Valve ha annunciato la commercializzazione delle prime console / pc Steam Machine prodotte da Dell / Alienware.

Steam Machine
Valve ha annunciato nei giorni scorsi l’avvio della commercializzazione delle nuove ed attesissime Steam Machine, console / pc disponibili sia con Steam OS che Microsoft Windows. Le prime console Steam Machines ad approdare nel mercato saranno quelle di Alienware / Dell, sistemi che saranno disponibili in varie versioni che si differenziano principalmente dal processore e ran / storage incluso. Si parte da 449 Dollari per la versione “base” con processore Intel Core i3,  scheda grafica dedicata Nvidia GeForce GTX con 2 GB di memoria GDDR5 fino ad arrivare alla versione con Intel Core i7 a 749 Dollari.

Ecco alcune caratteristiche e prezzi delle nuove Steam Machine Alienware:

processore: Intel Core i3 4130T dual core da 2.9 GHz / 3M Cache
gpu: dedicata nVidia GeForce GTX con 2 GB di memoria GDDR5
ram: 4GB DDR3
storage: hard disk da 500GB
connettività: Wifi 802.11 + Gigabit Ethernet
Steam Controller
prezzo: 449 Dollari

processore: Intel Core i3 4130T dual core da 2.9 GHz / 3M Cache
gpu: dedicata nVidia GeForce GTX con 2 GB di memoria GDDR5
ram: 8GB DDR3
storage: hard disk da 1TB
connettività: Wifi 802.11 + Gigabit Ethernet
Steam Controller
prezzo: 549 Dollari

processore: Intel Core i5-4590T quad core da 3 GHz / 6M Cache
gpu: dedicata nVidia GeForce GTX con 2 GB di memoria GDDR5
ram: 8GB DDR3
storage: hard disk da 1TB
connettività: Wifi 802.11 AC + Gigabit Ethernet
Steam Controller
prezzo: 649 Dollari

processore: Intel Core i7-4765T quad core da 3 GHz / 8M Cache
gpu: dedicata nVidia GeForce GTX con 2 GB di memoria GDDR5
ram: 8GB DDR3
storage: hard disk da 1TB
connettività: Wifi 802.11 AC + Gigabit Ethernet
Steam Controller
prezzo: 749 Dollari

Per maggiori informazioni basta consultare la pagina dedicata dalle Steam Machine dal portale Valve.

  • Carlo

    chmod: impossibile accedere a “*.bin”: File o directory non esistente

    • N-Di

      passa direttamente alla seconda linea, mi sfugge anche a me utilita` della prima linea, dovrebbe funzionare ugualmente non ho ha portata la macchina con fedora ma ne sono quasi certo che funzioni senza quel chmod, ma gari era qualche prova del Roberto o gli e` scappato dalla clipboard.

      • Carlo

        grazie

  • Aniello Barletta

    Devo essere sincero, uso linux da circa 10 anni, ne ho passate tante di distro, e devo dire che questa fedora mi ha proprio convinto.. yum è + potente di quanto pensassi, ottima gestione delle dipendenze e delle transizioni, stabilissima, tutto il software è aggiornato.. su un i5 con 4 Gb di RAM gira una bellezza.. Consigliatissima!

    • Dario · 753 a.C. .

      ehehhe ci mancherebbe con quell’hardware

      • Aniello Barletta

        Vabbè guarda al di là del pc (che tra le altre cose è vecchio di 2 anni) mi sembra davvero solida.. ho sempre usato kubuntu, ma devo essere sincero mi ha proprio convinto

        • Dario · 753 a.C. .

          Io avevo provato Fedora ma non mi aveva convinto tanto.. Poi c’erano un sacco di cose da sistemare che non andavano mentre su xubuntu era tutto perfetto

          • js3

            ad ogni rilascio, la provo e non mi convince. questa volta l’ho installata con xfce e la trovo stupenda!!! (provengo da xubuntu…)

          • js3

            un paio di schermate

          • Oleh_

            Non si può modificare gnome alla stesso modo di come hai fatto con xfce?
            La barra inferiore mi ricorda deepin 🙂

          • js3

            la barra inferiore (che è un semplice pannello di xfce) la puoi spostare tranquillamente sulla sinistra (io la usavo sempre là. ho cambiato solo da poco) o dove vuoi tu. xfce è molto personalizzabile, davvero. personalmente sono molto soddisfatto del trucchetto che ho fatto con la piccola barra superiore. è una fesseria, ma mi permette di avere sempre orologio, area di notifica e poco più sempre a portata di mano, anche a finestre massimizzate. l’ho impostata trasparente e delle stesse dimensioni della decorazione della finestra; in larghezza, finisce poco prima dei pulsanti della finestra, così non vi si sovrappone. te l’ho detto: è una fesseria, ma comoda! 🙂

          • js3

            fare la stessa cosa con gnome, intendi gnome shell o il vecchio gnome?

          • Oleh_

            Shell, ti ringrazio della disponibilità 🙂

          • js3

            con gnome shell è semplicissimo: basta eliminarlo e metterci su xfce ed hai risolto ogni problema! 😀
            scherzi a parte, gnome shell non ti permette di modificare le dimensioni del pannello superiore (lo puoi al massimo nascondere), quindi il “trucchetto” che ho fatto con xfce non viene… però puoi mettere l’orologio con data e qualche info di sistema semplicemente installando conky e mettendo il tema che ti piace di più (se ti piace il mio, ti posto il file di configurazione. il tema mi pare si chiami gotham). per i collegamenti, puoi tenerti la barra della dash che, con un’estensione, puoi portarla anche nella scrivania. oppure puoi metterti una barra nuova come docky (o meglio, plank) che è leggera e minimale e fa il suo lavoro. c’è anche un’estensione che ti permette di eliminare la decorazione delle finestre quando vengono massimizzate (si chiama maximus) e la puoi associare con “window buttons”, un’estensione che ti riporta nel pannello superiore i tre tasti di chiusura, massimizzazione e riduzione ad icona delle finestre (funziona con la finestra attiva). queste estensioni, però, spesso perdono il supporto passando da una versione di gnome ad una più aggiornata, quindi di punto in bianco ti ritrovi senza queste funzioni… una palla!

          • js3

            la scocciatura è che spesso non vengono mantenute le posizioni delle estensioni che metti, quindi i tasti delle finestre magari te li ritrovi all’estrema destra per poi ritrovarli vicino al pulsante della messaggistica al riavvio del sistema… insomma, non molto comodo!
            hai mai provato xfce o kde? entrambi li puoi plasmare davvero a piacimento. se non li hai provati, fai almeno una prova, così vedi un po’ come ti trovi. ti danno una libertà di personalizzazione molto ampia che ormai su gnome è un ricordo… (sì, ci sono le estensioni, ma non sono nè organizzate organicamente, nè mantenute da una versione di gnome shell all’altra).. mah! fammi sapere! ciao e buon divertimento! 🙂

          • Oleh_

            ti ringrazio per la guida. Ho provato diverse volte xfce e kde ma pur troppo sono abituato ad usare le applicazioni per gnome e con quelle per kde e xfce non mi ci trovo per niente, e mi dispiace un sacco perchè kde mi piace molto.

          • js3

            de gustibus non est disputandum. l’importante è che almeno li abbia provati. poi, se proprio non ti ci trovi, pace!!! per caso, hai provato pear os? se hai un 64 bit, puoi installare la versione corrente. per un 32 ti devi accontentare della versione alfa 2, ma tra non molto uscirà la versione stabile. io l’ho provato proprio oggi e sembra davvero ben fatto! basato su ubuntu, con pantheon-de modificato (non gnome…) e con grafica palesemente ispirata al mac. se non sei uno di quelli a cui fa schifo anche sentire nominare la mela, ti consiglio di provarlo. davvero carino e con la grafica molto “organica” e curata. e’ copiato quasi pari pari da elementary os, ma hanno fatto un buon lavoro dal punto di vista grafico (come temi) e per la gestione del sistema. e mi sa che ci gira qualsiasi programma fatto per gnome

    • Simone Picciau

      Ma si anche io sonbo fan di Fedora la uso dalla 14 e non mi ha mai dato problemi

    • chin chan ciu

      secondo me dovresti aggiornare il pc sei sotto i requisiti minimi 🙂

  • Massimo Strangio

    Nel titolo ci dovrebbe essere “aggiungere”, non “aggiunge”.

  • michele casari

    ma non era cosi anche nella 18 e nella 17? prima non so perché non l’ho provata.

    Date un’occhiata al sito italiano di fedora http://doc.fedoraonline.it/Pagina_principale

    • varennikov

      Sì, era così anche prima. E’ il titolo dell’articolo che contiene un errore ortografico: “Fedora 19: aggiungere i principali repository di terze parti”.

      • michele casari

        Ok. Mi era sfuggito. Grazie.

  • Massimo A. Carofano

    Speriamo sia una “data definitiva”..

    • alex

      Penso di si, alcune cose come il controller sono anche in prevendita ad ottobre, se non sbaglio, per i primi che lo prenotano.

      • Massimo A. Carofano

        Vedremo, perché attualmente io ho PC e tutta la OLD Gen (xBox 360+PS3+Wii) e quindi guardo la Next Gen, comprase le Steam Machine, con molto interesse. Inoltre, voglio anche vedere come cambierà il supporto DRIVER delle varie nVidia ed ATI per GNU/Linux a questo punto!

        • l’importante è il miglioramento driver…. magari è la volta buona che i driver amd e nvidia siano performanti quanto quelli su windows, ma cosa più importanti è che il supporto tecnologico sia lo stesso, quindi pieno supporto a optimus, physx, amd dual graphics, ecc… e che sopratutto funzionino bene e in modo stabile.

          • Massimo A. Carofano

            Yes esatto, insomma sdoganare l’associazione “Windows = PC Gaming” e via!

          • bomdias

            bhe i driver ati sono migliorati molto con gli omega

          • si ok, ma dai recenti benchmark di phoronix, le gpu amd sono nettamente inferiori rispetto alle nvidia, in quanto a performance in gaming, anche schede come la r9 290, andavano molto meno di quanto avrebbero dovuto, e sfiguravano anche di fronte a schede nvidia più economiche… insomma amd sarà migliorata, ma ancora da quanto vedo, le performance sono lontane dalle performance nvidia e dalle stesse performance di amd su windows

          • Bubu

            Tra AMDGPU e Vulkan mi sembra che il futoro possa diventare roseo……speriamo!

          • roseo?? speriamo rosso xD sono stanco della supremazia intel e nvidia (nonostante ho un notebook con cpu intel e gpu nvidia).
            spero che amd si riprenda molto in ambito cpu, poi spero che le apu inizieranno a vendere quanto meritano (perchè attualmente sono cpu fantastiche che vanno bene per la stragrande maggioranza degli usi, ma in pochi lo capiscono e chi non se ne intende prende piuttosto un pentium allo stesso prezzo, solo perchè pensa “intel=potente”, e infine spero che riesca a piazzarsi bene pure nei notebook sia con le sue apu sua con le sue gpu dedicate, perchè al momento se vai in negozio trovi un notebook amd ogni 20 notebook intel e quindi ti ritrovi a pagare dai 500 ai 600 euro dei notebook con cpu i3 o se proprio sei fortunato i5, ovviamente entrambi U affiancati da una nvidia geforce gt820m.
            una dedicata del genere dovrebbe stare in una fascia di notebook più bassa,,, a questo prezzo bisognerebbe trovare le 840m, come quando ho preso il mio notebook 5 anni fa… che a 500 euro ho preso un notebook con i3 380m 2.53ghz e una dedicata gt540m (e per 100 euro in più potevo prendere lo stesso notebook con però un i5 480m).

            ora a guardare il mercato dei notebook si vedono prezzi assurdi… se io oggi comprassi un nuovo notebook a 500 euro, non troverei un notebook molto più performante del mio… magari solo leggermente meglio.

            quindi serve assolutamente che amd si riprenda con zen e che finalmente riesca a far tornare una bella concorrenza sia in ambito cpu che in ambito notebook (gia nelle gpu se la cava bene, anche se col ritardo della nuova serie ha perso un po di terreno da nvidia), perchè altrimenti avremo sempre prezzi assurdi per hardware che vale meno di quanto lo si paga

          • alex

            meglio, vuol dire che non ti serve un notebook nuovo!
            Comunque in realtà negli ultimi anni il miglioramento è stato principalmente sui consumi, quindi è vero che le prestazioni sono quelle ma magari l’autonomi è stramigliorata. Chiaro che se lo usi sempre alimentato la cosa più di tanto non mi interessa.

          • non mi serve un notebook nuovo fino a che non si rompe xD
            ovviamente si spera che duri… qualche acciacco ce l’ha e per sistemarlo dovrei spendere quasi 100 euro (schermo da cambiare e solo questo costa tra i 50 e i 60 euro, e poi c’è anche il pezzo sotto del case che è da cambiare perchè ci sono alcuni supporti delle viti rotti e quindi il case si sollega ogni volta che piego il monitor e questo lo si trova intorno ai 30 euro), e ovviamente conviene sistemarlo piuttosto che spendere almeno 300 euro per un PC nuovo che va meno del mio attuale…

            solo che 100 euro non sono nemmeno pochi quindi mi trascino questi problemi da mesi e il mio notebook è praticamente diventato un fisso xD

          • alex

            C’è gente che la scocca inferiore l’ha bucata a posta per un miglior raffreddamento! sei avvantaggiato 🙂

          • ale

            Non sarà mai così, semplicemente antieconomico, vorrebbe dire riscrivere il driver da 0 per adattarlo da windows a linux, sono sistemi completamente diversi, un driver video è complicatissimo da realizzare, figurarsi se ne fanno uno ottimizzato per linux che ha l’1% dell’utenza, che poi volendo dire la colpa non è nemmeno tutta di nvidia e amd, se la piattaforma su cui si trovano a sviluppare è così frammentata ed instabile non si può pretendere che facciano miracoli

          • ma che c’entra la frammentazione, mica se scrivi un driver devi scriverlo per ubuntu, per debian, per archlinux, per slackware, per fedora, ecc…. crei una versione linux e stop, alla fine il sistema è sempre quello, quindi in questo caso la frammentazione non c’entra nulla.

            e poi non si tratterebbe di riscrivere il driver da 0, perchè per le performance basta migliorarle e gia per lo meno nvidia non è che va troppo distante da windows come performance, invece per il supporto alle varie tecnologie, be lo devono implementare, ma non per forza devono riscrivere tutto il driver da 0, ma devono solo aggiungere al driver che gia hanno, la parte riguardante il supporto a optimus o nvidia dual graphics, poi se non ci sono soluzioni come physx poco mi importa, quello è un più, l’importante per me è che se compro un PC ho il pieno supporto alle varie tecnologie, sia che se sono su un semplice fisso senza tante complicazioni, sia se sono su un notebook con nvidia optimus

          • ale

            No ma devono farlo compatibile con Xorg, wayland, mir, e chissà che domani qualcuno faccia un fork di un qualche server grafico, ed ovviamente con tutte le varie versioni del kernel di cui ne esce una nuova al mese oramai, mentre con windows devono pensarci ogni 3 anni ad adattare il driver alla nuova versione dell’os, non è una cosa da poco, gli darebbe più lavoro stare dietro al driver per linux che a quello per windows, solo che uno è installato sul 95% dei pc e uno sull’1% forse

            Per il riscriverlo da 0, il driver adesso per linux avrà forse il 10% delle funzionalità di quello per windows, inoltre non consideri una cosa non da poco, il driver per windows è ottimizzato per sfruttare le librerie grafiche DirectX, e anche l’hardware è ottimizzato per questo, per farne uno pari a quello di windows bisogna reimplementare tutto con OpenGL, lavoro assurdo, e ovviamente non avrai mai un risultato pari, DirectX è più performante di OpenGL

            Per optimus, anche li tanto lavoro per nulla, non avrai mai un supporto decente ad optimus, bisogna capire che sono un azienda che pensa al profitto, e investire milioni (di questo si tratta alla fine) per un driver che interessa all’1% dell’utenza ma neanche più di tanto (alla fine se non c’è il driver uno si installa windows e linux lo virtualizza e non fa tante storie) non conviene

          • potrebbe collaborare con bumblebee per migliorare le performance, perchè bumblebee funziona perfettamente, però non è il massimo in quanto a performance…. invece il prime ufficiale di nvidia da performance migliori ma è uno schifo assurdo perchè non permette lo switch, o meglio se vuoi cambiare gpu devi rieffettuare il login nel tuo utente, e non è proprio comodo.

            e poi ora stiamo parlando di fare il driver compatibile con xorg wayland e mir, solo perchè siamo in un periodo di transizione, xorg ormai è vecchio e confusionario, erano normale che prima o poi doveva essere cambiato e il successore è wayland, mentre mir verrà usato solo da ubuntu, e comunque sia non credo che la differenza sia abissale dai 2, ci sarà solo qualche adattamento da fare nel driver, dubito che si debbano mettere a riscrivere tutto da 0.
            da come dici te sembra che in linux arriva un nuovo server grafico ogni mese, ma se ci pensi da quanti anni è che abbiamo xorg?? ormai sono parecchi, e se ora ne stanno nascendo di nuovi è del tutto normale

          • ale

            Chiediti il perchè la storia del login, perchè Xorg non dispone delle API per consentire lo switching della grafica per il singolo programma, e di certo non si mette ad implementarle NVIDIA, risultato non puoi usare le due schede insieme e devi riavviare Xorg per passare da una all’altra

          • ma infatti spero che con wayland o mir che sia questa cosa cambi

  • alex

    Finalmente vederemo se riusciranno a ritagliarsi un loro mercato.
    Ma attualmente Steam Os come va?

    • Massimo A. Carofano

      Va, e fa quel che deve fare!
      Non che sia il Client semplicemente a tutto schermo, ma funziona come ci si aspetta. Ovvio, c’è da implementare nuove features!

      • leonardo

        che cos’ha di diverso dal client a tutto schermo?

        • Massimo A. Carofano

          Che è un vero e proprio sistema operativo, si installa partizionando l’hard disk ed oltre alla parte “gaming” presenta le features di Debian..

          • alex

            ma infatti è proprio una distro Debian in cui Steam parte direttamente all’avvio. 🙂

          • Massimo A. Carofano

            Si ma è un vero e proprio DE, non un client!

  • XfceEvangelist

    Come sarebbe a dire che è disponibile anche con Redmond OS?

    • Luca Cavallaro

      e meno male direi :/ è una macchina che serve a giocare!

  • Maudit

    Domanda del secolo: Ma una nVidia GTX… quale? Non mi pare una differenza da poco per un prodotto che viene venduto come console ma che di fatto è un PC.

    Comunque, bene. Più prodotti commerciali esistono con supporto linux, maggiori sono le possibilità di drivers migliori.

    • luca ciccotelli

      credo che non sappiano manco loro cosa metterci per ora, aspetteranno i prezzi delle varie schede fino all’ultimo momento (e dato che per novembre qualche mesa manca ancora), tanto ormai qualsiasi scheda video nvidia/ati ha almeno 2 gb… nella versione base ci vorrebbe almeno una gtx750ti, ma per me ci sarà molto ma molto di peggio…

  • Box2Tux #LinuxITA

    Questa è la volta buona!

  • Elio

    Piuttosto deluso dalle specifiche, se rapportate al prezzo. Non mi ispira molta fiducia, specie in ambito next-gen. Una mossa commerciale a dir poco avventata, visto che a novembre una PS4 costerà tranquillamente 350 euro. Ben venga la diffusione di steamOS, con (magari) più attenzione nella scrittura e nell’aggiornamento dei driver proprietari per linux, ma temo che tutto questo sia legato alle vendite. E vista così, mi pare difficile già in partenza.

    • alex

      dipenda con cosa le si confronta, se lo si fa con un desktop preassemblato (per di più intel+nvidia, quindi più costoso) i prezzi non sembrano nemmeno male. C’è anche il controller compreso che da solo ti fanno pagare sui 50€… Naturalmente con gli stessi soldi di potresti assemblare da solo di meglio, ma è un altro discorso.

      • Come sopra per la storia dell’assemblare.. Una console notoriamente da il suo meglio con schermi di grandi dismensioni quindi facilmente la si associa a salotto e divano/poltrona dove posso giocare, vedere qualche sito, fare una video chiamata al limite, vedere un film ma non di certo lavorare.. Dando questa come base a che pro spendere quasi 200€in più rispetto a una console classica che fa quello che mi aspetto faccia con un parco giochi maggiori e meno rotture?

        • loki

          lo stesso motivo per cui le console non sono ancora finite fuori commercio: le esclusive. se riescono a gestire bene questo, possono sperare di avere qualche possibilità

        • alex

          La sola idea che se serve ci si può fare dell’altro può giustificare la spesa maggiore, sono poche le persone che hanno chiaro quello che gli serve ed acquistano esattamente quello. La maggior parte delle persone se può prende sempre il modello più grosso perchè la caratteristica in più magari gli servirà…
          In più un sistema aperto di questo tipo può darti più libertà, permettendo di vedere qualunque video e non solo quelli supportati dai codec previsti, usare magari il browser che vuoi, installare cose non previste, ecc… per dire, sulla vecchia xbox per anni non potevi nemmeno attaccarci una chiavetta o un HDD estreno se non quello appositamente previsto.

          • Maudit

            sulla vecchia xbox per anni non potevi nemmeno attaccarci una chiavetta o un HDD estreno se non quello appositamente previsto.

            Probabilmente perché erano chiavette ed HDD “otimizzati”. ROTFL!

          • alex

            Si, grazie ad un bel marchio Microsoft che magicamente ne radoppiava il prezzo 😀

  • ale

    A parte che non danno le specifiche della cosa più importante, la scheda video, dicono solo che ha 2Gb di memoria (volendo anche le schede da 50€ hanno 2Gb di memoria), la cosa che non capisco è quali giochi saranno disponibili, ora per steam su linux ci saranno 3 giochi, non credo che da qui a novembre cambi molto, ora perchè uno dovrebbe comprarsi questa rispetto ad un xbox one o una ps4 quando costa di più, è sicuramente meno ottimizzata e quindi prestante, e soprattutto non ci sono giochi (cosa non secondaria per una console)

    Poi il senso quale sarebbe, un pc con un formato più piccolo e steam os che verrà sostituito il primo giorno con windows perchè per quello non ci sono giochi ? Nulla di innovativo, io non la definirei nemmeno una console, una console ha hardware specifico e giochi ottimizzati per sfruttarlo al massimo, questo è solo un pc…

    • alex

      per me chi guarda ad un sistema di questo tipo non cerca una console, altrimenti l’avrebbe già presa. Un sistema di questo tipo può interessare a chi cerca un desktop di piccole dimensioni, da mettere nel salotto principalmente per giocare ed usare anche per altro quando serve. Probabilmente al momento gli conviene ancora prendere la versione con Windows, più avanti chissà…

      • ale

        Ok di pc desktop di piccole dimensioni ce ne sono già parecchi, e ce ne sono anche parecchio orientati al gaming alla fine, inoltre uno può sempre assemblarne uno, spendendo meno delle soluzioni proposte probabilmente, quindi nulla di nuovo, la novità sarebbe steam os che però alla fine non farà per niente successo, per me non ha senso, venderà solo perchè ha il logo steam però…

        • Ancora…. Se così fosse il negozietto sotto casa costerebbe meno dell’assemblato hp…

    • per la soluzione più economica credo si tratti di una gtx750ti

    • Andrea

      essendo le memorie DDR5 esclude a prescindere GPU economiche che sono al più DDR3

      • sicuramente come ho detto nel modello più economico c’è una gtx750ti, perchè parlano di gddr5 e di gtx, guardando il costo di questa scheda è probabile che sia proprio la gtx750ti… e gia questa scheda è più potente delle console e ti permette di giocare a tutto in fullhd

  • Cirelli

    Per Linux è un bene per il supporto dei driver proprietari?!?

  • Matteo

    Probabilmente sono io a non capire..però ho dei dubbi..
    Che senso ha fare una steam machine con Steam OS e Windows? Ovviamente tutti useranno Windows e nessuno farà il boot in Steam OS.
    Poi la maggiorparte dei giochi gira su Windows quindi perché un utente medio dovrebbe usare Steam OS? Non vi è nessun incentivo.
    Perché Valve non fa i suoi giochi Steam OS only?

    p.s. Uso solo Ubuntu gioco solo a titoli nativi su steam (non ho manco wine installato). Però questa è una mia scelta l’utente medio se ne frega installa windows e gioca alla libreria completa.

    • alex

      Credo che compri una versione o l’altra, non già col dual boot, e magari quella con linux costerà qualcosa di meno.
      Poi attenzione che Valve non è la paladina di linux! vende solo giochi e te li farebbe installare anche nel tostapane potendolo fare 🙂

      • Bus

        Esattamente! Linux è solo un mezzo.

        • alex

          si, ma fortunatamente anche linux ci ha guadagnato e ci può ancora guadagnare dal supporto diretto e indiretto di valve che comunque ha mosso diversi interessi commerciali.

  • io non capisco chi dice che i prezzi sono alti, forse alcuni modelli si, ma prendiamo ad esempio il modello da 449 dollari:
    valve ha annunciato che lo steam controller costerà 50 dollari, quindi il PC di suo ne costa 400, ora apriamo amazon e cerchiamo i vari componenti hardware:
    CPU i3 4130T = 138,98
    RAM 4GB DDR3 1600mhz = 34.43
    GPU nvidia geforce gtx750Ti = 147.72
    HDD 500gb 7200rpm = 45.59
    Scheda madre socket 1150 = 44.57
    Modulo wifi pci-e 300mbps = 16.49

    e il totale di questi componenti hardware in euro è 427.78 EURO a questa cifra ci dobbiamo aggiungere i 50 dollari (quindi 44.32) e arriviamo alla cifra di 472.10 euro a questa cifra dobbiamo aggiungere il prezzo del case (che trovarli piccoli, belli e validi non è affatto semplice), più il prezzo di manodopera, siete sicuri che costano davvero tanto come pensate??

    ho preso prezzi di amazon, cercando di prendere i più bassi che trovavo (su amazon it) e nonostante questo ho superato abbondantemente i 449 dollari richiesti per quella steam machine….

    quindi non è vero che sono care, e non è vero che se ve le assemblate da soli risparmiate… magari se state a cercare in 20 negozi diversi su siti come trovaprezzi o kelkoo riuscite a risparmiare qualcosina, ma comunque sia non vi allontanante tantissimo da questa cifra, in cui vi ripeto che non ho considerato il prezzo del case e per un buon case compatto in cui ci stanno tutti i componenti hardware senza che si surriscandano per la scarsa aerazione e lo spazio risptretto, almeno 40 euro ci vogliono.

    ahhh dimenticavo…. manca anche l’alimentatore nel conteggio… quindi fate un po voi…

    al massimo si può dire che per risparmiare e avere più performance coviene sostituire la cpu, prendendo un fx6300 (che costa intorno ai 90 euro e cambiando cpu dovete cambiare anche motherboard) ma non sono sicuro che in gaming vada meglio dell’i3 proposto.

    insomma comunque dubito fortemente che riuscite a prendere lo stesso hardware per 449 dollari (che poi al cambio attuali sono 397.98, anche se sicuramente sarà la solita fregatura di steam dove 1 dollari = 1 euro).

    secondo me i prezzi sono onesti, poi non mi sono andato a vedere tutte le configurazioni, ma questa col prezzo più basso, con i prezzi che ho trovato su amazon, conviene addirittura prendersi la steam machine, che si risparmia.

    guardiamo ora il modello da 549 dollari:

    teniamo conto che la gpu sia la stessa (ovvero sempre la gtx750ti e non una più performante)

    dobbiamo aggiungere al prezzo di prima, altri:

    34.43 euro per altri 4gb di ram ddr3 1333mhz

    e altri circa 10 euro per avere un hdd da 1tb piuttosto che da 500gb.

    quindi il prezzo di prima, ovvero 472.10+l’aggiunta di ora di 44.43 = 516.53 euro, che vi ricordo in questo conteggio manca sia l’alimentatore che il case, e quindi il prezzo finale viene superiore ai 549 della steam machine.

    quindi secondo me i prezzi sono giusti anzi sono pure convenienti, perchè per lo meno queste 2 soluzioni costano meno rispetto al prezzo che spendereste voi per comprare i singoli pezzi su amazon, ma in più avete il vantaggio di avere un bel case e il vantaggio di avere tutto gia assemblato quindi non dovete perdere tempo ad assemblarvelo voi.

    questo commento era rivolto a tutti quelli che dicono che queste steam machine costano troppo per cio che offrono.
    magari se prima di sparare cavolate si fossero soffermati qualche minuto a cercare il prezzo dei singoli componenti su amazon avrebbero visto con i loro occhi, che il prezzo non è affatto alto, per lo meno non tutte le console…

    poi ripeto, magari con hardware diverso si risparmia, ad esempio prendedo come cpu un fx6300 che costa intorno ai 90 euro, e come gpu una r7 260x che costa poco meno della 750ti, però a questo punto non si può più fare il paragone sul prezzo finale, perchè l’hardware è differente, inoltre i driver delle gpu amd su linux sono molto meno performanti rispetto alle soluzioni nvidia (per ora).

    • Elio

      Se ti riferisci anche al mio commento, vorrei fare una precisazione. Io ne faccio un discorso di competitività, al cospetto delle altre console dedicate. Il problema non è tanto il prezzo in sé della Steam Machine (che a giudicare dalle specifiche pare anche onesto, poi bisognerà vedere per il mercato europeo se ritoccheranno i prezzi verso l’alto), ma la competitività al cospetto di altre console dedicate, con quelle specifiche e quello specifico prezzo. Ma facciamo pure l’esempio, acquisti il modello base. Una GTX750 la prendi a scatola chiusa in un pc che non puoi aprire/modificare (e questo è importante, vuoi fare un aggiornamento hardware, che è uno dei più grossi vantaggi nell’assemblarsi un pc? Non puoi), al prezzo di 450 euro. Vorrei capire come si comporterebbe una scheda simile su di uno schermo da 40 pollici. Arriverebbe ai livelli di una PS4, che a natale te la trovi a 100 euro in meno? Ho la sensazione che per “salire di livello”, per i giochi next-gen, si debba anche salire sensibilmente di prezzo, senza accontentarsi del modello base. E allora la Steam Machine non diventa più una console per tutte le tasche. Una mossa a mio avviso quantomeno rischiosa, perché a conti fatti ti stanno vendendo niente più che un pc da gaming. Che peraltro attaccherai alla tv. Vale la pena?

      • non mi riferivo al tuo commento nello specifico, ma parlavo in generale per tutte le volte che nei vari blog, come tomshw (dove l’utenza media dovrebbe essere un tantino esperta di hardware) oppure su multiplayer (va be qui l’utenza media normalmente si diverte a mettere pollici a caso e a godere se un gioco esce in esclusiva per la propria piattaforma) ma anche qui su lffl mi sembra di aver letto in passato di gente che diceva che sono troppo costose per cio che offrono e assemblarsele costa meno…..

        “Una GTX750 la prendi a scatola chiusa in un pc che non puoi aprire/modificare….”
        comunque le steam machine saranno upgradabili, a parte qualche modello alienware, le altre saranno tutte modificabili, quindi la compri così come è tra qualche anno non basta più la potenza?? cambi gpu e sei a posto

        “Vorrei capire come si comporterebbe una scheda simile su di uno schermo da 40 pollici”

        scusa eh… da quando il numero di pollici è importante per quanto riguarda le performance??? posso avere anche uno schermo da 2000 pollici ma se la risoluzione è una 720p, richiede meno potenza di un semplice schermo da notebook di 15.6 pollici in fullhd.

        i TV oggi sono praticamente tutti in fullhd, solo alcuni che costano davvero tanto sono in 4k, l’hardware della steam machine da 449 euro ti permette senza problemi di giocare in fullhd con un framerate stabile, e inoltre si tratta di hardware più potente di una ps4.

        “Arriverebbe ai livelli di una PS4, che a natale te la trovi a 100 euro in meno? ”

        non è che arriverebbe ai livelli di ps4, ma proprio la surclassa, non c’è paragone in quanto a performance, ps4 è meno potente della steam machine che costa 449 dollari, inoltre su console i giochi costano molto di più e devi pagare l’online, quindi il vantaggio economico è enorme, se poi vogliamo anche considerare il fatto che con un PC puoi installare tutti gli emulatori che ti pare potendo quindi fare i giochi ps1 ps2, gameboy, ecc… allora il vantaggio è ancora maggiore, inoltre una console non è retrocompatibile, quindi se avevi una ps3 e l’hai venduta per prendere una ps4 (moltissimi lo hanno fatto), non puoi giocare ai vecchi giochi e poi la gente ricompra le remastered in HD che costano quanto un gioco nuovo (bell’affare comprare 2 volte lo stesso gioco, sempre a prezzo pieno), invece su PC se hai un gioco di 10 anni fa, puoi giocarlo tranquillamente.

        “E allora la Steam Machine non diventa più una console per tutte le tasche”

        come ti ho spiegato, sul lungo periodo è più economica di una console.

        “perché a conti fatti ti stanno vendendo niente più che un pc da gaming”
        esattamente… le steam machine sono dei normalissimi PC da gaming venduti con steamOS preinstallato.

        e comunuqe visto l’hardware delle console, nei prossimi anni, i requisiti hardware dei giochi non aumenteranno di molto, perchè più di così le console non ce la fanno, e gia faticano a reggere il fullhd a 30fps, infatti spesso devono abbassare la risoluzione a 900p.
        quindi anche con la steam machine da 449 euro, riesci a fare tutta la generazione, senza dover cambiare hardware, e potrai giocare sempre in fullhd, al limite bisognerà abbassare il livello dei dettagli grafici, ma se uno vuole spendere poco è normale che debba scendere a compromessi, e comunque non pensare che su console giochi con dettagli grafici impostati ad alto… il dettaglio grafico delle attuali console, corrisponde solitamente al livello medio-basso del PC e senza filtro AA.
        su console non si parla più di ottimizzazione, ma si parla semplicmente di castrare la grafica per arrivare a 30fps e almeno 900p di risoluzione

        • alex

          “invece su PC se hai un gioco di 10 anni fa, puoi giocarlo tranquillamente”
          questo è da vedere, almeno su Windows in cui molti vecchi giochi non vanno su versioni più recenti dell’OS. A volte si possono trovare delle soluzioni ma non sempre. Infatti uno dei successi di GOG è stato di riproporre vecchi giochi resi funzionanti su sistemi recenti.

          • giochi di 10 anni fa non hanno problemi a girare, alla fine si tratta di giochi del 2005, magari si ha difficoltà con giochi di tantissimi anni fa, ma se poi andiamo molto indietro nel tempo entrano in gioco emulatori come dosbox o scummVM e quindi anche ai giochi preistorici si riesce a giocare… infatti i giochi vecchissimi su gog, non è che sono stati riscritti, ma la maggior parte girano emulati sotto dosbox o altri emulatori.

          • alex

            ci sono anche giochi molto più recenti che non partono o vanno in crash, basta che vedi le discussioni su Steam (ad esempio mi sembra che jade empire special edition non vada su W7/8 a meno di metterci le mani, lo avevo giocato su xp… giusto perchè ho rivisto la scatola ieri : ) ). I giochi molto vecchi sono quelli con meno problemi visto che appunto basta dosbox e girano anche sul cellulare. Questa della compatibilità è proprio una delle cose a cui fare attenzione su Steam 🙂

        • Elio

          Andiamo con ordine, ponendo sempre l’accento sulla competitività, partendo dal modello base della Steam Machine (450 dollari, da verificare nel mercato europeo se il cambio sarà “alla pari”, ma facciamo finta che siano 450 euro).

          E facciamola anche “semplice”. La GTX 750 Ti è in termini di prestazioni abbastanza simile a quanto montato sulla PS4 (non è una scheda vera e propria, ma un’integrazione leggermente modificata della Radeon 7870). Esistono i benchmark: non surclassa un bel niente. Si tratta inoltre di confrontare hardware generico vs hardware dedicato; la PS4 include tutto sullo stesso chip, con varie migliorie e tutti i vantaggi del caso. Difficile fare un paragone, ma ammettiamo che entrambe si possano permettere un discreto framerate su risoluzione 1080p, per gli stessi giochi. E come processore, parliamo di un i3. Nulla di che, ma conta relativamente.

          Ma come prima ripeto: per salire di livello, tocca pagare. Nulla di male! Vuoi giocare ai dettagli massimi? Paghi, com’è sempre stato. Ma non è e non è mai stata una cosa per tutte le tasche. Incontrerà il favore del pubblico? Credo che più di un dubbio sia ragionevole.

          Capitolo upgrade: siamo davvero sicuri che sarà possibile senza l’intervento dei signori di alienware (e soci) a suon di cash? O qualcuno è convinto che si possa acquistare tranquillamente la scheda preferita da amazon e montarla su come se si trattasse di un pc normale? Tu compri realmente un pc da gaming a scatola chiusa, con i pro e i contro del caso, e aggiornarlo non è così scontato.

          Sullo schermo da 40 pollici evito di farla lunga, quel che conta è la risoluzione, ma se hai un tv hd ready da 40 pollici o più, forse è il caso di buttarlo (lol).

          Retrocompatibilità: tema spinoso. Parliamo di roba nativa, specie con SteamOS? No: emulazione. Tocca pasticciare con software aggiuntivo (se c’è, se funziona, se completo). E questo su una console non va affatto bene. Oltretutto i vecchi giochi per Windows, puoi sognare che girino anche su SteamOS: è linux, e a meno che non vengano portati, ti dovrai accontentare di emulare (magari con Wine? Brividi!). Nulla da fare, la via più comoda (e quella che sceglieranno tutti) sarà pescare dalla libreria di Steam.

          A novembre la PS4, paragonabile come prestazioni, ma con le esclusive (che il videogiocatore medio tanto adora), potrebbe ragionevolmente costare 400 euro. Gamepad incluso. Siamo sicuri che il “giocatore medio” preferisca acquistare un pc da “gaming” di prestazioni non eccelse (rispetto ai veri pc da gaming)? Parliamo di uno scatolotto che vive, di norma, vicino alla tv, e salvo casi eccezionali non utilizzi come un vero PC. Lo faresti? Io ho i miei dubbi.

          • Maudit

            Lo scatolotto, con steamOS è una console:
            Accendi, selezioni il gioco, giochi, fine.
            Riguardo l’ottimizzazione per piattaforma… ma quale ottimizzazione, se ormai la maggior parte dei giochi utilizzano un game engine di terze parti e “l’ottimizzazione” si risolve in: rimuovere gli effetti di post processing, abbassare la risoluzione delle texture e cappare gli FPS per risparmiare risorse?

            Riguardo al numero di giochi ed i titoli AAA, poiché la maggior parte di questi si avvale, giustamente, di game engines, il trasporto su linux ed altre piattaforme è relativamente semplice. Vedi The Witcher 3, ad esempio.

            Aggiungiamo al discorso upgrade dell’hardware, il fatto che queste steam machine non sono “carne morta” come la console. A novembre si troveranno dei modelli, e logica fa pensare, magari con una cadenza programmata ma in linea con il mondo PC, che nel tempo verranno presentate nuove configurazioni.
            Senza andare lontano, nel 2016 le schede video per PC, grazie a memorie stacked ed altre soluzioni, avranno un boost prestazionale più che ragguardevole, un vero e proprio salto generazionale.
            Quindi magari no, con una GTX 750 TI, forse non è convenientissima una steam console (non sei mica obbligato a mettere una 750TI, però), ma nei 6-7 mesi successivi è verosimile che l’hardware di una qualsiasi (nuova) steam machine, di xbox e PS messe assieme ne faccia polpette.

          • “Ma come prima ripeto: per salire di livello, tocca pagare”
            almeno hai la possibilità di salire di livello… su console non puoi e ti tieni lo stesso dettaglio per anni e anni

            “Vuoi giocare ai dettagli massimi? Paghi, com’è sempre stato”

            su console non giochi assolutamente al massimo dei dettagli, quindi come puoi pretendere che un PC di pari prezzo (o poco superiore) permetta di giocare a tutto in fullhd e dettagli ultra????

            non diciamo cavolate

            per il discorso upgrade è da anni che valve dice che saranno upgradabili… lo ha sempre detto chiaramente

            “A novembre la PS4, paragonabile come prestazioni, ma con le esclusive”

            anche il PC a delle sue esclusive… basta vedere i vari moba, i vari simulatori, alcuni indie e altra roba che su console non c’è

            “E questo su una console non va affatto bene. Oltretutto i vecchi giochi
            per Windows, puoi sognare che girino anche su SteamOS: è linux, e a meno
            che non vengano portati, ti dovrai accontentare di emulare (magari con
            Wine? Brividi!)”

            io non ho mai tirato in ballo wine… scusa cosa pretendi che un OS “nuovo” (in fondo linux è nuovo per il gaming) faccia girare anni e anni di giochi sviluppati sempre e solo per windows?? è normale che non sia così, ma ora si aprirà un nuovo capitolo… ad esempio tra 10 anni sarai ancora in grado di giocare ai titoli che oggi sono compatibili per linux… su console non sarà così perchè tra 10 anni ci saranno nuove console non retrocompatibili

            “Sullo schermo da 40 pollici evito di farla lunga, quel che conta è la
            risoluzione, ma se hai un tv hd ready da 40 pollici o più, forse è il
            caso di buttarlo (lol)”

            era solo un esempio per farti capire che non c’entra nulla il numero di pollici e poi se anche avessi un 40pollici hd ready perchè dovrei buttarlo?? me li dai te i soldi per un tv nuovo?? in fin dei conti ho un 32 pollici hd ready e quando l’ho comprato il fullhd ancora non lo trovavi e quindi anche i 40pollici erano hd ready, ma non vedo perchè chi ne ha uno dovrebbe buttarlo…

            e comunque anche oggi nel 2015… i 40 pollici a prezzi umani sono solo in fullhd e quindi la tua affermazione iniziale era errata, perchè queste steam machine col fullhd si comportano meglio che ne le console.

            “Retrocompatibilità: tema spinoso. Parliamo di roba nativa, specie con
            SteamOS? No: emulazione. Tocca pasticciare con software aggiuntivo (se
            c’è, se funziona, se completo)”

            eh si infatti è molto difficile installarsi psxe oppure pcsx2 oppure vbam…. eh suu daiii chiunque è in grado di farlo… e il poter emulare altro hardware è un grosso vantaggio che ha il PC rispetto alle console, perchè ti permette di giocare anche a titoli in esclusiva ps2, ps1 ecc… e paradossalmente su ps4 non puoi giocare ai titoli ps2, mentre su pc si…

            ” La GTX 750 Ti è in termini di prestazioni abbastanza simile a quanto montato sulla PS4″
            non la surclassa, ma è comunque più potente

    • alex

      Che è quello che dicevo sotto, senza aver fatto i conti precisi. Chiaro che poi bisogna vedere le specifiche versioni, ma in generale i prezzi non sembrano esagerati. E in più sei sicuro che linux gira senza problemi 🙂

    • Andrea

      certo che con quel processore e con 4 di ram non ci fai molta strada; upgrade futuro ok, ma per migliorare il processore rischi di dover cambiare anche la scheda madre…..anzi devi…

      • alex

        Vale spesso lo stesso anche per i vari desktop preassemblati che trovi nelle catene commerciali, l’upgrade è minimo. Questo è proprio uno dei principali vantaggi di assemblarselo, e anche così poi va a finire che cambiare processore spesso ti obbliga a cambiare scheda madre, ecc… ormai è sempre più difficile e poco conveniente fare l’update, a parte magari la scheda video e poco altro.

        • Andrea

          il mio era un discorso più ampio. nel senso, che se devi comprare uno di questi prodotti e spedere sui 400€ per stare in linea con le console, ci perdi sicuramente, perchè ti troverai nel giro di poco tempo a dover cambiare la macchina; tanto vale spendere sui 700 € e prendere qualcosa (anche di pronto all’uso) ma almeno per un pò stai tranquillo. per me 450 € per un pc da “gioco” sono spesi male, meglio 350/400 € per una console – se parliamo di pc da gioco da 700 € allora ok. non c’è storia

          • alex

            Torniamo al solito discorso, con cosa le confrontiamo? io non le confronto con una console, se ne volessi una l’avrei già presa durante le varie offerte. Ho un xbox ormai spenta da anni nonostante un paio di giochi praticamente nemmeno iniziati… Una di queste proposte mi sarebbe anche potuta interessare se non avessi già un desktop.

          • Andrea

            sono prodotti che nascono per il gioco e l’intrattenimento, cosa che ormai le console garantiscono sempre di più ed hanno un design che li accomuna parecchio. impossibile non fare paragoni. io paragonando a parità di prezzo (stiamo intorno ai 400€) preferirei consigliare una console. se paragono una di queste qualsiasi macchine da 700/800 euro ad una console è chiaro che scarterei a priori la console. resta ovvio che farsi un desktop da gioco al di la del costo, conviene sempre.

          • alex

            Con una console perdi la libertà che avresti con un pc, se la cosa non ti da problemi allora ok… una console ti costa meno, e probabilmente sono interessanti anche gli abbonamenti con i giochi inclusi, ecc..
            Con un pc, anche quello che costa meno, puoi comunque fare altro, leggere qualunque codec, comprare i giochi o i bundle da qualunque store, scaricare, editare un documento se magari ti capita l’esigenza, ecc.. Oltre a giocare puoi divertirti con le varie mod delle comunità… possono venirmi in mente un sacco di cose da aggiungere e l’unico vero vantaggio di una console che mi vengono in mente sono la maggior immediatezza del sistema rispetto ad un pc ed eventualmente qualche gioco in esclusiva (come ce ne sono anche su pc comunque).

          • alex

            Ah, alla fine non è che io sostengo che le Steam machine avranno sicuramente successo, dico solo che il prezzo anche se non particolarmente invitante non mi sembra nemmeno fuori mercato e non credo che sarà eventualmente questo aspetto ad affossare il progetto. Almeno non nella versione con Windows, con linux vedremo…

      • la cpu va bene, specialmente con l’arrivo di vulkan che renderà ancora meno necessaria una cpu potente per i giochi… 4gb di ram invece si possono essere un limite, ma in fondo anche le console non ne hanno di più visto che ne hanno 8gb condivisi… ma a detta di sony e microsoft, solo 3gb sono riservati al sistema operativo

        • Andrea

          si ma li i giochi vengono cuciti su misura mentre per pc devono adattarsi a molte combinazioni di hardware

          • su console l’unica “ottimizzazione”che fanno è disabilitare i filtri e abbassare il dettaglio grafico… questa non è ottimizzazione… ottimizzazione non è di certo dover per forza scendere a 900p di risoluzione per mantenere 30fps stabili… ottimizzazione è riuscire ad ottimizzare il gioco per avere lo stesso dettaglio grafico nonostante l’inferiorità hardware, e su queste console ciò non avviene, infatti si vede sempre abbassare la risoluzione a 900p e non ottimizzare il gioco per far si che si riesca comunque ad avere un framerate stabile a 1080p.

            se tu questa la chiami ottimizzazione….

          • Andrea

            su pc avere un frame rate decente e stabile a 1080p su tutti i giochi te lo sogni con 450€ di macchina (sempre che uno non si accontenti di giochi vecchi)

          • ma lo hai visto l’hardware della steam machine da 449 dollari?? guardati un po dei video su youtube di come girano i vari giochi con quella gpu, il fullhd lo regge, ovviamente non può reggere tutto con dettagli e filtri al massimo, ma gia togliendo filtro AA e abbassando un po la qualità dei dettagli riesci a giocare senza problemi in fullhd… ovviamente non puoi pretendere di avere le stesse performance che avresti con un PC da 1000 euro, ma devi accontentarti della resa grafica di una ps4 o poco più.
            guardati un po come vanno crysis3 in fullhd e dettagli alti… guarda un po come va battlefield 4, oppure shadow of murdor, oppure il nuovissimo the witcher 3 (di questo ho pure trovato un video in cui viene fatto girare su di un i3 4130 e una gpu 750ti e il framerate è sempre di poco sopra i 30fps, non scende mai sotto, e su ps4 va al massimo a 30 e alcune volte scende pure, oppure guarda anche project cars, che gira pure con tutto ad ultra a 60fps.

            è una scheda buona.. non è il massimo, ma per chi ha poche pretese grafiche va benissimo…

            e basta a pensare che su console c’è ottimizzazione perchè come ho detto, abbassare la risoluzione rimuovere i filtri AA, o abbassare il dettaglio grafico NON è ottimizzazione, ma è castrare la grafica per farlo girare… e questo lo posso fare anche su PC… se un gioco fatica a girare , tolgo il filtro AA se ancora fatica abbasso il dettaglio grafico, e se proprio non ce la fa, diminuisco la risoluzione da fullhd a 900p o 720p, eh daii basta pensare che le console facciano miracoli… hanno hardware da pc leggermente modificato, non è più come una volta quando avevano hardware completamente dedicato e quindi avevi più margine di miglioramento man mano che conoscevi meglio l’hardware…
            se un gioco gira su di ps4 che ha un hardware da 400 euro, girerà pure su un pg da 500 euro (e la steam machine da 449 dollari, se vai a comprare i singoli pezzi spendi più di 500 euro come ti ho dimostrato nel primo commento, visto che il totale veniva 470 a cui non avevo contato case ed alimentatore).
            oggigiorno riesci a giocare in fullhd pure con la top di gamma delle apu amd… che costa intorno ai 130 euro (mi pare 127 dopo l’ultimo taglio di prezzi)… quindi non c’è bisogno di spendere cifre irragionevoli per poter giocare con un PC in fullhd…
            in fin dei conti ps4 ha un’apu con scheda grafica integrata, quindi non ci vuole un genio a capire che che se prendi gia una gtx750ti che è di fascia medio-bassa riesci a giocare meglio…

          • Bubu

            Che poi di tutti sti discorsi tra console e pc nessuno considera il fatto che su console come minimo un cinquanta euri all’anno, li spendi solo per giocare online, cosa che su pc non accade e che su steam si trovano degli sconti spaventosi sui giochi che su console ti sogni….ti regalano un gioco al mese se fai l’abbonamento e forse in un anno dei 12 giochi ne trovi uno, due decenti….alla fine vai più o meno a spendere uguale solo che il pc lo usi anche per fare altro.

          • infatti ma poi quando lo tiri fuori…. i consolari ti dicono…. eh ma con 50 euro all’anno mi regalano 1-2 giochi al mese… senza considerare il fatto che i giochi non glieli regalano ma glieli danno in affitto… finchè pagano possono tenersi i giochi, se poi non pagano più si riprendono tutti i giochi… e poi comunque non puoi andare avanti solo dei giochi che ti regalano perchè dubito che tutti ti piacciano, magari ogni tanto ne trovi uno bello, ma sicuramente ne troverai anche molti che non ti soddisfano… specialmente ora con le nuove console che più che altro di regalano degli indie

          • cippalippa

            posti gli short url io sti video non li trovo, giusto x capire quanto vale questa config “entry level”

          • cerca su youtube, gtx750ti nomevideogioco e vedi i vari video su quella scheda… sinceramente ora non ho voglia di stare a ricercare i video… comunque li ho trovati molto facilmente su youtube, quindi ti basta fare una breve ricerca sul tubo

          • cippalippa

            cerchero’.. trovo la gtx 750ti un ottimo compromesso tra form-factor, potenza calcolo, features (cuda+opencl), ingombro, consumi e temperature d’esercizio. a mio avviso costa troppo cmq. cerchero’ questi fantomatici video sulle steam machine che supportano questa configurazione, giusto per vedere 1080p se sono “reali” e fluidi.

          • se vuoi più potenza e minor costo, puoi sempre prenderti una r7 260x… che è leggermente più potente della gtx750ti, e costa un po meno, però per ora amd non è un gran che come supporto gaming su linux… infatti alcuni giochi (ad esempio shadow of murdor, che quando uscirà su linux, inizialmente non supporterà le schede “rosse”) non supportano schede amd, o hanno performance pessime o comunque inferiori a nvidia..
            bisognerà vedere in futuro con il nuovo driver amdgpu, se le cose andranno meglio, e magari se amd rilascerà driver catalyst migliori anche per le schede che non saranno supportate dal driver amdgpu…
            insomma bisogna sperare in un cambiamento

      • cippalippa

        prendere in considerazione AMD FX E(fficiency) dal costo cmq. abbordabile e dal consumo/tdp contenuto no eh?

        il costo degli fx a 6 o 8 core rispetto alle cpu intel rimane sempre conveniente/concorrenziale e masticano dati senza tanti compromessi. Poi si che queste console Steam decollavano pure senza l’oc di serie 😛 mentre sulla gfx bastava una geffo 750 da 2giga e 8 gb di ram di serie x tutte le console, magari indirizzandone una parte come cache per il sistema velocizzando ulteriormente un sacco di operazioni, tipo la ramdisk su winkozz.

        • Andrea

          probabilmente la scelta intel+nvidia è stata fatta per avere il massimo da linux e ridurre al minimo i problemi

          • cippalippa

            probabile, ma non credo che le cpu amd siano una scelta azzardata e cosi penalizzanti su questo tipo console. O_o

  • cippalippa

    si sa se il bug su SteamOS che cancellava i dati su dispositivi storage e’ stato ufficialmente risolto, da quale release e’ sicuro SteamOS?

No more articles