I developer KDE hanno annunciato il rilascio della nuova versione 0.8 di KDE Connect, ecco le principali novità.

KDE Connect in Kubuntu
KDE Connect è un progetto open source che ci consente di operare nell’ambiente desktop “K” da remoto attraverso un device mobile Android. Con KDE Connect possiamo ad esempio utilizzare il nostro device Android come touchpad e tastiera, oppure usare il dispositivo mobile come telecomando per operare nei vari player multimediali. Da notare inoltre che KDE Connect ci consente di inviare e ricevere file da pc a device mobile, possiamo inoltre accedere ai file e directory di Android direttamente da file manager Dolphin e molto altro ancora. Proprio in questi giorni è approdato il nuovo KDE Connect 0.8, aggiornamento che oltre a correggere diversi bug aggiunge nuove funzionalità come ad esempio la possibilità di rifiutare le chiamate oppure mettere in silenzioso il nostro device mobile dalla notifica desktop.

KDE Connect 0.8 include la nuova opzione per disattivare le notifiche da pc desktop, l’app mobile inoltre include una nuova barra di ricerca per cercare velocemente contenuti multimediali. Con KDE Connect 0.8 approda inoltre il nuovo plugin che consente di disattivare la sospensione del pc quando il nostro device Android è connesso; novità anche per la keyboard virtuale che aggiunge il supporto per le scorciatoie da tastiera

KDE Connect - Android

KDE Connect 0.8 è già disponibile per Android direttamente da Google Play Store.

Per installare KDE Connect in Kubuntu basta digitare:

sudo apt-get install kdeconnect-kde

Possiamo inoltre installare / utilizzare KDE Connect anche in Ubuntu e altri ambienti desktop (per maggiori informazioni).

Note di rilascio KDE Connect 0.8

  • Andrea Girvasi

    Sono d’accordo: una buona iniziativa.
    Apprezzo sempre le “donazioni di scopo” indirizzate ad una specifica e selezionata area di un’azienda o un progetto.
    Poi, nella migliore tradizione del Free, chi vorrà lo farà mentre chi non vorrà no.
    E amici più di prima.

  • Ale1993

    Come mai non riesco più a fare donazioni a canonical? mi compare questa scritta qui:

  • Andrea

    Sì può usare solo con il WiFi? Non funziona ancora con il cavo usb?

    • michele casari

      non credo dipenda da Kde la connessione vai usb.

    • Giulio Mantovani

      è nato apposta per evitare di usare i cavi e tu vuoi il supporto USB? a questo punto usi MTP o metti lo smartphone android in modalità memoria di massa.

    • ArchTux

      si può, ma devi collegare il telefono come tethering usb, e poi premi aggiorna dal computer per fallo collegare.

  • riccardo maestri

    certo devo dire che ogni volta che vedo qualcosa inerente a KDE penso:che figo….poi però penso al suo aspetto orrendo e vecchio e non mi va mai di metterlo come DE. è come un’eterna oscillazione tra il bello e il funzionale…passo da gnome a kde

    • Francesco Bedussi

      L’estetica di Kde è tutta responsabilità dell’utente, visto che puoi personalizzare ogni singolo aspetto come ti pare.

      • riccardo maestri

        trovami il modo di visualizzare kde come gnome shell e cambio subito

        • Mister X

          certo ora gnome-shell è stupendo e moderno… il tuo mi sembra un giudizio da fanboy… ma se ti piace gnome-shell continua ad usare quello.

        • Francesco Bedussi

          Per quanto riguarda l’estetica installi un tema che mima gnome-shell, per quanto riguarda l’interazione ovviamente mantieni quella di KDE (per fortuna).

        • Hombre Maledicto

          Mi scuso per la pessima qualità del video :S

          Questo l’ho fatto ieri per mero svago, giocando tra kwin(cambiato giusto qualche riga per lo script qml actos dashboard), be.shell ed il mio stile Qt4 ( dsp ). Il software è ancora KDE SC 4.14.
          Prima che qualcuno senta il bisogno di far partire un flame: Non ho intenzione di creare un clone di Gnome shell, ma la libertà d’azione – a quanto ho avuto modo di provare – è estremamente più ampia di quanto si possa credere.

          • riccardo maestri

            figo come si fa ad installarlo?

          • Hombre Maledicto

            L’effetto basta scaricarlo da kcmshell4 kwinscripts → ottieni nuovo script.
            Oppure lo scarichi da kde-look (voce kwin scripts → actos dashboard) lo decomprimi e lanci plasmapkg -i /percorso/alla/cartella/estratta. Naturalmente dando poi la spunta per attivarlo sempre dal modulo kcm su citato.

            Questa versione nel video è leggermente modificata, ho rimosso il codice inerente le attività di kde, sia perchè non le uso, sia perchè tale feature causava un lag tremendo all’avvio di kwin.
            Pensavo di aggiungerci una vista dei desktop filtrando così le finestre… Certo così si ottiene un clone vero e proprio, ma per me andrebbe benissimo togliere tutto e lasciare giusto quello 😛

            EDIT Dimenticavo, se vuoi attivare lo script da tasto super ti basta installare ksuperkey e legare la dash ad alt+f1

      • Ilgard

        Che, secondo me, è figo solo sulla carta.
        Quando lo usavo mi toccava perdere un sacco di tempo per configurare ogni singola cosa e finiva sempre che c’era qualcosina che si vedeva male.
        Alla fine non dico di scegliere l’estremo opposto, cioè la filosofia Apple, ma una via di mezzo un po’ più rapida fa piacere.

        • Francesco Bedussi

          In parte è vero, però una volta che hai scelto i temi per il desktop e le finestre e le icone se non le cambi non ci metti moltissimo a reinstallare tutto. Di certo non è la fase che prende di più nel setup di una macchina nuova.

          • Ilgard

            Sì, ma ogni volta che volevo cambiare tema finivo col perderci mezz’ora. E tutto senza aver raggiunto chissà quale mirabile risultato.

          • Franco

            Esatto, stesso tipo di esperienza…..Dopo che ci perdi un sacco di tempo, non riesci mai a trovare uno stile uniforme e gradevole, a meno di non tenere lo stile di default, che però è solo uniforme…..Sotto questo aspetto vincono ancora gnome e xfce, con altri de ho poca esperienza, quindi non saprei che dire…..Poi Resta il problema dell’integrazione delle gtk……Firefox/KDE……rabbrividisco.

          • Giulio Mantovani

            effettivamente l’unico tema decente per firefox è oxygen, se usi un qualsiasi altro set di colori che non sia oxygen firefox è bruttissimo, ma per l’integrazione in kde 4 non mi sembra male, anzi mi sembra superiore a Chrome 🙂

          • alkmist

            giusto il tempo di ricopiare la cartella utente .kde, meno di 60 secondi…

      • Marco Missere

        Sbagli. Sbagli perché l’utente può personalizzare l’ambiente desktop, ma se i programmi sono brutti c’è poco da fare. Non tutti gli utenti di un PC sono programmatori.

        • Francesco Bedussi

          Boh, io uso Kubuntu e di programmi brutti non ne vedo, anzi quelli inclusi in KDE (korganiser, dolphin, digiKam, ecc.) sono proprio uno dei punti a favore di KDE. Mi fai un esempio di programma brutto?

          • Marco Missere

            Amarok. Un autentico obbrobrio.

          • riccardo maestri

            ahahahahaha è vero è uno scempio!!

          • Mister X

            basta rimuovero quello schifo centrale ed assumo lo stesso aspetto di amarok 1.4 o clementine.

          • Marco Missere

            Ti dirò, a me non piacciono neanche Amarok 1.4 e Clementine 🙁 Faccio prima a dire che, parlando di aspetto, i miei due lettori musicali preferiti sono Banshee e Noise, che sono sullo stile di iTunes.

          • Mister X

            be a me non piace l’aspetto di Banshee, troppo dispersivo (per me è perfetto amarok, sulla sinistra tutti gli album della mia collezione ad albero e a destra la palylist in esecuzioni senza ulteriori panneli che per dividere tra artisti generi e cosa simile ), ne molto quello di noise… sono questioni di gusti estetici e di modi d’utilizzo, c’è a che piacciono le more, le biode o le rosse… 🙂

          • Giulio Mantovani

            “Aggiaggiande”, itunes è l’esempio di player brutto, lo uso su windows visto che ho un iphone ma oltre che sincronizzare la musica non mi azzardo ad usarlo, preferisco farmi male con windows media player che con itunes.

          • Marco Missere

            Invece i lettori musicali in stile iTunes sono i miei preferiti. Non iTunes in sé per sé, ma Banshee e Noise.

          • Kraig

            Allora usa direttamente Exaile, ricorda molto Banshee e non usa Mono.

          • alex

            Amarok non fa parte di kde .

          • Marco Missere

            Intendo dire comunque i programmi principali che trovi preinstallati nelle distro KDEcentriche.

          • MisterX

            forse non fa parte ne di Plasma ne delle sue applicazioni di default ma Amarok è un’applicazione sviluppata da KDE.

          • alex

            Purtroppo devo ammettere che nonostante a un grande potenziale ,dopo tanti bug segnalati ,continua ad avere un’ inesorabile sete di ram/cpu (anche rimuovendo la famigerata scheda applet ). Ho dovuto ripiegare su audacious (che passera alle qt) , che non ha rivali come leggerezza.

          • MisterX

            in che quantita? sia su plasma 5 che sulla versione precedentre di plasma il mio collega che lo usa dice che arriva a consumare sui 50/60MB di ram e come uso di cpu dice che è sempre allo 0%

          • alex

            Beato lui io sto su 3-8 % -cpu e 100 mb di ram. (da due anni che uso amarok)

          • Giulio Mantovani

            idemm purtroppo una delle pecche come lettore di amarok (nonostante mi piaccia molto) è che consuma troppa memoria e CPU, anche quando è in stand by, per far un esempio io in questo momento ho amarok avviato e consuma 128 mb di ram e ha il 7% di CPU, anche se è tutto in pausa. Ma credo sia dovuto ai plugin aggiuntivi che ho messo.

          • Cylon

            ma su che distro avete questo comportamento? a me su arch, amarok appena avviato mi occupa circa 48MB di ram e dopo un paio di ore sempre attivo e in play al max è arrivato a a poco piu di 58MB e usa l’1% della cpu con una collezione di circa 1500 canzoni

          • Giulio Mantovani

            Cylon sono Stardust e il “problema” è su chakra XD

          • alex

            Era un bug di kubuntu ,su arch non si presentava ad installazione pulita con kde 4.9

          • alex

            Amarok 2.8 mi dava qualche errore con il disegno finestra qt.

          • alex

            Infatti ho scambiato kubuntu14.04 per arch 😀 ppa e dist-upgrade a go go.

          • alex

            “non dipende di kdelibs ” scusa volevo dire che fa parte di kde extragear .

          • Giulio Mantovani

            a me amarok piace, lo trovo semplice da usare, inoltre la possibilità di integrare testi delle canzoni ecc. lo rendono perfetto per quello che faccio, invece programmi tipo clementine o altri player li trovo “incompleti”, io nei player audio non ho mezze misure, o sono minimali tipo quello di elementary che ha a stento i tasti play/pausa o devono essere completi (per quello che faccio io), oltre che integrarsi con l’ambiente.

        • billy

          dovrebbero

          • Marco Moraschi

            E tutti quelli che hanno il cesso in casa dovrebbero essere idraulici? chi ha la macchina gommista elettrauto carrozziere meccanico, se usi la tele antennista e la lavatrice? la lavastoviglie? non ce le mettiamo? Se vado in treno devo essere macchinista? E una casa la posso abitare o devo essere muratore carpentiere cartongessista posatore serramentista.
            Posso ascoltare Beethoven senza saper suonare uno strumento? e se ne suono solo uno posso usufruire dell’ascolto di un orchestra?

          • billy

            Tutto cio’ che hai elencato non e’ scienza, mentre la computer scienze lo e’.
            Dunque cosi’ come e’ importante conoscere le leggi fisiche e matematiche fondamentali, lo e’ anche conoscere i fondamenti della programmazione: e’ utile, dilettevole e ci distingue da altri primati con pollice opponibile…

          • Marco Moraschi

            Ah già si vede che ero distratto la programmazione è scienza! Mentre l’idraulica, la meccanica, la fisica strutturale, la termodinamica, quelle no! Fisici ingegneri architetti sono delle minchia, il vero genio del futuro è il nerd che ti aggiusta il pc, che comunque non ha certo dato l’esame di fotonica per sapere come si producono i microprocessori. MA DAI! Cribbio. C’è chi progetta i microprocessori, chi studia come costrirli, chi studia come programmarli e un architetto ha studiato ALTRO il pc lo USA e non è tenuto a sapere se il de usa gtk o qt.

          • billy

            Non ho ben capito l’assonanza tra programmare, nerd e microprocessori, ma non importa, nessuno ti costringe a imparare se non vuoi farlo…

          • heisenberg

            ma se spari c…te sono sicuro che non capisci le cose sensate!!
            Scienza e tecnologia si intende anche l’agricoltura che ti porta la materia prima nello stomaco non solo un pc.
            Ora un agricoltore potrebbe o no avere conoscenze di informatica ma non sono strettamente correlate alle sue competenze. Ora se lui non sa cosa sia una CPU o la RAM non deve essere in grado di usare il pc ??
            La tecnologia deve essere alla portata di tutti, ecco perché hanno inventato l’interfaccia grafica. Certo un minimo sforzo da parte dell’utenza ci vuole, ma non è l’immane sforzo che bisogna fare per costruire e programmarsi un calcolatore da zero.

          • Opossum

            Deliri informatici!

          • sborrrrrata

            Dai dai abbiamo capito tutti che non capisci una sborrrrrata

    • Mister X

      dici quale il tuo de dall’aspetto meraviglioso e moderno.. 😛

      • Fred

        CDE

    • Marco Missere

      KDE 4 forse. Plasma 5 spacca! <3 Spero che spacchino altrettanto anche le applicazioni, Kate in Qt 5 non mi ha fatto vedere chissà che cambiamenti. Io me li aspetto da programmi come Amarok, attualmente un vero e proprio obbrobrio.

      • riccardo maestri

        sai che con questa storia che spacca mi hai fomentato e magari installo kubuntu 15.04 appena esce!

        • Marco Missere

          Altrimenti prova la beta 1 di Kubuntu 15.04, lo devo fare pure io 😀

          • riccardo maestri

            no vabbè dai anche le beta no….ormai punto sulla stabilità…che mi dici di chakra?lhai mai provato?
            scusa la curiosità, ma sei pugliese (magari vicino brindisi?)?ho una amica col tuo stesso cognome

          • Marco Missere

            Chakra non l’ho ancora mai provata la proverò con Plasma 5. Sono di Erchie comunque 😀

          • riccardo maestri

            conosco persone col tuo stesso cognome in un paese vicino al tuo!!

          • Marco Missere

            Immagino sia Torre Santa Susanna 😀

          • riccardo maestri

            immagini bene!

          • SalvaJu29ro

            Se punti alla stabilità ti consiglio di aspettare molto prima di provare Plasma 5
            Non che sia instabile, ma qualche problemino c’è ancora

      • Geggio

        in effetti da Gnomista convinto sono passato a KDE grazie a Chakra e devo dire che mi ha convinto, magari qualcosa di meno come usabilità ma visivamente è molto bello e mi da l’impressione di un sistema professionale (cosa che Gnome Shell non faceva, con temi bellissimi dove però ogni programma ha il suo aspetto). Mi perdonino i puristi della riga di comando ma anche l’occhio vuole la sua parte.

        • Marco Missere

          Mi consigli di provarla Chakra? Ammetto che mi sono fermato agli screenshot, nei quali non ci vedevo nulla di diverso da OpenSUSE, Kubuntu (fino alla 14.10) e altre.

        • riccardo maestri

          ma chakra usa apt-get o yaourt?

No more articles