Google ha annunciato di chiudere Code, famosa piattaforma per lo sviluppo di progetti open source.

Google Code
Google Code è una piattaforma nata nel 2006 per facilitare e migliorare lo sviluppo di nuovi progetti open source. In Google Code troviamo anche numerosi progetti per Linux come ad esempio font-manager software (con interfaccia grafica GTK) che consente di gestire al meglio i caratteri all’interno della nostra distribuzione e molti altri ancora. L’arrivo di molte nuove piattaforme dedicate allo sviluppo di progetti open source come ad esempio GitHub e Bitbucket ha sancito bene o male la fine del servizio di Google, a dichiararlo è Chris DiBona (capo della divisione Open Source di Google) con un recente post su Google Open Source Blog.

DiBona ha annunciato che attualmente non sarà più possibile creare nuovi progetti in Google Code, dal prossimo 25 agosto 2015 non sarà più possibile modificare o gestire i progetti che rimarranno disponibili in modalità di sola lettura.
Tutto questo fino al 25 gennaio 2016 quando Google Code verrà definitivamente chiuso.

Per gli sviluppatori sarà possibile esportare automaticamente i propri progetti da Google Code in GitHub grazie ad un tool incluso nella piattaforma o direttamente da questa pagina.

Addio quindi a Google Code, lunga vita a GitHub…

  • matteo

    finalmente! guarda caso ci stavo pensando proprio ieri, smanettare su dconf-editor è un casino!

    • js3

      l’ho provata e tolta proprio perchè volevo un modo semplice per personalizzarla e non c’era! ora me la rimetto, va! 🙂

  • Luca Tavecchio

    un paio di appunti roberto: elementary update è un sito.. intorno al quale si sono riuniti alcuni sviluppatori che hanno creato il progetto elementary tweak oltre ad occuparsi del mantenimento di alcuni pacchetti/applicazioni di terze parti che per varie ragioni ben si sposano con elementary luna.. il codice cmq deriva principalmente dal codice di vecchi prototipi di plug scritti da tom beckmann più altri scritti ex novo.. non è debitore dei due progetti che menzioni se non nel concetto tant’è che paragonate è quello che è ubuntu-tweak mancano gran parte delle funzionalità.. però è sicuramente utile per chi alle prime armi non vuole mettere mano a dconf o da un altro.. spoiler: a breve aggiungeranno anche il wingpanel-slim come opzione all’interno di questo tool 😉
    edit: è già disponibile anche il wingpanel-slim

  • heron

    Che poi alla fine uno installa pantheon proprio per il tema mac-like… se gli togli quello che gusto c’è? Se non piace quello tanto vale installare xfce e almeno si hanno le icone del desktop 😛

    • matteo

      poi spuntare mostra icone, ma le etichette non si leggono bene causa il tema scrauso, purtroppo xfce comincia a puzzare di vecchio.

      • heron

        E con che programma fanno le icone del desktop? D: il file manager non le supporta

        E comunque sì xfce è vecchio ed è rimasto una versione sempre meno light di gnome 2
        Questo pantheon sarà la versione light di gnome 3

        • ange98

          un passo in avanti…

  • js3

    qualcuno sa come mettere l’orologio nel desktop come quello che c’è nella schermata di login? di solito uso conky, ma se faccio “mostra tutte le finestre” (effetto exposè) tra le finestre compare anche quella dell’orologio di conky

    • js3

      e comunque nel mio pc qualche piccolo rallentamento nelle animazioni c’è… invece su xubuntu con compiz non c’è mai nessun rallentamento. comunque mi sembra una bella distro!

  • Diego

    a me non lo trova ne il software center né il terminale..non esiste più??

No more articles