In questa guida vedremo come installare correttamente LXQt in Debian grazie ai repository Siduction

LXQt in Debian
Continua lo sviluppo di LXQt, nuovo desktop environment open source che prenderà in futuro il posto dell’attuale LXDE. Gli sviluppatori LXDE e RazorQt stanno lavorando molto in questi mesi per completare la futura versione stabile 1.0, rilascio  che consentirà l’arrivo del nuovo ambiente desktop nei repository delle più diffuse distribuzioni Linux come ad esempio Debian, Per gli utenti che vogliono già utilizzare LXQt in Debian è possibile farlo solo attraverso i repository forniti e mantenuti dagli sviluppatori Siduction (che ci consentiranno di avere l’ambiente desktop e applicazioni dedicate sempre aggiornate).

La guida è stata testata su Debian 8.0 Jessie, molto probabilmente funziona anche in Debian Sid / Unstable mentre l’ambiente desktop non dovrebbe essere supportato da Debian 7 Wheezy.

Per installare LXQt in Debian dobbiamo per prima cosa inserire i repository Siduction digitando da terminale:

sudo nano /etc/apt/sources.list.d/lxqt.list

e aggiungiamo:

deb     http://packages.siduction.org/lxqt  unstable  main
deb-src http://packages.siduction.org/lxqt  unstable  main

Salviamo il tutto con Ctrl + X e poi s e aggiorniamo i repository e aggiungiamo le chiavi d’autentificazione digitando:

sudo apt-get update
sudo apt-get install siduction-archive-keyring
sudo apt-get update

Non ci resta che installare LXQt digitando:

sudo apt-get install lxqt-session lxqt openbox pcmanfm-qt 

al termine dell’installazione basta terminare la sessione o riavviare la distribuzione per accedere a LXQt.

LXQt - Applicazioni

Ricordo che LXQt in data odierna è ancora un’ambiente desktop in fase di sviluppo che include ancora alcuni bug. Dai repository è disponibile anche la versione di LXQt basta su Qt5 per installarla basta digitare:

sudo apt-get install lxqt-session-qt5 lxqt-admin-qt5 lxqt-policykit-qt5 lxqt-qtplugin-qt5 lxqt-runner-qt5 lxqt-about-qt5 lxqt-config-qt5  lxqt-powermanagement-qt5 pcmanfm-qt5

e confermiamo l’installazione.

Home LXQt

  • lalla

    Grazie 😉

  • Federico

    Prima di oggi non sapevo chi cavolo creasse quelle cartelle! 😀 Grazie!

  • Alexander83

    E’ da oltre un anno che questo problema mi si ripresenta ad ogni aggiornamento di wine! -.-“

  • etc_init_d

    finalmente ho risolto! grazie!

  • Marco Missere

    Bellissimo, non vedo l’ora che diventi stabile <3

  • Giulio Mantovani

    mi sembra KDE 5 ma molto più leggero XD

  • Manca il cd burner. Il vecchio LXDE ti permetteva di usare Xfburn (o brasero), ora LxQT userà K3B?

    • Giulio Mantovani

      penso che LxQt utilizzi tutte le app di KDE, come faceva Razor-Qt.

    • Kokusho

      il fatto che sia basato sulle qt non significa che non si possano usare le applicazioni gtk

  • MoMy

    LXQt con Arch la uso (+/-) da un mesetto e l’ unica cosa sono i caratteri che non riesco a sistemare. Sgranati o sfocati, non trovo la via di mezzo. Per il resto nessun problema. 😛

  • roro

    molto probabilmente funziona anche in Debian Sid / Unstable…….provato con debian sid e non ho avuto nessun problema di installazione ….è ancora instabile come avete già detto ma già bello da provare.

No more articles