E’ disponibile la nuova versione numero 6 di Tracktion, software professionale per creare musica con il nostro pc.

Tracktion 6
Tracktion è un software multi-piattaforma specifico per la produzione musicale dotato di numerose funzionalità e una moderna interfacci grafica.
Da più di un anno è disponibile anche la versione nativa per Linux di Tracktion, versione che include tutte le funzionalità della versione nativa per Windows e Mac, gli sviluppatori hanno inoltre migliorato il supporto per Ubuntu e le principali distribuzioni. Tracktion Software ha recentemente annunciato il rilascio della nuova versione stabile numero 6 di Tracktion, update che rende più completo e funzionalità il famoso software di produzione musicale proprietario.

Tracktion 6, oltre a varie correzioni, migliora il punch in/out dalle tracce attraverso la nuova visualizzazione in tempo reale della forma d’onda della registrazione, approda inoltre la nuova opzione per sincronizzare le automation tracks con i BRM. Con Tracktion 6 debutta anche il nuovo algoritmo per time stretch denominato Z-Plane Elastique Pro e nuove opzioni per elaborare più tracce contemporaneamente.

Ecco un video che ci descrive alcune novità introdotte in Tracktion 6:

Tracktion 6 è già disponibile per Linux, Windows e Mac nella versione trial (la licenza costa 60 dollari oppure 30 dollari l’aggiornamento).

Home Tracktion

  • qwerty

    ma prendi il pizzino per la pubblicità a software propietario?

    • heisenberg

      ma che vuoi dire! ahahahah
      Ora uno se vede un prodotto valido che non
      punta soltanto su sistemi commerciali per la diffusione del proprio
      software non merita la nostra attenzione?
      Ecco perché linux non riesce a fare il grande passo per utenti come te !
      Per
      me linux deve essere il sistema di riferimento dove i software
      proprietari, open source, free etc… devo puntare… Stiamo parlando di
      un sistema che può essere installato su una macchina gratuitamente da
      un qualsiasi utente e che dovrebbe avere una diffusione doppia a quella
      di windows. Questo non accade perché le aziende produttrici di pc
      installano di predefinito windows… Oggi tutto questo sta cambiando, ma
      sono piccoli passi alla volta.
      Ora è da capire se è spilorceria la
      tua, cioè non vuoi pagare un prodotto dove delle persone hanno speso il
      loro tempo per darti un prodotto utile e finito, o sei uno di quelli
      open for ever… per te ci sono distro dedicate prive di ogni prodotto
      proprietario… ma ovviamente sono sicuro che se è cosi tu non sei su
      ubuntu o mint con codec e driver proprietario.
      Il tempo e il lavoro proprio e altrui va retribuito!!!
      La
      comunità open va avanti grazie ad aziende e persone che donano denaro !
      Grazie a tutto ciò si può creare software volto alla conoscenza di
      tutti.
      Ma non vedo perché l’open e il proprietario non possono coesistere…

      • FLOSS

        Io prediligo linux non perchè è migliore, né perchè è gratis (free software != free beer), ma perchè “tende” a concedermi queste 4 libertà.

        Libertà 0: Libertà di eseguire il programma per qualsiasi scopo.
        Libertà 1: Libertà di studiare il programma e modificarlo.
        Libertà 2: Libertà di ridistribuire copie del programma in modo da aiutare il prossimo.
        Libertà 3: Libertà di migliorare il programma e di distribuirne
        pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne
        tragga beneficio.

        E’ vero, ci sono i codec proprietari (bisogna pur raggiungere un compromesso in favore dell’usabilità…), ma ad oggi GNU/linux è il sistema più libero che c’è in circolazione, tra quelli maggiori.
        Per questo, parlando di software, se posso prediligo quelli liberi e open source. Non si tratta di spilorceria, ma della stessa ragione ideale che m’ha spinto a scegliere linux.

        Piuttosto, io non capisco i fan del pinguino a prescindere…se improvvisamente divenisse un sistema proprietario e chiuso a te andrebbe bene uguale? O.o

        PS
        A proposito: alternative open e free a questo software per l’editing musicale?

        • biosniper

          interessante la tua enumerazione delle liberta’ a partire dallo 0. per caso programmi in python?

        • heisenberg

          Io uso linux per lo stesso motivo tuo. Perché è open source è lo posso modificare come voglio io e perché è un bene culturale.
          Se diventasse commerciale non lo userei più.
          In oltre uso è promuovo l’uso di software open come libreoffice, kdenlive e tanti altri software che sono di elevatissima qualità. Fai conto che io preferisco libre a m.office. Ma acquisto e faccio uso anche di software proprietario. Quando io trovo quello che cerco anche sul mio linux sono più che contento.
          Un esempio: conosci Unity 3D ?
          È un motore grafico per fare giochi al livello professionale.
          Si può programmare in C# e in java script,è capace di compilare giochi per linux ma opera su windows… ovviamente proprietario dove bisogna pagare una licenza per distribuire il proprio gioco a scopo di lucro. Ora dico io perché non deve girare pure su linux ??
          io non mi trovo su win eppure sono costretto ad usarlo per poter adoperare tale programma.
          Programmi che propongono la stessa competenza di tracktion 6 non esiste open… quindi un proprietario è ben accetto.
          In oltre gli open potranno essere di qualità ma i sistemi proprietari, grazie al maggiore baget, saranno sicuramente più professionali.
          Quindi io non voglio un sistema operativo proprietario, ma voglio un sistema open che ha la capacità di suscitare l’interesse di chi realizza software di qualità anche se per lucro. Questo non fermerà l’open source e ne i proprietari. Anzi al massimo porteranno maggiore utenza professionale su un sistema di per se più che ottimo.

        • Teknoloop

          PS
          A proposito: alternative open e free a questo software per l’editing musicale?

          *LMMS* Linux Multi Media Studio, gestisce i VST, diciamo un’ alternativa simile a Fruity Loop per winz.

      • qwerty

        no, tutto deve essere opensource, altrimenti non si andrà mai da nessuna parte…io voglio poter compilarmi ogni pacchetto della mia macchina, vogli essere libero dai binary blob

        • heisenberg

          ok… allora proponi un modo per guadagnare generando un programma open source senza invadere il privato delle persone (android).
          Immagina di poter realizzare un nuovo tipo di licenza che sia open ma che possa fruttare denaro, questo pensi che possa funzionare ?
          Se io investo un capitale per fare qualcosa devo avere un torna conto no ? se no l’economia si ferma…
          Un OS open rafforza l’economia perché si possono fare programmi su di esso che possono fruttare valuta. Per tanto linux e varie distro trova donatori aziendali. Ma un programma che offre un servizio, dove si investe un capitale per poi essere copiato dal mondo intero abbasserebbe abissalmente gli introiti. Non ha senso… Abbiamo fondato un economia basata sulla valuta dobiamo prenderne conto.
          Un altro esempio?
          Valve investe ingenti risorse su linux, ma perché questo gli fornisce una piattaforma dove poter far girare i propri games su un sistema liberamente installabile senza costi aggiuntivi. (steam console)

        • Marco Moraschi

          Certo che tutto deve essere opensource … sul TUO pc, io tra avere cubase su windows o traktion su linux preferisco la seconda.
          La tua accusa di avere la mezza per gli articoli è di cattivo gusto … e nessuno ti impediva di esprimere il tuo legittimo concetto di libertà informatica senza usare quella malizia.

    • Marco Moraschi

      A parte alcuni casi professionali in cui paghi perchè poi con la produzione musicale ci guadagni, questi software vengono dati in bundle con l’acquisto di hardware (tastiere, controller, schede di acquisizione) il fatto che esista una versione per linux potrebbe in futuro farmi scegliere hardware che in bundle dia tracktion al posto che cubase.
      Oppure si va avanti in ambito desktop a usare software crakkati installati su sistemi operativi crakkati… bella merda.

  • dark_brain

    oltre che software per comporre musica ci vorrebbe software per recupero e restauro e ripristino da vari tipi di rumore di tracce audio acquisite da fonti esterne o vecchi vinili.

    • dark_brain

      software di audio cleaning .. non me veniva in mente il nome 🙁

No more articles