Lo sviluppo di Otter la versione open di Opera 12

29
189
Continua lo sviluppo di Otter, browser open source che punta a fornire una versione libera di Opera 12.x.

Otter in Ubuntu
Il recente rilascio di Opera 26 ha portato diverse discussioni riguardanti lo sviluppo del famoso browser proprietario multi-piattaforma. Alcuni utenti rimpiangono ancora il buon vecchio Opera 12.x, versione ormai obsoleta che possiamo riavere sui nostri pc grazie ad un progetto tutto nuovo denominato Otter.
Otter è un browser open source che punta a riportare in vita Opera 12.x, includendo però diverse migliorie a partire dall’interfaccia grafica Qt5 in grado di offrire un’ottima integrazione nei principali ambienti desktop Linux. Lo sviluppo di Otter sta portando importanti novità a partire dalla stabilità e reattività oltre a nuove features come ad esempio il collegamento nel pannello che ci consente di minimizzare il web browser.

Gli ultimi aggiornamenti di Otter hanno introdotto anche nuove scorciatoie da tastiera compreso CTRL + Tab per passare velocemente tra le varie schede, novità anche per il gestore dei segnalibri notevolmente migliorato (è stato introdotto anche il cestino).
Altra importante novità riguarda il supporto per plugin di terze parti, gli sviluppatori stanno lavorando per migliorare l’integrazione di Pepper Flash, novità riguardano anche l’interfaccia grafica con la possibilità di personalizzare la barra dei menu (funzionalità ancora in fase di sviluppo).

Otter - Preferenze

Possiamo già testare / installare Otter Browser in Debian, Ubuntu e derivate e Microsoft Windows scaricando il pacchetto deb o installar da questa pagina.
Otter Browser è disponibile anche per Arch Linux e derivate e openSUSE consultando questa pagina.

Home Otter Browser