Arriva di default in Google Chrome il nuovo gestore degli utenti, ecco le principali novità.

Chrome gestore degli utenti
Chrome è attualmente uno dei web browser più utilizzati al mondo, preferito a Firefox, Opera ecc anche da parte di molti utenti Linux. Disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni nella versione open source denominata Chromium (senza quindi reader di pdf, flash e codec multimediali) Chrome dispone di molte funzionalità tra queste anche la possibilità di poter gestire più utenti oltre all’accesso della modalità Guest. Proprio in questi giorni è approdato di default in Google Chrome il nuovo gestore degli utenti, lo potremo notare dal nuovo collegamento posizionato nella barra del titolo affianco ai pulsanti della finestra.

Da notare la nuova finestra di dialogo dedicata ai profili che ci consente di passare velocemente da un’utente all’altro con un semplice click. Importante funzionalità è sicuramente l’accesso alla modalità Guest che consente ad amici, colleghi ecc che utilizzano il nostro pc di poter navigare senza accedere ai nostri segnalibri, password, ecc. Una volta terminata la navigazione, basta accedere al nostro account, il browser automaticamente rimuoverà la cronologia, password ecc salvate durante la modalità Guest.

Chrome gestore degli utenti

Il nuovo gestore degli utenti è già disponibile in Google Chrome per Linux, Windows e Mac (consiglio i controllare di aver l’ultima versione installata del browser).

  • EnricoD

    Fico

  • Grande notizia!

  • Simone

    Eccellente!

  • floriano

    quindi hanno intenzione di comprare i minerali, portarli in fonderie autorizzate, prendere i semilavorati e portarli in aziende di fiducia? oppure faranno tutto in casa?

    • Simone

      Hanno una compliance seria che prevede una filiera produttiva controllata…

  • Gabriele

    non era meglio utilizzare materiali di riciclo? E’ più eco-sostenibile dello sfruttamento del suolo

    • EnricoD

      Forse per la scocca si se la fanno con qualche plastica .. Ma per le altri componenti, quelle elettroniche, non so quanto sia conveniente… E nemmeno per il vetro dello schermo, dato che non è un semplice vetro se è tipo il gorilla… Sono materiali multi componenti , può essere costoso recuperarli , sicuramente sarà fatto ma poi andranno in applicazioni di largo consumo e che non richiedono grandi accortezze costruttive.

  • filmar23

    da zdnet cito “We are not 100 percent conflict-free”. Mah, inizio a nutrire qualche dubbio e perplessità.

    • Simone

      Io trovo che siano onesti. Sperare di poter partire “fair” al 100% probabilmente era utopico, la speranza è che se anche non sono 100% conflict-free lavorino per arrivarci il prima possibile: questo potrebbe portare i grandi del settore a dover considerare REALMENTE il problema, e non solo con le chiacchiere e le compliance gestite a suon di auto-survay come fatto finora dopo lo scandalo Foxconn…

      • filmar23

        ci mancherebbe, sono d’accordissimo con te, sicuramente sfruttano meno di foxconn (che non ci vuole molto diciamolo)

No more articles