Microsoft ha ufficialmente rilasciato il nuovo Windows 10, versione che include diverse caratteristiche già presenti in Linux.

Windows 10
Microsoft ha rilasciato in queste ore il nuovo Microsoft Windows 10, nuova ed attesissima versione del sistema operativo più utilizzato al mondo. Windows 10 è una versione che punta a coniugare i vari dispositivi (un po come sta già facendo Canonical con il nuovo Unity 8) fornendo alcune migliorie soprattutto all’esperienza utente riproponendo il tasto menu Start. Da notare che in Windows 10 consente di passare dalla modalità desktop a tablet / mobile, fornendo applicazioni / menu a finestra oppure a pieno schermo, debutta inoltre il nuovo gestore di desktop virtuali molto simile a quello presente nei principali ambienti desktop Linux.

Microsoft Windows 10 include anche la nuova funzione “Aero Snap” con la quale è possibile affiancare fino a 4 finestre in un’unica schermata (già inclusa in KDE 4), debutta inoltre Cortana, assistente personale che con il riconoscimento vocale ci consente di segnalarci info varie come ad esempio previsioni meteo, notizie sportive, effettuare ricerche di file sul pc ecc.

Con Windows 10 troviamo Microsoft Edge il nuovo web browser che “dovrebbe” fornire una più veloce e sicura navigazione oltre ad includere utili features come ad esempio la possibilità di inserire note all’interno di pagine web ecc.
Per maggiori informazioni su Windows 10 consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale ufficiale Microsoft.

L’aggiornamento Microsoft Windows 10 da parte di Windows 7, 8 e 8.1 sarà gratuito (solo per il primo anno), stessa cosa accade anche con Linux, con aggiornamenti di release gratuiti.
E’ possibile già scaricare la ISO o creare la pendrive USB di Microsoft Windows 10 Home o Professional grazie ad un software portable denominato MediaCreationTool rilasciato da Microsoft scaricabile dal link posto sotto (funziona solo con Windows e non con Linux via Wine).

Windows 10 Download

Possiamo testare Microsoft Windows 10 anche su Linux attraverso Oracle VirtualBox oppure con QEMU seguendo questa nostra precedente guida.

Download Windows 10 Home e Professional

Windows 10 sarà più sicuro e stabile delle precedenti versioni? Linux rimarrà comunque la migliore soluzione per user e aziende che cercano una maggiore sicurezza? a voi il vostro parere a riguardo.

  • Agostino

    Suggerisco di provate i 72 temi presenti all’interno del Deluxe_Conky_Theme_Pack scaricabile da internet

  • Aner

    Da evitare proprio.
    Il peggior Windows di sempre.

    L’unica cosa positiva sono i desktop multipli, per tutto il resto si sono fatti solo passi indietro.
    Giusto per farvi un esempio, marginale, della poca cura che ci hanno messo, le icone sono a bassa risoluzione e non seguono uno stile preciso..

    • jboss

      è una strategia commerciale,fare un passo indietro per farne uno in avanti

  • leocor

    Ieri:
    5 ore per l’aggiornamento con una macchina di poco più di 1 anno. Downtime di 4 ore e 30.
    Per fare un paragone sempe di ieri: l’aggiornamento di Ubuntu da 14.10 a 15.04 circa 20 min con un downtime di meno di 2 minuti.

    Graficamente rispetto a prima è più accattivante.
    Restano i fastidiosi ritardi del tipo: appena acceso se clicchi sul menu windows esce il menu vuoto e frulla il disco. A sistema partito, finchè il disco frulla, come in win8.* è tutto unresponsive. L’installazione di 7zip è stata eterna, quasi 10 min perché stava ancora girando COM, l’ottimizzazione .NET e windows si era messo in testa di cercare un driver della stampante.
    Così come la x delle finestre non chiude immediatamente le finestre, ma a volte “l’applicazione non risponde” ….e poi si chiude.
    Insomma, qualche interessante “novità” (per windows), ma sotto il cofano resta molto della solita vecchia solfa.
    Cmq vale la pena rispetto a prima.

    • Aner

      Ti consiglio di reinizializzare con un’installazione pulita se non l’hai già fatto, dalle impostazioni.
      Con il semplice upgrade e il mantenimento dei programmi è inutilizzabile.

  • EnricoD

    boh, ho aggiornato win8.1 pro ieri
    che dire
    ci ha messo mezza giornata a fare l’update
    già dall’installer si vede la poca cura
    con quella barra di progresso circolare sgranata
    la schermata iniziale è da truzzi con quel luogo di win
    poi ho avuto vari problemi con i driver Intel pro wireless e riconoscimento scheda di rete
    in qualche modo risolto
    che altro?
    dopo l’ibernazione non funge Wi-Fi
    almeno adesso sono pari con l’altra partizione dove c’è lubu
    è lenta, più lenta di win8.1 ahimè
    si avvia lentamente
    lo start è inutile come sempre e vado di cartella programmi sulla barra dei task
    un qualcosa di semplice no eh?

    peccato che mi serve per i programmi della chimica se no avrei messo kubuntu con plasma, tanto stiamo la
    graficamente sembra plasma

    • hai ragione… è simile a plasma.. però plasma 5 è più curato, w10 ha icone orribili che tra l’altro soffrono di aliasing e un tema abbastanza schifoso

      • Hombre Maledicto

        Se c’è una cosa su cui tutti siamo d’accordo è che quelle icone sono veramente orribili 😛
        Però resto convinto che il look da win >= 8 sia nettamente migliore dello stile glassy che lo distingueva in vista/7, o di quello di XP.

        Anche la nuova deco finestre è orrida(quella di 8 era stupenda invece, secondo me).

        • anche secondo me la decorazione delle finestre di win8.1 era molto superiore… questa di w10 sembra un passo indietro come look, sembra fatta frettolosamente…. è troppo minimale e spoglia

          • alex

            è che volevano renderlo molto diverso da W8 che ormai ha una brutta fama, e richiamare W7 che è elogiato da tutti…

      • Fighi Blue

        nulla è più bello di kde (plasma)

    • ange98

      poi ho avuto vari problemi con i driver Intel pro wireless e riconoscimento scheda di rete
      dopo l’ibernazione non funge Wi-Fi

      Sicuro di aver installato Windows 10 e non Ubuntu Natty?

      • EnricoD

        avendo scopiazzato un po di cose qua e la dalle varie distribuzioni gnu-linux (multitasking, grafica simil plasma) non mi sorprende che si siano allineati anche con i bug più comuni, per farci sentire a casa hehehe

        • ange98

          Beh se vogliono farci sentire veramente a casa perché non cominciano ad utilizzare i nostri driver delle schede video? Così si che mi sentirei veramente a casa.

  • a parte il fatto che non c’è stato verso di aggiornare… dava un errore dopo ore trascorse a scaricare e installare tutto… alla fine ho formattato da 0 (fortunatamente non mi ha sconfigurato il grub… è la prima volta che accade).
    dopo aver formattato non mi attivava windows con la licenza di 7 originale… poi stamattina accendo il pc e me lo ritrovo attivato.. ok risolto un problema….
    il tempo di avvio è lunghissimo… non è affatto più veloce di 7 ad avviarsi.. inoltre anche il tempo di caricamento del desktop è lento e richiede pure più tempo di windows 7.
    per il resto dai va bene per quel poco che l’ho provato… i desktop virtuali fanno pena come sono gestiti (secondo me), sono molto scomodi da usare e non sono veloci ed immediati come nei vari DE linux.
    cortana non è nulla di che, edge non l’ho nemmeno provato perchè ho subito messo firefox, i pulsanti di chiusura massimizzazione e riduci a icona sono enormi e e molto spaziati tra loro e sinceramente non mi piace tanto ma pazienza è questione di abitudine e il pannello di controllo di nvidia crasha sempre….
    inoltre dopo aver formattato mi ha mantenuto cartelle temporanee dell’aggiornamento che occupavano oltre 6 gb e le ho dovute cancellare a mano e tra l’altro richiedevano i privilegi di amministratore quindi non bastava selezionarle e fare canc

    insomma nulla di che questo aggiornamento… per essere gratuito ok, svecchia un po windows 7.

    di bello c’è che mi ha riconosciuto tutto l’hardware (windows 7 non mi riconosceva nemmeno la scheda di rete ethernet) invece w10 mi ha riconosciuto tutto compresa gpu integrata, mentre la gpu dedicata nvidia geforce gt540m non era preinstallata di default ma windows update ha cercato automaticamente i driver… insomma un po come accade in ubuntu che riconosce da anni tutto l’hardware del mio pc mentre la gpu dedicata mi rileva i driver e mi chiede se voglio installarli.

    per ora sono soddisfatto anche se mi ha scocciato molto dover formattare tutto per colpa di un errore che non faceva andare a buon fine l’update, dopo diverse ore che stava lavorando

    • Aner

      Firefox su windows 10 mi sembra giri meglio. Non so se hai notato.

      • forse si hai ragione sembra più fluido e si inchioda meno rispetto a w7.. ma non ho ancora flash player installato e questo fa la differenza xD

        • alex

          OT: non so perchè ma firefox in linux è da qualche mese che è diventato lentissimo ad avviarsi!
          Chrome invece è istantaneo…

          • io con firefox in linux ultimamente (anzi da parecchio tempo ormai) avevo frequenti freeze anche di alcuni secondi,.. ora uso firefox beta e fa benissimo

          • alex

            proverò allora la beta per vedere se cambia qualcosa, e fastidioso avviare e aspettare anche 5-6 secondi prima di vederlo comparire (arch+gnome)

    • Edoardo

      Anche a me non ha incasinato grub, già mi stavo preparando per avviare boot-repair. Comunque dopo l’installazione a me sono rimasti 25 gb del sistema precedente che ho dovuto rimuovere manualmente con pulizia disco.

      • ora ho riformattato per bene da 0 (quello che ti fa scegliere dal tool non formatta proprio per bene) e mi ha incasinato grub.. devo sistemarlo ora

    • Andrea

      io da appassionato delle volpi devo dirti che edge è una scheggia anche se manca ancora di molte features…..se con il tempo le colmerà provalo per ricrederti 😉

      • mi è inutile un browser che gira solo su windows… potrebbe essere anche il browser più veloce al mondo il più sicuro e il più ricco di funzionalità, ma se non posso installarlo in linux e in android per me è inutile, windows lo uso pochissimo, attualmente lo sto usando SOLO per skyrim che su windows 10 non mi funziona per colpa dei driver nvidia che hanno problemi nonostante siano compatibili con w10 (dove sono quelli che dicono che i driver nvidia non hanno mai problemi?) quindi me ne faccio ben poco di un browser che funge solo su windows.

        non lo dico per partito preso o perchè mi sta sul cavolo il software di microsoft… ma lo dico perchè necessito della sincronizzazione tra più dispositivi, ho bisogno che se ho una password salvata, questa è accessibile in tempo reale in ogni dispositivo, oppure se creo un segnalibro questo deve essere in ogni dispositivo

        • Sim One

          Io vado controcorrente. Mi stanno sul cavolo i software Microsoft. 😉
          E poi su html5test. com non è che ti dice che il motore è sempre IE?

  • Arturo

    Domanda: Ma che caspita di pc avete che Windows 10 vi va cosi male?! Su un pc di 6 anni fa (i3 seconda generazione, 4GB ram e nvidia 405 da 1GB) gira benissimo, meglio di 7 e senza problemi

    • EnricoD

      Intel core duo e 3gb di RAM di 8 anni fa

      • Andrea

        il prossimo anno è d’obbligo cambiare il pc…..

        • EnricoD

          tanto non ci faccio niente col pc a parte un software per il disegno delle molecole , origin e roba per la statistica

          nemmeno gioco a videogames
          finché funziona me lo tengo poi si vedrà
          comunque con distribuzioni gnu-linux funziona benissimo, di gran lunga meglio di win che per fortuna devo usare più di rado…
          win se ci si limita a fare cose stupide funziona pure benone, ma rallenta pesantemente quando apro quei software
          ma amen, sopportabile

          • Andrea

            l’ho scritto perchè ho letto che anche te sei ancora su piattaforma intel core 2 duo….leggendo i vari commenti degli altri lettori ho visto che il più vecchio è un intel core ix di prima gen.
            a me attira la 6° gen. intel come prestazioni/consumi – penso che il salto sia notevole. bhe dai il mio a confornto e una centrale a carbone con annesso altoforno…..

    • i3 380m 2.53ghz
      4gb di ram
      hdd 5400rpm
      gpu intel HD (prima generazione) + gt540m

      non è che se a te gira benissimo debba per forza girare benissimo a tutti…. a me ci mette un’eternità ad avviarsi…e ho anche disattivato un po di roba inutile da msconfig in autovvio e alcuni servizi legati a xbox e ho impostato l’avvio con tutti e 4 i core.. ma l’avvio e anche il caricamento del desktop rimane lentissimo inoltre ho dovuto fare l’installazione pulita perchè l’aggiornamento non mi andava e dava sempre lo stesso errore tornando quindi a windows 7 dopo diverse ore che il pc era fermo per scaricare e aggiornare windows 10

      • Arturo

        Ma infatti non sto dicendo che debba girare benissimo a tutti, ci mancherebbe! 😀 Solo che se ci gira 7, ci gira meglio 10 in quanto chiede meno risorse. Fondamentalmente il problema sono i driver non ottimizzati/sbagliati

      • alex

        Strano che l’avvio sia lento, w10 devo ancora metterlo ma già W8 era molto più veloce del 7… forse anche se l’hai installato stà ancora facendo qualcosa. La cosa più brutta in Windows è che non sai mai veramente cosa fa 😀

      • BlueRazor

        L’errore che ti dava era probabilmente legato al sovraccarico dei server. Io eviterò di aggiornare questa settimana proprio per evitare questo. Il mio pc ha i7 940, 4GB RAM, GT435, hdd 7200 con parecchi fail ma W10 preview ci gira benissimo. Il primo avvio dopo installazione/aggiornamenti è sempre lento, poi dovrebbe velocizzarsi. Se le cose non migliorano prova a fare un reset del pc dagli strumenti avanzati del bootloader di Windows. Ho testato le varie preview e devo dire che il lavoro fatto negli ultimi due mesi è notevole. Certo non mi farà abbandonare l’accoppiata Arch+Gnome (su un pc di quasi 9 anni fa) ma dovendolo usare comunque per lavoro, almeno ho un sistema più usabile delle vecchie versioni.

        • no non era il sovraccarico dei server perchè il download era terminato da un pezzo e l’installazione era arrivata praticamente alla fine… era il terzo riavvio

      • Ancucchi

        Come hai fatto per fare l’installazione pulita?
        Non ti ha chiesto l’installazione precedente per fare l’upgrade?

        • ho messo la chiavetta e ho formattato tutta la partizione di windows e ho installato win 10 da 0

    • BlueRazor

      i3 seconda generazione è del 2011. A meno che tu non parli dal futuro fanno 4 anni 😛
      Cmq confermo che Windows 10 è molto più rapido di W7

      • Arturo

        Non mi torna xD l’ho preso 5/6 anni fa il fisso, per intenderci è un acer AM3920

        • BlueRazor

          Allora è prima generazione. Anche il sito della intel dice Q1-2011. Me lo ricordo perchè acquistai un pc con i7 940 (un forno) e i nuovi ottimizzati uscirono un paio di mesi dopo :-S

          • Arturo

            Errore mio allora 😛

    • Andrea

      cora 2 duo T9400 4 gb ram e nv 9600m GT e tutto sommato a freddo è accettabile, poi a caldo è una scheggia (parlo dell’ultima TP) la iso del 29/07 devo ancora installarla

  • Come interfaccia sicuramente meglio dell’ 8.1 e 8.0 , ma ciò che mi sfugge è l’utilità delle apps su desktop , l’ho provato quando ancora non era il versione definitiva e quindi non aveva ancora Edge !

    • alex

      “ma ciò che mi sfugge è l’utilità delle apps su desktop” per l’utente credo la stessa di portare le app android, come fanno/cercano di fare anche il linux, per MS incentivare lo sviluppo di app e rendere più appetibile il loro OS su mobile.
      Comunque su W8 non ricordo di aver mai installato nessuna app, anche il loro market devo averlo aperto solo un paio di volte 🙂

    • Be quasi tutte le comuni applicazioni possono essere riprodotte in apps che sono per loro natura portabili da una piattaforma all’altra nello stesso OS o almeno questi sono i principi alla base

  • Poligono

    non mi piace!
    – interfaccia incoerente…tralasciando lo stile diverso che si riscontra nei menu contestuali ma…due pannelli di controllo, uno per modern e uno per il desktop?
    – Aggiornamenti automatici, sulla pro si possono rinviare ma non disabilitare. Cara Ms, se permetti vorrei decidere io cosa installare sul mio pc!
    – Poca chiarezza nel caso di aggiornamento da una licenza retail…ancora non si sa, nel caso di cambio hardware, come andrà fatta la nuova attivazione…con il seriale della licenza precedente? con la forza del pensiero?

    L’Eula parla solo di nuove riattivazioni ‘sullo stesso dispositivo’
    Boh…sono un pò perplesso 🙂

    • alex

      I due pannelli di controllo ecc… se li porta dietro dalle assurde scelte fatte su W8. Lo chiamano W10 e sicuramente avranno aggiunto molte migliorie e accontentini per tutti ma sicuramente gran parte della base è sempre W8, che io tra l’altro apprezzo comunque

  • iClaud

    “Windows 10 è una versione che punta a coniugare i vari dispositivi (un po come sta già facendo Canonical con il nuovo Unity 8)”
    A Cesare ciò che è di Cesare, Canonical avrà anche dato l’idea, ma non ha combinato nulla fino alla 15.04 su questo versante. O almeno non ho mai visto nulla oltre che parole.

  • Aner

    Avrei fatto due versioni sinceramente:
    1) desktop
    2) pc ibridi/tablet

    Nella versione per desktop avrei eliminato cortana (inutile e invasiva) e le tile.

    Il menu’ start l’avrei fatto uguale a quello di Windows Vista (il miglior menù start di sempre).
    Come stile del DE avrei tenuto quello di windows 8.1.

    P.S. Non ho capito perchè il PIN dovrebbe essere più sicuro della password classica….

    • Fighi Blue

      devo dire che il menu di 8/10 è molto più comodo invece. Io organizzo i tile delle app per averle sempre a colpo d’occhio. Cortana è inutile e infatti l’ho rimossa. Comunque windows 10 mi ha fatto riavvicinare a microsoft quindi per me è un gg

    • Edoardo

      Cortana si può tranquillamente ridurre a icona

  • Un upgrade in meno nella mia vita.. 😉

    A parte gli scherzi, io sono abituato a linux ove se non ti piace una cosa la cambi e te la plasmi a tuo piacimento, windows come è te lo dei tenere e già per questo non mi interessa.
    Se proprio devo usare windows lo faccio in virtualbox e seven mi basta e avanza ma visto che sono 3 anni che ne faccio a meno di windows non vedo perchè dovrei scaricarlo.
    Linux ti abitua troppo bene per lasciarlo…

    • XfceEvangelist

      io è dal 2008 che vivo senza REdmond OS, cosi’ pure i miei genitori. In caso critico vado di virtualbox.

  • SalvaJu29ro

    Vado controcorrente, a me piace
    L’ho provato ai tempi delle prime build e mi aveva convinto parecchio, e la grafica anche si fa apprezzare
    Nel mio acer extensa 5235 andava alla grande…e non è certo un pc nuovo xD
    Non uso il pc per lavorare e non uso più windows, ma devo dire che hanno fatto un bel lavoro

    • Fighi Blue

      concordo, poi finalmente hanno introdotto delle funzioni interessanti come i desktop virtuali. Per chi usa macchine virtuali è un piacere poter cambiare sistema operativo premendo 3 tasti

      • noname

        Wow, in Linux ci sono solo da 20 anni… Posso capire avessi dettro qualcos’altro (=Cortana, l’unica vera novità), ma i desk virtuali.. LOL

        • Fighi Blue

          infatti ho scritto finalmente…non WOW NOVITÀ ASSOLUTA!!!111 OMG! ho detto che finalmente anche in windows li hanno introdotti. Cortana non è per nulla interessante, infatti l’ho rimossa.

        • be se è per questo anche cortana non è una novità visto che negli OS mobile concorrenti esiste da tempo una soluzione analoga

    • Lo sto per provare sul mio muletto adibito a tv box… vedremo come si comporta, devo dire che le build in vm non erano malvagie anzi…

  • jboss

    sono già a 9 GB di download, ed ancora non è finita, ma che sta a scarica?

    • Andrea

      ti sta già mettendo win 20

    • Fabio

      9 GB? ma se la iso a 64 bit è 3,8 GB?

      • rico

        Le iso sono compresse: Linux Mint era di 1.5 GB, ne occupa oltre 4 da installata.

        • Fabio

          Ma il file che si scarica è compresso anche quello, viene poi decompresso in fase di installazione.

    • iacopo93

      io ne ho scaricati 5,7
      anzi più precisamente windows update

  • plebiscito

    mica mi cancella grub?

    • Edoardo

      A me non lo ha fatto

    • iacopo93

      nell’aggiornamento a me l’ha cancellato al primo riavvio (ne farà piu o meno 3)… basta re-installarlo e continuare l’installazione con gli altri 2 riavvi
      Dopo tutto liscio

    • Simone Alecci

      Fila tutto liscio, anche se GRUB risiede nella stessa partizione EFI di Windows.
      Almeno a me non ha dato nessun conflitto (come aggiornamento da Windows 8.1).

  • XfceEvangelist

    Quello che mi fa piu’ schifo di Redmond è che quando compri un notebook te lo trovi installato e quando lo accendi la prima volta sei obbligato a sottostare il loro contratto, cè solo il tasto di accettare, non è possibile rifiutare (in Redmond OS versione XP era possibile farlo). Nell’EULA ci sono scritte le backdoors presenti nell’OS?

    • alex

      se non accetti basta spegnerlo.
      Delle backdoors dovrebbero farti ben più schifo i nostri stessi governi che te le infilano…

    • ange98

      Se usi software americano e “importante”, sta certo che ci sarà una backdoor. E’ normale che ci sia, perciò non serve neanche scriverlo nell’EULA.
      E poi se non accetti l’EULA non puoi usare il sistema, mi pare ovvio. E’ il loro sistema e loro decidono le regole di quel software.

      • Andrea

        ma perchè quali altri contratti conoscete nella vita che non siano unilaterali????

        • XfceEvangelist

          Perchè’ tu una volta che leggi un contratto non rifiuti mai?

      • XfceEvangelist

        E’ un contratto, puoi poter rifiutare, invece con Redmond OS sei obbligato ad accettare, infatti se provi a spegnere il notebook in realta’ va in suspend e finche’ non accetti non puoi fare il reboot o spegnerlo fisicamente (questo mi è capitato su due dispositivi).
        Poi, una volta letto il contratto e rifiutato, hai il diritto di ritornare al negozio e farti rimborsare?

        • ange98

          Se rifiuti il contratto, in vari negozi è ora possibile far cancellare Windows dal proprio pc e ottenere un piccolo rimborso per la licenza (sarà sui 50€ al massimo).
          Poi se rifiuti i termini di condizioni di un determinato software è normale che tu non possa utilizzarlo: è come cercare di utilizzare Steam senza accettare l’EULA. Se non accetti è ovvio che non lo puoi usare.

          • XfceEvangelist

            Dalla mia esperienza e da quello che ho letto in giro e sui forums, quello che dici è scritto solo sulla carta.
            Ho letto che in alcuni casi devi spedire il notebook per la rimozione dello sticker con il seriale di Redmond, ma siamo impazziti??? Samsung ti rimborsa €1 invece, che bella presa in giro.
            Cmq mi riferivo al solo Redmond OS che ti ritrovi installato sul notebook appena lo compri e non puoi decidere di non averlo al momento dell’acquisto. Si lo so, ci sono i notebooks senza sistema operativo ma non li vende quasi nessuno e tutti hanno caratteristiche scarse, quindi la realtà dei fatti è che devi subire la dittatura americana di Redmond.

          • ange98

            Minchia che dittatura… Perché inserire un cd live e effettuare l’installazione della tua distro preferita (nel tuo caso se non ricordo male è Xubuntu giusto?) è molto difficile.
            Certo potrebbe essere evitata questa procedura, ma agli utenti normali non interessa minimamente avere la possibilità di comprare un pc privo di sistema operativo, perciò è normalissimo che le multinazionali puntino a creare prodotti aventi un SO preinstallato.

          • Trollallero

            Perché tu e un altro milione di talebani non mettete il capitale (“li sordi”) e fondate una bella spa che produca notebooks senza sistema operativo di qualità, o con una distribuzione linux, invece di rompere le balle con la retorica comunista radical chic del tipo: ovvove, la dittatuva del capitalismo deve spavive?

          • Trollallero

            Sono sicuro che se tu comprassi una scatola di colori, saresti in grado di andare da un commesso a chiedere il rimborso perché a te bastano solo il verde, il rosso e il blu. Nessuno è impazzito e non c’è nessuna presa in giro da parte della Samsung, perché non deve rimborsare niente a nessuno, è già tanto che ti diano 1€ e non uno sputo in faccia.

        • puoi staccare la batteria brutalmente vedrai che si spegne… oppure se è un notebook con batteria non rimovibile, lo lasci acceso aspettando che si scarica ahahaha

    • Xd

      Guarda: una volta che usi google e facebook anche su linux, delle backdoors non ci pensi più dato che c’è chi fa peggio oltre ogni limite. Quindi tanto vale gettare la spugna.

      • XfceEvangelist

        Dal tuo ragionamento capisco che sei il tipico prodotto uscito dalla fabbrica del marketing, saper subire e sentirsi inferiori. BRavo.

  • Carlo

    E’ incredibile quanti si oppongono al progresso solo per una questione di principio, o perchè idealizzano il desiderio di libertà o il bisogno di indipendenza. Fatevene una ragione, se il vostro computer è adatto, passate a w10 e mettete linux in una macchina virtuale. Oppure, per coerenza, buttate i bancomat e girate solo con i contanti, se non volete essere spiati. Buttate i cellulari e tornate agli anni 80, se non volete essere ascoltati. Se avete una Tv, pagate il canone, visto che col vostro linux sfruttate le infrastrutture per le telecomunicazioni, ecc.. ecc..

    • machesischerzaperdavvero

      ma che c’incastra tutto questo bel discorso con Linux? windows sarebbe il “progresso”?

      machesischerzaperdavvero?

      • Carlo

        Piacente o no, si. Da Cortana a tutto il resto con w10 lavori e non perdi mai tempo. Con ubuntu, fedora, ecc purtroppo è un delirio. Tra l’altro, l’altro giorno usavo un software di statistica e su linux i risultati vengono fuori anche leggermente diversi e sbagliati… Uscite dal tunnel.

        • Sim One

          Ma non è questo né l’argomento né la soluzione.
          W10 è tecnologicamente avanti ma è sempre basato sullo stesso FS, le stesse componenti di base ecc. ecc.
          Questo vuol dire che rimane esposto a tutto quello cui era esposto w7, xp, 2000….
          Sfrutterà tecnologie avanzate, ma non è tecnologicamente avanzato.

          • Ti prego passami il libro su cui studi.
            Pensi che Microsoft non aggiorni mai NT?
            Pensi che stiano li a curare il design, creare 2 app e bella li?
            Se non se la tirano ad ogni versione o non gli impostano un nuovo logo ad ogni versione non significa che non venga aggiornato, leggi i changelog prima di sparare all’aria controlla se passa un’uccello o sprechi colpi.

        • Shaq

          Ho frequentato due dipartimenti di matematica, per lavoro e per studio, e non ho mai visto nessuno usare un computer con windows, solo linux e mac….immagino che siano tutti più incompetenti del carlo di turno. Le distro linux avranno tanti difetti, ma inventarsi che su linux un software di statistica dia risultati errati è fuori dal mondo.

        • ilcampione

          Esci da questo corpo satana!!!

        • ” l’altro giorno usavo un software di statistica e su linux i risultati vengono fuori anche leggermente diversi e sbagliati”

          ah ok interessante… mi spieghi ora cosa c’entra linux?? anche a me su windows 10 i driver nvidia non funzionano nonostante siano certificati per windows 10 da microsoft stessa (infatti hanno la dicitura whql), ma non me la prendo mica con microsoft se nvidia ha fatto dei driver che non funzionano…

          eh daii e poi per te cortana sarebbe il progresso?? su mobile la concorrenza è arrivata molto prima…. quindi non è che tra gli assistenti vocali microsoft ha creato il progresso

          “passate a w10 e mettete linux in una macchina virtuale”

          per quale motivo??

          “Oppure, per coerenza, buttate i bancomat e girate solo con i contanti, se non volete essere spiati”

          ah si certo…. ma chi è che si sta lamentando dell’essere spiati?? tanto se si naviga in rete sei spiato comunque.. ogni utente con un minimo di cervello sa che se usi internet sei rintracciabile pure con l’os più sicuro al mondo e con il browser meno rintracciabile in assoluto (tor), ma tornando alla tua affermazione… che diavolo c’entra questa frase con la notizia che è uscito windows 10???

          “Se avete una Tv, pagate il canone, visto che col vostro linux sfruttate le infrastrutture per le telecomunicazioni, ecc.. ecc..”

          altra frase e altra cosa che non c’entra niente… a parte che il canone è una tassa ingiusta (come tante altre ma lasciamo perdere), e non trovo giusto che se io non voglio vedere la rai devo comunque pagare il canone, dovrebbe essere libero come sky o mediaset premium… vuoi vederli?? paghi, altrimenti non li vedi… ma non lo possono fare altrimenti la rai fallirebbe all’istante perchè la qualità delle trasmissioni fa schifo e nessuno specialmente con la crisi, sceglierebbe di pagare tutti quesi soldi per vedere dei canali pessimi

    • XfceTheApocalypse

      Guarda che il canone è una tassa di proprietà, non c’entrano nulla le infrastrutture.

      • Carlo

        Eh no. Coi soldi del canone si pagano le infrastrutture delle telecomunicazioni, come in america, e infatti in italia…

        • Sim One

          Eh no. Il canone in Italia è diventato ormai da diversi anni una tassa di proprietà. Se ne fottono se usi o no l’infrastruttura.

          • Carlo

            Ma non è vero. E come la fanno la manutenzione delle antenne, ecc… Io non sono per il canone in bolletta, nè tantomeno sfuso perchè le tasse che versiamo sarebbero sufficienti a fare molto di più. Però su questo mi ero visto per esempio anche un servizio di report e letto qualcosina.

          • Sim One

            Ma è vero eccome. In Italia lo è per legge. Il canone è tassa di possesso. Come fanno le manutenzioni? Non con i soldi del canone questo è certo. Quando (e se) le fanno, le fanno con spesa di bilancio.
            In Italia oltretutto, benché se ne dica, la Costituzione non prevede che ci sia una tassa per una certa spesa. Le tasse vanno tutte in un unico recipiente e da lì si prendono i soldi per le spese.
            Se non ci credi, la Costituzione ancora c’è su internet.

        • XfceEvangelist

          Forse vivi ancora negli anni ’70, con il cash del canone si pagano gli stipendi ai pippo baudi e celentani vari, nonchè un’informazione deviata e controllata quasi da regime comunista.
          Ti risparmio il discorso di come la RAI in maniera aggressiva ed irriverente scrive e minaccia gli utenti se non pagano il canone e tutti i loro indirizzi raccattati dalle liste elettorali e dai vari servizi pubblici ai quali ti potresti rivolgere (se ti sposi o cambi residenza t’arriva la loro lettera minatoria).
          Vuoi parlare di infrastrutture? Non so’ ora, ma circa 10 anni fa ho installato due antenne TV (Liguria ed Emilia Romagna), in entrambi i casi i canali Mediaset si prendevano perfettamente con antenne a larga banda, per i canali RAI invece il segnale ricevuto era sempre basso, e quindi dovevo prendere antenne canalizzate appositamente.
          Vogliamo parlare di come la RAI fa’ di tutto affinche’ non si possano scaricare i loro filmati dal portale web? Vogliamo parlare che la RAI se ne’ fregata degli utenti Linux per la visione dei filmati sul loro portale perchè utilizzava tecnologia proprietaria? (non so ora)

    • Fabio

      ??

    • Marco Missere

      Troll.

  • Edoardo

    Ma si può fare l’installazione pulita usando il seriale di windows 7?

    • Andrea

      da quello che si dice in giro, prima dovresti fare l’aggiornamento, poi puoi fare quante installazioni pulite vuoi. io comunque mi sono scaricato la iso dal sito M$ e nel fine settimana provo a piallare subito 7 senza fare aggiornamenti ed ad installare il 10 con il seriale di 7…veidamo cosa succede

      • Edoardo

        Io infatti ho fatto l’aggiornamento, però in vista di un passaggio a SSD volevo fare un’installazione pulita. Se hai successo magari rispondi al mio commento che mi faresti un grande piacere.

        • Andrea

          ma il tuo è un pc con licenza OEM di win7, o hai comprato tu una licenza? te lo chiedo perchè, nel primo caso bisogna stare attenti a cambiare l’hardware interno del pc perchè si rischia di invalidare la licenza OEM….

          • Edoardo

            OEM, ma anche mettendo l’SSD?

          • Andrea

            sentivo che le schede madri e le unità d’archiviazione interne potrebbero invalidarla….dovresti leggerti qualche forum sul sito M$

          • Edoardo

            Ok grazie

          • alex

            la cosa più semplice: se hai fatto l’aggiornamento togli l’hdd e metti su l’sdd quindi fai l’installazione pulita e provi ad attivare. Secondo me al massimo ti tocca fare l’attivazione telefonica o qualche procedura simile (cosa che spesso già serve ora, non è una novità di W10 il discorso dell’HW). Nel caso peggiore rimetti su il vecchio hdd e poi vedi con calma se si può fare qualcosa.

          • ilcampione

            Visto che qui si parla proprio di quello che mi interessa a me, ripropongo la domanda fatta prima:

            Vorrei un chiarimento, io ho win7 aggiorno a win 10:
            – posso reinstallare da zero win7 con il vecchio seriale?
            – posso installare da zero win 10 con il nuovo seriale?

            Ovviamente non contemporaneamente (è chiaro che sono mutamente esclusive, altrimenti avrei raddopiato la licenza) ma posso scegliere io quale OS installare, oppure la mia licenza è diventata una win10 e bona?

            Grazie

          • alex

            Da quel che ho capito hai 30 giorni di tempo per decidere di tornare indietro tramite l’apposita funzione, quindi installare direttamente il vecchio W7 e attivarlo potrebbe anche darti problemi. In caso meglio prima tornare indietro e solo eventualmente dopo rifare l’installazione pulita di W7.
            W10 dopo averlo attivato tramite aggiornamento da W7 puoi installarlo di nuovo da zero per avere un installazione pulita, facendo così poi però non so se puoi tornare indietro a W7 visto che non potresti più fare il downgrade… quindi meglio che prima lo provi bene e aspetti di essere sicuro prima di farlo.

  • ale

    Provato dalle prime build, non mi è mai piaciuto graficamente, il 7 come grafica è decisamente meglio, poi hanno aggiunto le app che sono praticamente inutili e sono poco adatte ad essere usate su un desktop, controlli grandi buoni per i touchscreen ma orribili per essere usati con mouse e tastiera, inoltre molte delle app sono poco stabili e hanno problemi, piuttosto potevano rimandare il rilascio, anche lo stesso nuovo menù start non mi piace, è un incrocio insensato fra quello del 7 e dell’8, inoltre le novità non sono poi così importanti, diciamo che questo si potrebbe considerare quasi un 8.2, hanno aggiunto il menù start e la possibilità di usare le app in finestra, e fine, nessun altro cambiamento rilevante alla fine, hanno risolto i problemi di 8 cercando di fare un qualcosa di più usabile, per il resto non ci siamo ancora secondo me, mi tengo il 7 e se ne riparla forse con windows 11 o quello che sarà

    • alex

      le app in finestra ci sono anche in W8.1, il menu di start serve ad accontentare chi rivoleva il vecchio… Si, dicevo anche io che è in gran parte W8, ma non ci sarebbe nulla di male in questo visto che per me andava già più che bene.

      • ale

        In windows 8.1 sono solo full screen le app, nel 10 le ridimensioni come vuoi, e lo start si è solo un ripiegamento, comunque io mi aspettavo che tornassero di più indietro e si staccassero da quel fallimento di windows 8, mentre sono andati avanti su quella strada, stessa grafica flat, stesso voler incentivare l’uso delle app su desktop (dato che hanno un ruolo ancora più importante di 8), secondo me questo sarà un altro mezzo fallimento, mezzo solo perchè la gente lo installerà giusto perchè è gratis

    • Davide Neri

      Cosa manca in Windows? Perché tutti si lamentano di quello che hanno aggiunto ma quando gli chedi cosa manca stanno muti.

      • machesischerzaperdavvero

        il terminale

      • ancora di w10 non posso parlare perchè è appena uscito lo sto provando ma non ho avuto chissà quali aggiornamenti… però in generale di windows odio queste cose:
        lentezza estrema nell’installare/disinstallare software e nell’effettuare aggiornamenti…

        la lentezza nell’installare software c’è anche in windows 10… mentre per gli aggiornamenti ancora non posso dire niente perchè ancora praticamente non c’è stato nessun aggiornamento grosso.

        ahh altra cosa.. l’avvio di windows 10 installato da 0, per ora lo trovo piuttosto lento, ma alla fine la velocità d’avvio non mi interessa più di tanto

      • l’essenzialità o la mancanza di futili funzionalità !!! 3:-)

    • App inutili? Sai cosa significa avere un’app che pesa 10MB piuttosto di un’applicazione che arriva a pesare anche 10GB?
      Sai cosa significa che un’App sfrutta meno risorse di un’Applicazione?
      App non è sinonimo di Applicazione ridotta ma di funzionalità e prestazione e soprattutto, COSA MOLTO IMPORTANTE, convergenza, cosa che molti altri sistemi operativi falsificano.

      Lava l’acqua prima di metterci il pesce o gli accorci la vita.

      • ale

        Perchè l’app da 10Mb fa le stesse cose di una da 10Gb, sicuro

        • è un rapporto, un esempio, un’app da 37mb Può fare ciò che fa un’applicazione da 1GB, ovvio se non sai neanche come prendere in mano un linguaggio di programmazione allora non sai neanche di cosa sto parlando, guarda il rapporto, un gestionale in C# o qualsiasi altro linguaggio, se ben studiato può pesare anche 1GB, un’app creata con linguaggi snelli o comunque combinati o, esagerando, un sito web, può fare ciò che fa un gestionale per PC se scritto in ASP.Net e quindi risultare snello, rapido, e performente con un composto-pacchetto da 20MB.

          Per favore finite sta guerra che fate solo voi, non ha senso criticare qualsiasi cosa Microsoft solo perchè lo dicono gli altri, riconosciamo dove Microsoft fallisce, si ma anche dove vince e qui ha vinto su tutti, OSX e Linux in primis.

          • ale

            Se con un app da 37Mb fai quello che fai con un app da 1Gb o l’app da 1Gb è scritta con i piedi o più probabilmente non sono uguali, dato che in un app da 1Gb la maggior parte di ciò che c’è dentro non è il codice, che quello pesa pochissimo, il peso di un app è dato dalle risorse dell’applicazione, ossia immagini, modelli 3d, suoni, ecc, e quindi quelli devono esserci anche in un app e devono pesare uguali

            Poi non so come fa un gestionale a pesare 1Gb, ma dove le vedi queste cose…

          • Un gestionale non pesa 1GB?
            Hai mai lavorato con un gestionale che non sia il gestore dei tuoi file?

          • ale

            1Gb solo di codice è assurdo, vuol dire che è programmato malissimo, perchè se un gestionale pesa 1Gb mi spieghi come mai il kernel linux, milioni di linee di codice per supportare tutti gli hardware in circolazione pesa meno di 100Mb in codice sorgente, e compilato ancora meno ? Non credo che il gestionale sia più complesso…

            In 1Gb ci sta tranquillamente tutto il mio sistema operativo con applicazioni e tutto, e avanza anche spazio, per pesare 1Gb un gestionale o è pieno di immagini e cose inutili che ne aumentano il peso o è fatto malissimo

      • MoMy

        D’ accordo ma, un’ applicazione di 10 GB, minchia e che è?
        Il tuo pensiero lo stai enfatizzando un po’ troppo. 😛

        • Questo è un’esempio, un’app da 1gb per esempio è pur sempre tanto, se un’app che pesa 37mb riesce a fare le stesse cose e funziona su tutti i dispositivi, allora è un successo.

      • Aner

        Le app sono giocatoli.

        • Se non sei uno sviluppatore crederai sempre a ciò che non capisci, le app non sono giocattoli, sono applicazioni creati con linguaggi più snelli e preformanti.

          • Aner

            Prendi ad esempio “office mobile” e paragonalo a “office 2013” per desktop. Regge il paragone in termini di produttività e funzionalità implementate?
            E come questo potrei farne altri mille di esempi.

          • Office Mobile NON è la versione app di Office, la nuova versione di Office è già un’app e siamo alla 2016, per la cronaca, studia prima di parlare.

          • Aner

            Cerca “app” su wikipedia e vedi cosa ti esce fuori…..

          • Se vogliamo mettere i dettagli, quelle di Windows sono Universal App e non App, basta con queste cavolate tanto per voi è Linux e basta non vedete oltre il fumo perchè ne avete paura.

          • Aner

            Va be’ bannax chiudiamola qui.

            P.S. Uso Linux solo quando sono obbligato (per l’Università).

  • ange98

    Windows Update:
    1 Aggiornamento non riuscito
    Errori rilevati:
    Codice 800703ED

    • curioso

      ottimo!
      almeno è + veloce a fare gli update o fa schifo come i precedenti?

      • Jacopo Ben Quatrini

        no è sempre il solito lumacoso windows.

    • iacopo93

      elimina la cartella nascosta $Windows.~BT e svuota la cartella Windows/SoftwareDistribution/Download

      Poi forza l’aggiornamento tramite il comando wuauclt.exe /updatenow (dato da terminale amministratore) oppure aspetta semplicemente che windows scarichi tutto da solo

  • Jacopo Ben Quatrini

    aggiornato e nessun problema, tranne la rottura di palle di aspettare.

  • Lace

    Io francamente prima di giudicarlo vorrei metterlo alla prova, anche se rimarro’un fedele pinguono non mi dispiacerebbe avere una versione gratis nuova di windows in dualboot. Peccato che non si capisca una cosa : chi ha acquistato una licenza di aggiornamento per Windows 7 con cui ha aggiornato Vista o Xp godrà della promozione?
    Ho reistallato Vista da zero, aggiornato ex novo a 7, attivato Windows, scaricato x 2 giorni aggiornamenti (incluso SP1) su Windows update, incluso l’aggiornamento Get wibdows 10…e non c’è nulla da fare:non mo compare sta maledetta icona x aggior are a 10.
    Che sia meglio fare una installazione pulita di 7 con il cd di Upgrade al posto dell’aggiornamento da Vista a 7, oppure la mia pur essendo una licenza retail sarà trattata diversamente perché è solo una licenza per aggiornamento?

    • ange98

      Non compare l’icona, ma viene proposto tra gli aggiornamenti facoltativi in Windows Update.

      • Lace

        Grazie per l’info. Per caso hai la Fonte?

        Se fosse come dici allora l’icona Get Win 10 serviva solo per il prenotamento in pratica… Non riesco a darmi altre spiegazioni…

        E forse i server sono intasatissimi e non mi propongono l’aggiornamento

        • ange98

          La fonte sono io hahahaha Get Win 10 infatti serviva solo per la prenotazione. Nel caso non fosse stata effettuata, Win Update non avrebbe avuto Win 10 come aggiornamento facoltativo

  • CF

    ……… e dopo il primo anno, quanto chiederanno?

    • SalvaJu29ro

      Ancora a questo state xD

    • Sim One

      Chiederanno 150-200€.
      Bisogna darglieli, stanno licenziando. Che facciamo i soliti egoisti?

    • Aner

      Se aggiorni entro un anno hai windows 10 per sempre in maniera gratuita, altrimenti paghi se vuoi averlo.

  • CuccuDrillu10

    ho aggiornato il mio tablet. L’update è filato liscio ed è tutto funzionante e ovviamente con W10 attivato. Sono molto soddisfatto. Prestazioni sulla stessa linea di Windows 8.1 quindi fluidissimo.

  • LACE

    Ragazzi, che Voi sappiate le licenze acquidtate per aggiornare a Windows 7 da Vista o Xp sono valide ai fini dell’aggiornamento essendo queste non delle licenze complete ma solo di aggiornamento?
    Il mio pc ora ha Windows 7 SP1 (aggiornato da Vista) , è completamente aggiornato e ha ricevuto anche l’update Get Windows 10 (ma l’icona non mi viene visualizzata sulla tray).

    Mi sorge il dubbio non sia possibile passare a 10 nella mia condizione.

    Ps:per chi non visualizza l’icona get Win 10 è obbligatorio avere IE 11 installato altrimenti Windows Update non scarica l’aggiornamento

    • Aner

      Si, sono valide.

      • LACE

        Grazie Aner per aver risposto: 6 l’unico che mi ha degnato di una risposta!
        Io continuo a non capire perché qiella maledetta icona Get Win 10 non mi appare sulla tray! So che più avanti Microsoft darà chiarimenti e forse un tool specifico per verificare l’aggiornabilità del sistema, ma se ho tutto in regola (licenza compresa) non capisco… Sarà forse il server intasato… Oppure booo… Cmq premetto chw ho letto tuttini requisitindinsistema elencati da Microsoft e li soddisfo!

        Non è che magaru sta icona dopo il 29 Luglio serve a una ciofeca ed era solo per prenotare?

        • Aner

          Figurati 🙂
          Nono, l’icona dovrebbe rimanere li’ per un altro anno. Esattamente sino al 29 luglio 2016: data ultima per effettuare gratuitamente l’aggiornamento.
          L’icona appare solo se hai installato l’aggiornamento specifico. Non è che hai gli aggiornamenti automatici disattivati?

          • LACE

            No no, li ho abilitati, come da indicazione di Microsoft!

            Ma dell’icona non ve’nè traccia. Un precedente utente invece mi ha detto che riceverò l’aggiornam a 10 non dall’iconda ma come aggiornamento facoltativo su Windows Update. (ma sono scettico).

        • Aner

          Segui questo link e ti togli ogni dubbio 😉

          http://www.microsoft.com/it-it/windows/windows-10-faq

        • Aner

          Cerca su google “win 10 faq” e ti togli ogni dubbio.
          Il primo risultato fa al caso tuo.
          Spiegano anche come ottenere la app per fare l’update.

  • Si tutto gratis poi se vuoi togliere la pubblicità dal solitario paghi un abbonamento (9.99$ l’anno!) come volevasi dimostrare windows e gratis non possono coesistere, e questa è solo la prima ‘sorpresa’…
    http://www.tomshw.it/news/windows-10-con-solitario-a-pagamento-per-rimuovere-la-pubblicita-68934

    • ange98

      c*zzo mene frega del solitario hahaahha Gli unici tools Microsoft che mi interessano sono Media Player (che posso rimpiazzare tranquillamente con Musicbee), Chess Titans, Hearts e Explorer.

      • Peccato che il solitario sia nulla in confronto agli oltre 700000 bug presenti nella versione di lancio (il 10% in più di seven quando venne distribuito), la connessione condivisibile di default, un sistema che la sicurezza non sa neanche cosa sia e si potrebbe andare avanti per mesi…

      • Peccato che il solitario è solo uno dei tanti aspetti negativi che ha windows 10 e sicuramente quello che fa sorridere più di tutti.
        Ci sono ‘argomenti’ che farebbero come minimo rabbrividire al solo pensiero di scaricare e installare w10 ma il mondo è bello perchè è vario e non sta a me dirti cosa usare o meno…
        …il mio pc ha abolito la parola windows dal 2011 e posso garantirti che non è mai stato meglio.
        😉

        • ange98

          Il mio pc prima di qualche mese fa (tipo Febbraio) non ha avuto Windows neanche su una partizione per anni ma visto il periodo di transizione Plasma-> Plasma 5 che c’era su Arch e visto che non trovavo più una distro che facesse per me, ho ripristinato Windows (Linux me lo tengo solo su due partizioni: una per Arch e una per Debian Sid).

          • Se per te è la cosa giusta hai fatto benissimo, non sta a me giudicare le scelte altrui e ci mancherebbe!
            Almeno tu parli per cognizione di causa.

  • Fabio

    Non sono venuto qui per creare flame ma vorrei raccontare la mia esperienza personale.
    Ho un netbook emachine em355 (quindi piuttosto vecchiotto): con Linux Mint girava discretamente ma i video si vedevano maluccio (non raggiungeva nemmeno i 480p); invece con Win 10 va tutto alla perfezione e i video si vedono benissimo. Come mai?
    Io adoro il mondo Linux ma certe volte mi fa proprio incacchiare e sono costretto a rivolgermi a Microsoft.
    Buona serata.

    • Sim One

      Ecco! un troll! ;P
      Scherzo ovviamente

    • XfceEvangelist

      E’ questione di qualche mese, appena piji virus e malwares ti rivolgi a Linux immediatamente

    • Aner

      E’ difficile vivere con solo Linux.

      • Daniele Elaborati

        Per me invece è semplicissimo…questione di punti di vista ed esperienze personali….

    • Davide Neri

      Ma i video di cosa? YouTube o altri siti? Con Flash o con HTML5? Che browser?
      Da notare come il sistema operativo non entri nella discussione a nessun livello. Linux ha tanti problemi ma il tuo commento è come le chiacchiere al bar sulla linea del “piove, governo ladro”.

      • XfceEvangelist

        Tutto vero amico mio

    • ArchTux

      Per i video, prova SMplayer di solito funziona bene.
      ma che Desktop Environment usavi su Mint?
      e che scheda video?

    • Fabio

      Se ti riferisci ai video in flash il problema è quello, prova con Chrome o Firefox+Pipelight.

  • bestemmiatore

    l-aggiornamento a windows 10 mi ha sfondato il grub, mi esce grub rescue, come posso rimetterlo

    • Simone Alecci

      Era installato su una partizione EFI condivisa con Windows, o nella stessa partizione del sistema Linux (nella directory /boot)?

      Devi avviare qualsiasi l’ambiente live di qualsiasi distro linux che supporti GRUB (la stragrande maggioranza, io uso Arch), eseguire “grub-install” (ovviamente specificando i parametri, non conosco la tua configurazione, vedi https://wiki.archlinux.org/index.php/GRUB ) e poi “grub-mkconfig”.

    • jboss

      il problema sta nel fatto che windows 10 in fase di installazione crea un altra partizione e per questo ti slitta la root di linux cioè diventa sdaX+1.
      Per rimediare devi montare la root con rescue e dai un insmod normal poi normal e ti parte grub, una volta dentro linux reinstalli grub.

  • Annl

    Non ho capito una cosa, l’aggiornamento per il primo anno è gratuito nel senso che per un anno si ha la possibilità di aggiornarlo gratuitamente, o che si può utilizzare Windows 10 gratuitamente solo un anno?
    Grazie, non riesco a capire…

    • Aner

      Hai un anno per aggiornarlo gratuitamente.

  • Lupo

    La mia esperienza è di un upgrade da w8.1 con un thinkpad yoga i7 e 8gb di ram con ssd. Delusione. La ventola si accende, mai accesa prima, anche solo se vado su internet. Lag nei giochi, prima non ce ne erano. Graficamente è piacevole, ma windows è riuscita nuovamente a portare i modelli nuovi in quella situazione di stress tale percui gli acquirenti saranno costretti a desiderare pian piano qualcosa di meglio in termini di prestazioni… Cioè, la solita furbata che si perpetua da decenni.
    Le app nuove per sentire la musica, guardare video, ecc sono molto belle. Anche Cortana funziona bene per prendere degli appuntamenti senza toccare tastiera. Ovviamente non azzardo alcun paragone con Ubuntu, che ne esce purtroppo stracciato.
    Ciao

  • Giuseppe

    Pc con athlon II x3 460 – 5gb ddr3 1333 – scheda video nvidia gtx750 ddr5 2gb – tutta questa velocità di win10 non l’ho notato, e il suo browser maledettamente lento… sarà il mio pc che è vecchio? x win10 – windows lo usa mio figlio, io uso Ubuntu 15.04

    • Fabio

      Athlon 64×2 5600, 4 GB RAM, Nvidia GeForce 7300 250 MB. Con questa configurazione si comporta egregiamente, ho usato i driver Nvidia x Windows 7 e vanno benone. Appena avviato usa 1 GB di RAM ma sia il sistema che i programmi sono belli reattivi, avvio leggermente più lento di 7 ma vabbé, come Windows x ora non c’è male (ma sappiamo tutti che rallenterà col tempo).
      Comunque ancora generalmente un passo indietro a Debian Stable KDE.

  • rico

    Sto così bene senza antivirus e aggiornamenti automatici e invasivi, perchè dovrei tornare a windows?
    Tanto Win 10 me lo troverò tra le p…. preinstallato sul prossimo PC, perchè dovrei sbattermi una giornata intera tra download, installazione e configurazione?

    • passante

      Perché dopo il primo anno costa 130 euro. Altri motivi non ne vedo: Linux è superiore sia per sicurezza che per velocità, inoltre ha sei d.e. diversi e usa le stesse applicazioni open-source che un utente win usa (libreoffice, gimp, ecc).

      • ” Altri motivi non ne vedo: Linux è superiore sia per sicurezza che per velocità” Wow hai già fatto i benchmark? Me li linki?

        ” inoltre ha sei d.e. diversi e usa le stesse applicazioni open-source che un utente win usa (libreoffice, gimp, ecc).” sono veramente quelli i benefici?

        • tomberry

          Li ha già detti rico:
          “Sto così bene senza antivirus e aggiornamenti automatici e invasivi, perchè dovrei tornare a windows?”

          • Ansem The Seeker Of Darkness

            aggiornamenti automatici INVASIVI: quindi mi stai dicendo che voi guardate ogni singolo aggiornamento cosa sia, poi eseguite una ricerca per controllare che non crei conflitti, infinite fate partire l’aggiornamento? Questo ogni volta che c’è un aggiornamento ovviamente.
            Per l’antivirus.. Ci sono vari test su internet che mostrano come su un pc moderno un antivirus influenzi negativamente le performance di un pc di circa il 2/3%. Insomma averlo o no non cambia minimamente .

          • tomberry

            No, solitamente, prima di aggiornare il sistema, controlliamo che i nuovi pacchetti non vadano a toglierne di vecchi minando l’integrità di sistema (basta perdere dieci secondi leggendo la voci pacchetti rimossi).. Inoltre, scegliamo se aggiornare o meno, cosa che su windows 10 non è una tua scelta, DEVI aggiornare..

            Poi ci sarà anche chi ha manie ossessive-compulsive che controlla gli aggiornamenti ogni 4 ore, ma quello è un altro discorso..

            Almeno leggi quello che scrivi? Un impatto sulla memoria di sistema c’è sempre, e un rallentamento seppur minimo nella scansione di dati e periferiche c’è sempre, oltre a notifiche plurime inclusi i falsi positivi, quindi: perchè si dovrebbe volerlo quando si può tranquillamente farne a meno?

            ” Insomma averlo o no non cambia minimamente .”

            Permettimi di dissentire, su windows serve eccome, a meno che non si voglia il sistema sput**nato in 3 mesi..

          • Ansem The Seeker Of Darkness

            per gli aggiornamenti: nella versione home sono obbligatori, nella pro no, li puoi rimandare a tempo indeterminato, ma se dopo 8 mesi ancora non li hai eseguiti allora non riceverai più aggiornamenti fino a che non farai anche quelli vecchi. A me sembra una buona soluzione, chi ha necessità di assoluta stabilità come le aziende hanno licenze pro, mentre gli utenti home smetteranno di bloccare tutti gli aggiornamenti perchè non hanno voglia di riavviare.

            Per l’antivirus: parlavo di riuscire a vedere l’impatto sulle prestazioni di un antivirus. Ti sfido a riconoscere un pc odierno con un i3, o corrispondente processore AMD, con antivirus ed uno senza. Per quanto riguarda gli avvisi: se tu ti scegli l’antivirus che ti da avvisi in continuazione è colpa tua, ci sono varie antivirus poco invasivi ma comunque buoni. Che poi io uso quello integrato di MS, visto che comunque la sicurezza di windows da vista in poi è decisamente migliore rispetto a quella di XP. Se tu ti installi il virus pensando che sia l’aggiornamento di windows 10, sei pirla te, non è colpa dell’antivirus o di windows.

          • tomberry

            Non stiamo parlando di me o di te, ma dell’utenza in generale..
            E da quello che ho visto la salsa è sempre quella, avira o avast (sembra non conoscano altro), Le aziende usano ancora XP, fai conto te..
            Poi da quello che so, non è tanto la questione del riavvio, quanto il tempo che ci mette a riavviare per rendere effettivo l’aggiornamento a far incazzare le persone, che perdono tempo e basta..

            Ah sì? Devo ricordarti quei 2 o 3 aggiornamenti rilasciati dalla stessa casa che produce Windows e che danneggiavano il sistema costringendo al ripristino (se lasciato attivo, altrimenti brasare il sistema)? Non è escluso che ricapiti..
            E l’aggiornamento del database antivirus integrato in windows si aggiorna tramite gli aggiornamenti di sistema, quindi se uno non aggiorna il sistema non aggiorna nemmeno il database dell’antivirus integrato: belloooo! *-*
            Un antivirus esterno al sistema ti consente aggiornamenti in tempo reale, ma sono comunque uno o più servizi che lavorano in background, quindi lavoro in più per il sistema..

            Comunque, sia quello che sto dicendo io che quello che dici tu, sono aria fritta, discorsi triti e ritriti..
            Quindi, il senso di questa discussione?

          • rico

            Lascia stare, tomberry. Chi non ha l’esperienza di aggiornamenti come e quando li vuoi, e di un sistema che non può infettarsi perchè ad ogni cambiamento o installazione ti chiede la password, non può capire.
            Come spiegare i colori ad un cieco.

      • rico

        No, se hai win 7 oppure 8.1 installato, in teoria non costa niente.
        Tranne una giornata per installarlo, cioè dagli 80 ai 180 euro di giornata lavorativa, in media 130 euro. Ehi, hai ragione. E da subito, non dopo il primo anno!

  • Ge

    Ragazzi mi spiegate la differenze tra le versioni n kn k 10? Quale devo scaricare?

    • Aner

      Che cosa vuol dire n kn k?

  • ilcampione

    Vorrei un chiarimento: io ho win7 aggiorno a win 10:
    – posso reinstallare da zero win7 con il vecchio seriale?
    – posso installare da zero win 10 con il nuovo seriale?

    Ovviamente non contemporaneamente (è chiaro che sono mutamente esclusive, altrimenti avrei raddopiato la licenza) ma posso scegliere io quale OS installare, oppure la mia licenza è diventata una win10 e bona?

    Grazie

    • Aner

      Dopo che hai fatto l’aggiornamento hai 30 giorni di tempo per fare il downgrade (Devi farlo dalle impostazioni di Windows 10, alla voce “Aggiornamenti e sicurezza” c’è tipo “Torna a Windows 7”).
      Se passano 30 giorni non puoi più tornare indietro.

      Per installare windows 10 da zero lo puoi fare come su 8/8.1, sempre dalle impostazioni (da dentro Windows 10).

      • ilcampione

        GRAZIE MILLE, finalmente qualcuno che mi può togliere il dubbio, gentilissimo.
        Dove hai letto questa cosa? Mi dareste una fonte ufficiale, grazie.

        • Aner

          Figurati 🙂
          Ecco la fonte ufficiale: http://www.microsoft.com/it-it/windows/windows-10-faq

        • Aner

          Il commento con il link diretto della fonte ufficiale è in moderazione.
          Comunque ti basta scrivere su google: windows-10-faq

          Il primo risultato è quello che stai cercando 😉

        • Aner

          Ti ho mandato il link della fonte ufficiale, ma questo sito è una palla. Va tutto in moderazione.
          Comunque ti è sufficiente cercare su google: win 10 faq.
          Il primo risultato fa al caso tuo.

        • Aner

          Ti ho mandato il collegamento tempo fa ma il commento è ancora in moderazione….
          Comunque ti è sufficiente digitare su google: “win 10 faq”.
          Il primo risultato ti toglierà ogni dubbio.

      • LACE

        C’ è anche la possibilità di tornare al vecchio S.O tramite una precedente installazione (mediante Cd di Windows o di recupero, tramite immagine di sistema precedentemente salvata, o con altra modalità)

        Non credo che la licenza precedente, per chi passa a 10, dopo 30 giorni rimanga valida solo per il nuovo sistema operativo, ma credo rimaga valida anche per il precedente S.O.

        I 30 giorni sono più una facilitazione al downgrade per gli utenti proprio insoddisfatti o delusi fin da subito, ma questo non vuol dire che siano l’unico modo per riavere il buon vecchio Win 7

  • serbis

    terrò w7 fino a fine supporto, statene certi.. non per sfiducia ma per prudenza e praticità

    • LACE

      Concordo! …anche se riuscissi ad aggiornare a 10, mi terrrei stretta la mia bella immagine di sistema con Windows 7 pronta sul tavolo e sarà molto probabile che la rimonterò presto. Solo i postumi daranno ragione a Windows 10 o meno. Ma di fatto Windows ha sempre fatto luci e ombre e questo mi fa restare prudente:

      LUCI: Win95, Win 98, Win Xp, Win 7

      OMBRE: Win 2000, Win Me, Win Vista, Win 8, Win 8.1

      Non cito i server perchè comunque nel web ha sempre regnato linux, anche se in ammbito aziendale i server microsoft sono sempre stati abbastanza stabili.

      • Spetta

        Win 2000 luce, assolutamente.

      • tomberry

        ti sei un attimo confuso

        LUCI: win 2000, win 98 se

        OMBRE: win 98

  • CiccioPasticcio

    Per come sta andando Win 10, è probabile che affossi completamente Linux stavolta 🙁

    • LACE

      Io la vedo diversamente: Linux è aperto a tutti, ma non tutti vogliono far parte di questa cerchia di eletti, o perchè non sono appassionati di informatica, o perchè non vogliono sbattersi, oppure perchè a loro importa solo avere un sistema operativo che funzioni.
      Windows ha sempre goduto di popolarità sia per la sua storia, che per il suo passato monopolio (ancora un po’ attuale), Linux invece di fatto era inizialmente per smanettoni e nerd (passatemela), ma col tempo si è evoluto diventando sempre più userfriendly e stabile oltre che pieno di funzionalità.
      La mossa di Microsoft di Win 10 mi sa tanto più fumo che arrosto. Certo, ci sarà convergenza, avranno meno da sbattersi per le versioni in disuso, ma mi pare blasfemo dire che Windows possa affossare Linux. E’ stata una bella mossa quella di Microsoft e staremo a federe, ma da li a diventare leggero, open e stabile come debian ed altre distro linux, la vedo dura!

    • Aner

      Linux si affossa con le sue mani.
      Se gli sviluppatori si unissero in un unico progetto non ce ne sarebbe per nessuno.

      • D’accordissimo su questo e questo non vale solo per linux ,ma anche le suite !

      • EnricoD

        prova a scrivere una cosa del genere in un futuro post riguardante l’ennesimo fork di qualcosa o distro basata su ubuntu, ti si mangiano vivo
        perché gnu-linux=libertà
        non cooperazione
        un es, il sistema operativo mobile con interfaccia plasma. Serve davvero?
        no, perché non aiutare nello sviluppo di ubuntu touch?
        mah
        comunque quoto, hai perfettamente ragione

  • CuccuDrillu10

    comunque se devo muovere una critica a Windows 10, è il fatto di aver tenuto nello stesso sistema ancora la doppia interfaccia.

    Anzichè inserire modalità desktop e tablet assieme si poteva creare un’opzione in fase di installazione per scegliere quella preferita, si sarebbe potuto alleggerire di molto tutto il sistema. Alla fine le app vanno bene solo in un utilizzo tablet visto che nei desktop si usano programmi più specifici

    • alex

      esistono i 2 in 1 e soluzioni simili (tipo i notebook che si aprono a 360°) in cui è utile avere entrambe le opzioni ad esempi, poi dubito che separarle avrebbe allegerito poi molto… al massimo ci sarebbe stata più uniformità.

    • BlueRazor

      Hai ragione per quanto riguarda i classici pc desktop o laptop che non hanno bisogno dell’interfaccia mobile, ma smartphone, tablet e convertibili avranno bisogno di entrambe le interfacce perchè connessi a monitor, tastiera e mouse potranno lavorare come un normale desktop usando continuum.

  • LACE

    Non per trollare, ma io ho un dubbio: già ai tempi dell’uscita di Win 8.1 giravano indiscrezioni dul fatto che Microsoft avrebbe implementato annunci pubblicitari sul S.O.. La cosa sembra confermata per il solitario, ma temo che Win 10 per essere gratuito inizialmente metterà poca pubblicità ma poi inplementerà altri annunci nelle app col vantaggio prima di creare effetto clamore e spingere ad aggiornare a 10 e poi mettertela li dietro nel futuro poiché avranno aumentato i clienti. Le licenze OEM verranno quasi sempre incluse e pagate con l’acquisto do nuovi pc.
    Quindi aumenteranno sia i clienti che gli introiti pubblicitari (anche xche convergenza o meno, limitare il downgrade a 30 giorni mi suona come campanello d’allarme: perche limitare la possibilità se non si nasconde o si teme nulla?)

    • Aner

      Per l’uso che faccio delle app possono anche riempirle di spam 😀
      Io non so se su windows 8 era la stessa cosa.
      Comunque non conviene nemmeno a loro tirare troppo la corda, dato che ci sono altre alternative 🙂

      Credo che il downgrade a 30 giorni è fatto per scoraggiare l’utente a tornare indietro, dato che una cosa è mantenere 1 sistema operativo, un’altra è mantenerne n.

    • BlueRazor

      Attualmente Windows per molti non è un’obbligo: i professionisti puntano ad Apple, i tecnici amano Linux, per non parlare di Android nel mercato mobile. Regalare Windows vuol dire fidelizzare il cliente ed evitare (o cmq rimandare) la diaspora di utente che hanno avuto negli ultimi anni (dato che finchè windows resta molto diffuso M$ ha mano forte nel settore professionale) e portare gli utenti ad usare nuovi servizi da cui guadagna (lo Store, la pubblicità nei classici giochi come solitario e campo minato, Office 365, Microsoft Azure e Dynamics per il business, Microsoft WiFi, XBox, OneCloud, ecc.).

    • CuccuDrillu10

      la pubblicità c’è già. Tra le app ci sono alcuni riquadri che non si possono togliere, sono odiosissimi

      • Brau

        Ah no? Ti spiego un segreto: cercati (togli li spazi) www . someonewhocares . org hosts , copia il contenuto e incollalo dentro c:windowssystem32driversetchosts, riavvia il pc e gli annunci spariranno come d’incanto 😉

  • LACE

    Scusate..oggi mi sento in vena di scrivere!

    Cmq ho buone notizie (per me) ma anche per tutti.

    Per chi non riuscisse ad ottenere l’icona Get Win 10, consiglio di ripristinare da zero WIndos 7. MIraccomando: non disinstallate alcun componenente Microsoft come Explorer, Mediaplayer…e lasciate il sistema così come è uscito di fabbrica o post installazione pulita. Fate solo gli aggiornamenti Windows Update.

    Ieri invece avevo fatto un instakllazione pulita ma come aggiornamento da Vista: Sono passato a 7 SP1 e l’icona non compariva. Quindi preferite l’installazione pulita da cd rom o partizione di ripristino e non effettuate alcuna personalizzazione del sistema: lasciatelo intatto eccetto installare un antivirus .

    Oggi ho invece fatto una installazione pulita pulita, senza toccare alcunchè e l’app get windows 10 è magicamente apparsa subito!

    Ciao 🙂

    PS: non trollo più prometto! ^_^

  • jboss

    Consiglio una bella pulizia disco dopo l’aggiornamento

  • Ferik

    basta solo disinstallare tutte le app, disabilitare tutto il disabilitabile e bloccare curiose connessioni in uscita in direzione MS……beh direi che non è male…come spyware 😀

  • Andrea

    Per la cronaca se può servire:
    Ho scaricato la ISO dal sito microsoft e messa su USB
    Da 7 ho eseguito il contenuto – ha fatto l’aggiornamento
    Al termino ho verificato che Windows 10 fosse attivo
    Ho riavviato e fatto il boot da USB e reinstallato 10 pulito
    Al termine tutto ok compresa l’attivazione
    Durante tutti i processi non ho mai inserito seriali ma saltato/ignorato e Windows è sempre stato attivato da subito senza aspettare le 24 ore….
    da installazione pulita è veramente veloce!

    • CuccuDrillu10

      confermo.

  • machesischerzaperdavvero

    200 commenti…Fabrizio mi sa che se aprivi un blog su winzozz era meglio XD

    • Franco

      No può sempre tenere in piedi entrambi senza fare guerre inutili.

  • jboss

    Ho notato che Windows si attiva automaticamente dove già c’era una licenza, anche dopo una installazione pulita di win10, ed anche su pc non uefi.

  • Linux

    Un mattone insostenibile tanta confusione impostazioni messe a caso grafica pessima.
    KDE5 vale 1000 e 1000 volte di più

  • Leonardo

    ho visto un video, mi sembra abbiano fatto un buon lavoro, la stabilità purtroppo non traspare dal video e io non ho voglia di sprecare 4/5GB sull’hdd, aspetto che qualche cliente mi porti un notebook con su windows 10 sfondato da virus, malware, ecc… per provarlo 😀 che poi c’è ben poco da provare, non è che da un giorno all’altro la m. diventi cioccolata… vedo hanno seguito un pò di material design, preso qualche spunto dai vari wm in Linux, una bella pecetta FREE sopra e il prodotto è servito, non importa poi che dove c’è scritto FREE il prodotto sia il cliente, ho sentito dire che hanno trovato il modo di bussare a cassa anche con il Solitario, vedo una M$ sempre più cross-platform e furbacchiona se è un bene o un male si scoprirà in seguito…

  • EnricoD

    non lo so, non lo so
    il PC sta soffrendo con win10
    avete provato ad usare il nuovo visualizzatore per le immagini… ? fa schifo, per essere un semplice visualizzatore sembra un mattone quando lo si esegue !
    molti dicono di fare una installazione pulita
    a sto punto la faccio ma metto kubuntu con plasma almeno mi godo una grafica di alto livello e virtualizzo win7 per quello che me serve

    • Andrea

      vai di kubuntu!!!!!

      • EnricoD

        lo sto installando:)

        • Andrea

          Allora come la va? Ho visto che è stata rilasciata la Alpha 2 di kubuntu 15.10…..ad ottobre sicuramente lo metto pure io, al meno lo provo per qualche giorno.

          • EnricoD

            kubuntu 15.04 per ora va benone
            anche se penso che avrei fatto bene ad aspettare la 15.10 ..è lts vero?

          • Andrea

            no che io sappia…..

          • EnricoD

            hai ragione è la 16.04 … hmmm… allora metto arch, almeno non ci penso

    • Anche Ubuntu Gnome non è affatto male

      • EnricoD

        no no, Gnome è proprio brutto, non mi piace

        • bè va a gusti ma da un fan di kde come me ora parlare bene di gnome significa che hanno fatto un buon lavoro, sembra limitato come de ma poi quando impari a lavorare al suo modo gli altri de ti sembrano obsoleti.
          Magari certe regolazioni potevano tenerle ma nel complesso gnome 3 mi piace davvero e te lo dice uno che fino a un mese fa lo riteneva uno dei peggiori.

    • Baal ‘ia’l

      Si può usare ancora il vecchio.

      Che pc hai?

      • EnricoD

        intel core duo 2 2.1ghz, 3gb ram ddr2 ati hd3470

        • Baal ‘ia’l

          Quale modello, di preciso? (cpu)

          • EnricoD

            sullo sticker c’é scritto intel core 2 duo processor T8100 2.1 GHz, 800MHz FSB, 3MB L2 cache

          • Baal ‘ia’l

            La CPU per i canoni di Windows (in questo caso 10) è un bel po’ sotto le righe 🙁

            Ci si mette l’installazione non pulita (non tramite iso, da quanto ho capito), la relativa frammentazione, ed un hdd probabilmente mai cambiato, da 5400 rpm, che inizia a sentire l’età..

            Ed ecco il mix perfetto per non far girare correttamente Windows 😀

            Ci sono alcuni 2 duo che, ancora oggi, farebbero letteralmente “volare” Winzozzone (affettuosamente) 10, con 50 euro di ssd 😛 che andrebbero ad annullare anche alcuni limiti del filesystem.

          • EnricoD

            kubuntu che a livello di grafica è piacevole e virtual machine con win7pro e sta a posto

          • Baal ‘ia’l

            Good for you 😛

            Sempre piacevole avere alternative ^^

      • Fabio

        Davvero si può usare ancora il vecchio visualizzatore d’immagini? Come si fa?
        Grazie

    • microsoft è riuscita a fare un’applicazione minimale (visualizzatore delle immagini) che pesa quanto un’applicazione professional scritta male…
      è un aborto di applicazione… è lentissima.. per vedere un’immagine faccio in tempo a prendermi un caffè avviare archlinux e aprire l’immagine da li… e nel frattempo in windows quell’immagine si sta ancora finendo di caricare…. non so come diavolo fa ad essere così lenta

      • EnricoD

        e io che pensavo fosse un limite del mio pc, a quanto pare è l’applicazione un aborto lol
        grazie per il feedback

        • anche io speravo (si lo speravo perchè non può essere che sia così lenta un’applicazione del genere) fosse un problema del mio PC…

          ho capito che non è recentissimo.. un notebook di 5 anni fa… ma ha pur sempre un i3 380m 2.53ghz… dual core 4 thread… insomma non è nuovo ma ancora è performante come cpu

          • EnricoD

            il mio è ancora meno recente di pc, ma è proprio l’app che non va, è assurdo secondo me

          • Baal ‘ia’l

            Enrico, potresti gentilmente provare a verificare quanto è frammentato il tuo hdd, e fare magari un benchmark con atto disk benchmark? te ne sarei grato : )

          • EnricoD

            troppo tardi, ieri ho messo kubuntu
            poi quando mi servirà metterò una virtual machine con win8.1 pro o win7

          • Baal ‘ia’l

            Ok : )

          • Baal ‘ia’l

            In effetti l’app è più lenta rispetto al vecchio visualizzatore d’immagini, ma non noto tutto questo gran ritardo, l’apertura è quasi istantanea.

            In questo caso come riferimento prendo il pc più “scarso” che ho. Un mini pc zotac CI320, con un Celeron n2930. E’ una cpu più scarsa del tuo i3, eppure nessun problema.

            In ogni caso, installazione pulita, ed un ssd basilare (Sata II). Sarà questo il segreto? 😀

            ps: si può impostare il vecchio visualizzatore d’immagini, o passare a nomacs ed affini.

          • “ps: si può impostare il vecchio visualizzatore d’immagini, o passare a nomacs ed affini.”

            grazie lo farò subito

            “In ogni caso, installazione pulita, ed un ssd basilare (Sata II). Sarà questo il segreto? :D”
            per quanto riguarda l’installazione anche io l’ho fatta pulita da 0… mentre per il disco.. io non ho un ssd ma un hdd da 5400rpm
            spero che nei notebook questi schifosi hdd5400rpm vengano presto rimpiazzati anche nella fascia bassa da hdd ibridi
            non è possibile essere così tanto limitati in velocità da hard disk obsoleti e lenti

          • Baal ‘ia’l

            Il problema non è l’hdd da 5400rpm in se, ma la qualità dell’hdd da 5400rpm che montano dai pc di fascia media (figuriamoci in quella bassa) veramente scandalosa 😀

            Un ssd, anche scrauso, ormai secondo me è d’obbligo. Mi accontenterei di un 64gb msata, con un hdd orrido (come quasi tutti) da 5400 rpm xD … almeno nella fascia media : |

          • il mio hdd non è nemmeno proprio scarso… è un western digital blue scorpio… insomma non sarà il top tra gli hdd da 5400rpm per notebook ma non è nemmeno uno schifo

  • Stefano Storoni

    Windows 8.1 in dual boot con arch.
    Win mi propone l’aggironamento, scarica i quasi 3 giga di roba e poi l’installazione si blocca: “”impossibile aggiornare la partizione del sistema riservata”. Cliccando ok il maledetto cosa fa? Cancella tutto il download! Ma vaff….

  • Leonardo

    ho visto un video, mi sembra abbiano fatto un buon lavoro, la stabilità purtroppo non traspare dal video e non ho voglia di sprecare 4/5GB sull’hdd, aspetto che qualche cliente mi porti un notebook con su win 10 sfondato da virus, malware, ecc… per provarlo 😀 e ripristinare come da tradizione. vedo hanno seguito un pò di material design, preso qualche spunto dai vari wm in Linux, una bella pecetta FREE sopra e il prodotto è servito, non importa poi che dove c’è scritto FREE il prodotto sia il cliente, ho sentito dire che hanno trovato il modo di bussare a cassa anche con il Solitario, vedo una M$ sempre più cross-platform e furbacchiona se è un bene o un male si scoprirà in seguito…

  • JohnnyD

    Ma sono l’unico qui che non ha ancora installato win10 e che si tiene ancora linux?

    • maxjaro

      speriamo di no

    • Simone

      no no tranquillo ci sono anch’io con il mio ubuntu .
      Secondo me prima o poi i difetti saltano fuori, percarità non voglio certo portare sfiga x chi lo usa, anzi da un lato avrei piacere provarlo, ma non avendo nessuna licenza windows , non vado certo a comperarlo . Prima o poi mi capitera di provarlo, intanto mi accontento di leggermi le recensioni. Nel frattempo continuo a usare linux.

    • rico

      Certo che sei l’unico, qui è pieno di fanatici di windows, a partire da NT fino al win 10, non per niente il sito si chiama Lo Faccio Fare a Loro (lffl)
      Anche io sono curioso di sperimentare tutte le nuove features e i nuovi virus, non vedo l’ora.
      Non sul mio PC, ovvio, su quello tengo Linux 🙂

    • tomberry

      No tranquillo, nel caso siamo in due XD

    • Chi ha linux non installa Windows, chi ha linux per fortuna sa guardare oltre il preinstallato e sa divulgare questa conoscenza…

      • iacopo93

        beh io ho linux, che utilizzo come OS principale, ma ho sempre il dual boot con windows (per giochi e programmi che non ci sono su linux)
        se lo hai preinstallato secondo me non ha senso rimuoverlo (visto che l’hai pagato), l’unica cosa sensata è ripartizionare eliminando recovery e altre partizioni a cazzo fatte dal vendor e poi reinstallare windows + linux puliti

    • io l’ho provato e l’ho installato aggiornando così windows 7 (e per ora me ne sono pentito visto che nvidia ha rilasciato driver certificati tra l’altro pure da microsoft, che non funzionano con la mia gpu)… ma niente toglierà dal mio pc archlinux… ora ho pure messo gnome shell al posto di xfce… gli sto dando una possibilità e mi sta piacendo anche se ogni tanto qualche problemino di stabilità ce l’ha

    • DigiDavidex

      Io ho windows 8.1 solo sul nuovo tablet pc Acer One 10 per il programma di quiz di scuola guida, ma sul portatile di casa ho Mint 17.1 XFCE

    • antidopinguser

      windows? orrore e raccapriccio, ho switchato a linux 16 anni fa e “i will never look back”. ora tra casa e ufficio solo ubuntu, chromebook e slack

    • salvatore cottone

      Ci sono anche io!!!!

  • Andrea Zedda

    veramente.. senza ironia ho una domanda: ma che senso ha installarsi windows nel 2015?

    • EnricoD

      chi nel 2015 non trova in Gnu-linux il software che gli serve, tant’è
      in gnu-linux manca software per la grafica (non parlo solo di photoshop, ce ne sono molte di suite) ad es, tu mi dirai c’è GIMP, OK, lo posso usare io per fare taglia-incolla o qualche cavolata atroce, e lo faccio, ma vai a dirlo a chi ci lavora e ci campa di grafica/design
      che tra l’altro l’interfaccia è poco intuitiva ed anti-produttiva
      nel mio caso mancano software decenti anche solo per il disegno 2d di molecole su win ci sono sia freeware che a pagamento e anche quello freeware è molto ma molto avanzato
      chemsketch e la suite chembio office molto avanzata
      su GNU linux ci sono alcuni ma sono beceri, anche disegnare stupide molecole diventa difficile
      l’unica cosa buona è per il calcolo quanto-meccanico con roba tipo quantum espresso che non ha eguali in windows a parte gaussian che è pagamento ma hanno potenzialità diverse
      quantum è avanti a tutti
      oppure mio fratello geologo che lavora con erdas e GIS, e roba quindi di esri, tipo arcgis
      vai a dirgli di usare qgis , prima ti ride in faccia e poi ti sputa in un occhio
      oppure software tipo Origin (tu mi dirai qtiplot, sigmaplot… non sono manco lontanamente paragonabili)
      oppure i software per la produttività, ad es le suite office
      io ho rimpiazzato msoffice con libreoffice, fa il suo lavoro bene, ma ha una interfaccia poco intuitiva e rispetto a msoffice mancano delle cose …ad es per le presentazioni non è che sia il massimo e nemmeno per i fogli di calcolo, ma si fanno usare bene o male
      e sono sicuro che professionisti di altri settori possono farti altri esempi
      se ci devi solo navigare, vedere video, ascoltare musica va bene gnu-linux

      • Andrea Zedda

        butta via quella scemenza di origin e usa R + ggplot2 e magari ci associ plotly per i grafici interattivi.
        Ci sono ottime alternative per tutto e sempre meno programmi non hanno la loro linux version. Anzi, sempre meno programmi non hanno la loro versione web based

        • EnricoD

          vedendo dei video mi sembra complicato
          non so cosa intendi per scemenza ma origin ti permette di fare le cose molto più semplicemente e velocemente
          se per fare dei grafici mi devo mettere la a vedere video sul tubo tipo “intro to r programming” e cose così…
          allora preferisco rimanere con origin e i miei stupidi fogli di calcolo di libre

          • Andrea Zedda

            ti consiglio vivamente di imparare ad usarlo. la tua produttività ne gioverebbe in maniera enorme

          • EnricoD

            ci proverò
            anche se per me non ha molto senso .. ti spiego, perché per fare delle cose che posso fare con due click dovrei mettermi ad imparare un nuovo linguaggio di programmazione ?
            questo è un limite, io mi ci posso mettere ok
            ma vai a dirlo ad altri chimici vedi come ti rispondono
            non li riesco a convince ad usare manco libre
            e mi fanno pure brutto quando faccio le pres con libre ..lol

          • EnricoD

            a quanto pare mio fratello lo usa lol me lo faccio insegnare

        • Andrea Zedda

          per quanto riguarda argis. ho scritto un commento che non è stato approvato (forse perché ho messo un link). Ma ti posso assicurare che qgis è superiore ad arcgis sotto tutti gli aspetti. Lo uso quotidianamente insieme ad altri software opensource e non c’è veramente battaglia. Arcgis è il “windows” dei gis, un mattone pesante che usa sempre meno gente

          • EnricoD

            sul gis non so molto, ma credo dipenda dall’uso che se ne fa
            mio fratello usa gis da qualche anno oramai e da quello che mi dice per lui arcgis è nettamente superiore, ma ripeto, dipenderà dall’utilizzo che ne farà

          • Andrea Zedda

            per qualunque utilizzo qgis è il non plus ultra. inoltre argis sta veramente producendo schifezze. come i tool di visualizzazione web della cartografia. una cosa inaudita. Tre le altre cose qgis ha una miriade di pligin che si integrano con openstreetmap o liberie per il web come leaflet. Ripeto, nel 2015 non ha senso installarsi windows. Gli unici sarebbe chi fa grafica o editing video. ma a quel punto è necessario comprarsi un buon mac

          • EnricoD

            boh, non so che dirti
            non so nulla di GIS, mi limito a raccogliere le perplessità di mio fratello che è cartografo di un livello avanzato che usa anche qgis per poche cose
            quindi penso che se usa arcgis principalmente ci sarà un motivo
            poi da quello che ho capito openstreetmap non è utilizzato a quel livello,perché è fatto da utenti standard e non è affidabile, perché è cartografia di basso livello che a le aziende non interessa
            a quanto pare arcgis ha toolbox che qgis non ha ed è più flessibile perché con python ti fai i toolbox che ti pare
            a quanto pare , ripeto, dipende da cosa ci si fa

            comunque, per me è necessario purtroppo, software per la chimica sono scarsi e scrausi in gnu-linuxgnu-linux quindi mi tocca mettere su una virtual machine
            ci tengo a mantenere i miei 10/10 di vista sinceramente

      • Andrea Zedda

        per quanto riguarda arcgis… Qgis è semplicemente superiore sotto tutti gli aspetti. Lo uso praticamente quotidianamente e direi che una cosa del genere non la fai certamente senza qgus, R , openstreetmap e tilemill http://kode-tech.it/andrea/censusmaps/black/roma_stranieri.html
        EDIT: arcgis è veramente un mattone. è il “windows” dei programmi GIS.

        • EnricoD

          da quello che mi dice mio fratello qgis è usato per cose standard e ai livelli di aziende che richiedono cartografi non è quasi preso in considerazione, così come non è preso in considerazione openstreetmap bensì il catasto
          ripeto, dipende dall’uso
          se è per openstreetmap andrà anche bene ma per un cartografo professionista a quanto pare non c’è storia

      • Shaq

        Quella di photoshop è una leggenda metropolitana, molti professionisti sostengono che i due programmi siano più o meno equivalenti, l’importante è saperli usarex…..I due programmi fanno le stesse cose ma con passaggi diversi, con comandi che si chiamano diversamente, se si considera gimp per amatori solo perchè le funzioni sono poste il luoghi diversi o con nomi diversi rispetto photoshop, allora tutti i programmi fanno schifo rispetto a quello a cui siamo abituati.

        • EnricoD

          photoshop é solo un es … comunque non so quanto sia una leggenda metropolitana, bisognerebbe chiederlo a chi lo usa per lavoro, ci sarà un motivo se è preferito
          parlando tempo fa con un grafico mi diceva che non c’è storia
          in linux c’è gimp , in win oltre photoshop molti altri
          GIMP con la sua interfaccia è veramente anti-produttivo
          se è vero che si possono fare le stesse cose ma con più passaggi allora non ha senso, al di la di tutte le pippe filosofiche che uno può farsi
          si chiama produttività

          • Shaq

            Un mio amico grafico ( grafico per lavoro) li usa tutti e due e sostiene che per certe cose sono più macchinose con gimp altre con photoshop. Un professionista è uno che sa usare gli strumenti che ha a disposizione per essere produttivo, non uno che si limita a dire photoshop costa tanto, allora è il migliore…poi scusa, cosa significa anti-produttivo riguardo all’interfaccia? vuol dire che è anti-intuitivo? e nel caso rispetto a cosa?…..per esempio si parla tanto di mac per i programmi di grafica. io uso windows da quando sono nato e linux da circa 6 anni, mi è capitato tra le mani un mac recentemente, beh esperienza terribile, nulla ha il nome a cui sono abituato, nulla è nel posto a cui sono abituato, certe cose forse non esistono nemmeno, questo non mi porta comunque a concludere che chi usa un mac per lavoro non possa essere produttivo.

          • Shaq

            Con questo non intendo dire che esistono alternative a tutti i programmi professionali di windows, diciamo che gimp mi sta a un po’ a cuore perchè è un ottimo programma, che non riceve le dovute attenzioni solo perchè la maggior parte della gente valuta i prodotti in base a: costatanto=ottimoprodotto, ottimoprodotto+costatanto>>>>>>ottimoprodotto+gratiseopen.

            Poi ognuno usa il sistema operatio e i programmi a lui più congeniali, non è questione di pippe filosofiche

          • antidopinguser

            ancora con questa storia di office e photoshop come se tutti quelli che hanno un pc abbiano bisogno di photoshop o quella ciofeca di office. La realta’ che ho visto in 30 anni di informatica e’ questa: quasi tutti i “consumer” si installano office e photoshop crakkati solo per poter dire “c’ho photoshop”e “l’ultimo office (ROTFL)” poi ovviamente non li usano mai e il 99.999% delle volte il pc lo isano per aprire gmail, facebook, i siti porno e quando devono ritoccarsi le foto delle vacanze usano i tools software della loro digital camera o google foto..fatela finita, linux come software ha una selezione vastissima e di qualita’ per il 99.99% delle persone a parte (forse) quello 0.001% di grafici professionisti o disegnatori (manco tanto piu’ quelli)

          • Simone

            No. Io non sono un professionista ma ho l’hobby della foto. Ovviamente non scatto in jpg ma in raw.
            E Gimp il raw nemmeno sa cos’è.
            Uso Adobe Lightroom su win acquistato a 89€ in promo.
            Non ho trovato equivalenti open, davvero. Vuoi per filtri e velocità e intuitività.
            Ho windows solo per Lightroom e purtroppo bisogna essere onesti intellettualmente ed ammettere che Windows a parco programmi è messo meglio.

          • Giorgio

            Scusa l’ignoranza, io non sono un professionista, ma per quanto ne so io nemmeno photoshop modifica i raw, ma si appoggia su un converitore, mi sempra camera raw, stessa cosa per gimp che si appoggia su plugin che converte il file raw. Esitono un sacco di plugin che rendono gimp più completo della versione vanilla.

          • Simone

            Si ho tutto. Ho già provato anche Ufraw, Darktable e altro. Lightroom è in pratica il motore camera-raw organizzato con un filo logico (proprio da camera oscura) per lavorare la fotografia passo passo.

          • antidopinguser

            stonzate, i prog windows non servono a nessuno tranne le masse lobotomizzate che non sanno usare nulla di diverso da cio’ che gia’ conoscono

          • Simone

            Ecco. Sono proprio i “talebani” come te che fanno male all’ecosistema linux.
            Sw per il post processing di fotografia decenti e open non ce ne sono mi dispiace per te.
            Io uso linux da anni ma qui c’è un difetto grosso.
            Se vuoi avere risultati decenti (e scusa, ma sarà un hobby ma a me piace e mi da soddisfazione quando ottengo buoni risultati) sei costretto a usare win.

            Se a te non interessa perché non hai questo hobby, non c’è nulla di male. Non usarlo.
            Ma quello che dici è fondamentalmente sbagliato.

          • antidopinguser

            meno male che ci sono i “talebani” opensource ad aprire gli occhi alle masse bovine che lo prendono nel c.lo da 20 anni da redmond

          • BlueRazor

            Hai provato Darktable?

          • Simone

            Si certo. Sconclusionato, senza una logica, filtri lenti e di poco conto rispetto a Lightroom. Uso anche Darktable quando devo fare piccole correzioni. Ma deve ancora maturare molto.

          • Nico

            UFRaw e ti passa la voglia di trollare su Gimp…

          • antidopinguser

            esatto, gimp – photoshop 100000-0

          • EnricoD

            io ho parlato di professionisti, finiscila ancor prima di cominciare per favore
            si vai a dirlo a chi ci campa di grafica o altro (nel mio caso software professionali per la chimica cercasi) di usare gimp, ti sputano ad un occhio
            office che c’entra?
            io l’ho citato qui in qualche post per confrontarlo con libre e ho detto solo che libre ha una interfaccia poco moderna e che impress, quello per fare presentazioni, non è molto “powerful” ..
            nonostante questo uso libre su linux per la sua velocitàvelocità
            nonostante le mancanze io le mie 4-5 pres le ho fatte con libre
            bisogna dire le cose come stanno, per questo si dovrebbe pensare a metterli a pagamento certi programmi secondo me

          • antidopinguser

            le cose come stanno sono appunto come ho detto sopra, a parte che certi commenti (e certi utenti) su un forum 100% linux-oriented non dovrebbero nemmeno esistere, comunque un big ROTFL sull’interfaccia poco “moderna”, un software non deve essere bello ma funzionare bene e LO lo fa in modo egregio, nella ns azienda collegata col piano urbano parcheggi del comune di roma hanno pensato bene di risparmiare molti soldi in inutili licenze del caxxo microzozz e da 2 anni usiamo solo libreoffice, buffetti contabilita’ per linux e autocad 360 (web per non dover usare winzozz) e, si’ proprio gimp senza photoshop. nessun problema di produttivita’ anzi meglio di prima perche’ i pc non si impallano piu’ e non son piu’ pieni di zozzerie tipo spyware/pornware ecc ecc. si vive tranquilli senza la mondezza made in redmond. 6-0 gioco partita incontro..in silenzio sui ceci ora

          • EnricoD

            guarda che io non sto dicendo di usare windows, tu non hai capito una ceppa
            io sto dicendo che in linux mancano molti software, tutto qua, e che per vedere dei software professionali io pagherei anche

          • antidopinguser

            ROTFL i software “professionali” ci sono gia’ e sono gia’ stati citati..solo che nella vs testa bacata da windows users pensate che un software sia “professionalmente” valido solo se costa 2000 euro a licenza… oppure semplicemente non vi va di usare la testa e usare un modo “diverso” di fare le cose.. per chi non ha testa uscire dalla “comfort zone” e’ troppo difficile (basta vedere in campo win tutto il casino fato per la scomparsa di una cazzata come il pulsante start)

          • EnricoD

            quale hai citato?

            gimp?
            veramente credi che gimp sia un software professionale?
            fa benone il suo lavoro ma professionale non è, è decente e se te ti accontenti della decenza allora so affari tua
            che ci fate, taglia e incolla?
            per quello è buono, è ovvio
            comunque se rileggi il mio commento sopra e capirai quale è il motivo per cui ho bisogno di virtualizzare windows
            e non c’entra nulla photoshop o cavolate simili
            quelli erano solo esempi
            e finitela di attaccare ogni volta che uno nel vostro mondo “free” “open” “gratis” e tutte ste cose qua mette di mezzo la parola pagare
            quale sarebbe il problema a pagare un software che fa bene il suo lavoro?
            quale è? cosa credi che gli sviluppi di un software si portano avanti a belle parole?
            e non venirmi a dire che gimp è un software professionale per favore, è giusto per chi si limita a fare due cavolate in croce, anche io lo uso per le mie immagini, per quello che mi serve figuriamoci
            ma un grafico , io parlo di quelli, no, perché di software professionali su win, e non sto parlando di ps , ce ne sono molti
            io ne conosco un paio di grafici/designer, uno di loro è anche informatico ed ha una vasta conoscenza anche di Gnu/Linux, e parlandoci sembra proprio che il tuo caro gimp sia veramente indietro rispetto a ps o altri
            ed è cosi ,inutile che ti infervori
            ogni volta che uno qua prova a criticare subito che attaccate
            siete incredibili
            e per aver detto che a me mancano software per la chimica e altrre cose che win ha
            questa è la mia professione
            poi continui a parlare di libre come se io stessi dicendo che è meglio office, nonostante più volte ho scritto che uso comunque libre anche se impress è veramente rozzo
            e sulla interfaccia di libre
            embé? dire che fa schifo è un problema per te?
            è la verità
            siamo nel 2015, anche questo ha importanza
            se poi a te piace lo stile fine anni 90 perché sei rimasto col cervello piantato li quelli so affari tua
            hai qualche problema di apprendimento?
            è proprio vero, io frequento da molto questo forum, uso arch da molto, ma molti di voi si possono definire cantinari e filosofi dell’ultima ora
            ogni volta che si prova a discutere di qualcosa e si tocca il vostro mondo che per voi è perfetto cosi come è ma è limitatissimo ed è cosi inutile che ti arrabbi, subito a ca****
            ma finiscila, ne ha di strada da fare il tuo caro mondo dorato

          • antidopinguser

            chiudo qui perche’ ulteriori risposte non sono meritate. E, si meglio essere “cantinari”, “comunisti del software” (ROTFL) e tutte le varie amenita’ del cazzo che vengono dai lobotomizzati made in M$. E, si’ free software tutta la vita al posto di software inutilmente costoso, spyware e di qualita’ infima nonostante il costo ridicolmente elevato

          • EnricoD

            io non sto parlando di “software inutilmente costoso” .io sto parlando, per i software professionali, di pagare una cifra, una tantum, non sto dicendo mila euro, per accelerare lo sviluppo e permettere ai vari team di lavorare al meglio
            solo cosi software come gimp potranno esprimere il loro potenziale che al momento è molto limitato
            inutile inventarsi le caxxate
            dire che nel 2015 win non serve è una grande cavolata, sarebbe bello, ma ad alcuni, ad es io, serve, eccome se serve
            provaci a disegnare molecole con i programmi che sono su Gnu/linux, provaci
            eppure questi software in tutte le Università delle Scienze servono, non solo ai Chimici, ma non ci sono e se ci sono fanno schifo
            sono stato questi ultimi mesi alla disperata ricerca proprio per tenermi solo *ubuntu, ma nulla di pratico e che produca roba di qualità
            e ancora co sta storia di win, come se io stessi venendo qui a portare in alto una bandiera col logo di win
            tu non hai capito proprio un cacchio, da utente gnu/linux sto facendo delle considerazioni, e sto dicendo che il mondo Gnu/linux ha ancora molta strada da fare prima di allinearsi a win o mac per il parco software, è cosi
            se non ci arrivi
            il resto è un filosofeggiare che mi da il voltastomaco
            “lobotomizzato”
            cosi parlaci a chi conosci, non a me, non ti permettere di prenderti tante libertà con chi non conosci, maleducato

        • Samael

          Quali sono questi professionisti? Citane qualcuno per favore, perché non credo esista realmente gente del campo che è disposta ad usare un prodotto che nel 2015 non ha ancora il supporto al CMYK.

          Tra l’altro lo sviluppo di GEGL è ancora in alto mare e di conseguenza tutta la mole di lavoro che ne deriva e che porterebbe benefici a tutti (miglioramento dei filtri in primis) è spostata a data da destinarsi.

          GIMP non è Photoshop, non è un concorrente valido e non lo sarà mai.
          Non ha abbastanza mandopera che scrive codice, e ciò che è adesso questo software non è assolutamente all’altezza dei compiti che si prefigge di assolvere.

          Poi sono d’accordo che Photoshop non sia una reale esigenza per tutti.
          GIMP è una buona alternativa per tutti coloro che hanno bisogno di un editor per il fotoritocco per fini non professionali.

          Ergo, tutta la gente che installa Paint.NET su Windows e il 90% degli utenti Photoshop che usa tale software solo per ritoccare le foto da mettere su Facebook.

          Ma per favore, non confondiamo questa gente con i professionisti seri.

    • Baal ‘ia’l

      Ironic mode (epperò è vero, cit.)

      Serve a non fare andare a fuoco la mia AMD 6970. Oltretutto le ventole girano come non ci fosse un domani, poesia pura <3

    • antidopinguser

      assolutamente vero, i wincessi nel 2015 servono solo come corpo contundente o per rimpinguare l’NSA

  • LACE

    Scusatebl’Off Topic ma che sta succedendo al sito. É una mia impressione o ultimamente ci sono poche notizie? Spero vada tutto bene Roberto.

    Tornando al discorso io personalmente sono solo curioso di testarlo Win 10… ma il mio s.o preferito rimane Kubuntu!…una scheggia a confronto! Se andrà decente lo terróo altrimenti kissene… voglio solos vedere cosa si nasconde dietro la strategia Microsoft e se hanno fatto l’ennesimo fallimento.
    Credo rimarrò a Win 7 se qualcosa non va tanto kissene: uso winzoz solo per rendere il mio hd meno solo e per poter usare qualche programma che non riesco a virtualizzare.

  • EnricoD

    OT

    Ho rilasciato la versione 4.2 del feed reader.

    Sono cambiate molte cose

    come sapete il supporto era stato esteso ad android 2.3 (9) dalla versione 3.2, e da quella versione l’app ha subito un restyling generale, una feature per invertire il tema della schermata relativa alla lettura dell’articolo, un restyling della webview, e due importanti fix

    uno che riguarda la webview ed ics che non supportava LayoutAlgorithm TEXT_AUTOSIZING

    E un fix che riguarda versioni più vecchie di ICS che causava sovrapposizione del testo durante la lettura dell’articolo, ed è dovuto alla nested scroll view (che è necessaria per assicurare l’animazione al fab button)

    risolto usando la classica scroll view

    il progetto è migrato ad android studio dato che eclipse non sarà più supportato da google, e devo dire che è molto più semplice mantenere le librerie aggiornate ed è molto piacevole usarlo devo dire, più di eclipse

    è ben fatto android studio

    https : // github . com/ enricocid/ lffl-feed-reader

    qui trovate anche un apk, nel frattempo ho messo in coda una richiesta per caricare una build su f-droid

    https : // f-droid . org/forums/topic/lffl-news-reader-android-2-3/

    per quanto riguarda la richiesta dell’articolo completo la cosa si può raggiungere in due modi

    – scrivere del codice, ma devo documentarmi e flyn non mi aiuta, perché è diverso come struttura e non mi ci ritrovo a rintracciare il codice relativo all’estrazione del testo intero

    – un nuovo url del feed lffl che attualmente è su feedburner
    i siti specializzati a fare questa cosa non funzionano e sono limitati a pochi elementi perché a pagamento
    ho visto che si può fare un feed da soli, anche con l’aiuto di tools, ma poi va messo su un server e aggiornato ogni tot ore come fa feedburner
    se avete idea fatevi avanti,anche sulla app

    buon proseguimento

  • feoncol

    inutile cercarsi scuse, windows 10 per il mercato consumer batte linux 10 a 1. Qualsiasi distro linux ha troppe carenze per soddisfare gli utenti non professionali anzi a volte anche quelli. In pratica è buono solo in precisi e specifici ambiti.

    • Deja vu

      si certo, come no. e quali sarebbero queste carenze? io ho installato mint su 6 portatili ex win e inchiodati e tutti sono pienamente soddisfatti. Win10 l’ho provato ieri ed è come sempre: basterà farci l’abitudine

  • DigiDavidex

    Roberto, stai andando un pò troppo fuori tema ultimamente, non siamo qui per parlare di winzozz, ma voglio comunque postare il capolavoro gimpato di oggi 😀

  • enzoscozzaro

    Ho subito installato Classic Shell – rimosso la barra di ricerca e sto cercando di rimuovere tutte quelle cose che non mi servono (ma non ho trovato ancora una guida) mi potete aiutare

    • RMS

      perchè non RTFM o vai su un forum M$ a fare le tue domande?

      • enzoscozzaro

        Se qui c’è un articolo è legittimo fare anche domande non credi?

  • ninja

    Se solo linux risolvesse tutti i suoi problemi con Steam e permettesse a tutti i giochi di girare senza problemi e riuscisse ad avere driver video seri tutti passerebbero immediatamente a linux…. il mercato non lo fanno i professionisti ma lo fanno i gamer purtroppo…… data la leggerezza dei sistemi linux e la possibilità cmq di usufruire di programmi professionali molte volte (sempre) migliori di quelli che si trovano solo per windows se in più venisse implementato steam con driver video seri in modo che i gamer si spostassero in linux windows cadrebbe come un castello di carte

    • dan

      Peccato che le opengl facciano schifo se paragonate alle DirectX 11 e 12

      • non puoi paragonare le opengl con le dx12… al limite devi confrontare vulkan e dx12…

        e comunque perchè le opengl fanno schifo rispetto a dx11??

      • Samael

        Ma quando mai…
        OpenGL è sempre stata superiore a DirectX in termini di prestazioni e in termini di funzionalità.

        Tutte – e ripeto: TUTTE – le funzionalità spacciate per novità assolute in DirectX 10 e 11 erano roba presente su OpenGL già da secoli.

        Non c’è mai stata una release di DirectX che sia stata superiore a lei.
        Il problema di OpenGL semmai sono stati i produttori di schede video che hanno creato le loro libGL incompatibili e piene zeppe di estensioni fuori standard.

        Ma da qui a dire che OpenGL fa schifo rispetto a DirectX ce ne passa, specie per il fatto che quest’ultimo è un pessimo framework con altrettanto pessime API.

  • Tuan Phong Nguyen

    sicuro e stabile? ma se e’ un virus . 10 anni che no ce l’ho piu

    • Brau

      No no, hanno ragione, sicuro e stabile: sicuro che compia danni, e la frequenza in cui ricorrono è stabilissima nel tempo 😉

      • tomberry

        Un caterpillar all’ennesima potenza 🙂

  • salvatore cottone

    A me Windows ha fatto un bel danno che ho risolto con una Live di Ubuntu. Durante l’installazione di windows 7 l’installer è andato in crash e l’HDD ha perso il file sistem, quindi senza nessuna possibilità di essere riconosciuto dal bios….come scrive Tuan la Microsoft è un virus.

    • rico

      Non ci penso minimamente a tornare a windows. Se ci torno (magari per un vecchio gioco), sto bene attento a staccare prima il router e ogni altro collegamento ad internet.
      Non ho paura di beccarmi un virus, ho paura di beccarmi microsoft… ma ormai sono la stessa cosa 😉

    • Ti è solo andata male

      Cosa c’entra windows? Anche Gnu/Linux può fare danni se lo lasci andare per la sua strada. Esempio ultimo degli ultimi: l’altro giorno ho voluto installare Linux Mint accanto alla mia distro madre con l’opzione di non montare il boot. Risultato: ha ignorato la mia scelta mandando tutto il boot loader per i fatti suoi e rovinando tutto quello che poteva. Quindi lasciamo perdere questi inutili discorsi unidirezionali.

  • maxjaro

    300 commenti evvai!! qual’è il record?

    • Brau

      A mia (molto poca, chiedo schiuma) memoria, oltre 900 un annetto fa, guarda caso, sempre in un post su Windows… Curiosità: se ho voglia di vedere i post più commentati di sempre su questo sito, c’è qualche modo per vederlo?

  • antidopinguser

    e’ deprimente vedere come su un sito che si chiama “linux freedom” i maggior commenti sul software cacca-closed di microzozz

  • Lay

    Ok, questo è l’articolo giusto da commentare.
    Sono un utilizzatore di OSX Yosemite, Ubuntu e Windows 10. Sono un appassionato che si annoia ad utilizzare sempre lo stesso os e che vuole rimanere aggiornato. ho naturalmente utilizzato moltissime distro linux oltre a ubuntu in passato (mint, archlinux, open suse ecc…) ma alla fine ho deciso di mantenere il linux più standard possibile.

    Vi dirò quel che penso in modo semplice e chiaro sia di windows, sia di linux sia di mac.

    Windows con la versione 10 ha recuperato un po’ di terreno, introducendo finalmente i desktop virtuali. Personalmente ritengo che microsoft negli anni abbia fatto moltissimi passi avanti, ad oggi ritengo che debbano migliorare solo 2-3 cose:
    1. eliminare il registro, un sistema antiquato e che nel tempo riduce prestazioni e spazio a disposizione riempendo il computer di spazzatura.
    2. un terminale degno di questo nome. cmd non è più sufficiente, powershell è troppo complessa per essere usata come bash (e ha un copia/incolla ignobile).
    3. basta con i problemi cazzata, aggiornando la mia macchina virtuale (con licenza dreamspark per studenti gratuita) pro N (cioè senza windows media player) ho scoperto che molte app dal windows store crashavano… non capivo perchè, dopo giorni di ricerca ho scoperto che installando il pacchetto windows media tutto partiva senza problemi… peccato che non venisse fuori neanche un codice d’errore per le app che crashavano e lo strumento di risoluzione dei problemi non riusciva a capire perchè tutto questo succedeva…

    e pensare che questa versione (dove alcune app dal loro app store non funzionano) di windows è pure in vendita.

    Linux, negli anni è migliorato anche questo kernel, ma… ha anche dormito molto sugli allori…

    il fatto che sia gratis e open source è un vantaggio ma non basta.
    sul mio macbook utilizzo tantissime applicazioni open source (firefox, blender, mkvtoolnix e molte altre)… ma quando c’è un’alternativa closed source che mi soddisfa di più sono anche disposto a pagare (ad esempio al posto di gimp ho messo pixelmator, applicazione che ho pagato 13€ e che oltre ad avere una compatibilità maggiore con photoshop ha una grafica più coerente con quella del mac, utilizza le gesture ed è più intuitiva… tra parentesi blender (programma di grafica 3D open source) utilizza le gesture e ha una grafica coerente quindi non è impossibile).
    L’unico vero problema di linux è la coerenza…

    alla fin fine il vero problema è che non esiste una distro ufficiale, non esiste un’estensione di eseguibili ufficiale, non esiste un desktop enviroment ufficiale… tutto è scelta e confusione dell’utente.
    La scelta va bene, ma il fatto che non ci sia niente di ufficiale no.
    La quantità e qualità di programmi su linux non è un problema (uno si adatta… e ogni SO ha programmi che sono migliori di altri SO), i giochi non sono neanche il problema (tra wine e steam streaming in-home il problema non si pone).
    La comunità di linux dovrebbe imparare ad essere meno estremista e imparare anche dal software closed source, perchè quando una cosa è fatta bene bisogna saperla rubare (in senso buono) e utilizzarla al meglio.
    Decidere un DE ufficiale, una estensione di eseguibili ufficiale e una distro ufficiale non danneggerebbe la varietà, migliorerebbe piuttosto la qualità e la coerenza di linux.
    Linux deve imparare da Blender (che si adatta all’OS in cui è, sfruttando il meglio di quell’OS e offrendo il miglior prodotto sul mercato) non da Gimp (che offre la peggior interfaccia mai studiata, mai coerente con l’OS in cui viene installato e che oltre ad essere poco intuitivo, macchinoso e lento, si accontenta di essere il numero 2).
    Utilizzo linux tutti i giorni in virtuale, anche più di windows in virtuale… e in fatto di rapidità e qualità non ha niente da invidiare a mac figuriamoci a windows… quel che manca è sempre la coerenza.

    Arriviamo a OSX. Per ora è l’os con cui mi trovo meglio. ha tutto ciò che ha un sistema Unix (terminale uguale, sistema affidabile, desktop virtuali ecc…). Programmi sia di windows sia di linux. Moltissimi giochi (che con wine si arricchiscono ancora… tanto che gli unici giochi che mancano sono quelli che usano le directx 12 non portati nativi… e sono pochi). Coerenza di interfaccia. Gesture sul trackpad (più comode di un mouse).
    Il difetto di OSX? Beh è chiaro a tutti, se dal punto di vista software è un normalissimo sistema operativo con cuore Unix (open source) e interfaccia proprietaria… senza limiti strani (imposti su iOS che è la versione mobile)… dal punto di vista hardware legalmente OSX è installabile solo su computer apple.
    Non che i computer apple non siano ottimi computer… il problema è che si riferiscono solo ad una determinata fascia di utenti… utenti che vogliono computer sottili e leggeri top gamma con tecnologie sempre nuove (cpu ultima generazione, SSD ecc…) (i corrispondenti in ambito windows sono i comunque costosi ultrabook di ultima generazione quindi a livello di costi siamo più o meno in pari). Non c’è offerta di computer da gaming, o di computer economici. Questo significa che solo chi si ritrova ad avere tali esigenze avrà la possibilità di scegliere di poter usare questo sistema.

    detto questo non credo che il mio prossimo computer sarà un macbook, nello stesso tempo credo che proverò comunque a fare un hackintosh perchè osx mi è piaciuto parecchio…. perchè perderei tempo a farlo se linux fosse una valida alternativa, visto che tra l’altro lo so anche usare?
    è a questa domanda che la communità di linux deve dare risposta… perchè lo stesso ragionamento i potrebbe fare anche con chi usa windows e linux in dual boot… perchè fare dual boot se linux è davvero completo?

    • Samael

      alla fin fine il vero problema è che non esiste una distro ufficiale,
      non esiste un’estensione di eseguibili ufficiale, non esiste un desktop
      enviroment ufficiale… tutto è scelta e confusione dell’utente.

      Estensione degli eseguibili ufficiale?
      Forse intendevi un formato pacchetti unico?
      Perché non mi risulta che ci siano distribuzioni che abbiano modificato il kernel Linux al punto tale da cambiare formato binario.
      Mi pare che tutte usino ELF.

      Per il resto sono i soliti discorsi triti e ritriti.
      Non esiste niente di ufficiale e grazie a Dio non esisterà mai.

      GNU/Linux non è Windows o Mac OS X.
      Non è un sistema operativo unico, ma un insieme di componenti che forma una foundation estesa tramite le distribuzioni.
      E queste ultime sono nate per coprire determinate esigenze.

      Non esiste un sistema operativo in grado di soddisfare tutti.
      Non riesce a farlo Mac OS X, non riesce a farlo Windows ecc.
      Per questo GNU/Linux ha mille mila varianti; perché non è detto che ciò che io considero prioritario abbia la stessa importanza per te.

      Ognuno di noi ha una visione differente delle cose, e la diversità degli ambienti GNU/Linux serve proprio a questo.

      E questo vale sia a livello di distro che a livello di DE.
      Perché GNOME dovrebbe diventare lo standard? O perché dovrebbe diventarlo KDE?
      Sulla base di quale canone stabilisci cosa deve essere standard e cosa no?

      Sulla base della percentuale di utilizzo? E allora in tal caso perché usare GNU/Linux visto che Windows ha il 90% del mercato?

      Oppure sulla base del livello di user-friendly? E chi ti dice che l’essere user-friendly sia un parametro di importanza vitale, rispetto a controparti che potranno anche essere ostiche ad utenti poco esperti ma che risultano essere più performanti e meno proni a vulnerabilità/regressioni varie?

      Poi si può discutere su quanto realmente oggi il modello di deploy degli applicativi Linux debba evolvere, visto che il legare il software alla piattaforma sottostante è una pratica insostenibile.
      Ma questo è un altro discorso.

      PS: OSX non ha tutto ciò che hanno gli altri sistemi UNIX.
      Copre (giustamente) le esigenze di una particolare tipologia di utenza e ha alcune tecnologie interessanti.
      Ma come ho già detto non è in grado di soddisfare le esigenze di tutti.

    • EnricoD

      nel mio caso perché installando in dual boot *buntu mi si sfancula l’mbr la maggior parte delle volte e a me piace tanto e mi diverto a ripristinarlo ogni tanto
      quando do i comandi diskpart, bootrec etc un brivido mi scende lungo la schiena

      “perchè perderei tempo a farlo se linux fosse una valida alternativa, visto che tra l’altro lo so anche usare?”

      perché c’hai il tempo da perdere

      che ne sappiamo noi? tu lo sai

      ognuno ha le sue esigenze, no?
      ci sta chi non trova il software per il disegno 2d di molecole e altri per la Chimica (chemsketch e biochem)(Io), ci sta chi gli serve questo e quell’altro, il giochino etc e ha bisogno del dual boot
      e poi non c’é nulla di male
      sempre meglio che stare ad usare wine o certe cose,
      meglio farli girare sulla piattaforma nativa le applicazioni, io la vedo cosi
      e poi saper usare più os/software per la produttività è un vantaggio anche curriculare
      i paraocchi lasciamoli ai cavalli
      sul discorso dei software closed a pagamento anche io pagherei per averli su Gnu/Linux alcuni
      ma amen, dual boot e risolto problema

      • Lay

        non sono d’accordo.
        molto, molto più comodo wine o anche una macchina virtuale piuttosto che il dual boot (scomodo perchè devi riavviare).
        comunque wine a livello di prestazioni è praticamente nativo, l’unico vero neo è la compatibilità non sempre perfetta.

        • EnricoD

          so gusti, a me non piace usare le macchine virtuali, starle a configurare , perché so macchinose…
          anche perché mi si intrippa il cervello a vede due os contemporaneamente, preferisco il dual boot e lavorare molto più pulito e senza problemi
          tanto anche la virtual si deve avviare e poi non trovo così scomodo dover riavviare

          • Lay

            innanzitutto fare una macchina virtuale è una cazzata…. tanto quanto installare un SO… la differenza è che puoi fare un backup del file che contiene la macchina virtuale e riprenderlo se succede qualcosa in modo semplice e veloce. cosa c’è da configurare? niente, di solito si configura tutto in automatico (che poi le cose importanti sono 4: RAM da dedicare, core della CPU, disco fisso e memoria video… e tutti e 4 sono già configurati in modo ottimale automaticamente…)
            la macchina virtuale quando parte può tranquillamente essere lanciata a schermo intero (quindi un os per volta), ma non c’è bisogno di spegnere l’os principale, così se nel frattempo vuoi fare qualcos altro sull’os principale puoi farlo (sfruttando il multi-desktop che con windows 10 è presente anche su quest’ultimo).
            chiaramente non lo trovi così scomodo perchè non hai mai provato altrimenti… anche io non trovato così scomodo windows xp, poi ho provato windows 7, poi Linux, poi OSX e ora xp lo trovo di una scomodità immane…. anch’io non ci vedevo niente di male nel desktop singolo, poi ho provato la loro comodità (in particolare su mac dove si possono usare le gesture del trackpad multi-touch per cambiare scrivania) e ne sono rimasto folgorato.

            diciamo che non ci hai mai perso più di 5 secondi quindi non conosci l’argomento e ti sei convinto che non vale la pena neanche provarci.

            al contrario se avessi detto wine, si quest’ultimo è da configurare e non è per tutti, d’altra parte wine consente prestazioni quasi uguali al nativo e lo spazio occupato sul disco è solo quello del programma/videogioco (su mac serve quasi esclusivamente per i videogiochi). di solito basta consultare le istruzioni su winehq e il programma wineskin per creare un .app funzionante.

            d’altra parte personalmente tengo sempre una macchina virtuale su hard disk esterno pronta per tenermi aggiornato ma su mac ho tutti i programmi che mi servono, il massimo che faccio è fare il porting con wine di qualche videogioco. il risultato è che non devo sprecare GB dell’SSD interno e nello stesso tempo in caso avessi bisogno posso utilizzare la mia macchina virtuale pronta all’uso.

            che tu non abbia voglia di provare lo posso anche capire, solo non diffondere false credenze del tipo “configurare una macchina virtuale è difficile” perchè non è assolutamente vero, e tutte le configurazioni vengono comunque fatte in automatico (quindi anche se qualcuno le trovasse difficili non c’è alcunchè da configurare comunque).

          • francone

            infatti risulta piu. semplice farsi una macchina virtuale e buttarci, su windows, che non hai nemmeno problemi coi driver, piuttosto che installarlo su una macchina reale….ma tanto qua dentro mezza gente usa linux per distinguersi dalla massa, ma poi in realta. non sanno nemmeno mantenersi una buntu…qua parlano tanto di open, azzi e mazzi, ma poi ti dicono che devono essere produttivi e per farlo sono costretti, tra molte virgolette, a usare windows. Mazzate da studenti…….

          • EnricoD

            secondo me è sbagliato ragionare così

            molti di voi ragionano così
            “linux e niente altro” e criticate chi usa win oltre linux
            una esclude l’altra insomma
            evidentemente se col PC ci devi fare le caxxate con steam o altre minchiate Gnu/Linux ti basta
            nel mio caso ti basta
            provare a disegnare due molecole con i programmi disponibili su *buntu e poi ne riparliamo e così per altri professionisti di altri settori
            non è come dici te, piuttosto si cominci con l’ammettere che l’ecosistema Gnu/linux ha dei limiti
            affermare il contrario e tirar fuori tutte quelle menate sull’Open source è da cantinari che non vogliono aprire gli occhi
            comunque io non ci vedo nulla di male ad usare più OS
            perché è un dato di fatto, su Win , almeno nel mio caso, ci sono programmi per la chimica che gnu/linux non ha e quelli che ha fanno pietà e misericordia
            e viceversa , perché per i calcoli uso *buntu dato che su win farlo richiede un costo maggiore in termini di esecuzione del calcolo e anche solo pensare di mettere cygwin per installare quantum espresso è da matti che hanno tempo da sprecare

            io preferisco il dual boot tu le virtual machine o wine, amen

            su sto forum uno pare che si deve giustificare se usa win per la produttività e adesso persino se usa dual boot o meno
            siete incredibili e avete i paraocchi

          • francone

            Evidentemente con linux come scrivi tu ci fai solo le mazzate e le minchiate…cosa lo tieni a fare allora….probabilmente per fare l alternativo…io probabilmente faccio un lavoro inutile visto che mi servono programmi di statistica e calcolo numerico che vanno su linux, che serve solo per le mazzate…le cose serie le fai solo tu….ma va va….come ci lavoro io e ci azzeggio col pc con solo gnulinux lo fanno tranquillamente tanti altri personaggi inutili…ti serve windows per forza, mettilo, nessuno ti critica, ma non raccontare che chi non lo fa e perche non ha un mazzo da fare….studenti che pensano di saper tutto e che parlano di produttivita…babe….

          • EnricoD

            anche io, se hai letto bene, i calcoli me li faccio su *buntu
            e aggiungo che ci uso anche androidstudio, gimp e libreoffice per documenti e presentazioni
            altro che alternativo

            per il disegno ho bisogno di altro

            “io probabilmente faccio un lavoro inutile visto che mi servono programmi di statistica…”

            non è il caso tuo, ok
            potevi anche dirlo, non volevo offendere comunque 😛
            ma molti fanno un uso di Linux limitato a steam o navigazione ed altro, questo intendevo, per me non esistono lavori inutili, e ti fanno passare per scemo se dici che per alcuni software hai bisogno di una partizione windows perchè non considerano altri usi né per win né per gnu/linux se non quello di giocare
            io riporto semplicemente la mia esperienza, da Chimico non ho mai trovato un software per il disegno decente che su win (chesketch e chembiooffice) al contrario ho, tutto qua

          • Lay

            non è questo… nessuno dice che il dual boot sia da evitare a tutti i costi… e tra l’altro io stesso uso tre os contemporaneamente (anche se lo faccio più per passione che per altro) e il mio os principale è un os closed source (mi piace l’open source naturalmente infatti uso tantissimi programmi open, ma non lo trovo obbligatorio se qualcosa di closed mi piace di più).
            fai pure quello che vuoi, se fossi al tuo posto virtualizzerei ubuntu visto che è leggerissimo, in particolare per uso professionale userei vmware per la virtualizzazione, oppure se usassi pochissimo windows eliminerei la partizione con il quale è nato e avvierei con wine i software di windows che mi servono, ma se credi che fare il dual boot sia meglio fai pure.
            tu hai iniziato a dire che era “macchinoso” virtualizzare, io ti ho detto di non diffondere cretinate perchè non è assolutamente vero, tutto qua.
            puoi dire che tu personalmente lo trovi macchinoso, difficile ecc… ma non diffondere la credenza che lo sia visto che hai fattto una prova e ti sei arreso perchè non si connetteva (se facevi una ricerchina di 2 minuti su google risolvevi visto che è il primo problemino che capita a quasi tutti coloro che provano per la prima volta virtualbox).

          • EnricoD

            è ovvio che lo è per me, macchinoso
            è soggettiva la cosa, dovrebbe essere scontato, non voglio diffondere proprio alcuna credenza
            e poi scusa, domandina
            ma per wine non c’é una lista di compatibilità?
            posso far partire ogni cosa su wine?

          • Lay

            winehq, sul sito trovi tutti i programmi, la compatibilità con wine e gli eventuali winetricks da installare/versione di wine da usare.
            è tutto spiegato.
            se un programma non è presente in winehq potrebbe comunque funzionare ma non ci sono istruzioni quindi sta tutto all’abilità.
            i programmi più famosi però ci sono tutti.

          • EnricoD

            io non ho detto che è difficile, ma macchinoso
            schermo intero o no a me risulta scomodo comunque
            mi trovo molto più comodo con dual boot che con virtual machine (che non sono riuscito a connettere al wifi tra l’altro ne ad attivare le guest additions :P) tanto una volta che sono su win so che userò alcuni software che su la *buntu non ci sono , e quindi quest’ultimo non mi serve
            essendo software che richiedono un certo quantitativo di memoria (già non ne ho molta) virtualizzare non so quanto possa essere vantaggioso
            poi quello che dici è vero, avrò provato poco , non avrò voglia di provare ulteriormente, forse non mi interessa approfondire e risolvere i miei problemi/limiti
            comunque il PC è nato con win quindi sta la da sempre insieme ad *buntu installato in secondo tempo
            che faccio tolgo la partizione e virtuslizzo?
            non ha senso
            non avendo un Pc molto potente a me la virtualizzazione rallenta il tutto, per questo preferisco il dual boot

    • Brau

      Io aggiungerei un altro problema che ho trovato su W10:
      – la presenza inspiegabile di Windows Firewall per alcuni programmi integrati: dopo averlo disattivato (a favore di Comodo Firewall), mi sono accorto che sia le app e sia l’installazione di font aggiuntivi non funzionavano senza l’attivazione di WF. Ora ditemi, se io voglio cambiare per un firewall più completo, perché devo essere costretto a tenere WF, e, soprattutto, che cosa c’entra l’installazione dei font con WF? Microsoft vuole guardarmi pure quante e quali font ho installato? O, dato che la maggior parte degli utenti disattiva a prescindere WF per soluzioni più blasonate (vedi sopra), ha adottato questo trucchetto per costringerci a tenerlo attivo? O magari senza WF non funziona la telemetria? Qualcuno sa rispondermi? O devo chiamare Giacobbo? o_O

  • Lodewig

    Arrivato ieri notifica di upgrade. Notebook HP com dual boot Ubuntu 14.04. E’ andato tutto liscio, , si è installato senza alcun problema mantenendo tutti i programmi , impostazioni ed il dual boot. Per il momento lo trovo affascinante , W10 mi sembra davvero un bel passo in avanti. Leggo varie critiche ma a me sembra davvero ottimo. Credo che prenderà di brutto il mercato. Unito poi a office 365 che ti da lira di dio con 99 euro annui…..

No more articles