Stando a quanto riportato da Canonical, al mondo gli utenti che utilizzando Ubuntu sono oltre 20 milioni.

Ubuntu by Canonical
Ubuntu è attualmente la distribuzione Linux più conosciuta e molto probabilmente anche la più utilizzata al mondo. Negli ultimi anni abbiamo notato un notevole aumento di utenti ed aziende che hanno deciso di puntare su Ubuntu (sistema operativo disponibile sia nella versione desktop, server e da pochi mesi anche per device mobili), user che stando a Canonical sono oltre 20 milioni. Ad indicarlo è Canonical con un recente articolo apparso su Ubuntu Insights, segnalando come stia notevolmente aumentando l’utilizzo / richiesta della distribuzione sia da parte di normali utenti che aziende ed enti pubblici.

C’è da chiedersi come Canonical abbia potuto costatare questi dati dato che Ubuntu è un sistema operativo rilasciato gratuitamente, il cui download è disponibile in molti portali (gli utenti possono copiare e distribuire la distribuzione senza problemi).

Di sicuro negli ultimi anni gli utenti che utilizzano Ubuntu sono aumentati, che siano 20 milioni però ( a mio avviso) è davvero difficile da stabile.

  • Andrea

    Finalmente, era una cosa che mi chiedevo da tanto tempo! Un bel tool per personalizzare conky! Non ho capito una cosa, ci sono dei temi già presenti nel tool o bisogna installarli manualmente? Se abbiamo già installato dei temi li riconosce in automatico? Grazie

  • Stefano Petroni

    Finalmente,era proprio quello che mi serviva!Spero che aggiungano altri temi in fretta.

  • ange98

    Compatibile per Debian?

    • prova a scaricarti il pacchetti dai ppa dovrebbe funzionare anche in debian

  • KZ125R

    un tool per conky…. siamo alla frutta, il bello di concky per chi ama linux è il divertimento e la soddisfazione di editarlo con le proprie manine

    • xnk_alpha79

      Nessuno toglie il “bello di conky” se viene aggiunto un tool grafico per configurarlo, così da consentire di goderne anche a chi non ha voglia di imparare comandi shell, bash, script e quant’altro… dopotutto lo scopo dell’informatica è quello di rendere la vita più facile, non di complicarla.
      E in ogni caso… chi vuole editarlo con le proprie manine può sempre continuare a farlo. 🙂

  • ziltoid

    Bello! Su XFCE funziona che è una meraviglia, speriamo aggiungano nuovi temi

  • Ermy_sti

    il problema di conky è che se anche ti configuri il file manualmente poi le configurazioni si scazzano da sole e fa quello che vuole lui soprattutto nella posizione

  • “rilasciato gratuitamente senza alcuna licenza”
    sicuro?? io credo che una licenza ce l’abbia visti anche i problemi usciti tempo fa quando una distro non so se aveva incluso il nome ubuntu o il logo nella sua distro.
    mi pare strano che sia senza licenza anche perchè sarebbe controproducente per canonical, ma non solo, per chiunque è controproducente rilasciare software senza licenza

    • Ilgard

      Sì, sì, la licenza c’è, come in tutte le distro.
      Solo non c’è nessun seriale.

      • ora ha corretto, comunque si ok viene rilasciato senza bisogno di un seriale, ma io per senza licenza intendevo la licenza del software, che può essere gpl, bsd, eula, o altro, per questo trovavo sbagliata quella frase

    • EnricoD

      https : // assets . ubuntu . com/sites/ubuntu/latest/u/files/section/legal/12.04.1_Main_FoundLiceneses_20Aug2012.pdf

      non so perché non sia aggiornata

      e su logo, marchi registrati e quanto altro

      http : // www . ubuntu . com/legal/terms-and-policies/intellectual-property-policy

      in generale

      http : // www . ubuntu . com/ legal/ terms-and-policies

    • Andrea

      Licenza GNU GPL

  • Marco Missere

    Se così fosse sarei veramente contento di ciò, più che altro per la diffusione di GNU/Linux. Sono un fan di Ubuntu (anche se attualmente sto utilizzando Debian Testing), ma che sia essa Ubuntu, Debian, Fedora, o Arch, o altre, è indifferente, l’importante è la diffusione di GNU/Linux 😀

  • Loafing Bunny

    C’è il rischio che il troppo successo la ‘uccida’. Se aumentano le entrate col crescere degli utenti, allora è sostenibile, altrimenti se nessuno paga non è una cosa che può durare.

    • MarcoLinux

      le entrate possono arrivare anche indirettamente e non solo dagli utenti stessi, Canonical, con numeri alla mano, può chiedere alle aziende più compatibilita per il suo prodotto, (Ubuntu) già altre aziende operano in svariati settori del mercato che non gli competono, solo mostrando i ‘numeri’, vedi la stessa Facebook che è quotata in borsa e non produce nulla di ‘fisico’ allo stato attuale !!

      • Maudit

        infatti, e poi con le lens Canonical può fare concorrenza anche a facebook.

  • MoMy

    Finalmente è possibile dare un valore a tutte le percentuali, stime, sull’ utenza Linux, Steam e compagnia bella. Prendiamole per buone… 😛

  • Io sono uno felicissimo di quei 20..:D

  • MoMy

    Più del numero in se, è importante il lavoro di certificazione con gli OEM che sta portando avanti. In un futuro prossimo potremmo trovarci dinanzi a Mir (supportato indirettamente dagli OEM) tanto ”schifato” da tutti e Wayland supportato da chi… ”schifa” Mir. 😛

  • calate

    Boom!

    • UntrustyTahr

      Secondo me, hanno fatto il calcolo così: linux ha l’ 1.6% del mercato, Ubu ha l’ 1,3%, poi hanno diviso la popolazione mondiale (eschimesi negli igloo compresi) per 100 e moltiplicato per 1,3 e gli viene quel numero.

  • JackPulde

    Ottimo! 😀

    Io sto già con la 15.04 installata e nessun problema :).

    Invece si sa il numero di smartphone che ha venduto? :/

  • Kenshir000

    se le stime le fa canonical siamo a posto 🙂

  • heisenberg

    Scusate ma nn basta vedere dal browser il sistema usato. Si sarà fatto passare i dati da firefox…

  • Andrea

    I 20 mln comprenderanno ubuntu, le derivate ufficiali e ufficiose e tutte le distro che si basano su ubuntu – potrebbe anche avere un senso il numero.

    Se si pensa che il numero di pc attulamente attivi nel mondo dovrebbe sfiorare i 2 mld se non superarli e se si calcola la quota linux che si aggirerà a circa il 1,20/1,50% (non server!!) ci stà….

  • Canonifan

    Ubuntu Rulez! Debian, Fedora and Arch sucks!

    • loki

      /don’t feed the troll

    • debifan

      vorrai dire debian rulz e arch ubuntu suks! debina for live!!!!

      • Sim One

        Tre errori nella stessa frase.
        Hai vinto tu…. mannaggia!

  • Kayuz6

    sono contento di questo 🙂

  • luimors

    Sicuramente riescono a reperire ogni pc che si aggiorna, comprensivo di tutte le sue derivate che sono tante e anch’esse molto usate. Il numero mi sembra molto verosimile e ne sono felice da 7 anni…è piu corretto parlare di pc che di utenti, visto che tanti come me lo usano su più computer

  • Leonardo

    Non mi meravigliano quei numeri, in ogni caso è vero che c’è stato un incremento di utenti, così come c’è stato un grosso aumento di richiesta di personale formato da parte delle aziende. Il software libero è letteralmente esploso, una realtà come GitHub anni fa era inimmaginabile. Anche le applicazioni di Linux, embeded e non, con il tempo sono aumentate. Oggi chiunque, dall’azienda alla persona comune chiede di Linux, anche solo per sentito dire, perché si è trovato di fronte a quel nome, perché se lo ritrova nel telefono, per capire di che si tratta, per liberarsi dei costi di licenza, per sbarazzarsi dei virus e per molti altri motivi…

  • Giulio Mantovani

    è semplice, anche se i download sono da diversi mirror/siti i server degli aggiornamenti sono gli stessi, ogni pc ha un nome diverso, ed ecco che hai il conteggio degli utenti attivi 😉

  • ekkekkk

    20 milioni la più utilizzata al mondo?
    Solo In cina sono 1 miliardo, basta che 1 su 10 usi la “disto nazionale” e son già 100 milioni …
    20 milioni globali son bruscolini, penso che negli anni 90 i C64 al modo fossero di più…

    • torna a zappà và

      <—-

    • Andrea

      in Cina 1 su 10 è un pò troppo alta come stima, anzi decisamente. penso che in quei paesi spopoli windows crakkato

      • Sweet China

        In quei paesi dove 1% è straricco, il 20% guadagna tra i 10-60.000$ all’ anno e il restante fa la fame con 1-2 dollari al giorno? Perché questa è la cina.

        • ekkekkk

          cerca su lffl
          “In arrivo in Cina una distribuzione Linux pronta a sostituire Microsoft Windows”
          di roberto ferramosca 26.8.14

        • Mao Zedong

          Grande paese la Cina.

        • Sim One

          1% di 2.000.000.000 = 20.000.000
          20% di 2.000.000.000 = 400.000.000

          direi che basta il 5% di quel 20% a far tornare i conti.
          E non credo di essere molto lontano dalla realtà

      • ekkekkk
    • Sim One

      C64…. che grande epoca. Con il Basic V2.
      1982….

  • Canonifan

    Ubuntu la distro più usata al mondo. Arch la più usata nelle cantine. Debian la più usata negli ospizi…
    Ubuntu rulez!

    • tomberry

      Che razzista, Slackware e Gentoo dove le metti? 😛

      • Canonifan

        Slackware solo sul pc di quel matusalemme di mio padre. Gentoo lo usa ormai solo quell’invornito di mio cugino.

      • Brau

        E FREEDOS???? Perché nessuno pensa a FreeDOS???

  • lorenzo s.

    20 milioni di utenti sono veramente pochi, pensavo di più

  • matteo81

    Un dato può assumere più o meno valore a seconda di come lo si vuole leggere… che ubuntu sia il gigante e una delle rare distro pensate per tutti nell’ecosistema gnu-linux credo non sia nemmeno in discussione…

    Però vorrei ricordare ai soliti entusiasti che Shuttleworth all’alba di unity e della famosa convergenza (2011) annunciò l’obiettivo di 200 milioni di installazioni per l’attuale anno…. in base a queste dichiarazioni diciamo che ubuntu potrebbe essere tranquillamente visto come un semi fallimento… se non altro dal lato commerciale..

    Ora, capisco i soliti fanboy che inizieranno a masturbarsi vicendevolmente… capisco i soliti profeti della mortadella che usano altro e credono di avere chissà quale potenza e rarità fra le mani ma credo che le poche persone realiste e oneste intellettualmente dovrebbero iniziare a porsi qualche ovvia domanda oltre al solito “noi vs tua distro vs windows vs apple”….

    • Gino83

      e’ arrivato il fenomeno che e’ sempre sopra le parti, che non si lascia condizionare da niente e nessuno, e che parla di onesta’ intellettuale…….

      • matteo81

        Le persone intelligenti dovrebbero farlo… gli infanti e gli ignoranti trovano molta più linfa da post come i tuoi… ognuno ha il livello che si merita…

        Un prodotto dovrebbe essere analizzato da tutti i punti di vista e non solo da quelli che singolarmente ci fanno più comodo…

        Se credi che io non sia obiettivo ne discutiamo altrimenti il tuo post resta l’epitome dell’inutilità…

        Di certo non giudico solo in base a quello che utilizzo io oppure stramazzando giudizi a caso verso qualcosa che non ho mai provato…. che è pratica sempre buona e giusta ma che davvero pochi tendono a seguire… poi internet fa il resto e nascono casi come il tuo… che non hai nulla dire e replichi per dar contro a me piuttosto che al contenuto del post al quale stai rispondendo… ma immagino sia troppo chiedere di meglio…

        • gino83

          Per me uno ha il diritto di pensare quello che vuole…. Chi “velatamente” si mette, a detta sua, nei pochi esseri umani che godono di onestà intellettuale e realismo, definendo gli altri mortazzari, onanisti fanboy, per me rimane un fenomeno, fenomeno da tastiera che spara giudizi e la cui parola è legge……

          • matteo81

            Ma io non mi metto proprio sopra nessuno… sei tu che la vuoi vedere così… che i mortazzari e fanboy esistano e siano in maggior numero non credo sia una novità… basta connettersi quotidianamente per leggerli… molto più rari sono riflessioni oggettive e asettiche… ecco quello che ho scritto….

          • Sim One

            Domanda: mortazzari = persone che mangiano mortazza?

    • scopp

      Invece è un ottimo risultato per un sistema prodotto da (e per) una community che passa la vita a scannarsi a vicenda su quale distro è meglio.
      Magari il giorno che questa stessa community smetterà di parlare di moralità e karma e inizierà a sviluppare soluzioni fatte per gente che con il PC ci lavora (e che non vuole sapere cosa sia una partizione di swap o una repository), magari ci sarà più speranza di vedere quello zero in più 🙂

      • matteo81

        il mio parere è molto simile al tuo…. qualche domandina evidentemente qualcuno se la pone..

      • Sim One

        Tuttavia la enorme divergenza di pensieri e idee nel mondo linux è anche sintomo di tanta democrazia, fino a sfiorare l’anarchia. Accade la stessa cosa verosimilmente nella vita di tutti i giorni. Il nostro Paese ne è un esempio. Dagli anni 80 ai primi 2000 era così, un’idea un partito (assimilando i partiti alle distro). Ed effettivamente in una situazione simile non si combina gran ché, però si sta discretamente bene.

        • matteo81

          Il mondo gnu-linux è semmai anarchico per natura con qualche sfumatura democratica…. ma alla fine le decisioni sullo sviluppo di una distro, del kernel oppure di un qualsivoglia programma sono totalmente slegate fra loro e vengono prese in base a dinamiche singole e non in un ottica complessiva di “prodotto finale”….

          Non vi è nulla di democratico in un panorama dove ognuno sceglie e produce quello che vuole potendo ignorare tutto il resto… in una democrazia si sarebbero già superati da tempo i vari wayland vs mir oppure systemd vs upsatrt ecc ecc…. in una democrazia si vota, sceglie e sulla base del risultato si lavora…. tutto il contrario di quello che avviene nell’ecosistema linux dove esistono decine di progetti equivalenti

    • Mario

      “ubuntu è il gigante e una delle rare distro pensate per tutti nell’ecosistema gnu-linux”: il gigante è Debian (senza la quale Ubu non ci sarebbe). Poi la distro pensata per tutti: perché OpenSUSE ti sembra una distro pensata per pochi addetti ai lavori? Korora ti sembra una distro difficile da usare? Ubuntu è semplicemente la più diffusa (non la migliore) e la più facile da installare (non la più affidabile).

      • matteo81

        E io che cercavo di evitare l’ennesimo versus…

        • mscanfe

          e damnsmalllinux te la sei scordata? non ha nulla da invidiare a Ubuntu quanto a usabilità!
          Lo sai quanti milioni di user ha fatto quest’anno? Eh? lo sai? beh, se non lo sai, allora non parlare, eh dai…

          • matteo81

            Secondo me molto più completa knoppix… più supporto, parco software sterminato e una community enorme che ti aiuta…. poi vuoi mettere quanti software e miglioramenti al kernel ha realizzato il team di knoppix…. buhhhh…. 🙂

    • Sim One

      “I profeti della mortadella” è bello! Anche io voglio essere un profeta della mortadella ma uso Ubuntu.

      • matteo81

        forse non hai capito… i profeti della mortadella sono proprio gli utenti anti ubuntu convinti che fra una distro e l’altra esistano differenze enormi e che si sentono più “power” oppure “cool” per il fatto che usano magari la distro tecnica oppure quella semi sconosciuta per sentirsi “avanzati”…. quando in realtà usano un os identico….

  • cippalippa

    su altri siti ci sono articoli dove risulta che ubuntu kylin fosse la flavour piu’ diffusa ed e’ supportata ufficialmente da Canonical. gia’ questo fa dubitare sul conteggio (per difetto) degli utenti complessivi.

  • Sandro kensan

    Quanti utenti hanno linux? Io ho provato a dare una risposta alla domanda basandomi su dei dati ufficiali che sono le stime di Statcounter. Ecco i miei numeri e i miei calcoli:

    http://www.kensan.it/articoli/Linux_numero_di_utenti.php

    Per chi non volesse leggersi i calcoli il numero totale è di:

    «Questa
    è una stima degli utenti linux nel mondo che navigano nel web. Il
    numero è di 29 milioni di utenti.» I numeri cambiano come cambiano le stime di Statcounter. La data è di aprile 2015.

No more articles