Dell ha confermato l’arrivo nel mercato del nuovo notebook XPS 13 Developer Edition con preinstallato Ubuntu 14.04 Trusty LTS.

Dell XPS 13 Developer Edition
Dalla collaborazione tra Canonical e l’azienda produttrice statunitense Dell è nata la versione Developer Edition del famoso notebook XPS.
Dell XPS Developer Edition è un notebook di fascia alta nato principalmente per gli sviluppatori, tra le principali caratteristiche troviamo Ubuntu preinstallato, con driver e ottimizzazioni varie oltre ad includere vari tool e strumenti cloud.
Da Dell Italia arriva la conferma dell’imminente rilascio del nuovo XPS 13 Developer Edition, versione basata su nuovi processori Intel con architettura Broadwell-U.

Le caratteristiche del nuovo Dell XPS 13 Developer Edition 2015 dovrebbero essere le stesse dell’attuale versione con Microsoft Windows 8.1, ossia:

– processore Intel Core i7-5500U (dual core da 2.4/3.0 Ghz) o Intel Core i7-5600U (dual core da 2.6/3.2 Ghz)
– 8 GB di memoria SDRAM Dual Channel DDR3 da 1600MHz
– scheda grafica integrata Intel HD Graphics 5500
– schermo da 13.3 pollici Touch UltraSharp Infinity QHD+ da 3.200×1.800 pixel
– SSD da 256Gb
– 2 USB 3.0 con PowerShare, 1 mini DisplayPort, card reader
– Wifi 802.11ac + Bluetooth 4.0
– Ubuntu 14.04 Trusty LTS 64bit con alcune applicazioni e utilty dedicate agli sviluppatori
– dimensioni: altezza 9 – 15 mm, larghezza 304 mm, profondità 200 mm e peso di circa 1,26 Kg

Dell XPS 13 Developer Edition - Display Touch

Dell XPS 13 Developer Edition - Touchpad e Keyboard

Vi terremo aggiornati sulla commercializzazione e prezzi del nuovo Dell XPS 13 Developer Edition 2015.

  • heron

    Ottimo per accorciare la durata della batteria 😛

  • alessandro

    potresti dire che è sviluppato da un arch user italiano 🙂 (c’è il pacchetto su AUR ovviamente)

  • Mauro

    la procedura di configurazione si blocca allo step 3. Qualcuno sa il motivo?

  • Fabio Parola

    Facendo calise –calibrate mi scrive :

    Step 2 of 7

    ⎺⎺⎺⎺⎺⎺⎺⎺⎺⎺⎺

    Questo passaggio elenca tutte le directory sysfs per il controllo della

    retroilluminazione disponibili e, se più d’una, chiede quale usare.

    Sembrerebbe che il sistema non abbia interfacce per controllare la retroilluminazione

    e si ferma.
    Ho ubuntu 13.04 su una amd5770 e i catalyst.

  • Fabio Molinaris

    Devi usare
    ~$ sudo calise –calibrate

  • Leonardo

    maledetti, un 15 pollici no, una Iris Pro Graphics decente neanche a parlarne, dovrebbero vendere noccioline americane al posto dei notebook

    • alex

      Stando in Dell, a parte l’xps15 c’è anche la serie m3800 ad esempio…

      Per l’m3800 ci dovrebbe anche essere la versione con ubuntu.

      • Leonardo

        se ci fosse un Dell 15″ con le stesse caratteristiche menzionate sopra, una Iris Pro Graphics senza Windows (ancor meglio senza sistema operativo) lo comprerei subito, per ora resterò sul mio XPS 17 (e una licenza inutilizzata :D)

    • Gabriele

      infatti! E hanno il coraggio di chiamarlo “developer edition”.
      Già che c’erano potevano fare una bella versione a 11″, così tanto per darsi la zappa sui piedi

      • Beppe

        Non capisco perche’ abbiate tutti questi problemi con lo schermo???
        Chi lavora e ha in dotazione un NB di quella fascia di prezzo sa benissimo che in ufficio avra’ due bei monitor Dell U2415 collegati in cascata con la DP al suddetto notebook.
        Il vantaggio di un NB cosi’ e’ che e’ potente e portabile, comodo per avere la vostra Workstation anche quando siete fuori ufficio.
        Un 15 pollici (16 o 17) per lavorare non andrebbe comunque bene perche’ non e’ ammesso dalle normative lavorare su un notebook!

        Piuttosto dovreste lamentarvi di tutte le societa’ di consulenza Milanesi che vi obbligano a lavorare su di un notebook!

        L’unico appunto che mi sento di fare al dell XPS e’ che manca di un port replicator, e questo mi porta a preferire in quel segmento il Lenovo T440s

        • Marco

          Direi che l’X1 e’ piu’ vicino a questo, ma comunque preferibile soprattutto nella nuova versione.
          Concordo con te, anche io ho il mio fedele x230 con un monitor esterno, ora sto valutando di prendere 2 monitor uguali 1600×1200 e metterli affiancati in verticale.

        • alkmist

          beppe ha ragione in azienda c’è l’obbligo dello schermo esterno e penso anche della tastiera, le braccia non devono essere troppo “piegate” e lo schermo più distante per non affatticare il lavoratore, infatti nell’aziende che hanno pc dell, hanno delle dock collegate in ethernet, telefono, monitor, tastiera,mouse, appoggi il pc alla dock ed è già tutto collegato. 🙂 Non so nei gli ultimi modelli ma i portatili dell sono sempre stati i migliori internamente, facili da smontare e fare manutenzione. In queste testimonio anche azienda specializzate in riparazione che mise al primo posto dell.

          • alkmist

            *in questo testimoniò anche un azienda specializzata in riparazioni.

    • mat

      C’è sempre l’xps 15: i7-4712hq, ram 16gb, ssd 512gb, schermo 4k, peso 2kg a soli 1800€ 😀

    • Ermy_sti

      “iris” è solo una trovata commerciale se vedi la potenza e le caratteristiche ad esempio di una HD6000 e una HD6100 sono solo 100mhz di clock

      http://kyokojap.myweb.hinet.net/gpu_gflops/

      • Leonardo

        non sto parlando delle Iris sto parlando delle Iris Graphics Pro che hanno anche memoria dedicata, basta guardare i benchmark per rendersi conto che sono diverse

    • Danilo Mancino

      C’è il Dell Precision M3800

  • mat

    Qualcuno sa a quanto ammonta la licenza windows inclusa nell’altra versione?

    • ale

      Bho ma tanto quello con windows lo trovi anche a meno di questo quindi tanto vale che ti compri quello e se vuoi ci installi linux (per quanto possa girare bene su PC del genere comunque), comunque sarà sui 20/30€ come tutte le licenze OEM (che poi dell mi pare che sia in parte anche di microsoft adesso quindi magari anche a meno)

    • Mathias

      Ciao, non so a quanto ammonti la licenza ma quando io ho voluto prendere il dell xps da 13, la versione con linux costava 1064 euro ed era solo per le aziende o comunque per chi ha la partita iva, e inoltre c’erano le spese di spedizione. Quello con windows aveva le spese di spedizione incluse e con la partita iva era arrivato a 1032 euro; ho preso quello. Il tempo di capire come far partire il bios e windows è sparito!!! 🙂

  • Luca Cavallaro

    Bello 😀

  • Fabio Da Ronta

    io ho la versione precedente. SPETTACOLARE!

  • Guest

    Bella macchina, ma non la spccerei per sviluppatori un 13″ senza neanche il numpad.
    Personalmente, senza il monitor esterno connesso, a me da fastidio programmare anche su un 15,4. Certo, comunque è una cosa che varia da persona a persona e da necessità a necessità (ai tempi dell’università potersi permettere il portatile ed essere indipendenti dai laboratori sempre sovraffolati era un lusso per cui poco importava la dimensione dello schermo o il doversi trascinare dietro comnputer che pesavano come macigni)

    • infatti anche a me non piace lavorare su schermi troppo piccoli, anche perchè non voglio nemmeno immaginarmi come si vede un 4k su uno schermo da 13 pollici, per me gia affatica molto la vista un fullhd su un 15.6, perchè a volte certe scritte sono davvero troppo piccole, quindi non mi immagino come sia una risoluzione così altà in un PC con uno schermo così piccolo.
      i 13 pollici per me sono perfetti per un PC che usi non come PC principale ma come PC secondario se ti serve per andare in università o al lavoro, perchè non sono ne troppo piccoli ne troppo grandi una via di mezzo tra i vecchi netbook e i classici notebook, però se dovessi avere un solo computer non sceglierei mai un 13.3, ma andrei sul 15.6

      • alex

        Io ho un 13 della Samsung come computer secondario, con risoluzione 1600×900 e lo cambierei volentieri per un fullHD. 4k si, forse su un 13 è troppo, doveri vederlo dal vivo.
        “Developer edition” vuol dire tutto e niente, dipende sempre dalle specifiche esigenze. Di certo non è il massimo per programmare, ma se ad esempio sei spesso in giro da clienti o per attaccarti a qualche dispositivo da programmare diventa ottimo per il poco ingombro.

      • heron

        ovviamente il valore della DPI va cambiato

        • io ho visto portatili con windows 8.1 e schermi fullhd su pagine di facebook, era uno schifo (facebook è fatto malissimo graficamente) il 30% dello schermo aveva i contenuti la restante parte erano 2 bande bianche ai lati, quindi tantissimo spazio sprecato… e per vedere dovevi usare il binocolo o stare appiccicato allo schermo.

          • alex

            Attento che su Linux quelle risoluzioni sono già meglio supportate che in W8… Almeno su Gnome da quello che ho visto scala già tutto abbastanza bene.
            Su W8 ho visto scalare meglio le app, che si adattano, delle applicazioni.

          • ah si??? buono a sapersi allora

      • Guest

        la penso al 100% come te. Se dovessi usarlo “in movimento” un 13 andrebbe bene per piccoli interventi o giusto per non sprecare ora di lavoro duraante gli spostamenti, ma per lo sviluppo quotidiano preferisco la comodità.
        Poi come ho già detto “de gustibus”….Se Luca riesce ad essere produttivo col 13 beato lui…io col portatile litigo anche col touch pad 😉

    • Luca Cavallaro

      dipende da cosa fai 😀 io faccio il web developer in mobilità con 13,3″

  • mscanfe

    è un sogno!

  • lolandese

    E’ stato tolto dal mercato. Vedi chat con Dell Italia allegato.

No more articles