MATE 1.10 Rilasciato

24
103
I developer del desktop environment MATE hanno annunciato il rilascio della nuova versione 1.10, ecco le principali novità.

MATE 1.10
Dopo 15 mesi di sviluppo è finalmente disponibile la versione stabile di MATE 1.10, nuovo aggiornamento che rende l’ormai famoso desktop environment open source (supportato e sviluppato da Linux Mint) sempre più completo e stabile. Presente nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux, MATE riporta l’esperienza utente di Gnome 2 con tanto di supporto per GTK+3 e nuove funzionalità, rendendo l’ambiente desktop ancora uno dei più apprezzati dagli utenti. MATE 1.10 include diverse novità a partire dal supporto per GTK+3 con tanto di versione nativa dedicata alla nuova versione del toolkit targato GNOME (attualmente in fase di sviluppo).

Gli sviluppatori MATE con la nuova versione 1.10 hanno migliorato il supporto con PulseAudio, ALSA e OSS grazie alla nuova libreria libmatemixer risolvendo diversi bug riscontrati dagli utenti nelle versioni precedenti.
Da notare Mate Control Center, che aggiunge la nuova opzione in Finestre per poter spostare i pulsanti delle finestre alla destra o sinistra (immagine in basso), mate-power-manager include il supporto per upower 0.99 e versioni successive.

MATE Control Center - Finestre

Con il nuovo MATE 1.10 troviamo il supporto per riprodurre ebook in formato epub, fumetti digitali bsdtar e pdf compressi xz nel reader di documenti Atril, in Engrampa (l’archive manager fork di File Roller) troviamo la possibilità di comprimere immagini nel formato ISO e archivi tar dal menu Caja.
Per maggiori informazioni su MATE 1.10 basta consultare le note di rilascio disponibili in questa pagina.

MATE 1.10 è già disponibile nei repository ufficiali di Arch Linux (immagini dell’articolo) e Fedora 22, lo troveremo di default in Linux Mint 17.2 e Ubuntu MATE 15.10.

Home MATE