I developer Canonical hanno ufficialmente avviato lo sviluppo di Ubuntu 15.10 e delle derivate ufficiali. Ecco come scaricare le Daily Build

Ubuntu 15.10 Wily Werewolf
A pochi giorni dal rilascio di Ubuntu 15.04 Vivid, sono già iniziati i lavori per la futura versione 15.10 Wily. Come per le precedenti release, potremo testare le novità e vari aggiornamenti che verranno inclusi in Ubuntu 15.10 Wily Werewolf e nelle derivate ufficiali grazie alle Daily Build, immagini ISO costantemente aggiornate già disponibili per il download. Da notare che con Ubuntu 15.10 Wily Werewolf arriva la daily build di Ubuntu MATE, nuova derivata ufficiale che sta riscontrando un notevole successo da parte dell’intera community Linux dato che riporta il buon vecchio Gnome 2 con tante ottimizzazioni e personalizzazioni varie.

Da notare che possiamo mantenere aggiornata la ISO Daily Build di Ubuntu o di una derivata ufficiale senza doverla riscaricare, tutto questo è possibile grazie al tool Zsync (per maggiori informazioni basta consultare questo nostro articolo dedicato). E’ disponibile inoltre anche la versione con interfaccia grafica denominata  Zsync GUI con la quale potremo aggiornare facilmente la ISO Daily Build di Ubuntu.

Ecco i link per scaricare le ISO Daily Build di Ubuntu 15.10 Wily Werewolf e delle derivate ufficiali.

Download Ubuntu 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Ubuntu Desktop Next 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Kubuntu 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Kubuntu Plasma 5 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Xubuntu 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Lubuntu 15.10 Wily Werewolf Build

Download Ubuntu GNOME 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Download Ubuntu MATE 15.10 Wily Werewolf Daily Build

Ricordo che potete avere informazioni aggiornate su 15.10 Wily Werewolf seguendo la nostra tag dedicata.

  • TopoRuggente

    “Le ultime versioni di Google Chrome richiede un sistema che supporti GCC
    4.6 o versioni successive per questo motivo Chrome non è più supportato
    da REHL 6.”

    Ok questo è normale, la retrocompatibilità non sempre è supportabile, ma ..

    100Mb di hard disk solo per il browser … ricordo quando Mozilla era “pesante” e faceva anche il caffè fra un po’

  • picomind

    128MB di RAM !!!!
    anche la versione mobile richiede più RAM immagina la versione desktop.

  • Giulio Mantovani

    Sinceramente chrome mi ha “deluso”, lo utilizzo fin dalla versione 4.0 su windows (ero ancora un niubbo) ed allora era leggerissimo, quasi non si vedeva e per il fatto di avere ogni pagina=un task era il migliore, ora, da quando hanno fatto il restyling del logo sono andati contro la loro stessa idea, quel logo 2D doveva simboleggiare che chrome diventava ancora meno pesante ecc. ma nell’ultima versione, solo il browser avviato con 3 pagine e come unica estensione adblock+ mi occupa 650 mb (e non scherzo), lasciai firefox come browser quando le versioni iniziavano ancora con 3 e l’ho ripreso dalla 20, si sono scambiati, firefox è leggerissimo e chrome è diventato un pachiderma… devono per forza alleggerirlo, non è fattibile che occupi così tanta memoria, forse un pc di fascia alta con 8/16 gb di ram non gli importa, ma su pc umani con 2/4 gb di ram si sentono eccome 600-700 mb con poche schede attive, sono arrivato al punto che non posso usare il pc con gimp e chrome attivi che vado in swap anche di 600 mb…

  • drake762001

    bha, definire “obsoleta” red hat 6 per me è incomprensibile. E’ stata rilasciata 2 anni e mezzo fa ed è continuamente aggiornata e supportata. Al lavoro abbiamo diversi server con rh6 nuovi di pacca, il termine obsoleta non si può sentire (basti pensare che W7 è più vecchio).
    Per me non è un rammarico, ho sempre preferito firefox e continuerò ad usarlo …. ma qualcosa non va nel mondo linux se dopo poco più di 2 anni il nostro sistema è diventato obsoleto (se penso che in ufficio ho ancora XP vecchio di 10 anni e fa girare ancora di tutto).

  • michele casari

    ma le daily non si aggiornano con apt-get update && apt-get upgrade (&& apt-get dist-upgrade)?

    • Simone Picciau

      credo che zsync serva ad aggiornare proprio il file iso, non la distro appena installata

      • michele casari

        Eh si, hai ragione. E’ spiegato molto bene nel link

  • Simone Picciau

    e snappy?

  • Andrea

    sono già presenti unity 8 e mir?

No more articles