difficile resistere

  • Dea1993

    non vedo l’ora che nvidia rilasci i driver compatibili con wayland così che arriveranno i primi test per confrontare le performance di xorg e wayland

    • Nick

      Fai prima ad aspettare il ritorno dei dinosauri. I driver proprietari ci saranno, ma solo per il sistema che garantirà una diffusione sui grandi numeri. Quindi ci saranno solo per MIR ed Ubuntu.

      • Matteo Iervasi

        Eppure è stato detto più volte (non ufficialmente però) che i driver potranno supportare entrambi i server grafici, poichè da quel che ho capito sono molto simili come architettura di base mir e wayland…

  • Maudit

    Wayland sta procedendo bene. Un gran lavoro di preparazione e coordinamento da parte dei diversi attori coinvolti nello sviluppo/mantenimento dello stack grafico di linux, che dura da 2 anni e che nel prossimo periodo darà i suoi frutti. Ottimo.

  • per caso funziona anche con thunar?

    • non lo so
      prova mal che vada rimuovi il pacchetto

      • quando posso lo provo… ora lo avevo chiesto per curiosità proprio perchè in questo momento non avevo modo di provare xD

    • arcangelo

      sicuramente killall thunar …. alla fine …

  • Andrej Peribar

    Dall’articolo:

    LibreOffice fornisce all’utente o azienda una valida alternative open e soprattutto gratuita a Microsoft Office

    Preferirei un fix, data la natura del blog, sullo stile:

    LibreOffice fornisce all’utente o azienda una valida alternative gratuita ma soprattutto open a Microsoft Office

    Sembra stupido… ma tanto per dire 🙂

  • Leej

    “LibreOffice è diventata ormai la suite per l’ufficio di default nelle principali distribuzioni Linux.Sempre più stabile e completo, LibreOffice fornisce all’utente o azienda una valida alternative open e soprattutto gratuita a Microsoft Office consentendo anche di importare, modificare ed esportare documenti, fogli di calcolo, presentazioni ecc nei formati più diffusi…”….si, certo, come no! Infatti al Comune di Pesaro hanno dovuto fare un rapido dietro front e tornare ad usare Microsoft Office 365. Bah!

No more articles