E’ iniziata la raccolta fondi di C.H.I.P. un mini pc da 9 dollari basato su Debian Linux.

C.H.I.P PC
Approda su Kickstarter il progetto CHIP, un micro pc (sviluppato dal team statunitense Next Thing) basato su architettura ARM che punta ad offrire una valida alternativa al famoso Raspberry Pi. C.H.I.P. è una single board ARM molto più piccola (misura solo 6×4 centimetri) e soprattutto più economica di Raspberry Pi, dotata di un processore single core da 1 Ghz con una scheda grafica Mali-400, 512 MB di RAM e uno storage di 4 GB espandibile tramite USB. Per la connettività CHIP include un modulo Wifi e Bluetooth 4.0, il sistema dispone di una porta USB 2.0 e una microUSB per l’alimentazione oltre ad un’uscita video composita (opzionalmente sono disponibili i moduli VGA o HDMI).

Il team Next Thing oltre alla single board C.H.I.P ha presentato anche l’accessorio Pocket CHIP soluzione che consente di creare un pc portatile includendo un display touch da 4.3 pollici, una batteria da 3.000 mAh , una tastiera e porte GPIO.

Come sistema operativo C.H.I.P. si basa su Debian con ambiente desktop LXDE con alcune personalizzazioni e applicazioni preinstallate, visto il successo del progetto molto probabilmente arriveranno in futuro altre nuove distribuzioni Linux e progetti dedicati.

C.H.I.P Sistema Operativo

Le principali caratteristiche di C.H.I.P.:

processore: Allwinnder A13 da 1Ghz (ARM)
gpu: Mali-400
ram: 512 MB
storage: 4 GB
connettività: WiFi 802.11b/g/n e Bluetooth 4.0
porte: 1 porta USB 2.0, 1 microUSB (per alimentazione), 1 uscita video composita
opzionali: modulo uscita video VGA o HDMI, Pocket CHIP
dimensioni: 6 x 4 cm
sistema operativo: Debian Linux

Ecco un video dedicato a C.H.I.P.:

C.H.I.P. sarà disponibile dal prossimo dicembre a 9 dollari (più spese di spedizione), Pocket CHIP costerà invece 49 Dollari.

Per maggiori informazioni su CHIP basta consultare la pagina dedicata su Kickstarter.

  • bob80

    Distro sviluppata in collaborazione col Salento(S) 😀

    • Guest

      La distro di Lecce! 😛

  • Carlo Pisacane

    Queste distro sono la rovina di Linux! Mi spiegate che senso ha far uscire distro del genere? Che utilità hanno? Prendono una distro famoso, ci piazzano qualche DE o programma leggero, che uno può installarsi anche da solo, gli cambiano nome e cacciano una “nuova” distro!
    E’ vero che uno può farsi la distribuzione che vuole, ma questo vuol dire anche sprecare risorse e tempo, frammentando uno sviluppo ormai alla deriva con progetti campati in aria che durano al pochissimi anni e poi spariscono. Invece di cacciare porcate del genere, per me, dovrebbero aiutare i veri progetti che sono già sviluppati o, al massimo, realizzare qualcosa di davvero originale e non ste schifezze inutili. Ma come pensano di scalfire l’egemonia di Windows in questo modo…l’utente si rincoglionisce solo…insieme a quelle fottutissime licenze pseudo filosofiche GNU di software libero! Una persona se ne fotte della filosofia in una distro! Vuole che funzioni con tutti i codec e roba varia, altrimenti rimane su Windows a questo punto! Perchè dovrebbe cambiare!

    • purtroppo molto spesso si scrivono commenti senza leggere l’articolo (a volte vi capisco dato che ci sono molto spesso errori grammaticali ecc) o testarla
      nel caso della distro presentata non è proprio come dici te dato che viene sviluppata da ubuntu minimale con tanto d’integrazione di cairo-compmgr che aggiunge effetti ombre ecc al’ambiente desktop oltre ad includere diverse ottimizzazioni varie nel sistema
      da notare anche la versione con razor molto leggera e con diversi effetti
      tutte queste ottimizzazioni e funzionalità varie a mio avviso vanno a rendere il progetto ben diverso da una classica distro con sfondo e tema modificato come spesso si crede

  • Romolo_P

    Come dice il nome, questa è proprio una terronata!

    • …e tu sei un gran coglione!

    • vivo a vr dove sento ogni giorno gente che odia i meridionali e personalmente ne ho le palle piene di queste cavolate
      c’è l’onesto e disonesto sia al sud che al nord forse noi del nord dobbiamo imparare un po più il rispetto per la gente che hanno al sud

      • Romolo_P

        Non c’entra niente l’odio, è che oggettivamente la loro è una cultura del piffero, e non mettermi in quel “noi del nord” perché io sono del centro.

        • che centra la loro cultura con la distro?
          se non ti piacciono gli sfondi di default mettine un’altro
          se si chiamasse bolzalinux sarebbe secondo te?

          • Vadis

            Bolzalinux!!!! Ora mi scarico Remastersys e la creo, rigorosamente in tedesco e ladino! Per non parlare di quando arriverannno TirolOS e Carsism System!

          • Hombre Maledicto

            Io voglio la distro di Livorno (in Livornese), con traduzioni a cura del Nido Del Cuculo. Giuro, la userei persino se ci schiaffano gnome.
            Ho anche in mente il nome: ” Soffocone Linux, Gnome Remix”
            Corro a disegnare il logo! A me i pastelli!

          • TopoRuggente

            Il Carsism System è pieno di buchi …. lascia stare !!!

        • fabio crivaro

          differenza fra un burino e un meridionale sorry?

          • tu ci mancavi, d’altronde i coglioni viaggiano sempre in due

          • fabio crivaro

            va che era una critica al suo dire che il centro il sud e il nord sono differenti cmq certi titoli tieniteli per te che sono piu’ appropiati…

          • A me una critica non sembra, ma forse essendo “terrone” non capisco l’italiano, in questo caso ti chiedo scusa

        • La tua cultura rasenta l’ignoranza

        • Giacomo Baiamonte

          no, ti prego…spiegami cosa c’è che non va nella mia cultura, perchè altrimenti (non sapendo cosa abbia di sbagliato) potrei sprofondare per il resto dei miei giorni in un’inquietante voragine di complessi che non faranno altro che farmi sentire inferiore a Voi (la “v” maiuscola è voluta) del centro-nord.

      • Giacomo Baiamonte

        Ricordo che quest anno l’Hellas Verona venne a Palermo per disputare una partita di Coppa Italia, e ricordo che in quell’occasione Massimo Bessone scrisse qualcosa di non molto carino. Roberto ma tu che stai a Verona…ma sai dirmi COSA vi abbiamo fatto noi meridionali per odiarci così tanto a tutte l’ore del dì e della notte? mah…

        • fabio crivaro

          questa e’ l’italia in cui se devi difendere il tuo paese piuttosto scappi che conta piu’ che macchina e cell hai di quanto hai fatto nella vita che ancora stiamo dietro a nord sud destra e sinistra…

          • Ocelot

            Veramente queste “questioni” da te elencate sono presenti anche negli “avanzatissimi” U.S.A. e in qualsiasi parte del mondo (esclusa l’isola di Pasqua) ……..

        • Hombre Maledicto

          Ho analizzato a fondo la questione. Sarà perchè avete cibo migliore, donne formose, e spiagge decenti 😉

          In generale l’odio è sempre rivolto a sud. In discesa viene più facile.

          • TopoRuggente

            Quì sotto l’equatore funziona al contrario ….

            Va verso nord, è la forza centrifuga che attira l’odio !!!

      • Antonio G. Perrotti

        sei un grande, come sempre 🙂

    • Gabriele Castellano

      ti credi intelligente, tu?

    • Hombre Maledicto

      Ognuno ha pregiudizi (talvolta inconsapevolmente) ed è
      convinto siano perfettamente giustificati. Anche le persone che ne sono
      vittima, hanno pregiudizi, il che porta un tocco di equilibrio.

      Perlomeno,
      scegli un pregiudizio originale, anzichè qualcosa di preconfezionato.
      Questo fa troppo anni ’90. Persino il partito – che non nominerò (lega
      nord) – che ne aveva fatto un cavallo di battaglia, ha rinnovato,
      scegliendo di puntare nel vasto arcobaleno degli immiNgrati, pakisTRani,
      eXtracomunitari, e via discorrendo. Insomma, chiunque non potesse votarli, o trovasse strani i concerti Rock in onore al dio Po.

      Io
      mi sono dovuto rivolgere ai migliori sciamani della psicoanalisi, e
      dopo anni di lavoro e introspezione sono riuscito a dirottare i miei
      pregiudizi verso gruppi di persone estremamente particolari.

      Per scovarle devo ricorrere ad espressioni regolari, e fidati, anche allora il risultato ha un margine d’errore del 32%

      Tra parentesi, sono mezzo terrore e mezzo immiNgrato, parlo un italiano da manuale. Ma purtroppo sono talmente bianco e anonimo che devo ricorrere ad una serie di stratagemmi per rendermi detestabile.

    • Hombre Maledicto

      Uff, la mia prima risposta pare sia stata cancellata da qualche anonima entità. Si vede che il sarcasmo non gli andava giù…
      Cavolo, proprio il venerdì, che è giorno di flame 🙁

      Perfavore, fingiamo tutti che ho postato qualcosa di arguto e molesto.

    • EnricoD

      . . .
      fai pena e fa pena qualsiasi persona abbia il coraggio di dire certe cose. Non vi vergognate proprio di aprire bocca per sparare queste cazzate?
      Vergognati rincoglionito

      • Antonio G. Perrotti

        quoto e straquoto. dopo più di 10 anni in “padania” a prendere pesci in faccia, credo di potermelo permettere…

    • Guest

      ma cazzo dici, pulenta… non mi sembra questa la sede per sfoghi campanilistici.

      • Romolo_P

        Io sono del centro e la polenta non mi piace.

  • Felice

    Scrivo da Taranto, a nord del Salento. Seguo il blog da un po’, ma mai mi sarei aspettato di leggere tra i commenti opinioni anti-meridionaliste, o per meglio dire, anti-italiane. La storia di questo paese (Italia) è stata fatta col sangue ed i soldi (sì, i soldi) del meridione, del Regno delle due Sicilie. Chi non ne è a conoscenza, oltre che manifestare ignoranza (giustificata, ahimé, da decennni di insabbiamento, anzi “sotterramento”: andate a leggere cosa successe a Gaeta), manifesta anche ingratitudine. I famosi 400 milioni di lire in oro trafugati al nord, in un piemonte sull’orlo del collasso economico, la distruzione degli arsenali navali ed altre nefandezze, ormai sono un lontano ricordo di pochi eletti studiosi della storia.
    Per carità, non venite a parlarci di cultura: qui a Taranto basta scavare qualche metro per trovare reperti archeologici.
    Tornando in topic, ritengo questi progetti non frammentari, ma ottimi per favorire la diffusione delle conoscenze informatiche presso chi frequenta associazioni noprofit o benefiche, di matrice laica o religiosa anche, che non possono permettersi macchine performanti e debbono affidarsi ad assemblati con donazioni di volontari/privati.
    Un saluto e buon lavoro.

    • Infatti. Poici mancherebbe se qualcuno polemizzasse sui nomi dei sistemi operativi come alcuni commenti che leggo qui.

      Allora che bisogna dire se qualcuno chiamasse una distro “TerronOS”, “LegaNordOS”? Scoppierebbe un grosso casino. (giusto per fare una battuta XD)

    • T-Bag

      Dai piantala, a parte l’area metropolitana di Napoli tutto il Regno delle Due Sicilie era spaventosamente arretrato, sul piano economico, politico, e sociale.
      Come in tutte le conquiste coloniali ci furono dei saccheggi, compreso l’ormai celebre oro del Banco di Napoli, ma questo non toglie che il Nord Italia era incomparabilmente più sviluppato del Sud, e appunto per questo fu il Nord a conquistare il Sud e non viceversa.
      Un po’ di rispetto per l’intelligenza di tutti, dei settentrionali come dei meridionali, non guasterebbe.

      • Felice

        Non metto in dubbio che vi fossero aree del nord Italia più sviluppate ed altre meno. Il mio intento era volto a spegnere un flame dei più beceri che possano leggersi in giro. Evidentemente non ci sono riuscito, chiedo scusa. Non rispondo alle contestazioni storiche perchè non è il luogo adatto. Per quello c’è la storiografia. Comunque ha detto bene: è stata una guerra coloniale ed infatti quel poco di buono che c’era è stato portato via.

      • Franco Santoro

        amico caro tu la storia la vedi dal tuo lato,direi un po oscuro.noi la magna grecia culla della cultura italica, ed i vari i filosofi che diedero lustro al nostro bellissimo sud.voi gli unni,i longobardi,ecc.ecc,non dimenticare che la prima banca fu “il banco di Napoli”saccheggiato e’ poco. ho amici del nord che non possono staccarsi da questa terra meravigliosa.un salutone con “Ubuntu” nel cuore.franco santoro.

  • garuax

    Inutile è PiumaLinux, ridondante questa.
    Il Salento invece è meraviglioso.

  • EnricoD

    Qua si recensisce una distro e leggo comenti che non c’entrano nulla con linux.
    Usate Facebook per queste caxxate, mi sembra il luogo più appropriato per giocare a chi la spara più grossa.
    Il grande Roberto ogni giorno ci delizia di tanti articoli interessanti, queste cose andrebbero tenute fuori dal blog, altrimenti, se questi sono i contenuti, questo post non ha motivo di esistere e molti di Voi si sono e si stanno rendendo ridicoli

    • Antonio G. Perrotti

      sarà per questo che ho cancellato (non disatiivato) l’account facciadibuco? quanto al blog, tanto di cappello come sempre.

  • Antonio G. Perrotti

    ma vi rendete conto che persino in un blog come questo devo leggere “terronata” e cose così? no, qualcuno farebbe meglio a vergognarsi…

    • Torno Nel Mio Limbo

      Perché l’ ignoranza dilaga e la mamma del cretino è sempre incinta.

      • filmar23

        che poi (da Veronese doc) vai in Salento e vedi un po’ come se magna e che panorami. Se la gente si rilassasse un attimo…

        • Torno Nel Mio Limbo

          Lo so bene, son stato 3 anni con una salentina. :p
          Comunque devo ammettere che appena lessi il nome della distro mi venne subito in mente ”a terra te lu sule lu mare lu iento”. :p

  • Franco Santoro

    le ho girate tutte le distro linux:un mio modesto parere,”Ubuntu” e’ il Re delle distro basate su Linux,intuitivo,pratico,essenziale!le altre sicuramente rivolte al popolo dei smanettoni.Lunga vita ad Ubuntu.Franco santoro cosenza,in merito alle terronate,sicuramente per noi del sud e’ un aggettivo che ci fa piacere:Perche’ la parola terrone deriva da una provincia della magna grecia ossia “terronia”.saluti a tutti da una persona che ama Ubunto e’ se ne frega quando gli danno l’appellativo di terrone……………….studiare ed imparare per assaporare le gioie della vita!

    • giocitta

      Leggo solo adesso, caro Franco Santoro, il tuo intervento. Bravo!!! Sono orgoglioso di te!!!

  • Gabriele_gmstyle

    Caspita che discussione ragazzi…non me lo aspettavo, nè tantomeno ero al corrente di questo articolo sul mio lavoro! 🙂 Cmq, mettendo da parte gli ingnoranti che scrivono certe cose che secondo me non hanno diritto a ricevere alcuna risposta ma andrebbero solo isolati per il bene dell’italia intera, volevo ringraziare roberto per lo spazio dedicato al progetto che, ricordo, è nato, cresciuto, portato avanti per passione, solo ed univocamente quella passione che muove ogni utente GNU/Linux. Naturalmente ogni critica costruttiva è ben accetta ed è proprio grazie a queste critiche che il progetto è cresciuto, diventando membro della OIN, entrando in Distrowatch, etc…
    Ne approfitto per segnalarvi l’uscita di SalentOS 12.04.3!
    Saluti e grazie ancora!

  • immagino che alla fine costeranno più le spese di spedizione che ne il prodotto stesso

    • G

      Esattamente, c’è da sperare che vi sia un movimento intorno a questo prodotto in modo che lo si possa acquistare anche da “vicinio casa” sennò prevedo bei costi.

      • Box2Tux #LinuxITA

        Ma chi se ne frega, 40€ e ti prendi un raspberry pi, quad core 900mhz(tranquillamente overcloccabile fino a 1,1ghz) e 1gb ram.

        • si infatti, però con alimentatore se uno non ce l’ha gia, la spesa arriva a più di 50 euro, ma comunque secondo me rimane superiore rispetto ai 20-30 euro che verrà a costare questo prodotto monocore con le spede di spedizione

          • TopoRuggente

            Alla fine mi pare un Raspberry (o similare) solo che smontato e venduto a pezzi., più modulare …
            Lo vedo meno “informatico” e più elettronico come caratteristiche.

            Comunque un bel giocattolino.

        • BomberPruzzo

          Ma ce li puoi guidare i droni con raspberry?

          • Box2Tux #LinuxITA

            Credo di sì, io sapevo che con l’arduino si poteva creare un drone…

    • Marco Moraschi

      su altri forum ho letto 20$, diverse lamentele anche su kickstarter a riguardo, i produttori dicono che visto il successo dell’iniziativa contano di poter contrattare migliori prezzi dai corrieri … speriamo.
      Io ci farei un pensiero per gestire le lim

      • se davvero costano così tanto, conviene prendersi su amazon un raspberry pi 2, che è pure più performante e tra tutto non spendi molto di più

    • michele casari

      Per me va aggiunto il modulo hdmi e una scheda di rete non wireless, e i 9 dollari me li sono belli e fumati (senza spese di spedizione).

  • Kraig

    Potevano aumentare la RAM al minimo storico di 1GB (Dico bàsta con memorie risicate!) e potevano, ormai che c’erano, installare XFCE, invece di LXDE obsoleto. Comunque è un prodotto interessante!

    • Box2Tux #LinuxITA

      Lxde, non É obsoleto É solo passato alle qt, e diventerà molto simile a xfce, solo che É basato sulle qt
      Per info www. lxqt. org

      • Kraig

        Seguo LXQt da quando i due team si sono uniti!
        Volevo intendere che se scrivono LXDE fa pensare la versione obsoleta e abbandonata in gtk2.
        Comunque diverrà meglio di XFCE. 😉

        • Box2Tux #LinuxITA

          Infatti, per questo mi voglio unire agli sviluppatori, adesso sto sviluppando un “gtksu”, basato esclusivamente sulle qt, pcmanfm-qt, usa ancora gtksu.

          • Giulio Mantovani

            sarò ingorante in materia, ma non si fa prima a portare kdesu?

          • Box2Tux #LinuxITA

            Ingorante?scherzo, comunque, per quanto mi riguarda no.
            Comunque il mio tool É abbastanza semplicistico…
            Ma fa il suo dovere di frontend grafico per sudo.

          • Kraig

            Un Qtsu! 😀

          • Box2Tux #LinuxITA

            Un qsudo, ecco il link:
            https: //www . github. com/alfredobonino/qsudo

    • ale

      Bhe nessuno userà questa scheda come desktop, penso che l’uso più sensato dato ii wifi e soprattutto bluetooth integrato sia per controllare robot, droni, per applicazioni di domotica, e via dicendo, insomma non è un desktop sicuramente, per cui non serve questa grande potenza e non serve XFCE e simili (anzi meglio se non lo mettevano nemmeno, tanto poi uno lo usa solo via ssh, occupa spazio per nulla)

  • Germano Catafazza

    correggere processore = AllWinner
    ^_^

  • Rand Al Mucck

    Interessante… soprattutto per la modularità.
    Si potrebbe immaginare, ma forse mi sbaglio, di poter costruire un tablet intorno a CHIP, magari in sostituzione di quello strano accrocchio del pocketCHIP, o una docking station con HD, hub USB, ethernet, tastiera… o un laptop, a cui basterebbe di tanto in tanto aggiornare il CHIP a 9 dollari a botta (ma se anche fossero 20 o 30 ogli anno o due, sai dove arrivi…).

  • ale

    Interessantissimo come uso per progetti elettronici, se costa davvero 9€ l’acquisto è d’obbligo, interessantissimo il wifi integrato e soprattutto il bluetooth, io ci vedo per esempio un ottimo uso per la domotica, ma anche per controllare robot e droni, con il bluetooth lo colleghi direttamente ad uno smartphone, costa meno di un arduino alla fine ed è un computer a tutti gli effetti !

No more articles