In questa guida vedremo come installare e configurare un server FTP in Debian, Ubuntu e derivate.

Ubuntu - Installare e Configurare Server FTP
La maggior parte degli utenti che utilizzano un server Debian o Ubuntu si connettono da remoto utilizzando SSH per operare da terminale oppure via FTP per gestire i vari file e directory. Accedere via FTP in un server o versione desktop di Debian, Ubuntu o una derivata è molto semplice grazie al tool open source vsftpd che include anche numerose ed utili funzionalità. vsftpd (Very Secure FTP Daemon) ci consente di creare facilmente un server FTP con la possibilità di accederne anche da anonimo, attraverso autenticazione PAM ecc oltre a consentirci di limitare l’utilizzo della banda, consentire solo la lettura dei file ecc.

Installare vsftpd in Debian, Ubuntu e derivate è molto semplice basta digitare da terminale:

sudo apt-get install vsftpd

al termine dell’installazione potremo operare in alcune funzionalità del nuovo server FTP direttamente dal file di configurazione vsftpd.conf del quale ne faremo prima un backup digitando:

sudo cp /etc/vsftpd.conf /etc/vsftpd.conf.old

non ci resta che avviare /etc/vsftpd.conf con nano digitando:

sudo nano /etc/vsftpd.conf 

vsftpd configurazione

tra le varie opzioni possiamo decidere se attivare o meno l’accesso come anonimo (grazie all’opzione anonymous_enable), in write_enable possiamo attivare o meno la possibilità di modificare o eliminare file e directory, listen= consente invece di abilitare o disabilitare il funzionamento di vsftpd in modalità stand-alone ecc.

Una volta configurato il nostro Server FTP salviamo il tutto con CTRL X e poi s
e riavviamo il tutto digitando

sudo service vsftpd restart

non ci resta che accedere via ftp da locale o remoto attraverso ad esempio il client FTP FileZilla.

Per ripristinare le configurazioni di default basta digitare:

sudo cp /etc/vsftpd.conf.old /etc/vsftpd.conf
sudo service vsftpd restart 

ed ecco ripristinato come default vsftpd.

Home vsftpd

  • Sortospino

    l’ultima volta che l’ho messo sul Gnexus ne aveva di cose da migliorare…poi boh..

  • alkmist

    aggiungo per chi vuole pubblicare vsftpd a livello pubblico, quindi accessibile a tutti, ed ha intenzione di limitare gli accessi, di limitare gli utenti che possono accedere, abilitare chroot per blindare gli utenti nella propria home, password robuste, installare e configurare fail2ban per gli attacchi bruteforce, si sono buone indicazioni nella seguide guide di debianizzati, su vsftpd e fail2ban

    • alkmist

      *nella sezione guide di debianizzati

  • gianluca

    Credo che glftpd sia migliore, scriptabile e configurabile in ogni dettaglio.

  • g cong

    uso vsftp da tempo in Archlinux, l’unica cosa è che ogni tanto (1 volta a sett.) devo riavviare il router perchè altrimenti non mi ci collego da remoto…. chissà perchè. Se qualcuno avesse qualche idea gliene sarei grato

    • alkmist

      potrebbe aver dei bug il firmware, hai provato ad aggiornarlo? Oppure puoi controllare se per il tuo router, è disponibile openwrt, a me ha risolto parecchi problemi oltre che puoi installarci di tutto.

      • g cong

        provero’ ad aggiornare il firmware; per quanto riguarda invece openwrt, c’e’ qualche tutorial facile su come si installa sul mio rouoter (netgear dgn2200)? non vorrei fare casini, non ne capisco niente di firmware di router.
        Grazie

        • alkmist

          ti rispondo molto ritardo comunque, la migliore soluzione sarebbe questa, o ricicli un vecchio hardware che già hai, o acquisti un minitx a prezzo di un router di medià qualità. che supporti ipcop, se non hai pretese di server multimediali ecc, ipcop ha una stabilità eccezzionale, potresti configurare quante vpn vuoi, per accessi esterni sicuri, quello che ti posso dire, che ipcop che è basato se non sbaglio su debian, o comunque kernel linux, da noi in azienda soppriviveva senza disservizi da un blackout altro, quindi parecchi mesi senza problemi.

          • g cong

            ciao e grazie per la risposta. Non ho capito un paio di cose:
            -1 mi dici di comprare un altro pc (mini itx o qualcos’altro di economico) ma io ho gia’ il raspberry

            -2 comunque questo nuovo HW dovrebbe supportare ipcop, che e’ una distro linux che dovrei utilizzare come server ftp?

            Ma SE il mio problema di connessione (o meglio di interruzione della connessione) dipende dal router che devo periodicamente riavviare per ripristinare la connessione da remoto, cosa ci faccio con un’altra distro (ipcop)? Il problema rimarrebe comunque, o no?

            Grazie e ciao

    • TopoRuggente

      Ho notato che molti router apparentemente non rimuovono dalla memoria alcune informazioni e col passare del tempo online perdono in prestazioni o funzionalità (un reset e torna tutto a posto).

      Ho gli stessi problemi sia con un linksys (sia con il firmware originale che con il dd-wrt) che con un tplink.

      • g cong

        guarda, ci ho perso la testa dietro a questa cosa. Pensavo che ci fosse qualche problema nella configurazione del server ftp (su raspberry-pi con archlinux per arm). Poi ho visto che invece bastava solo riavviare il router. Dura una settimana circa e poi devo riavviare di nuovo. Il problema si pone solo quando accedo al server ftp da remoto (ho un indirizzo fisso con noip), mentre da locale (dentro casa) funziona sempre bene. Dopo diversi mesi non ne sono ancora venuto a capo, mah…

  • onavisca

    Ricordo che c’era un bug che non permetteva un corretto funzionamento della funzione chroot. Nella verisone più recente disponibile è stato risolto?

    • alkmist

      quello che dici è corretto il bug era presente in debian wheezy, uno dei workaround era quello di prendere il deb dai repository di ubuntu più aggiornati, quindi credo proprio che sia risolto nella versione jessie, su wheezy non saprei se hanno risolto.

    • alkmist

      sul ticket di debian è risolto anche per wheezy, basta installare l’ultima versione disponibile: ticket: https://bugs.debian.org/cgi-bin/bugreport.cgi?bug=656900, su ubuntu nell’ultima lts so che è risolto

  • C’è anche l’ottimo pure-ftpd . Molto scalabile e performante. Oppure proftpd che oltre a essere il migliore in assoluto, ha un ottima interfaccia sviluppata in gtk.

  • Kim Allamandola

    Vi prego, nel 2015 ancora ftp (senza s davanti o dietro!). Capisco che ancora non ci sia una vera soluzione al problema dello scambio di files ma almeno lasciamo ftp alla preistoria.

No more articles