Microsoft Continuum l’idea di Canonical in Windows Phone

16
56
Microsoft presenta Continuum, soluzione presentata negli anni scorsi da Canonical con il progetto Ubuntu for Android.

Microsoft Continuum
Mancano ormai pochi mesi al rilascio di Windows 10, nuova versione del più conosciuto ed utilizzato sistema operativo al mondo che include molte novità alcune già disponibili negli attuali ambienti desktop Linux. Proprio in questi giorni Microsoft ha presentato un’altra novità che verrà inclusa in Windows 10 ossia Continuum, una funzionalità molto simile a Ubuntu for Android, progetto ormai abbandonato da Canonical. L’idea di Canonical era quella di offrire agli utenti la possibilità di utilizzare la versione desktop di Ubuntu semplicemente collegando lo smartphone ad un monitor pc o tv di nuova generazione (oltre ad utilizzare mouse e tastiera fisici). Soluzione che verrà inclusa in Windows Phone 10 e denominata Continuum, a confermarlo è proprio Microsoft a San Francisco durante la Build Conference 2015.

Microsoft Continuum (come per Ubuntu for Android) consentirà agli utenti che utilizzando uno smartphone con Windows Phone 10 di poterlo collegare ad un monitor pc o tv (Via HDMI o senza fili attraverso la connessione Wireless) con la possibilità di poter utilizzare le proprie app in modalità estesa, il sistema consentirà di collegare anche mouse e tastiera via bluetooth.

A differenza del progetto presentato da Canonical, Microsoft Continuum include alcune funzionalità aggiuntive come ad esempio la possibilità operare contemporaneamente sullo smartphone che sulla versione desktop di Windows (esempio sarà possibile guardare un video su monitor pc, mentre rispondiamo ad un email da smartphone ecc).

Microsoft Continuum è un progetto attualmente in fase di sviluppo, che verrà implementato nei futuri smartphone con Windows 10, non sarà possibile utilizzarlo negli attuali device mobili basati sul sistema operativo proprietario dell’azienda di Mountain View.
Anche in questo caso Microsoft prende spunto da progetti Linux. C’è da chiedersi come mai Canonical abbia deciso di abbandonare Ubuntu for Android…