Tra le novità previste per Ubuntu 15.04 Vivid troviamo anche la nuova opzione per rendere il menu delle applicazioni sempre visibile.

Ubuntu 15.04 Vivid - menu nel pannello sempre visibile
Tra le tante novità introdotte da Canonical nel desktop environment Unity troviamo anche l’AppMenu funzionalità che ci consente di massimizzare lo spazio disponibile per le applicazioni spostando il menu all’interno del pannello. AppMenu ci consente di visualizzare nel pannello il menu dell’applicazione della finestra attiva, funzionalità che rende nascosto il menu fino a quando non avviciniamo il cursore del mouse vicino al pannello.
A quanto pare i developer Canonical stanno lavorando per aggiungere una nuova opzione che ci consentirà di poter rendere il menu delle applicazioni sempre visibile in Ubuntu 15.04 Vivid.

A segnalarlo è Marco Trevisan indicando che presto sarà disponibile nella versione in fase di sviluppo di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet la nuova opzione per poter mantenere sempre visibile il menu sia nell’AppMenu che nella modalità che integra il menu all’interno della barra del titolo dell’applicazione.
La nuova opzione sarà inclusa in Dconf-Editor (com > canonical > unity > always-show-menus), e molto probabilmente sarà disponibile nei futuri aggiornamenti dei vari tool dedicati ad Ubuntu come ad esempio Unity Tweak Tool, Unsettings ecc.
  • luca020400

    Finalmente una cosa utile

  • Ocelot

    Veramente? Vogliono levare la cosa meno intuitiva che ha unity? Wow. Mi sa che vogliono applicare il modello dello studente: prima non studio poi inizio a studiare il secondo semestre così faccio anche la figura di quello che si applica con determinazione…. però non siamo a scuola.

    • XfceEvangelist

      Come non quotarti, non sarà mai che comincia a saltar fuori il pessimo design di Unity…

      • ange98

        Perché quello di Xfce invece è figherrimo e modernissimo

        • pi3tr0

          non confondiamo usabile e intuitivo con moderno, le 2 cose non si escludono anche se qualcuno forse dovrebbe ricordarlo a certi sviluppatori

        • XfceEvangelist

          Dipende da che parte stai, chi utilizza i contenuti sicuramente predilige la modernità (minimal e touch style), chi sviluppa potrebbe preferire invece un classic desktop (come il sottoscritto).
          Non esiste una risposta assoluta, ad ogni modo ritengo interessante osservare che XFCE e Gnome2 = Mate sono stati indubbiamente rivalutati a fronte della nuova era moderna Unity & Gnome Shell. Quindi il concetto di moderno e minimale non sembrerebbe sia stato un indubbio successo.

          • ange98

            Io sono uno che principalmente utilizza i contenuti, visto che praticamente le uniche cose che “programmo” sono semplici script per semplificarmi la vita. Nonostante ciò uso/ho usato vari DE e al momento quello che mi soddisfa maggiormente è KDE (anche se mi son tenuto una sessione di Openbox + Tint2).
            Ora siccome uso KDE, tecnicamente io non sto né da una parte né dall’altra poiché come ben sai KDE di default ha un approccio classico, ma Plasma è una nuova concezione di desktop e a quanto si è visto KDE è fra i DE più apprezzati perciò io non direi che la nuova concezione sia un fallimento

          • alex

            Più che essere rivalutati c’è stato chi non ha voluto nemmeno provare a staccarsi da quell’impostazione…

  • cjf

    perchè, non lo sopportano più neanche loro? 🙂

  • Zabriskie

    Se resta così con il nome dell’apllicazione tagliato a metà non ha alcun senso. Comunque a me piace che non si veda.

    • Ocelot

      E se a te piace ben venga. Ora ci saranno entrambe le opzioni. Però sarebbe stato meglio il contrario per motivi di “sale in zucca”, ovvero: prima la lasciavano visibile e poi aggiungevano un’opzione per farla nascosta (se proprio non riuscivano a rilasciarle insieme).

      Comunque no, il nome ovviamente devono lasciarlo completo, Apple style insomma. Se lo lasciano tagliato penso che anche Shuttleworth li manda a a quel paese e si unisce a Linux Mint XD

      • XfceEvangelist

        Quando ho provato Unity e’ stato proprio il momento della visione del global menu’ a scomparsa mischiato con il nome dell’applicazione che mi ha fatto vomitare all’istante e cancellare immediatamente la macchina virtuale in oggetto. Neanche Cupertino e Redmond avrebbero sfornato un simile design impacciato.

  • indritt

    Ultimamente Ubuntu mi da l’impressione di essere diventata una distribuzione un po’ trascurata dagli sviluppatori… Da anni si sono concentrati su Ubuntu Phone e Unity 8 (che chissà quando sarà pronto) dimenticando il desktop.

    • Sim One

      Questa tecnica viene definita come “contenimento dei danni”.

  • alex

    peccato che le barre a scomparsa hanno sempre il difetto di uscire anche quando non servono e si vuole semplicemente andare a selezionare qualcosa vicino al bordo. Non per niente su Gnome si usa l’angolo, in cui difficilmente ci si va per caso. Stando di lato, con il formato degli attuali monitor, credo che sia comunque un esigenza meno sentita quella di massimizzare la finestra anche in orizzontale.

  • NetPaolo

    Onestamente Unity è veramente un accrocchio senza senso… Pesante, vetusto e soprattutto poco pratico. La mia configurazione preferita è XUBUNTU con qualche piccola modifica, vale a dire installare COMPIZ e utilizzare DOCKY. Ubuntu è stata una delusione da quando c’è UNITY… ed è un peccato visto che la usavo come sistema operativo principale dal 2004, oltre ad averla installata in decine di PC degli amici…
    Passare a Mint non mi va, perché mamma Canonical è sempre mamma Canonical e da molte più garanzie….

No more articles