In questa guida vedremo come installare e configurare x11vnc, ottimo server VNC open source.

Server VNC con x11vnc
Per chi non lo sapesse VNC (Virtual Network Computing) è una tecnologia con la quale è possibile accedere e gestire da remoto un personal computer. Alcune distribuzioni come ad esempio Ubuntu, forniscono già di default Vino utile tool che ci consente di accedere da remoto alla nostra distribuzione, in alternativa esistono molti altri progetti in grado di fornire un completo server VNC come ad esempio x11vnc.
x11vnc è un tool che ci consente di creare un completo server VNC in maniera tale da poter accedere da remoto alla nostra sessione. Importante caratteristica di x11vnc è quella di non dipendere da nessun desktop environment, oltre a consentire l’accesso cifrato e tramite autenticazione SSL, supporta HTTPS e VNC su una singola porta, pubblicazione di servizi mDNS e consente il trasferimento file tramite client TightVNC e UltraVNC.

x11vnc è incluso nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux, per installarlo in Debian, Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install x11vnc

durante l’installazione ci verrà chiesto di inserire la password che verrà chiesta quando andremo a connetterci da remoto.

Al termine dell’installazione possiamo avviare e soprattutto configurare x11vnc tramite una semplice interfaccia grafica cliccando su ALT+F2 e digitiamo:

x11vnc --gui

x11vnc gui

Possiamo inoltre avviare automaticamente x11vnc all’avvio della nostra distribuzione, per Ubuntu 14.10 Utopic e versioni precedenti e Debian 7.0 e versioni precedenti basta digitare:

sudo nano /etc/init/x11vnc.conf

e inseriamo:

# description "Start x11vnc at boot"

description "x11vnc"

start on runlevel [2345]
stop on runlevel [^2345]

console log

respawn
respawn limit 20 5

exec /usr/bin/x11vnc -auth guess -forever -loop -noxdamage -repeat -rfbauth /home/USERNAME/.vnc/passwd -rfbport 5900 -shared

dove al posto di USERNAME dovremo inserire il nostro username e salviamo il tutto con Ctrl x e poi s

x11vnc configurazione

Per Ubuntu 15.04 Vivid, Debian 8.0 Jessie e versioni successive basta digitare:

sudo nano /etc/systemd/system/x11vnc.service

e inseriamo:

[Unit]
Description=Start x11vnc at startup.
After=multi-user.target

[Service]
Type=simple
ExecStart=/usr/bin/x11vnc -auth guess -forever -loop -noxdamage -repeat -rfbauth /home/USERNAME/.vnc/passwd -rfbport 5900 -shared

[Install]
WantedBy=multi-user.target

dove al posto di USERNAME dovremo inserire il nostro username e salviamo il tutto con Ctrl x e poi s
Sempre da terminale digitiamo:

sudo chmod u+x /etc/systemd/system/x11vnc.service
sudo systemctl daemon-reload
sudo systemctl enable x11vnc.service

e riavviamo, al riavvio avremo attivato automaticamente x11vnc.

Home x11vnc

  • Ermy_sti

    capisco che sia leggero ma con quell hardware ci fai gran poco e poi è troppo poco compatto…per me tizen che supporterà le app android è il più promettente

    • ienuz12

      A parte il fatto che con ogni probabilita’ sia Tizen, che Firefox, che Ubuntu Touch potranno supportare quasi nativamente le applicazioni Android, basandomi sul video di presentazione di questo smart, sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla reattivita’ del sistema. Questo nonostante le specifiche tecniche che lo pongono nella fascia entry level. Comunque sia sembra che Tizen parta gia’ come favorito, e questo in base al supporto che sta ricevendo.Unity3D e’ gia’ in procinto di arrivare per il SO della casa Coreana/Americana. Tizen personalmente non mi piace molto. So che e’ quasi un pregiudizio considerando che non e’ nemmeno ancora uscito. Sto parlando dell’interfaccia grafica, la quale mi sembra ben inferiore a quella sviluppata in casa Canonical. Vedremo.

      • son curioso tra un anno di sapere quali tra i tanti s.o. per smartphone sarà ancora in vita.

  • vasco

    una domanda ma e 3G ?a me piace almeno lagga meno di quei android di fascia media bassa

  • Brau

    In pratica è il Galaxy Next Turbo con su Firefox OS… Definitivamente scaffale…

    • Dario Grillo

      il next turbo nei negozi costa ancora sui 100-120 euro questo ne costa 70 e probabilmente sarà anche più veloce grazie al so che è anche più bello imho

      • Brau

        Dipende come è stato ottimizzato il SO con l’hardware montato su, se gira fluido come dovrebbe qualunque software di fascia bassa avrebbe una possibilità… C’è da dire però che il N.T. ha la CPU e la GPU bloccate dal produttore in modo da dare meno prestazioni di quelle che effettivamente dovrebbe dare, e non è l’unico dispositivo con queste limitazioni… Se con Firefox OS saltano queste limitazioni il dispositivo ne guadagna di molto in longevità, ma le case concorrenti non sarebbero molto soddisfatte, e saremo da punto e da capo…

        P.S.: sì lo so Roberto, sto sfrangiando i cosiddetti con la storia del N.T., con questo sto mancando di rispetto a tutti quanti i frequentatori del suddetto blog, e per questo chiedo scusa, ma è una questione di principio: gli altri dispositivi di fascia bassa (anche quelli meno dotati) godono ancora di supporto proprietario e benestare agli sviluppatori esterni (anche da parte di Cyano e custom rom varie), mentre la Sam tratta i possessori del N.T. come degli appestati e degli idioti che hanno abboccato al prezzo, e non me ne spiego il perché…

        Scusate lo sfogo, e con questo la pianto qua…

  • Enrico Rossignolo

    Quanto costava mettere il BT 4.0??? Per il resto sembra ottimo

    • floriano

      hehehe in effetti….

  • heron

    Almeno Firefox os ha trovato la sua nicchia di mercato: smartphone con tecnologie obsolete e/o poco performanti sulle quali non è possibile installare android 4 e che la cui reimmissione in circolazione può portare ad un vero taglio dei prezzi (visto che poiché gli entry level attuali vengono di tanto in tanto aggiornati, il loro prezzo in Europa non scende quasi mai sotto i €100)
    E poi quando i giochi 3D cross-platform tramite html5 avranno performances accettabili, android non sarà più l’unico OS mobile decentemente supportato (insieme a ios) e ci sarà speranza per Firefoxos di essere installato su smartphone decenti, anche perché visti gli sforzi di Firefox nel supporto alle nuove tecnologie del web, potrà forse permettersi di giocare d’anticipo

  • Giacomo Baiamonte

    se è presente whatsapp e se la batteria ha un’autonomia decente, credo proprio che lo prenderò

  • Vinicio Muchador

    ci saranno possibilità di porting di questo o di tizen su un lg e510 che mi sta facendo disperare per quanto è inutile….

  • Dea1993

    spero che usciranno ROM con firefox OS per il mio GT-i5500 (cpu arm v5 600mhz e 180mb di ram) perchè con android fa pena e anche installando la cyanogen (anche se migliora notevolmente) non è sempre molto fluido.

    OffTopi: il mio GT-i5500 è ormai in assistenza da circa 3 mesi e non ho notizie, c’è un tempo limite entro il quale devono restituirloo? per sostituire il microfono non credo ci voglia tutto questo tempo.

    • Brau

      Hai preso la divaricata bassofondale come me col Next Turbo, appena esce un Nexus a buon mercato, ci fiondiamo assieme a prenderlo XD

  • Stefano Contin

    Questo è un progetto ancora più interessante, perchè non ci fate un articolo?

    http://scarygliders.net/2013/10/11/x11rdp-o-matic-version-3-01-now-released/

  • Marco

    Conoscete un ottimo android client gratuito? Mi trovo bene con Remotix per vie delle sue utili funzioni ma dopo un po si avvia l’effetto vecchia TV

  • roberto mangherini

    se non erro questo crea una nuova sessione desktop, in pratica puoi far usare il pc da 2 o più persone diverse. o mi sbaglio con un altro server vnc?

  • Riccardo

    Ricordatevi di inserire la pass di vnc altrimenti andate al manicomio 🙂
    da terminale digitate:

    x11vnc -storepasswd

    e create la nuova password che vi servirà per accedere alla macchina 😉

No more articles