E’ disponibile per Fedora e Ubuntu la nuova versione 1.5 di PostInstallerF, tool che ci consente di installare facilmente driver, codec ecc.

PostInstallerF in Fedora
Per motivi di licenza le principali distribuzioni Linux come ad esempio Ubuntu e Fedora vengono rilasciate con solo driver open source e il supporto per la riproduzione di file multimediali liberi. Una volta installato Fedora o Ubuntu possiamo installare i nostri software preferiti, driver e plugin di terze parti proprietari ecc. Operazione che possiamo rendere molto più semplice grazie a tool dedicati come ad esempio PostInstallerF da pochi giorni disponibile nella verisone 1.5.x.
PostInstallerF è un tool che ci consente di completare l’installazione di Ubuntu, Fedora (e in futuro anche Arch Linux e Manjaro) con pochi e semplici click.

PostInstallerF ci consente ad esempio di installare i repository RPMFusion in Fedora, installare driver Nvidia, software preferiti inclusi e non nei repository ufficiali come ad esempio Skype, Steam ecc il tutto attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia grafica.
Gli sviluppatori di PostInstallerF stanno lavorando anche alla versione specifica per Arch Linux e Manjaro, che ci consentirà di completare l’installazione con estrema facilità.

Installare PostInstallerF in Fedora è molto semplice basta digitare da terminale:

su -c "dnf -y install wget && wget -P/etc/yum.repos.d/ https://raw.github.com/kuboosoft/postinstallerf/master/postinstallerf.repo && dnf -y install postinstallerf"

al termine dell’installazione basta avviare PostInstallerF da Menu.

PostInstallerF RPMFusion

Installare PostInstallerF in Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/y-ppa-manager
sudo apt-get update
sudo apt-get install yad
cd /tmp
wget -c http://sourceforge.net/projects/postinstaller/files/ubuntu/app-install-data-postinstallerf_1.0-6_all.deb
wget -c http://sourceforge.net/projects/postinstaller/files/ubuntu/postinstallerf_1.5-13_all.deb
sudo dpkg -i *.deb
sudo apt-get install -f

al termine dell’installazione basta avviare PostInstallerF da Menu.

PostInstallerF in Ubuntu

Ringrazio il nostro lettore Simone per la segnalazione.

Home PostInstallerF

  • Sono davvero curioso di provarlo anche se sarà difficile per me mollare Mozilla Thunderbird.

    Lo uso a livello aziendale da anni.

    • Ti dirò la verità li sto provando affiancati, e se non fosse per lightning opera lo batte a occhi chiusi thunderbird… bisogna solo prenderci la mano, le regole si fanno da etichette anziché da filtri etc etc…

      • capawht

        Come pesantezza/leggerezza chi vince? Quale dei due consuma meno risorse?

        • opera mail, diciamo che molto conta anche dalla velocità di connessione e dal fatto che opera mail non ha ancora nessuna estensione per gestire calendari appuntamenti rubriche condivise. Su thunderbird per esempio per avere la risposta rapida bisogna installare un estensione stesso discorso per visualizzare l’intera discussione, queste cose sono native in opera e sembrano funzionare in maniera molto più fluida, poi come detto li uso affiancati su thunderbird vi sono 3 cassette postali su opera 1 sola quindi magari è anche normale che consumi meno risorse

  • dongongo

    Non ho capito. Quindi adesso Opera non è più un progetto proprietario, ma completamente opensource?? In questo caso, potrei considerare il fatto di tornare a Opera, che avevo abbandonato proprio perché software proprietario. 🙂

    • Alessandro Di Stefano

      No cambia solo il motore di rendering ma il motore di rendering anche se è un buon 70% del software non è tutto il software che rimane quindi proprietario

      • dongongo

        Peccato. Sto cominciando a non sopportare più Firefox. Sulla mia macchina è troppo lento a passare da una scheda all’altra…

        Grazie!

        • Alessandro Di Stefano

          puoi provare Epiphany o Chromium

          • dongongo

            Epiphany è troppo scarno. Chromium lo sto utilizzando, funziona bene (anche se segmentando la ram in vari processi, ne consuma parecchia), ma mi sento un po’ spiato. Spero che questa sensazione di disagio sparisca presto. 🙂

          • Alessandro Di Stefano

            Chromium non dovrebbe spiare. Quello è chrome che lo fa. Chromium è open source.

          • js3

            il fatto di essere spiati dipende in gran parte dalle estensioni che aggiungiamo. così com’è, dovrebbe (meglio sempre usare il condizionale…) essere sicuro. ma parecchie estensioni richiedono l’accesso (dichiarato in fase di installazione delle stesse) a dati personali come cronologia, preferiti, dati inseriti nelle pagine web (quindi anche i dati che si inseriscono entrando nel sito della nostra banca o nella posta elettronica…) e addirittura dati ESTERNI al browser, ovvero accesso a qualsiasi dato sul computer.
            questa non è una bufala. basta controllare sul sito di supporto di chrome e viene tutto spiegato.
            per cui, occhio a che estensioni installate

          • js3

            giusto per non creare fraintendimenti, andate su questa pagina ufficiale e c’è spiegato tutto:
            https://support.google.com/chrome_webstore/answer/186213?hl=it

          • dongongo

            Interessante tutta questa discussione. Ma se chromium non invia i dati a google, che senso ha l’esistenza di Iron Browser?

          • js3

            bella osservazione!!! (davvero, senza ironia) big G respinge sempre le varie accuse di farsi troppo i fatti nostri (soprattutto di chi usa anche gmail). ogni tanto salta fuori qualche prova di sicurezza sui vari browser e chrome ne esce sempre vincitore. c’è qualcosa che non quadra… domanda: iron è open source? se sì, sarebbe cosa buona e giusta adottarlo come browser di default anche al posto di chromium

          • dongongo

            È opensource! Lo sto utilizzando con soddisfazione da un paio di giorni! Nell’utilizzo non ho trovato differenze sostanziali nei confronti di chromium… 🙂

          • js3

            l’ho installato e provato. anche a me sembra come chromium. credo che l’installazione di iron mi abbia sovrascritto in parte chromium: ho ritrovato, infatti, cronologia, ultime schede aperte ed impostazioni. in più, aprendo chromium appare l’avviso che riporto nell’immagine qua sotto. poco male, visto che comunque non lo uso!!!

          • dongongo

            Bene! Lo hai impostato come browser di default? 🙂

          • js3

            ahahahahahh sicuramente!!! 😉
            in realtà chrome (o affini) è la mia ultima scelta. uso opera da quando aveva un banner di pubblicità integrato nella parte superiore (giusto un paio di settimane fa, eh?) 😉 ora sto usando un po’ firefox, ma non mi convince granchè. continuo a preferire opera! e aspetto opera next per linux…

          • dongongo

            Interessante! Opera, come ho scritto sopra, è anche il mio preferito. Non fosse che è proprietario. Chrome lo preferisco a Firefox come fluidità (più che come usabilità). Con Iron io ho trovato il mio browser. Veloce, e con un’attenzione particolare alla privacy. 🙂

          • js3

            guarda, anche io sono per l’open source, ma se qualcosa mi piace ed è proprietario, e pazienza! dico, uno o due programmi proprietari contro le decine di altri programmi open presenti nel mio pc, con sistema operativo libero, insomma, direi che ci stanno! anche quando usavo windows cercavo di usare il più possibile programmi open source. per me essere così integralisti da non accettare neanche mezzo programma proprietario non ha molto senso (oh, non sto parlando per te! è una considerazione generale). usiamo tante cose basate su software proprietari senza batter ciglio…

          • dongongo

            Anche io uso software proprietari. Ma solo se non c’è una valida alternativa. E dire che Chromium (o Iron) non sia una valida alternativa a Opera credo sia inappropriato. 🙂

          • js3

            vi cito la fonte ufficiale, così potete controllare:
            https://support.google.com/chrome_webstore/answer/186213?hl=it

          • js3

            vi cito la fonte ufficiale, così potete controllare:
            support.google com/chrome_webstore/answer/186213?hl=it
            (per aprire, sostituire con un punto lo spazio tra “google” e “com”

          • js3

            purtroppo le applicazioni che richiedono l’accesso a “Tutti i dati sul computer e i siti web visitati” o “I tuoi dati su tutti i siti web” sono quelle che per me sono più utili (mouse gestures, rimuovere pubblicità su youtube e facebook, scaricare video da youtube, ecc).
            allora meglio opera che le mouse gestures ce le ha già integrate e le cui estensioni non hanno accesso anche alle tue analisi del sangue! 🙂

          • Alessandro Di Stefano

            Chrome integra anche greasemonkey o possiamo scaricarci tamper monkey. Inoltre tutte le estensioni sono in javascript, quindi si può vederne il sorgente visto che girano direttamente grazie al motore di rendering che fa da interprete. Basterebbe riprendere il codice javascript di ogni app e salvarselo in un file con suffiso .user.js da reinserire poi in chrome per installare la stessa APP senza autorizzazioni e nel processo si può anche controllare il sorgente ed eventualmente rimuovere le parti “spia”

          • js3

            eheheeh la fai facile tu! per chi non conosce mezza riga di programmazione è come parlare in aramaico stretto! 😉 pensa all’utenza generale, di chi usa il computer senza interessarsi di codici e affini (e mi sa che sono la stragrande maggioranza): uno guarda che applicazioni o estensioni ci sono disponibili, ne trova una e dice “carina, questa! me la installo!”, fa ok sulla finestra di installazione senza dare troppa importanza al messaggio contenuto ed ecco che ha il suo pc in piazza senza neanche saperlo.
            certo, si dovrebbe stare attenti, ma google ci marcia malamente su questo tipo di leggerezze. se una cosa è targata “google” ha un alone di ufficialità, ci si fida e la si installa senza troppe domande.
            comunque, buono a sapersi che si può intervenire come hai descritto. queste informazioni dovrebbero girare un po’ di più…

          • Alessandro Di Stefano

            se uno non si interessa spesso non si fa nemmeno il problema circa la licenza del software o se è a sorgente aperto ma usa semplicemente le soluzioni preinstallate o quella che più gli piace, quindi comunque il problema non si pone.

          • js3

            mmmmmm… per me il problema si pone lo stesso perché chiunque usi un browser e vuole aggiungere delle funzionalità che di base non ci sono deve essere comunque tutelato (dal punto di vista della sicurezza e della privacy), senza dover necessariamente essere un tecnico.

          • js3

            dico, se compro un portabagagli per la macchina, dopo l’installazione non è che mi devo trovare la sorpresa di avere anche una webcam installata all’interno della macchina senza che ne sia a conoscenza! passami l’esempio… 🙂

          • Alessandro Di Stefano

            Beh io sono un pò più fondamentalista. Io ho studiato informatica, quindi io conosco come funziona un pc e non ho imparato invece solo ad usarlo come tanti altri invece. Per me l’ ignoranza si deve pagare.
            Senno ho gettato anni di studio per niente ;D

            Comunque stiamo un pò divagando, rileggendo indietro io dicevo che chromiun non dovrebbe spiare in quanto quello è open source e tu hai detto osno le estensioni che spiano, beh basta non installarle o stare attenti a cosa si installa allora

          • js3

            immaginavo che avessi studiato informatica! 😉

            tornando a bomba, è proprio quello che dicevo: occhio alle estensioni che si installano!

            dai, una divagazione ogni tanto ci sta bene… ce la perdoneranno!!!

  • Pino o’Pittore

    Io ho provati svariati client. Su Linux ho optato per Geary, trovandolo il più affine alla mia concezione di come deve essere un client email

  • LelixSuper

    Mozilla Thunderbird rimane il migliore…

  • Massimo A. Carofano

    Interessantissimo TOOL!

    Lo suggerisco al volo per Deepin 2014.2!

  • biosniper

    interessante…, trova anche i driver proprietari della amd catalyst? faccio questa domanda perche’ un’altro tool che aveva la pretesa di farlo e sponsorizzato anche qui su lffl si e’ poi dimostrato fallimentare
    il mio destop pc senza questi driver non ne vuol sapere di ubuntu! e’ stata un’impresa difficile per un neofita come me (4 anni fa) fare tutto da terminale per poter installare ubuntu sul mio pc che aveva solo Vista

    • Drumsal

      Scusa, forse non ho capito, ma non c’è già in ubuntu e derivate il tool “dispositivi hardware”? Non mi ricordo adesso come si chiama di preciso e non ho il nb a portata di mano, ma ricordo che la possibilità di installare i driver proprietari catalyst c’era, magari non gli ultimi.

      • biosniper

        io ho 12.04 e se non procedo da terminale disinstallando quelli che la distro mi offre e reinstallando quelli scaricati dal sito (sempre da terminale) non riesco ad averli. a meno che non mi accontenti dei driver open che mi escludono l’accelerazione 3d e quindi compiz e le sue adorabili finestre gommose alle quali non so rinunciare
        🙂

  • SIMONE

    ?????? non capisco , ho seguido la guida qui proposta per installare PostInstallerF , ma nei miei programmi installati non lo trovo, sto usando UBUNTU 14.04 .
    Dove ho sbagliato ? ho copiato i comandi e incollati uno ad uno nel terminale.

  • jboss

    au un primo sguardo è fatta davvero bene, stasera gli darò uno sguardo meglio, speriamo che sia composta da semplici script come fedy e non abbia binari chiusi

    • jboss

      ha dei repo tutti suoi, ora mi chiedo, c’è da fidarsi dei pacchetti contenuti?
      Già è tanto fidarsi dei rpmfusion

  • gigi

    Scusate domanda OT ma perché la nvidia gt 520mx viene supportata dai driver beta (346) non dagli stabili?

  • Box2Tux #LinuxITA

    Peccato che questo software funzioni solo su GNOME.
    Usate lnextinst: http ://www . github . com/alfredobonino/lnextinst

    • jboss

      nono funziona anche con kde

      • Box2Tux #LinuxITA

        Neanche con lxqt per questo ho creato un tool di post installazione da terminale, così si può usare su tutti i de senza portarsi tutte le dipendenze

        • jboss

          scusa ma basta installare yad, a me funziona dappertutto

          • Box2Tux #LinuxITA

            Si ma si porta le dipendenze GNOME… In quanto usa le GTK.

          • jboss

            a me con oxygen-gtk va na bomba

          • TopoRuggente

            Ma non avete ancora capito che questo non sa una beata fava.

            Si porta le dipendenze di Gnome? Sarebbe a dire che Gnome è una dipendenza di GTK+?
            Magari è esattamente l’opposto.

            Sicuramente GTK lo installano anche gli utenti KDE, GTK = Gimp ToolKit.
            Chi indovina quale software abbastanza diffuso usa le GTK?

          • (⊙⊙)

            Infatti, c’è un po’ da ridere. Certa gente non fa distinzione a prescindere quindi scrive come gli capita.

          • Box2Tux #LinuxITA

            OK ma l’integrazione non la metti?
            Se uno ha KDE di certo non si installa evince… Userà okular.
            E comunque se hai GNOME e ti vuoi installare okular o altro programma KDE… Li di sicuro ti porta un sacco di dipendenze e se non ci credete ci faccio pure uno screenshot..

          • Box2Tux #LinuxITA

            Mi sono espresso male, intendevo dire che si porta le gtk, non gnome

          • TopoRuggente

            Che un software si porti le librerie su cui è basato è normale.

    • Massimo A. Carofano

      Ciao!
      Quindi funzionerebbe anche su Deepin (Ubuntu Based ma con DE proprio) questa tua versione?

      • Box2Tux #LinuxITA

        Allora la mia versione si… Ma anche questa funziona…in quanto deepin USA le GTK. Comunque il mio tool non si basa su quello dell’articolo sopra

        • Massimo A. Carofano

          Quanto vorrei saperne come te!Hehe
          Al momento mi sono solo impegnato alla traduzione in Italiano di Deepin.
          Ad ogni modo hanno preso in esame la mia proposta:
          http : / / www . linuxdeepin . com /mantis/view.php?id=3999

          • Box2Tux #LinuxITA

            Ma tanto le GTK moriranno e con loro deepin, xfce, GNOME e elementary le Qt sono mooolto meglio.

        • TopoRuggente

          Cavolo è arrivato Michele (l’intenditore) da quando ci sono problemi a eseguirae in KDE programmi che si appoggiano su GTK+ o in Gnome programmi che si appoggiano su QT?

          • Box2Tux #LinuxITA

            OK ma sei hai xfce e ti vuoi installare okular ti porta dietro mezzo KDE.
            Se invece sei su KDE l’unico problema e l’integrazione del tema.

          • TopoRuggente

            Questo è dovuto al fatto che OKULAR ha come dipendenze kdelibs, nulla a che vedere con QT.
            Gimp è scritto in GTK+, ma a parte le GTK non installa nulla di Gnome.

          • Box2Tux #LinuxITA

            Kdelibs, non ha niente a che vedere con le qt????
            Kde É basato sulle qt!!!!!

          • TopoRuggente

            Vediamo se così la capisci meglio

            Il problema è come sono gestite le dipendenze tra le librerie di KDE, non dipende da caratteristiche delle librerie QT.
            Un problema arci-noto che gli sviluppatori di KDE hanno anche tentato di risolvere, con un “parziale” successo.

          • Box2Tux #LinuxITA

            Ma infatti dicevo, che kde ha problemi non le qt, cosa che con kde5, hanno modularizzato le librerie, così se uno vuole installarsi okular in gnome, si porta dietro solo le librerie necessarie, comunque di certo non é colpa delle qt, ma solo di kde.
            Se installi app gtk su kde non hai problemi, neanche se installi app qt su gnome.
            Io intendevo dire solo che i programmi kde si portano mezzo kde, e non lo dico solo io.

    • TopoRuggente

      1) Why your script is in english, when install only italians language packs?
      sudo apt-get install language-pack-it kde-l10n-it language-pack-gnome-it

      2) Perchè installi sia quelli di KDE e di Gnome, non sarebbe meglio installare solo quelli relativi al DE usato dall’utente.

      3) Non sarebbe meglio prima porre tutte le domande e poi iniziare l’installazione al fine di evitare all’utente di dover stare davanti al pc finchè scarica e installa tutti i pacchetti?

      4) Fatto in shell script sarebbe più generico e non avrebbe bisogno di Python installato.

      • Box2Tux #LinuxITA

        1) Per i language packs hai ragione.
        2)Installo sia quello di GNOME che quello di KDE… Così se uno ha KDE e installa una appl icazione GNOME la ha nella sua lingua.. E viceversa
        3)Hai ragione
        4) python è più leggibile e semplice se l’utente decide di modificarlo per Le sue esigenze.

        • TopoRuggente

          4) usa questo esempio ed espandilo
          #!/bin/bash

          echo “Si o no S/N”
          read R1
          echo “Forse o mai F/M”
          read R2

          if [ “$R1” = “S” -o “$R1” = “s” ]; then
          echo “apt-get si”
          fi

          if [ “$R2” = “F” -o “$R2” = “f” ]; then
          echo “apt-get forse”
          fi

    • loki

      gtk != gnome
      qt != kde

      • Box2Tux #LinuxITA

        Certo con le Qt c’è Hawaii KDE e lxqt.
        E con GTK xfce,lxde,mate,GNOME,cinnamon,pantheon etc.
        Ma si portano dipendenze sue uno ha KDE si porta le dipendenze GNOME e viceversa.

  • Andrea Scarselli

    ma con gnome 2 su ubuntu 14.10 dove lo trovo? l’ho installato ma non c’è nel menu!!

    • Kraig

      Installa MATE al posto di gnome2, è lo stesso, oppure direttamente dal progetto ubuntu – mate .org

  • Killthepenguin

    Finita l’installazione…finito amore!
    L’ennesimo flop dell’universo pinguino…

    • biosniper

      fortuna che c’e’ windows che questi problemi non ce li ha, con lei l’amore e’ veramente eterno…. peccato pero’ che un giorno ti svegli e ti accorgi di avere accanto a te una trojan che si concede ad ogni worm gli passi davanti senza alcuna protezione…
      😀

      • Killthepenguin

        Meglio svegliarsi a fianco di una trojan, che di un puzzone come Stallman…

        • biosniper

          Stallman? Noi di linux ci risvegliamo con questa Stall…ona, che lavora solo per noi al sicuro da worm e porcherie varie che girano in rete.
          😀

        • A dire il vero

          Non hai argomentazioni migliori scusa che prendere in giro come fanno tanti? chi verso Linux, chi verso ms, tutti a insultarsi a vicenda. Bah! vuoi fare parte della mischia pure te?

    • Box2Tux #LinuxITA

      Ca**o dici anche su windows appena installato devi installare antivirus, lettore PDF, office, etc…
      Su linux li hai già installati almeno che non si tratta di software closed

      • A dire il vero

        Il lettore c’è già, l’antivirus può andar bene quel che c’è (se hai le mani che conoscono te stesso), e office se non lavori troppo si può andare online

        • il lettore almeno fino a windows 10 praticamente non legge nulla, infatti fino a windows 7 bisogna per forza installare vlc visto che windows media player non riesce a riprodurre nulla, su windos 8.1 non ho provato visto che nei pc che ho avuto tra le mani ho messo direttamente vlc, ma comunque ho letto che il supporto agli mkv arriverà solo in windows 10, quindi il lettore di windows fino a windows 10 è come se non ci fosse.
          l’antivirus lo hanno introdotto solo da windows 8/8.1 fino a windows 7 non c’era (windows defender di windows 7 non è lo stesso di windows 8, gli mancano tutte le funzionalità di un antivirus, ha solo la scansione manuale).
          office se non lavori troppo può andar bene online… be comunque non è compresa una suite office inoltre potrei dover leggere modificare documenti o altro anche quando sono offline.

          quindi hai citato 3 esempi non tanto validi

No more articles