Vi presentiamo un video dedicato alle nuove notifiche che troveremo in Gnome Shell 3.16.

Gnome Shell 3.16 - Notifiche
Mancano ormai poche settimane al rilascio di Gnome 3.16, nuova versione stabile del famoso desktop environment open source di default in molte distribuzioni Linux come ad esempio Fedora.
I developer GNOME hanno lavorato molto in questi mesi per rendere l’ambiente desktop ancora più completo e funzionale migliorando inoltre il supporto con il nuovo server grafico Wayland (per maggiori informazioni). Tra le tante novità incluse in GNOME 3.16 troviamo anche le nuove notifiche di sistema posizionate finalmente nella parte alta del desktop e con la possibilità di visualizzarne la cronologia direttamente dall’applet orologio.

Come possiamo notare dal video realizzato dal team World of Gnome, in Gnome Shell 3.16 potremo accedere alla cronologia delle notifiche di sistema cliccando sull’applet data ed ora nel pannello. Da notare la possibilità di visualizzare le notifiche per un specifico giorno con la possibilità di poter avviare l’applicazione correlata oppure rimuoverne la notifica.

Dalle preferenze di Gnome potremo comunque operare nelle notifiche attivano o disattivando la visualizzazione per ogni specifica applicazione e altre utili opzioni.

  • Dario · 753 a.C. .

    il prezzo è stupendo tenendo conto delle caratteristiche.. l’hardware è un pò ridicolo però è molto equilibrato… veramente un buon telefonjo per chi non vuole farsi un telefono a cui non bada ecc..

    la versione 4.x garantisce anche buona compatibilità con app
    la ram basta per un uso moderato
    il prezzo se è veramente sotto i 100 va bene

  • ale

    adoro i htc un smarphone cosi tacabile e ottimo peccato che non e dual core ma se android e ottimizato va bene

  • SalvaJu29ro

    Non male….

  • Ma mi domando: quando sarà veramente finito, completo?
    Non è possibile che sia in perenne costruzione e sia in produzione.
    Mi viene da paragonare uno che ti vende un’automobile con la carozzeria, 4 ruote e un volante, dopo un mese ti mette i fari, poi ti mette il clacson, poi la radio, poi l’aria condizionata… Ora che è completa passano 5 anni e magari mi son già stufato di averla e passo ad altro…!

    • Motoschifo

      Credo che non sarà mai completo… fa parte del “gioco” e più o meno
      tutti fanno così nel mondo open source (specialmente se non ci sono
      scadenze fissate).
      Io invece mi domando altro: ma perchè tutto ciò?
      Perchè devo avere le barre a scomparsa (che mi danno molto fastidio visto che non so a che punto sono del documento) o le notifiche che arrivano dall’alto. Se attendi 1 secondo a premere la “X” di chiusura ti chiude la notifica successiva… proprio una cosa utile.

      Altre cose non mi piacciono, ma forse sono io che ormai a queste cose non presto attenzione. Mi interessa di più l’usabilità ed il design sinceramente lo lascio un po’ stare.
      Per esempio: perchè quando annullo il trasferimento di un file, mi rimane il pezzo monco nella cartella di destinazione? Non varrebbe la pena tentare di cancellarlo, visto che quel file è incompleto e spesso inutilizzabile?
      Oppure perchè non fanno le copie con gestione coda, priorità, un pulsante di pausa e tutto il resto? Sarebbe utilissimo (per me)!
      Se devo copiare da 4 posti diversi, magari posso indicare io quali fare prima o se farli contemporaneamente.

      Magari Gnome ha già qualcosa di queste funzionalità, ma non mi piace per nulla come ambiente e dopo 1 mese di utilizzo forzato sono tornato a Mate di corsa. Sarà anche incompleto, ma mi trovo decisamente meglio 🙂

      • SalvaJu29ro

        Mate lo sto riscoprendo, lo utilizzo di default adesso aspettando il rilascio completo di Plasma 5 su Arch
        E devo dire che mi piace, non è mai crashato
        Magari ci resto…..

        • Motoschifo

          Ora è decente, io lo uso da quando è nato e si piantava più volte al giorno. Però era sempre meglio quello che rimettere gnome2.
          Ho anche comunicato una ventina di bug e migliorie, specialmente su caja (il gestore dei file), ma non ho mai ricevuto risposta.

          Anzi tempo fa stavo iniziando a sviluppare quelle cose che volevo ma poi per altri impegni mi sono dovuto fermare. Ora sto guardando ad altri DE ancora più minimali…

          Nonostante questo consiglio Mate a tutti quanti, specialmente chi ha bisogno di praticità e rapidità 😉

          • SalvaJu29ro

            Veramente ha ancora tanti bug? Sono stato fortunato, non mi è crashato mezza volta
            Vedrò più avanti

          • Motoschifo

            Qualche bug fastidioso io l’ho ancora, ma rispetto agli inizi direi che è stabile.
            Ho problemi con tanti files (sospetto sia legato all’anteprima delle icone, anche se disattivata), con trasferimenti impegnativi (a volte si blocca e devo chiudere tutto con killall) e non tiene l’ordinamento se utilizzi spesso dei link su dischi montati in rete.

            Il vero problema secondo me è che se una qualunque delle finestre si blocca (anche per la richiesta di sovrascrittura file), nessun’altra finestra di caja risponde al click. Questo se lo porta dietro da gnome2.
            Sarebbe invece molto meglio tenere i trasferimenti file su altro thread indipendente, così da non limitare l’esperienza utente anche se stai copiando dei file.
            Da qui la mia idea della gestione coda… sarebbe magnifico, almeno per me.
            Magari quando mi libero un po’ continuo lo sviluppo…

      • TopoRuggente

        Il senso delle barre a scomparsa mi pare che sia ovvio, lo spazio può non essere un problema per chi usa un 24″, ma in 13″ magari.
        Quindi perchè perdere spazio per visualizzare qualcosa che non usi.
        Concettualmente è come il pannello a scomparsa, basta avvicinare il puntatore che appaiono.

        Anche perchè comunque freccie, PgUp, PgDown, mouse wheel e anche gestures riducono la necessità dello scroll col mouse sulla barra.

        • Motoschifo

          Concordo, è un gusto personale.
          Però a me non piacciono proprio e le trovo scomode 😉

    • michele casari

      Io direi, che ti danno la macchina funzionante (lasciamo perdere il primo anno), poi ti aggiungono gli optional, condizionatore biziona, fari led, ecc…
      Comunque sia lo trovo esteticamente bello, ma ovviamente i gusti sono gusti.

    • TopoRuggente

      Nessun DE è mai “finito”, XFCE ha appena aggiunto funzionalità al panel (per fare un esempio).

    • Simone Picciau

      La parola completo lascia il tempo che trova in questi casi, le cose stanno in continua evoluzione.
      Con gnome 3 si fa già tutto quello che si poteva fare prima, ma chiaramente si aggiungeranno sempre nuove funzionalità.

    • MoMy

      Non sai come si dice? Lavorare è tutto un fare e un disfare. :p

    • BlueRazor

      Tempo fa dissero che la 3.x saranno una continua costruzione, per arrivare ad un sistema completo con Gnome 4

  • EnricoD

    bello

  • Maudit

    Carino, e belle le notifiche. Gnome lo sto usando su fedora 21.
    Mi piace dannatamente il tema dark.

  • io

    Finché ci sarà la GNOME shell 3 farà sempre cagare ! Se ritornano alla GNOME shell 2 tipo mate o xfce sarebbe il sistema più scaricato e usato come alternativa valida a osx e win ! Vogliono tutti farli sembrare dei tablet !

    • alex

      Se tornano al 2 non lo uso più io…

    • Andrea De Gradi

      Preferisco Xfce a GNOME 2, se tornassero indietro non so se userei ancora GNOME.

    • Trollallero

      Che noia. Vedi mai qualche utente Gnome trollare di continua negli articoli riguardanti gli altri DE? Fatela finita avete rotto i cosiddetti.

      • Mister X

        si eccome se ce ne sono… basta andarci e li noti… ma dopo un iniziale sorriso basta semplicemente ignorare il troll-de di turno… 🙂

    • Marco Missere

      A me invece piace molto GNOME Shell. Nessuno ti ha mai insegnato che non si dice “fa cagare” ma “non mi piace”?

    • Davide Neri

      Ancora con sta storia di GNOME 3 per tablet? Se va così bene per i tablet perchè non c’è NESSUNO che ne abbia commercializzato uno con GNOME 3?

      • TopoRuggente

        Come utente di GS (ma anche di Enlightenment e I3) pure io non mi giustificavo alcune scelte degli sviluppatori.
        Poi ho comprato un Leap Motion (qualsiasi device che permetta le gesture va bene) e ho capito.

        GS è pensato per andare oltre il punta e clikka e gestire le funzionalità del sistema tramite gesti.

        • BlueRazor

          E’ ben progettato anche per l’utilizzo sui moderni pc con monitor touch. In generale è fatto per andare oltre l’uso del mouse

          • ma i notebook con schermi touch avevo letto su tomshw che sono stati un fiasco e hanno fatto la fine dei netbook ovvero non li producono più, adesso non so se ne producono ancora, ma per lo meno avevo letto così tempo fa

          • TopoRuggente

            La HP ha già in produzione modelli con il Leap Motion integrato.

            Sicuramente il notebook classico non è “praticissimo”, ma esistono sistemi di puntamento alternativi al touch (cose tipo kinetic per intenderci).

            Comunque nella 3.16 dovrebbero integrare le gesture anche per i touchpad.

          • BlueRazor

            Alcuni produttori li fanno ancora (specie Dell che li ha in opzione su alcuni modelli). Certo il costo elevato per le poche funzionalità non li rende competitivi. Ho notato però che ci sono molti desktop All-In-One che montano schermi touch; lì a differenza dei notebook la tastiera non è strutturale e poterne fare a meno per alcuni tipi di utilizzo vuol dire toglierla dalla scrivania.
            Poi ci sono i convertibili con x86 che spadroneggeranno con W10… Chissà come girerebbe linux su un surface3

          • alex

            i touch screen non sono spariti, ma in effetti nei normai notebook non sono di gran utilità. Diverso è nei così detti 2in1, o con soluzioni come i Lenovo Yoga che possono aprirsi completamente e fare da tablet, che è una soluzione che mi piace molto, peccato che non abbaino anche la penna…

        • alex

          Mai provato con sistemi di input diversi, ma anche con mouse e tastiera non mi sento per niente limitato. Anzi, tutto lo spazio è dedicato al lavoro.
          Il Leap Motion però prima o poi lo devo provare 🙂

        • ZaccariaF

          Mah, GS mi dà la sensazione che cerchi la convergenza parallela con ogni tipo di input e finisca secondo in tutto.

          Sarà che sono un tipo da shortcut(mani alle 10:10 suylla tastiera e il topo usato il meno possiibile), ma mi sembra che ormai KDE sia il peggior DE per Gnu/Linux, eccezion fatta per tutti gli altri.

          • TopoRuggente

            Uso anche I3, quindi immagina quanto sia fan del mouse, ma proprio per questo mi piace GS, perchè l’uso del puntatore è molto limitato.

          • TopoRuggente

            Dipende dalla tua scelta, meglio secondo ovunque o primo in una gara e ultimo nelle altre?

            Io vedo che per gli appassionati della tastiera GS funziona bene, con le gesture altrettanto, e col mouse non ho visto problemi gravi (anche se non sono un grande utente).

          • ZaccariaF

            Sai, su una cosa hai ragione, GS è pensato per le gesture e si vede, solo che sono così avanti da essere finiti indietro, siccome programmi davvero pensati per essere usati, con quel sistema di input non si vedranno ancora per un bel po’.

            Ed è questo che irrita chi, come me, è dovuto passare da essere un talebano di Gnome2 a un KDEista.

          • TopoRuggente

            Programmi pensati per le gesture?
            Le gesture sono un sostituto del mouse e nemmeno sempre.
            Cambiare desktop virtuale passando una mano davanti al monitor (come per voltare una pagina) o cose del genere, ma se pensi di applicare le gesture a word, la vedo dura.

            Il problema non è nella mancanza di applicazioni, ma nella mancanza di voglia di cambiare da parte di altri.
            Abbiamo esempi quì che … trovano scomodo schiacciare un tasto …

    • BlueRazor

      Al posto di Gnome2 molto meglio xfce. Gnome2 è un sistema antiquato, stile W95 per i nostalgici. Gnome 3 è molto più diretto, con i comandi essenziali a portata di mano e il supporto per i nuovi sistemi di puntamento. Poi il sistema touch non è solo per i tablet, ma anche per i PC (notebook e All-In-One). Poi non è che debba piacere per forza. A differenza di Windows che cerca di accordare la nuova interfaccia con i nostalgici, su linux puoi installare l’interfaccia che ti piace di più.

  • Franco

    Non ci credo… anche Gnome fa pubblicità nascosta a Google?

  • Simone Picciau

    Stavo vedendo giusto un’ora fa tuttele novità nel blog di Matthias Clasen, e sono felice… Gnome migliora sempre di più

  • Agostino

    Se mi trovassi davanti a tutte quelle notifiche, io incomincerei a pensare ai raggruppamenti, se no sono tutte da killare in un botto solo.

    • alex

      Sicuramente, ma credo che queste siano cose da sistemare poi con l’uso, direttamente da qualche impostazione o con qualche estensione. per ora ben vengano le migliorie, anche se non ancora ottimali.

    • TopoRuggente

      Hanno già proposto la modifica, devono principalmente decidere in quale modo mostrare il numero totale di notifiche, perchè sicuramente poi ci sarà quello che vuole il totale assoluto e quello che vuole i totali parziali divisi per applicazione.

      Inoltre nell’ipotesi di un gran numero di notifiche dovrebbero pure pensare ad un mass delete e un selective mass delete.

      Credo che queste funzionalità dovranno essere inserite in una app di gestione delle notifiche, tante funzionalità in un solo menu rischierebbe di diventare caotico.

    • BlueRazor

      Alla fine quante notifiche si ricevono in un uso normale? Poi se sei davanti al pc e le chiudi man mano che escono non le accumuli.
      Credo che sarebbe logico mantenere il sistema di raggruppamento delle notifiche attuale, mostrando un’icona sola per applicazione

  • Trollallero

    Finalmente, il vecchio sitema di notifica lo odiavo, sarebbe meglio limitare le notifiche, per esempio a 5, e accedere alle altre con lo scrolling.

  • jboss

    assa faaaaa

  • marco

    In quel video ho notato altre cose molto molto interessanti, la distanza tra le cartelle in Nautilus è diminuita e sono cambiati i menu a tendina, veramente bello così.

    • Franco

      Veramente più che distanza, mancava proprio la griglia di allineamento e un auto-adattarsi per le icone che sforano le dimensioni. Speriamo che abbiano aggiustato xD.

      • Marco

        Di che cavolo parli, le icone hanno distanze fisse molto (troppo per me) distanti, chi è che si sfiora?
        Ora hanno ridotto (giustamente) tale distanza.

        • Franco

          Distanze fisse da griglia
          Aumentare o ridurre la distanza, non risolve il problema.

      • TopoRuggente

        In Gnome Shell le icone hanno dimensioni predefinite, non possono essere “ridimensionate liberamente”, avrebbe reso pesante l’uso delle icone ad alta definizione per i monitor 4K.

        Inoltre molti sviluppatori tardano parecchio a attualizzare le loro icone, guake non ha l’icona per le notifiche, gnome mpv ha un icona gigantesca in alcune applicazioni.

        • Franco

          Ok concordo
          non mi lamento del ridimensionamento manuale, ma solo facevo notare che se per esempio mi installo “faenza-green-icon-theme” e osservo l’icona della scrivania, questa mi prende subito il doppio dello spazio delle altre e sta malissimo. Può si essere un problema del tema, nessuno lo nega. Però anche lato gnome- un force size o un adapt interno interno al codice non crepa nessuno e non succhia risorse. Se io stesso mi faccio un programma e non metto in conto questa possibilità, faccio prima a non incominciare nemmeno. Farei come quei programmatori di windows che non sanno che esiste la directory programmi ed installano tutto in c. Per me sono cose elementari che chi sviluppa non può trascurare, eppure siamo qua a parlare di quello di cui non dovremmo parlare.

          • Motoschifo

            Che siano cose normali e basilari, non si discute.
            Ma lo sono per me e per te, non per chi ha pensato e realizzato quel programma.
            Però dire che non avrebbe dovuto nemmeno iniziare mi sembra un po’ troppo, in fondo è stata una sua scelta e nessuno lo ha pagato per farlo.
            Io con Mate trovo tantissimi problemi piccoli e grandi, che secondo la mia “visione” non devono assolutamente essere così.
            Cosa posso farci?
            Contatto gli autori, mi faccio un fork, cambio DE, cambio distro, ecc.
            Fino ad ora ho scritto agli autori almeno 20 segnalazioni e dopo qualche mese nemmeno un riscontro. Sto provando a farmele da solo le modifiche, ma ci vuole un sacco di tempo…

            E poi parlare di cose di cui non si dovrebbe parlare è sempre stata la cosa più importante! 😀 😀

          • Franco

            Ti straquoto. Ammiro il tuo positivismo, vorrei poter guardare anche io come te. Ma quando continui a combattere contro il nulla per quasi 30 anni continui, alla fine ti arrendi e lasci fare.

          • Motoschifo

            Beh non sono più un giovanotto… sono nell’informatica da quando è nata e mi piace ancora troppo per lasciar fare agli altri 😉

          • TopoRuggente

            Moltiplichiamo il force size per ogni oggetto nel desktop che potrebbe essere dimensionato erratamente e forse le risorse succhiate sarebbero parecchie.

            Il problema è nel tema, ma la colpa è degli sviluppatori che non hanno pensato che lo sviluppatore del tema o dell’applicazione potrebbe dimensionare ad mentula canis un elemento qualsiasi dell’interfaccia.

            Credi che esista un DE che prevede tale eventualità?

            Il tuo discorso è tipo, ho fatto il pieno di gasolio nella mia fiat a benzina, cavolo, ma la fiat poteva mettere un sensore che impediva di inserire gasolio nel serbatoio.

          • Franco

            Si esiste e come. In più tendo a ribadire l’elementarità da asilo della cosa e che la funzione che regola le dimensioni non succhia risorse nemmeno se sono 1 milione o 10 milioni gli elementi
            🙂

          • TopoRuggente

            Chiedi ad uno sviluppatore, quanto consumenrebbe una funzione applicata a qualsiasi elemento visualizzato …

            Il nome di tale DE? Voglio provare ad installarlo e a modificare le dimensioni delle icone per vedere se le ridimensiona o sceglie quella di dimensione più vicina.

          • Franco

            Se ti dico il nome del DE cadi dalla sedia e io scoppio dal ridere.
            Qualsiasi elemento… ancora? oioi allora non mi hai ancora capito. Però dai, basta adesso.

          • TopoRuggente

            Non è Gnome-Shell, ne gnome2 (le icone erano liberamente ridimensionabili), ne Enlightenment.
            Nemmeno Macos e Windows (i file ico contengono tutti i layer).

            Quindi a rigor di logica o XFCE o KDE, stasera provo, sostituisco l’icona a 32px di una applicazione con quella a 256px di un altra, se hai ragione il sistema dovrebbe accorgersi che è troppo grande e usare l’icona giusta ma a 26 o 48px.

          • Franco

            Se lo trovi, ti offro una pizza 😉
            però una cosa non me l’hai scritta giusta: non tutte le ico possono contenere tutti i layers, ma conta poco come informazione

          • TopoRuggente

            Qualsiasi elemento perchè a parte le icone, anche un testo potrebbe essere sovradimensionato (font troppo grande o magari troppe testo troppo lungo) o un icona contenuta in un menu o in un bottone essere fuori scala.

            Comunque il risultato estetico sarebbe sgradevole, o è importante controllare solo la dimensione delle icone ?

          • Franco

            “Qualsiasi elemento perchè a parte le icone, anche un testo potrebbe essere sovradimensionato (font troppo grande o magari troppe testo troppo lungo) o un icona contenuta in un menu o in un bottone essere fuori scala.”
            Niente deve essere fuori scala! Acciderbolina 🙂
            Esistono tecniche di sviluppo “Best Practices” così semplici che pochi hanno voglia di attuarle, preferiscono tutti fare in fretta con i piedi da elefante con la pretesa che una volta che viene consegnato il lavoro all’utente finale, quest’ultimo si atterà alla lettera alle specifiche. Certo come no?
            No! Ci sarà sempre chi arriva per metterti il dito nella piaga. Ergo, tutto quello che si può prevenire o contenere, previenilo e contienilo a patto di non compromettere il tuo stesso codice sacrificando prestazioni (che vanno al podio).
            Tu poi hai esteso il discorso a tutti gli elementi. Non mi sono mai posto la cosa come un problema se non quando tantissimi anni fa iniziavo a muovere i primi passi da principiante con occhi aperti a 360°.

          • TopoRuggente

            OK, allora dimmi come le applicano le “Best Practices” al tema di icone?

            Se secondo te l’applicazione delle “Best Practices” prevede rendere sicuro un applicativo dai possibili errori di applicazioni terze, beh temo che non esista nella storia dell informatica una sola applicazione che si salvi.

            Pensa tutti gli sviluppatori di Linux che non hanno previsto i danni di un possibile baco in OpenSSH, o in bash o in Apache, php ….

            Un disastro.

            Aspettiamo tutti con ansia di vedere il tuo SO scritto applicando le “Best Practices”.

          • Franco

            Posso continuare all’infinito ribattendo punto per punto. Però, con tutto il rispetto, non ritengo giusto continuare una discussione quando prende certe pieghe non razionali oltre misura.

          • Franco

            Ah dimenticavo: ti invito comunque a ragionare. Ovvio che tale funzione per chi la crea deve usare un minimo di intelletto. Tipo l’icona delle dimensioni che io desidero è presente? Si > ok. No? prendo quella più grande o piccola disponibile ove presente e le ridimensiono memorizzando la scelta per non rifare il controllo. Se i buchi sono 2 su un set di icone corposo, secondo te quante risorse può succhiare? Totalmente irrilevante. Hai capito adesso? Sono cose semplici.

          • TopoRuggente

            Quello lo dovresti applicare, a tutte le icone, ma anche ai tasti, alle scritte e a tutto quello che potrebbe essere sovradimensionato.

            La funzione dovrebbe essere eseguita per tutti gli elementi grafici,
            esiste l’elemento grafico di dimensione corretta? Se si usalo se no cerca il più simile.
            Non c’è verso che il computer sappia che l’icona è grande senza prima averne analizzato la dimensione.

            Da un lato abbiamo degli sviluppatori che dovrebbero inserire una funzione nella visualizzazione di qualsiasi elemento grafico, dall’altro lato ci sarebbe il tizio che fa il tema che potrebbe ridimensionare l’icona e ripubblicare il tema corretto.

            Chiaramente un problema degli sviluppatori !!!!

          • Franco

            Mah… mi sembra di parlare all’aria. Allora mettiamola così: sono stupido io e tutto il mio lavoro. Quello che ho fatto non è servito ad insegnare niente a nessuno.

  • giaco

    Lo proverò sicuramente, di certo non potrà essere peggiore dell’attuale sistema di notifiche!

    Dite che uscirà in tempo per includerlo in Ubuntu Gnome 15.04?

    • SalvaJu29ro

      Chi lo sa, Ubuntu Gnome è sempre indietro di una versione

    • BlueRazor

      Le release Gnome sono a marzo e settembre. Quelle di Ubuntu ad aprile ed ottobre. Essendo lo scarto di poche settimane non riescono ad integrarla di default quindi sarà sulla 15.10. Sulla 15.04 sarà aggiornabile tramite PPA, come al solito

  • Ste

    Così come con kde e unity anche con gnome shell ho uno strano rapporto, nel senso che ogni tanto mi ci metto ma dopo qualche giorno/settimana di prova, nonostante non mi trovi affatto male su nessuno di questi de, mi “stanco” e ritorno sempre all’ovile xfce. Per curiosità.. tralasciando unity e kde che sono ot, che distribuzione mi consigliereste per la migliore esperienza con gnome shell, in base alle vostre esperienze? Vorrei dargli un’altra possibilità

    • Carlo

      Ti diranno Fedora, ma è un sistema chiuso che complica la vita. La partenza per me è una derivata debian. Ubuntu-gnome la scelta più adatta. Altrove se da una parte avrai vantaggi molto lievi sulla velocità, troverai impicci e perdita di tempo per vari aspetti.

      • alex

        Eventualmente invece di Fedora puoi mettere direttamente korora con gnome che è ben curata e ha già tutti i pacchetti extra che ti possono servire.

      • Marco

        Ubuntu-Gnome è la scelta peggiore possibile.
        Se siete smanettoni Arch.
        Se non siete smanettoni Fedora o Opensuse.

    • Geggio

      Antergos tutta la vita

      • Carino

        Antergos gnome usa di default LightDM modificato con tema numix-frost e in più una ottimizzazione dei fonts superlativa. Quindi l’aspetto è abbastanza diverso da gnome standard. In più aggiunge ancora il pacchetto google-fonts nel quale trovi migliaia di font in un botto solo con cui estendere la UI. Es. il font Baumans mi sembra addirittura migliore di Ubuntu font

      • Ste

        Grazie per il consiglio credo proprio che lo seguirò anche perchè con base Arch mi trovo davvero bene. Se avrò il tempo proverò anche Ubuntu Gnome per un confronto, seppur con le Debian based abbia decisamente meno feeling ed esperienza

    • TopoRuggente

      Come utente Arch, Fedora se non vuoi complicarti la vita, Arch se ti piace conoscere un po’ più approfonditamente Linux.

      Antergos non lo conosco quindi potrebbe essere una alternatia valida.

  • Carlo

    Prendete un programma qualsiasi. Partendo dall’alto icontriamo 1) la barra con orologio, notifiche, ecc. 2) la barra col titolo del programma o bene che va con le schede di un broser. 3) solo adesso, se non ci sono preferiti ecc… il programma!! E parte dello schermo te lo sei fottuto. I plugin di scomparsa non sono integrati bene… Se invece ci fosse un appmenù o come si chiama in stile unity o mac sarebbe moooolto più intelligente.

    • TopoRuggente

      Cerca in internet, trovi una pagina dove fanno addirittura il calcolo dei pixel.

      Senza barre a scomparsa gnome-shell è quello que lascia più spazio all’applicazione rispetto agli altri DE.

      Perchè con l’appmenu la barra con le schede del browser e quella dei preferiti dove sono?

      • ZaccariaF

        Manco se mi dai il link e lo vedo ci credo.

    • Footer

      Figurati, io sto usando gnome3 su netbook e purtroppo mi taglia molte finestre nascondendomi i contenuti che stanno di sotto. Non sono raggiungibili nemmeno con scroll o ridimensionamento.
      Vogliono renderlo universale, però mi hanno già escluso. Perché?

      • Header

        Altro problema che ho notato è la gestione dello spazio su #panel: su computer con poco spazio come il mio si nota molto bene l’accavallarsi delle scritte esempio tra il nome dell’applicativo e la data. Non molto bello da vedersi.

        • TopoRuggente

          O hai uno schermo con una risoluzione bassissima 640×480 o hai qualche problema con i font.
          Nel mio notebook 1360×768 l’applicazione “Navegador de servidores VNC do Avahi” occupa metà dello spazio disponibile per il nome della applicazione.

          Volendo guadagnare spazio puoi comunque sostituire la scritta attività con una scritta minire o con un icona.

          • Header

            No nessun problem ti assicuro: è un netbook normalissimo 1024x600px Acer One di pochi anni fa. Molte applicazioni furbe (cioè normali) tipo firefox, sono dalla mia parte e non anno di queste noie da darmi.

          • TopoRuggente

            Scommetto che nemmeno Video, Pictures, Files, Music lo fanno.
            Le applicazioni di Gnome-Shell supportano i 600px.

            Ovviamente se poi vogliamo dichiarare che le applicazioni “non furbe” siano forzatamente di Gnome Foundation.

            Beh anche quella è una opzione.

          • Header

            Mi stai prendendo in giro. Non te ne sei accorto, vero?
            Io ho esposto un problema serio.

          • TopoRuggente

            No assolutamente, ma non mi hai detto quali applicazioni di gnome hanno questo problema.
            Video, Pictures, Music e Files (ex Nautilus) non ce l’hanno, Gnome-Tweak-Tool si, ma non è di Gnome.

      • Stefano

        Ti hanno (Ci hanno – in quanto possiedo anche io un netbook) escluso già ai tempi GNOME 2 (e quindi MATE e probabilmente anche altri DE).

        Il problema non è tanto nella Shell, ma nei settaggi delle GTK+.
        Ricordo che c’era qualche impostazione per ridurre lo spacing tra gli elementi, ma non ricordo più dove fosse.

        Vi sono anche altri accorgimenti ma, in generale, premere ALT sulla tastiera e trascinare la finestra col mouse è il workaround per spostare la finestra fuori dai bordi del desktop…

        • Motoschifo

          A volte non basta, pure io ho un netbook che uso parecchio perchè ultraportatile e piccolo.
          Tramite xrandr mi sono creato scorciatoie per ridimensionare lo schermo momentaneamente e quindi avere l’area più grande (quindi panning semplice).
          Lo usavo praticamente con una sola applicazione che aveva ok e cancel molto vicini e il default non era mai l’ok….

          Lo script lo avevo creato sulla falsa riga di quello pubblicato proprio in questo sito: http://www.lffl.org/2014/09/resizescreen-script-aumentare-risoluzione-massima-netbook.html

          • Stefano

            Vero! Fortunatamente uso il netbook per l’università, quindi le poche applicazioni che mi servono sono LibreOffice/Abiword e Firefox (con qualche estensione).

            Ridimensionare lo schermo è l’unica soluzione per prendere di petto il problema (purtroppo alla lunga può diventare anche fastidioso).
            E’ un peccato però: la vecchia generazione di netbook è nata un po’ castrata (soprattutto riguardo lo schermo), ma quella nuova non mi risulta essere altrettanto efficiente in quanto a durata della batteria (ricordo di averci fatto anche 8 ore, col mio Aspire da battaglia)

      • TopoRuggente

        Dimmi di che applicazioni stiamo parlando, quali non riesci a vedere?

        Spesso sono le applicazioni a determinare una altezza minima della finestra e tragicamente qualche sviluppatore sceglie 800px.

        Che rompe le … anche a me che ho 1360×768 e mi becco 32 pixel (normalmente la barra di stato, ma anche qualche tasto dipendendo dal design) fuori schermo.
        Non ho mai avuto questi problemi con applicazioni di Gnome ma di terze parti si.

        • Footer

          sono sfortunato? il mio schermo arriva ad un 600px di altezza quindi mi taglia 200px
          quale applicazione? bah prendiamo la prima:

          “Gnome Tweak Tool” non mi lascia arrivare al link di sotto per scaricare le estensioni. Risolvo aprendo direttamente la volpe che non ha di questo problemi

          • Motoschifo

            Non solo il tweak, purtroppo per i 600px è dura avere un desktop funzionante.
            Io ho visto che quasi tutte le app tolti browser e libreoffice hanno problemi.
            Una volta (5 o 10 anni fa) quando la form era troppo grande comparivano le scrollbar laterali, ora vedo che questa bellissima funzionalità è stata rimossa da tempo.

          • TopoRuggente

            Gnome Tweak Tool è comunque una applicazione di terze parti.
            In linux esiste la possibilità di dichiarare uno schermo virtuale maggiore e dopo puoi scrollare, ma non è comodissimo.

            Piuttosto io marcherei un bug per modificare GTT.

            Purtroppo onestamente credo che computer com meno di 600px non abbiano molto futuro, ma comunque io protesterei.

          • matteo81

            tweak tools non è di terze parti ma sviluppato direttamente dal team gnome…. difatti diversi utenti dello gnomo non capiscono il perchè non venga incluso nella versione vanilla pur essendo “fatta in casa”….

          • TopoRuggente

            Sicuramente tu sei più informato, ma lo sviluppatore di GTT si chiama John Stowers e non è parte del team gnome.

            “John Stowers
            am a 30 Year old Electrical Engineering graduate from the University of
            Canterbury and current behavioural neuroscience Postdoc at the Research
            Institute of Molecular Pathology. I study vision. ”

            La gnome foundation gli ha offerto hosting per GTT.

          • matteo81

            gtt è nato praticamente dal primo giorno della shell ed è sempre stato presentato come l’unico strumento ufficiale di modifica per la shell dallo stesso team… il fatto che lo sviluppatore non ne faccia parte ufficialmente lo reputo abbastanza relativo…. e dubito che nessuno dei dev gnome ci metta le mani visto che si modifica spesso in concomitanza ad ogni nuova release…. in sostanza non cambia nulla…

            Molti sviluppatori open fanno parte effettivamente di un progetto pur non facendone ufficialmente parte…. non stiamo parlando di aziende ma di una fondazione che per giunta realizza software a sorgente aperto….

          • TopoRuggente

            Probabilmente ripeto ne sai più del suo sviluppatore.
            A te hanno detto che è l’unico strumento “ufficiale”, al resto del mondo no.
            Dubita pure che Stowes non sia l’unico, ma i credits del programma dicono il contrario.
            Per fortuna ci nono persone informate come te!!!

          • matteo81

            No no… ci mancherebbe altro…. lo sappiamo tutti che sei tu il professore della shell… se ho detto una cavolata chiedo venia…. d’altronde avrai scritto solo in questo topic 30 post per difenderla da ogni minima critica/osservazione… più o meno come fai da 4 anni a questa parte…. una sorta di scopo supremo dell’esistenza…. lungi da me cercare di farti scendere la febbre…

          • TopoRuggente

            Basta che non piangi.

            Ho chiesto solo quale applicazione di gnome-shell abbia problemi con le dimensioni del monitor.
            Unica risposta Gnome-Tweak-Tool !!!
            Ti dico che non è di Gnome e invece di controllare se per caso avessi ragione pure ribatti che lo è, ti ri-dimostro che non è come dici e la colpa è mia.

            Cosa vuoi che ti dica … hai ragione tu.

          • Header

            Quindi prendi proprio in giro. Ho fatto bene a non continuare e darti filo. Ti sei mangiato un leone per cena?
            Mi pare che qua in giro ci siano molti commenti che aspettano il tuo ruggito e tu lo sprechi schierandoti dalla parte sbagliata.

          • TopoRuggente

            Probabilmente io mi schiero dalla parte sbagliata, ma mi pare che la mia domanda sia semplice.

            Dite che Gnome-Shell ha problemi con gli schermi con basse risoluzioni.
            Ok, quali applicazioni? Gnome-tweak-tool.
            Non è della fondazione gnome, propongo una “soluzione” semplice e ho anche aperto un segnalazione di bug (nessuno l’aveva fatto finora).

            Ora ripeto la domanda quali applicazioni di Gnome hanno problemi a risoluzioni minori?

            Mi pare che attribuire a Gnome-Shell difetti di applicazioni di terzi non sia corretto.

          • Footer & Header

            So benissimo quello che tu intendi dire. Ma un utente non pratico come noi, pensi che faccia certe distinzioni? Sinceramente ho visto individui usare Gnu/Linux da quando è nato, ma allo stesso tempo ancora non ci capisce niente siccome va avanti a blocchi, col paraocchi, monodimensione non so come dirti in altro modo. Per questo non ti ho spinto discorsi più approfonditi e non intendo farlo. Sono cose che sappiamo (noi) e che alla luce dei fatti rappresentano un probabile ostacolo.

          • TopoRuggente

            Infatti, io ho solo fatto notare che era una applicazione di terze parti senza attaccare nessuno, per sottolineare che il problema riguardasse gli sviluppatori di GTT.
            Di tutta risposta
            “tweak tools non è di terze parti ma sviluppato direttamente dal team gnome”
            “è sempre stato presentato come l’unico strumento ufficiale di modifica per la shell dallo stesso team…”
            “No no… ci mancherebbe altro…. lo sappiamo tutti che sei tu il professore della shell…”

            Ho anche procurato nel sorgente dove fosse dichiarata la dimensione (sapevo fosse scritto in python) e ho indicato come ridurre la finestra.

            Ho come ritengo giusto segnalato problema e soluzione allo sviluppatore.

            Questo sarebbe un comportamento sbagliato?

          • Footer & Header

            No affato! Ti posso dire bravo, complimenti, hai fatto un ottimo lavoro che merita, ed essere eternamente riconosciente. Però se te lo posso dire (scusami) non ti sei accorto, che nel mentre volevi reperire le tue informazioni, si è notato fortemente un tuo atteggiamento come dire irritato ed irritante. Sei proprio fatto così anche nella vita?
            (PS. Io non sono Matteo)

          • TopoRuggente

            Mi irrito parecchio quando mi si da dell’ignorante e io invece sono sicuro delle mie affermazioni, quando sbaglio non ho mai problemi ad ammetterlo.

            Tu hai segnalato due problemi.
            Il primo relativo all’altezza di alcune applicazioni.
            Dell’unica nominata ho cercato di darti una soluzione.
            Per le altre ne ho proposto una generica ammettendo che fosse comunque scomoda.
            Consigliandoti comunque di segnalare il problema con monitor a bassa risoluzione.

            Il secondo relativo al pannello, ho provato nel mio notebook 14″ (1360×768) a lanciare l’applicazione col nome più lungo che ho trovato.
            Poichè con una risoluzione del 30% maggiore della tua non sono nemmeno arrivato vicino a ricreare il problema ti ho indicato di poter guadagnare spazio sostituendo la scritta Attività con un icona e di verificare eventualmente se non avessi problemi con i font.

            Sto tentando di usare quello che conosco di gnome-shell per risolvere i problemi che lamenti e passo per irritante ….

          • Footer

            Chi è stato a darti dell’ignorante qua? Invece a me lo hanno dato, sai? NON mi sono irritato (ps. fuoco fuochino fuochetto incendio, si salvi di qua xD)

            Tutti i problemi che ho segnalato, in realtà erano solo indicativi: facevano suonare un campanello di allarme sottovalutato. Basta infatti mettere il tutto in una virtual che riproduce le dimensioni per accorgersi dei problemi. Cosa che potrebbero fare anche i developer senza farci inutili domande e scambio di messaggi.

            Passi per irritante sì e te lo dico siccome ho letto anche altri tuoi commenti qua sotto dove ti sei mostrato tale nei confronti di chi diceva cose giuste.

            Buonanotte
            io ho ancora molto lavoro da fare ed il bello è che lo sto facendo a gratis

          • TopoRuggente

            Se ti avessi detto che ti sbagliavi che non era vero che GTT con risoluzioni da 600px aveva problemi, sicuramente ti saresti irritato.
            Tu dichiari qualcosa che sicuramente conosci ed io (evidentemente non conoscendo) dichiaro che sei in errore.

            Io non ho assolutamente sottovalutato quello che hai detto.
            Ripeto per l’unica app che mia hai nominato ti ho fornito una soluzione.
            Per le altre te ne ho data una “appena sopportabile”.
            Ti ho consigliato di lamentarti … segnalare il problema come un bug (è quello che è)

            Ti ho chiesto a più riprese quali altre applicazioni mostrassero il problema, tu forse l’hai interpretato come ironia, ma era una pura richiesta per poter vedere se esisteva una soluzione da poterti indicare.
            Mi pare di aver dichiarato senza problemi che esistano applicazioni (ora non ricordo quale) che con una finestra di 800px sono un problema pure per me.

          • Body

            Ti rispondo così allora siccome non vuoi spezzare questo cavo d’acciaio/o febbre che ti lega alle tue certezze (come dice il buon Matteo):
            A cosa serve conoscere quali applicazioni rientrano nel problema, quando c’è una mancata implementazione a monte? (non workaround)
            Non c’è nessun bug

            Adesso termino anche io.

          • TopoRuggente

            “A cosa serve conoscere quali applicazioni rientrano nel problema, quando c’è una mancata implementazione a monte?”

            A trovare la soluzione, correggere il codice o caso non sia nelle mie capacità notificare il problema allo sviluppatore.
            Il bello dell’Open Source.

            “Figurati, io sto usando gnome3 su netbook e purtroppo mi taglia molte finestre nascondendomi i contenuti che stanno di sotto. Non sono raggiungibili nemmeno con scroll o ridimensionamento.
            Vogliono renderlo universale, però mi hanno già escluso. Perché”

            “quale applicazione? bah prendiamo la prima:
            “Gnome Tweak Tool””

            Hai esordito così, hai scritto una miriade di post, ma ancora non sei arrivato alla seconda.

            ……

          • Body

            Non ci credo, ma perché fai così? Sei aggressivo di natura allora.

          • matteo81

            io non voglio più entrare nella discussione ma puntualizzo che sei stato tu il primo a fare ironia spicciola con frasi tipo “ne sai più dello sviluppatore” oppure “fortuna che ci sono utenti informati come te”….. il mio post è la conseguenza delle tue simpatiche e amichevoli frasi…. se tratti gli altri come ebeti raccogli risposte del genere…. credo valga per ogni settore della vita…

            Senza contare la tua citazione di Balasso in un mio post di ieri di cui ancora mi sfugge il significato…..

            Forse prendi te stesso e GS un pò troppo seriamente… basta notare il tuo atteggiamento sempre volto a difendere i tuoi giochi preferiti (GS,e18) a tutti i costi salvo trovare difetti praticamente in tutto quello che guardacaso non usi ( gli storici crash di kwin che continui a far presente da 3 anni ad esempio)..

            Delle volte sembra di stare a parlare con un infante al quale non possono essere toccati i giochini altrimenti si mette a piangere… non sei l’unico qui dentro a fare così ma sei di certo quello più irritante e saccente, te lo assicuro.

            E comunque io dell’ignorante non te l’ho mai dato….

          • Body

            A volte lo dice direttamente al proprio interlocutore (…che è un ignorante). Altre volte lo fa intendere per vie traverse, tramite il suo punzecchiare o ostinatezza nell’avere sempre ragione e quando non ci riesce, esonda tirando in ballo altri pesi, altre misure. Ti sembra razionale il nostro buon compare?

          • TopoRuggente

            Al mio post
            “Gnome Tweak Tool è comunque una applicazione di terze parti.”
            Tu hai risposto
            “tweak tools non è di terze parti ma sviluppato direttamente dal team
            gnome…. difatti diversi utenti dello gnomo non capiscono il perchè non
            venga incluso nella versione vanilla pur essendo “fatta in casa”….”

            Io prima di dire che GTT non era di Gnome, sono andato a controllare sul sito di Gnome Foundation.
            Tu prima di dire che io ignoravo chi fossero gli sviluppatori di GTT dove hai cercato informazioni?

          • matteo81

            e sulla base di questo ti senti in diritto di prendere in giro l’interlocutore di turno? ma ragazzi scherziamo?!? stiamo parlando di un cavolo di programmino per pc mica della tua famiglia!!! manco fossi una ventenne col ciclo

            gtt potrebbe averlo sviluppato anche paperino ma non ci vuole un premio nobel per capire che è strettamente legato al core del de visto che esiste da sempre, si aggiorna ad ogni nuova release di gnome ed è in sostanza l’unico tool utilizzato da qualunque persona per poter moddare un minimo la shell…

            Per me siamo a posto così… la prossima volta prima di postare qualunque messaggio controllerò per ore intere che ogni virgola che scrivo sia confutabile…. non sia mai che offendessi il tuo de preferito.

          • TopoRuggente

            Nel file
            usr/lib/python2.7/site-packages/gtweak/tweakview.py

            trovi le dimensioni della finestra (950,700) cambia il 700 in 550 e sei a posto almeno per quanto riguarda GTT.

    • Marco

      Ma lo hai mai usato Gnome dalla 3.10 in poi ?
      In alto le finestre (dei programmi nativi) hanno la barra unica, quindi c’è:
      1) la barra con orologio, notifiche, ecc. 2) la barra unica. FINE.

  • Davide Dallara

    a me garba assai!

    • marco

      Ad ogni nuova versione mi garba sempre di più.

  • Daniele Sommaruga

    uscirà anche per ubuntu gnome 14.04?

    • marco

      Ubuntu Gnome è indietro di una versione, quindi se sulla 14.04 c’è Gnome 3.10:
      14.10 – Gnome 3.12
      15.04 – Gnome 3.14 (quello che uscirà ad Aprile)
      15.10 – Gnome 3.16 (quindi il 3.16 uscirà in Ubuntu a Settembre).

No more articles