Microsoft ha indicato che nei futuri pc con Windows 10 preinstallato il produttore potrà impedire la disattivazione di UEFI.

Microsoft
L’arrivo di Windows 8 ha portato non pochi problemi agli sviluppatori Linux a casa di UEFI Secure Boot, soluzione richiesta da Microsoft che consente l’avvio di un sistema operativo solo dopo la corretta verifica di una chiave. Attualmente acquistiamo un personal computer con Windows 8.1 preinstallato è possibile disattivare UEFI Secure Boot in maniera tale da poter installare qualsiasi distribuzione Linux, opzione che in futuro potrebbe non essere più disponibile. Stando a quanto indicato recentemente da Microsoft, con la futura versione 10 di Microsoft, i produttori potrebbero non includere nel bios la possibilità di disattivare il Secure Boot consentendo esclusivamente l’installazione di sistemi operativi che includano chiavi firmate.

I futuri pc con Windows 10 preinstallato consentiranno molto probabilmente solo l’installazione di distruzioni Linux che includano il supporto per UEFI Secure Boot (presente nelle ultime release di Ubuntu, Fedora, openSUSE ecc), tagliando fuori distribuzioni come Debian 7, gNewSense, Trisquel e altre distro datate.
Una soluzione per gli utenti che amano il SO libero rimarrà quella di acquistare pc senza sistema operativo o con Linux preinstallato.
No more articles