Dai developer di Evolve OS e del desktop environment Budgie arriva il nuovo browser Leon.

Leon Browser
Tra i tanti nuovi progetti per Linux arrivati nei mesi scorsi troviamo anche il nuovo desktop environment Bugie e la distribuzione dedicata Evolve OS. L’idea del progetto Budgie Desktop è quella di offrire un’ambiente desktop leggero semplice e funzionale costituito da un pannello personalizzabile con diversi applet dedicati. Lo sviluppo di Evolve OS e Budgie Desktop sta portando non solo una maggiore stabilità ma anche nuove funzionalità e applicazioni dedicate come il nuovo browser minimale denominato Leon.

Leon è un browser open source con interfaccia grafica GTK+3 e basato su WebKit con caratteristiche che ricordano altri web browser minimali e leggeri come Epiphany e Midori. Tra le principali caratteristiche di Leon, oltre all’interfaccia grafica minimale, troviamo una barra di ricerca integrata nella barra degli indirizzi, supporta la navigazione in schede ed include un semplice gestore dei segnalibri.
Attualmente non sono incluse altre funzionalità, anche se stiamo parlando di un browser ancora in fase di sviluppo.

Possiamo già testare / installare Leon in Evolve OS digitando da terminale:

sudo pisi update-repo
sudo pisi install leon

Leon è disponibile anche per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home Leon Browser
Home Evolve OS

  • Dea1993

    a me sembra che gia la personalizzazione così comè è facilissima da fare.

    penso che xfce ora è il DE più facilmente personalizzabile rispetto agli altri.
    questo è comodo perchè in una GUI unica hai tutte le varie personalizzazioni.
    ma le stesse cose le hai gia a disposizione in xfce solo che al posto di essere in un unico tool ce l’hai in 2-3 tool (gia installati di default)

    • MatteoCafi

      Già, solo Xfce e KDE offrono una tale libertà di personalizzazione “Out of the box”.

  • Gabriele Castellano

    Dall’immagine mi ricorda tanto il vecchio tool di gnome2 🙂

  • prima ancora di leggere l’articolo ho pensato…
    ecco un altro browser webkit.
    poi leggo l’articolo e vedo…

    “Leon è un browser open source con interfaccia grafica GTK+3 e basato su WebKit”
    ma che novità… chi lo avrebbe mai detto.
    hanno stancato ormai tutti questi browser webkit, ce ne sono tanti ma alla fine cambiano solo esteticamente, tanto il motore è sempre lo stesso.
    è un po come il discorso delle 1000 derivate di ubuntu

    • DottorGab

      Io vendendo l’immagine ho pensato “sarà una novità sul browser di Gnome” invece è l’ennesima eccessiva frammentazione

    • ZaccariaF

      Scrollando più in alto si notano commenti seccati, riguardo al fatto che un browser minimale, non abbia tutte le possibilità di uno “massimale”.
      Beh che dire, penso di essere stato sufficientemente chiaro.

      Quello che temo di codeste EDI, con annessi fork altrettanto inutili dello Gnome Stack(possi possi papapa, mica si va a forkare il complicato e vasto KDE,ma guarda), siano poco più che tesi di laurea, di gente che non sa manco usare il C++,
      per farsi belli con i compagnucci di università, come quell’ obbrobrio di BE::Shell(almeno in tal caso non hanno forkato Gnome)!

      Come dice Enrico… Inforkate un rigatone non Gnome!

      • ange98

        BE::Shell un obbrobrio? Sul serio? Ti fa tanto schifo il poter customizzare ogni parametro del tuo DE? E poi mica si propone come DE alternativo, ma semplicemente come Shell alternativa a Plasma. Perciò l’unica cosa che cambia è la gestione della scrivania e dei pannelli (e widget).

        • ZaccariaF

          Certo iniziano tutti così, dicendo che sono solo una alternativa, che non vogliono far concorrenza,che contribuiranno al ramo principale, che sono la versione light e più personalizzabile e alla fine ti ritrovi, come Gnome, con un albero di fork più ramificato di quello generato da

          :(){ :|: & };:

          Duole dirlo, ma BE::Shell non offre nulla rispetto a Plasma.

  • JackPulde

    Ma è uguale al browser di Gnome!! Che senso ha?!?

    • ma che diciii… vedi è completamente diverso… ad esempio……
      …..
      ….
      ehmmmmm….
      ….

      va be daiii il nome non è uguale xD

  • EnricoD

    Che taglio, un altro browser ..ma che ohhhh

  • CaryGrant

    Browser minimali, se li conosci li eviti.

    • Franco

      Per rispetto verso chi sviluppa browser originali, dovrebbero avere un timbro grosso come una casa sulla barra del titolo riportante: Questo è un browser clone. E guai a chi lo toglie. Tz!

  • Davide Dallara

    ma usare direttamente epiphany? troppo poco cool?

  • L’ennesimo bidone

  • Miro Radenovic

    ikey doherty (fondatore evolve os) sta facendo lo stesso errore che ha fatto con il fallimento di solus os.

    partito con voler fare una distro, ha iniziato frammentarsi e forkare tutto ed alla fine è crollato tutto.
    questa è l’ennesima prova, di essere bravo come dev ma di non essere in grado di perseguire l’obbiettivo procedendo a piccoli passi.

    peccato.

No more articles