Spotify: rilasciata la versione 1.x beta per Linux

7
114
E’ disponibile per il sistema operativo libero la versione 1.x Beta del client ufficiale di Spotify.

Spotify in Ubuntu
Sono molti gli utenti che utilizzano quotidianamente Spotify, ormai famoso servizio web con il quale è possibile accedere ad un catalogo di brani musicali da pc o device mobile. Grazie a Spotify potremo riprodurre i nostri brani preferiti il tutto legalmente, gestendo playlist personalizzate, ascoltando le varie radio, top list ecc dedicate e molto altro ancora. Il client ufficiale Spotify è disponibile sia per device mobili che pc Windows, Mac e anche Linux, proprio la versione per il sistema operativo libero è da poco disponibile nella versione 1.x Beta.
Spotify 1.x beta per Linux migliora notevolmente in stabilità ed include anche la nuova funzione che consente di poter leggere il testo del brano in ascolto, risolti inoltre alcuni problemi legati alla versione 32 bit del client.

Il nuovo Spotify 1.x beta per Linux è una versione ancora in fase di sviluppo che porta con se alcuni problemi, tra questi un errore che non ci consente il corretto login con il nostro account Facebook, alcune scorciatoie da tastiera non funzionano (come ad esempio ctrl+s per la riproduzione in random), manca inoltre il supporto per AppMenu e SoundMenu in Ubuntu.

Possiamo già testare / installare Spotify 1.x Beta in Ubuntu e derivate digitando:

echo deb http://repository.spotify.com testing non-free | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/spotify.list
sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys 94558F59
sudo apt-get update
sudo apt-get install spotify-client

Per installare Spotify in Arch Linux basta digitare:

yaourt spotify 

Mentre per installare il client Spotify in Fedora basta consultare questa nostra guida.

Note di rilascio Spotify 1.x Beta per Linux
Home Spotify