I developer del progetto wattOS hanno rilasciato la nuova R9 disponibile con LXDE o i3 Tiling Window Manager.

wattOS R9 Microwatt
Ha fatto molto discutere il passaggio da Ubuntu a Debian per la versione R8 di wattOS, distribuzione che con la nuova R9 è ritornata alle “origini”.
wattOS R9 si basa nuovamente su Ubuntu (nella versione LTS 14.04 Trusty) e viene rilasciata in due varianti che si differenziano principalmente dall’ambiente desktop / window manager utilizzato e applicazioni preinstallate ossia LXDE e i3 Tiling Window Manager. Come per le precedenti release, wattOS R9 si concentra principalmente per fornire all’utente un sistema operativo stabile e leggero, ottimo soprattutto per  personal computer datati. Da notare wattOS R9 “Microwatt”, versione che grazie a i3 ci consente di avere un sistema operativo leggerissimo dotato di un gestore delle finestre completamente gestito da scorciatoie da tastiera personalizzabili.

Le principali caratteristiche / aggiornamenti di wattOS R9:

wattOS R9 LXDE:

  • Kernel 3.13.0.53
  • PCManFM 1.2.0
  • Shotwell 0.18.0
  • Firefox 38.0 con Flash Plugin
  • File transfer – Filezilla 3.7.3
  • Transmission 2.82
  • Evince – 3.10.3
  • Audacious 3.4.3
  • gnome-mplayer – 1.0.8
  • PowerTOP (per maggiori informazioni)

wattOS R9 Microwatt:

  • 3 Tiling Window Manager – 4.10.2
  • Midori 0.4.3
wattOS R9 Microwatt

Per maggiori informazioni:

wattOS R9 – Note di Rilascio
wattOS Home Page

  • chin chan ciu

    ottimo cosi avremo la certezza di essere spiati 🙂

  • heron

    Ma WattOS contiene kernel e pacchetti ricompilati per risparmiare batteria (al costo di funzionalità/performance ?), oppure è solo una presa per i fondelli?

  • wow una derivata di ubuntu lts che è arrivata addirittura dopo elementary xD
    perchè non creare una derivata su ubuntu 8.04?

    a questo punto visto l’enorme ritardo rispetto a ubuntu 14.04, potevano basarla sulla nuova debian, almeno si ritrovava con pacchetti più aggiornati

    • rico

      Eppure a me le 14.10 e 15.04 hanno dato problemi, lag e impuntamenti vari. Trusty 14.04 e la sua derivata Mint 17.1 filano che è un piacere… LTS non è solo una sigla.

      • infatti non ho detto che la dovevano derivare su ubuntu 14.10 o 15.04, ho detto espressamente sull’ultima debian stable, ovvero la 8, debian è forse la distro più stabile nel panorama linux, e comunque è più recente della 14.04
        secondo me non ha senso a distanza di oltre 1 anno, creare ancora distribuzioni basate su ubuntu LTS, visto che nel frattempo è uscita l’ultima release stabile di debian che è più aggiornata ma comunque stabile

        • SalvaJu29ro

          Eh vabbè si vede che preferiscono la semplicità di Ubuntu

          • O semplicemente perché usano i tool di remastersys et simila…

          • SalvaJu29ro

            Beh per me fanno parte di quella semplicità xD

          • Si è che io li considero parte di ciò che inzozza una distribuzione 😛

    • JFK

      Inizialmente era ubuntu-based, poi debian-based e infine ubuntu-based.
      😐

  • Fabio De Falco

    Il sistema e validissimo infatti lo installato su un lenovo 64bit.
    questioni di gusti per me la legerezza è una priorità.
    L’unica pecca non sono riuscito a installare la lingua italiana
    la tastiera è impostata correttamente e i caratteri funzionano tutti correttamente.
    Credo sia un vero Peccato per qualcuno questo potrebbe essere un problema. Non sono riuscito a capire perchè! Se qualcuno sa come posso risolvere ne sarei veramente grato.

No more articles