L’azienda produttrice statunitense System76 ha presentato il nuovo mini pc Meerkat con preinstallato Ubuntu Linux.

System76 Meerkat
System76 è un’azienda produttrice statunitense famosa per la commercializzazione di pc e server con Ubuntu Linux preinstallato. Proprio in questi giorni System76 ha presentato Meerkat il nuovo personal computer compatto molto simile ad Intel NUC con codename della release 10.10 di Ubuntu. System76 Meerkat si basa su processori Intel Core (Broadwell) i3 o i5 con scheda grafica integrata Intel e supporto fino a 16 GB di memoria RAM. Il nuovo mini pc Meerkat di System76 include un alloggiamento da 2.5 per hard disk o SSD e due slot M.2 per collegare ad esempio un secondo SSD. per la connettività troviamo invece una Gigabit Ethernet.

Le principali caratteristiche di System76 Meerkat:

processore: Intel Core i3-5010U (dual core da 2.1 GHz) o Intel Core i5-5250 (dual core da 1.6 / 2.7 GHz)
scheda grafica: integrata (Intel HD 5500 o Intel HD 6000)
ram: fino a 16 GB
storage: hard disk (fino a 2 TB) e SSD
porte: 4 USB, 1 RJ-45 Ethernet, 1 x HDMI, 1 x DisplayPort
connettività: Ethernet 10/100
dimensioni: 11,6 x 11,2 x 3,4 cm
sistema operativo: Ubuntu 14.04 Trusty LTS 64 Bit

System76 Meerkat sarà disponibile tra qualche settimana a partire da 500 dollari / 450 Euro circa con hardware che potrebbe variare al momento dell’avvio della commercializzazione.

  • Cristian Martina

    Ma se gli dico che la falla è il loro OS quanto mi danno?

    • Quoto. Ma per loro va bene così, figurati.

    • Luca Tavecchio

      ti regaleranno un biglietto aereo per seattle dove bill gates ex amministratore delegato nonchè fondatore dell’azienda ti offrirà una tazza di the nella sua casa..ovviamente dopo la visita di rigore alll’abitazione, atto dovuto quando si invita a casa propria un ospite nella prima volta.. tornando a casa probabilmente non cambierai idea sull’os progettato dalla sua azienda che naturalmente non è perfetto tuttavia al rientro nella tua abitazione capirai che sì il so di microsoft sarà pure scarso e che bill è un programmatore di serie D ma che lui della vita ha capito tutto.. ha fondato dal nulla una società che impiega migliaia di persone in tutto il mondo, morirà ricco, destinando gran parte del suo patrimonio in beneficenza e lasciando un azienda che probabilmente rimarrà per generazionie e il suo nome resterà nei libri di storia.. però beh se sei abbastanza bravo magari un assegno da 100.000 dollari riesci pure a fartelo staccare..

      • Antonio G. Perrotti

        un assegno della Lehman Brothers, magari… ;D

      • Simone

        Concordo…quanto a programmatore di serie D ricordiamoci che lui ha scritto SW agli albori, poi si è occupato di vendere, poi di hobbies e filantropia…4 o 5 anni fa seguii un dibattito in tv tra Bill Gates e Steve Jobs, e vi dirò…Gates è una delle persone più piacevoli che mi sia capitato di sentir parlare (magari costruito, chissà, ma mi pareva onesto e sincero e soprattutto non ipocrita nei confronti degli scandali avuti dalla Microsoft quando lui, del resto, non era già più operativo all’interno) mentre Jobs…lasciamo perdere, arrogante come berlusconi e viscido come solo Andreotti sapeva essere…

  • lordronk

    Io proporrei di farle cercare a qualche programmatore di Linux e ciò che si ricava poi donarlo allo sviluppo open.

    • LinuxCilecca

      Ma c’è stai dicendo? Già non prendono un soldo per fare un sistema operativo gratis e in più, se ci riescono, i soldi lo danno per la progettazione? Ahahahahah ma se li tengono questi morti di fame :’)

  • Gabriele Castellano

    La microsoft si è resa conto che linux è un passo avanti proprio perchè essendo opensource chiunque può segnalare/sistemare falle di sicurezza e migliorare il sistema, e adesso sta cercando di fare qualcosa di simile con il fatto di avere un sacco di soldi?

    • andrea silv

      chissà se un giorno rilasceranno il sorgente di windows o almeno di una parte di esso… i vantaggi li avrebbero eccome…

      • Alessandro Di Stefano

        Qua in italia il diritto di autore scade dopo 70 anni. Tra altri 57 anni avrai il sorgente di XP

  • ale

    O ma si vogliono rovinare

    • Dea1993

      stavo per dire la stessa cosa appena ho letto il titolo.
      ho pensato, se fanno così falliscono.
      comunque a parte le cavolate visto che hanno tanti soldi la trovo una buona iniziativa per rendere windows più sicuro

  • Ioma Taani

    Non vedo cosa ci sia di anormale in ciò. Anche google paga tot soldi
    quando trovi delle falle nei loro servizi (qua info:
    http://www.google.com/about/appsecurity/reward-program/). Quindi non
    vedo cosa ci sia di così tanto sensazionale. E no, “molti utenti” non si
    avvicinano alle distro gnu/linux per i bug di XP/Vista/7/8, si formatta
    e si reinstalla (anche perché non è che si possa fare molto).
    Se
    fosse vero che “molti utenti” si avvicinano a gnu/linux per le più
    svariate ragioni, il market share desktop sarebbe oltre il 10%.

    E poi basta con questi fondamentalismi anti-microsoft, sono ridicoli.

  • ange98

    domani vado ai caraibi

  • LelixSuper

    E’ caduta proprio in basso!

    • Alessandro Di Stefano

      Lo fa Google: geniale!
      Lo fa Mozilla: geniale!

      Lo fa Microsoft: stupida!

      L’ ipocrisia di certa gente è veramente una caduta in basso. Tu segnala pure su launchpad i bug di Ubuntu a gratis, io cercherò quelli Microsoft almeno aiuterò un azienda che mi piace e in più posso guadagnare

  • Roberto

    Andrà in fallimento ….

  • berber

    siamo RICCHI!!

  • Falegnamino

    Secondo me hanno già finito i fondi.

  • Fabio

    “…soprattutto in XP i bug, schermate blu ecc erano all’ordine del giorno.”
    Oddio, non per fare l’avocato difensore di M$ ma in ufficio è dal 2002 che uso XP e di schermate blu ne avrò viste 4 o 5… molte volte i BSOD sono dovuti a driver scritti con i piedi e ai millemila crack usati dall’utonto Windows tipo, senza queste cose XP è, sotto il profilo della stabilità, un buon sistema.
    Per quanto riguarda la sicurezza invece stendiamo un velo pietoso (un colapasta ha meno buchi) ma teniamo anche presente che l’inzio della progettazione di XP risale a secolo scorso…

    • Andrea

      concordo xp a lavoro da quando è uscito se ho avuto 2/3 schermate blu è tanto, a casa qualcosina in più (anche perchè ci facevo su qualche porcata….) vista lasciamo perdere……win 7 perfetto! ubuntu dalla 10.04 molto pochi anche se ogni tanto capitano. non vedo queste grosse differenze…..

  • Daw

    Alla Vuoi vincere facile? Bonci bo bobobo!

  • Guest

    è windows la falla dell’informatica.

    • Alessandro Di Stefano

      Si bravo, allora trova qualche bug se ti riesce.. Dimostra che non stai parlando a vanvera come invece suppongo

  • Ferik

    polli

  • Andrea

    un pò noiosi questi commenti……è un sito così bello ed interessante che ogni tanto viene “rovinato” da commenti sterili e superficiali. peccato.

  • Marco Baroncini

    Tralasciando il fatto che politiche simili sono adottate anche da Google, Mozzilla e sicuramente altre SH, credo che un atteggiamento di questo genere sia un’ottimo modo per incentivare la comunicazione tempestiva di eventuali falle cercando allo stesso tempo di limitarne il più possibile lo sfruttamento per scopi malevoli.

    Non voglio entrare nel merito delle guerre di religione verso questa o quell’altra azienda (anche perché sinceramente credo che il mondo dell’informatica sia come lo conosciamo oggi grazie a tutti i protagonisti che ne fanno parte, Microsoft compresa, nel bene e nel male), tuttavia trovo singolare la somma di denaro offerta per l’individuazione di eventuali bug all’interno di Internet Explorer: la bassa cifra vuol suggerire la possibile presenza di diversi problemi? O semplicemente è dettata dalla minor importanza attribuita al software?

No more articles