In questo articolo andremo a scoprire Pacaur, interessante tool in grado di offrire una valida alternativa al famoso Yaourt.

Pacaur in Arch Linux
Yaourt è attualmente uno dei migliori tool a riga di comando per facilitarci l’installazione e aggiornamento di progetti inclusi in AUR. Dalla community Arch Linux sono approdati in questi anni molti progetti dedicati a facilitarci l’installazione di applicazioni, tool ecc inclusi in AUR, tra questi troviamo anche Pacaur. Pacaur è progetto open source che punta a semplificare e velocizzare l’installazione e aggiornamento di pacchetti inclusi nei repository ufficiali oppure applicazioni di terze parti incluse in AUR.

Attraverso Pacaur potremo installare o aggiornare applicazioni incluse nei repository ufficiali, oltre a poter effettuare ricerche e installare tool, librerie, giochi, ecc inclusi in AUR. A differenza di Yaourt, Pacaur velocizza e automatizza le operazioni riducendo al minimo l’interazione dell’utente (possiamo comunque operare nella modifica dei PKGBUILD).

Ecco un’elenco di tutte le opzioni disponibili con Pacaur:

estensione pacman
-S, -Q estendono le operazioni di pacman ad AUR
soltanto AUR
-s, –search ricerca il repository AUR per stringhe uguali
-i, –info view package information
-d, –download scarica il/i pacchetto/i — passare due volte per scaricare dipendenze AUR
-m, –makepkg scarica e compila il/i pacchetto/i
-y, –sync scarica, compila e installa il/i pacchetto/i
-k, –check controllo aggiornamenti AUR
-u, –update aggiorna pacchetti AUR
general
-v, –version visualizza informazioni sulla versione
-h, –help visualizza informazioni di utilizzo

opzioni:
estensione pacman – pu essere usata con le operazioni -S, -Ss, -Si, -Sii, -Sw, -Su, -Qu, -Sc, -Scc
-a, –aur only search, install or clean target(s) from the AUR
-r, –repo only search, install or clean target(s) from the repositories
general
-e, –edit modifica PKGBUILD e visualizza script di installazione
-c, –clean clean target(s) build files — can be combined with the -m, -y, -u operations
-q, –quiet visualizza meno informazioni della query e della ricerca
–devel considera l’ upgrade dei pacchetti di sviluppo AUR
–ignore ignora l’ upgrade di un pacchetto (pu essere utilizzatopi di una volta)
–needed do not reinstall already up to date target(s)
–noconfirm non richiede nessuna conferma
–noedit non richiede la modifica dei files
–rebuild sempre ricompilare il/i pacchetto/i

Pacaur - opzioni

Esempio: se vogliamo cercare Firefox sia nei repo ufficiali che in AUR basterà digitare:

pacaur -Ss firefox

per cercare Firefox solo in AUR

pacaur -sa firefox

per installare un file in AUR (esempio conky-colors) basta digitare:

pacaur -S conky-colors

e confermiamo la compilazione ed installazione.

Per maggiori informazioni su Pacaur consiglio di consultare la pagina dedicata dal wiki ufficiale di Arch Linux.

Home Pacaur

  • Maurizio Ciceri

    perchè non recensisci questo? http://pve.proxmox.com/

  • Stefano Contin

    @mauriziociceri:disqus anche tu lo usi? 😀

  • Bernardo Mattiucci

    Io l’ho installato su virtualbox (per ora mi manca una macchina a
    64bit da usare come server di sviluppo web)…. ma resta un quesito di
    fondamentale importanza: come si usa?

    cioè… quali sono i
    passi… uno dopo l’altro… che devo fare per attivare un dominio, fare
    l’upload via ftp del sito web che sto sviluppando… e testarlo in
    rete, magari anche con delle caselle email?

    qualcuno mi aiuta? 😛

  • ange98

    Secondo me è meglio packer come alternativa a yaourt: non richiede dipendenze esterne (a differenza di package-query di yaourt), la sintassi è quasi identica a quella di yaourt/pacman e svolge egregiamente il suo lavoro

No more articles