In questa guida vedremo come installare e configurare correttamente Skippy-XD in Debian con ambiente desktop LXDE.

Skippy in Debian LXDE
Skippy-XD è un progetto open source che punta a velocizzare l’accesso alle varie finestre attive nel nostro ambiente desktop. Per far tutto questo visualizza in una singola schermata tutte le finestre attive con tanto di miniature (in stile Exposè di Apple Mac) il tutto richiedendo pochissime risorse.
Ottimo quindi per window manager leggeri come ad esempio Openbox e xfwm4, in questa guida vedremo come installare e configurare correttamente Skippy-XD in Debian con ambiente desktop LXDE, ecco come fare.

Skippy-XD non è incluso nei repository ufficiali di Debian, dovremo quindi installare il software compilandolo da sorgenti.

1. Installare i seguenti pacchetti necessari per la compilazione:

sudo apt-get install build-essential git libimlib2-dev libfontconfig1-dev libfreetype6-dev libx11-dev libxext-dev libxft-dev libxrender-dev zlib1g-dev libxinerama-dev libxcomposite-dev libxdamage-dev libxfixes-dev libxmu-dev

2. Scaricare il codice sorgente:

git clone https://github.com/richardgv/skippy-xd

3. Entrare nella cartella di Skippy-XD:

cd skippy-xd

4. Procedere alla compilazione ed installazione di Skippy-XD:

make
sudo make install

5. Copiare il file di configurazione di base nella nostra home:

mkdir -p ~/.config/skippy-xd && cp skippy-xd.sample.rc ~/.config/skippy-xd/skippy-xd.rc

skippy-xd.rc rappresenta il file di configurazione che possiamo editare come meglio crediamo.

6. Aggiungere skippy-xd all’avvio:

Andiamo in Menu > Preferenze > Applicazioni predefinite per LXSession > Tab Autostart
e aggiungere il comando skippy-xd –start-daemon come nello screenshot

LXSession in Debian

7. Scorciatoia da tastiera personalizzata:

Da terminale digitiamo:

nano ~/.config/openbox/lxde-rc.xml

e aggiungiamo:

<!--Exposé -->
    <keybind key="Super_L">
      <action name="Execute">
        <command>skippy-xd --activate-window-picker</command>
      </action>
    </keybind>

e salviamo il tutto con Ctrl x e poi s

OpenBox config in Debian

Super_L è il tasto col logo Windows di solito inutilizzato, almeno sul mio netbook nato con Ubuntu non serve a niente (ma poi che diamine ci sta a fare?! io lo staccherei, ma adesso almeno ha uno scopo). Ovviamente è possibile assegnare qualsiasi altro tasto troviamo comodo oppure utilizzare Brightside ed impostare degli hotcorner.

Questo è tutto, ringrazio il nostro lettore / amico Enrico D. creatore della guida 😀

  • heron

    Ma è una notizia di un mese fa 😛
    Tuttavia hai fatto bene a pubblicarla, visto che c’è gente che pretende di usare una distro rolling release, per sua natura non stabilissima, senza tenere d’occhio il sito ufficiale … e poi si lamenta di pacman -.-“

    • ho installato su più pc arch negli ultimi 15 gg e non ho avuto problemi stasera ho aggiornato il serverino di casa (dopo un mese e mezzo) e ho riscontrato il problema aperto il wiki di arch in 3 minuto risolto il problema
      a mio avviso la scelta di semplificare tutto è molto saggia 😀
      per gli utenti che indicano problemi di arch senza leggere mai il wiki dovrebbero dire mea culpa

      • Concordo con l’idea di semplificare ma questa cosa dovrebbe esser fatta a livello di radice… cioè leviamoci i vecchi standard e ridefiniamo la struttura delle cartelle per bene altrimenti una distro usa una cosa una un altra, un develop deve mettere 82 flag di compilazione per rendere l’applicativo universale…

  • xxx

    adesso bisognerebbe trasferire tutti i files di configurazione utente nella cartella .config

  • ivanhoe1024

    Sbaglio o c’è qualche errore?? I binari sono in /usr/bin, non in /usr/sbin… È scritto più di una volta…

    • Torno Nel Mio Limbo

      È corretto, prima trovavi binari in /bin, /sbin o /usr/sbin. Poi questa guida è para para quella del foro.

      • Regulus

        In realtà l’errore nel titolo e nell’introduzione c’è come sottolinea ivanhoe1024

        • Torno Nel Mio Limbo

          e @Dea1993, Non avevo notato l’ errore nel titolo, credevo si riferisse alla guida. :p

          • Dea1993

            ah ok, io invece pensavo che tu ti riferissi al titolo, allora non c’eravamo capiti 😀

      • Dea1993

        no è sbagliato tutti i binari sono in /usr/bin.

        prima c’era /bin, /sbin, /usr/bin, /usr/sbin.

        ora invece è tutto in /usr/bin mentre le altre cartelle sono solo dei collegamenti a /usr/bin

        di seguito ti do la conferma

        ls /usr/ | grep “bin”
        drwxr-xr-x 3 root root 69632 3 lug 22.23 bin
        lrwxrwxrwx 1 root root 3 31 mag 20.40 sbin -> bin

  • angelo busillo

    Fatto tutto manualmente 🙂 !!! Cmq volevo congratularmi per questo fantastico blog e le notizie che arrivano!!!

  • TopoRuggente

    Secondo me hanno fatto una ca….
    Le directory hanno un significato
    /bin dovrebbe contenere applicativi “core” di linux di uso comune
    /sbin applicativi “core” di linux ma di esclusivo accesso di root.
    /usr/bin e /usr/sbin dovrebbero riflettere lo stesso schema per applicativi non “core”.

    • Ormai tutto gira a user level… quindi tutto dovrebbe stare in /usr/{bin|sbin} ed era una proposta fatta già assai tempo fa…

  • Salvatore Tamborino

    Chi scarica la iso di Luglio non dovrebbe avere questi problemi. Giusto?

    • Dea1993

      no vai tranquillo, gia da quella di giugno non c’è più il problema perchè gia usa questa nuova struttura

  • enrico t.

    In realtà gli utenti di Arch si distinguono in quelli che leggono le news e quelli che lasciano la distro 😀

    • Diciamo che potevano anche scriptarla la cosa… Magari aspettando due o tre giorni di più prima di farla no?
      E’ che in arch sono frenetici… e ansioni ….

      • TopoRuggente

        Siamo onesti agli utenti arch ogni tanto serve una sferzata di adrenalina, altrimenti ci abituiamo alla vita comoda.

  • Gianky_Fashion

    con il mac queste menate non servono, la tecnologia è veloce e facile senza perdere tempo, e si fa quello che si vuole e. queste distribuzioni, non servono a niente in concreto se non per perdere tempo a volte, vivere ai tempi della pietra e vanno quando vogliono.

    e’ anni avanti a tutti e tutti la copieranno lentamente

    grande apple!

    • mac_fanboy

      buhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahXDXDXD

    • ma il kernel osx su cosa si basa?

      • TopoRuggente

        Il kernel?
        Escluso la GUI hanno preso a man bassa da BSD.

        • appunto ma non glielo suggerire…. magari ora rilegge e capisce…

    • Bubz

      “vivere ai tempi della pietra e vanno quando vogliono”.

      Pensare non è gratis. Uniformarsi e sparare puttanate, si!

  • skippy l’ho usato per un po di tempo, ma ultimamente preferisco usare xfdashboard 0.4, è un po più pesante, magari non fa per PC vecchiotti o lenti.
    io lo uso con il demone in autoavvio (che richiede circa 50mb di ram) ed è istantaneo e veloce, mentre invece se lo si usa senza demone in autoavvio, risulta abbastanza lento il primo avvio.

    quindi a chi piace l’exposè di gnome e non gli scoccia tenersi un demone in autoavvio che richiede 50mb di ram, consiglio vivamente xfdashboard, in quanto è più pesante ma è davvero ottimo e completo.
    mentre invece chi vuole un exposè puro, leggero e senza tante funzioni particolari, può usare benissimo skippy-xd

  • Stefano

    Fatto su XFCE-Debian. Funzionale, fa il suo dovere.
    Certo, un occhio in più all’effetto estetico si poteva anche dare.. comunque per ora me lo tengo.

    • EnricoD

      puoi apportare qualche modifica al file di configurazione
      tipo
      togliere bordo ai tooltip mettendo il colore uguale allo sfondo cosi si appiatta un po, togliere l’ombra al testo che è brutta, cambiare colore del testo, cambiare colore finestre quando selezionate (io l’ho fatto in funzione del tema che vedi in screenshots) e già é piú decente etc

      • Stefano

        Sto provando a “spippolare” il sample.rc, ma qual’è la voce per l’ombra del testo? (orrenda :D)

        • EnricoD

          sotto tooltip

          textShadow = none

          • Stefano

            Ok, avevo provato con “false” ma non funzionava 🙂

            Ma devo riavviare la sessione per vedere i cambiamenti? Per ora non cambia nulla.

          • EnricoD

            si

  • dvdbrg91

    Ancora non permette la visualizzazione di finestre mimizzate?

    • EnricoD

      purtroppo no 🙁

  • EnricoD

    comunque a chi interessa qui c’é il mio file di configurazione

    https : // github . com/enricocid/Skippy-xd-in-debian-lxde/raw/master/skippy-xd . rc

    che ho fatto per il tema che sto usando per debian attualmente (un misto di numix e mist)

    https : // github . com/ enricocid/ Debina – theme

  • Fighi Blue

    Ma c’è un modo per aver il tiling di kde su openbox? mi spiego meglio: quando trascino la finestra sui bordi dello schermo essa si ridimensiona a seconda di dove la sposto (appunto il tiling, con openbox posso farlo solo da tastiera

  • Ciao ,piccola precisazione per chi usa debian testing ; bisogna installare ” libfreetype6-dev ” ,altrimenti nella compilazione vi restituirà un errore .

No more articles