Il comune di Mozzecane (Verona) ha deciso di puntare sul software libero per offrire servizi di qualità e sicuri per i propri cittadini.

LibreOffice
In questi anni abbiamo visto come molti comuni hanno deciso di abbandonare il software proprietario di Microsoft per puntare in soluzioni open source come ad esempio la suite per l’ufficio LibreOffice. A puntare sul software libero troviamo anche piccoli comuni come ad esempio Mozzecane (VR), il quale da anni ha deciso di fornire ai propri cittadini maggiori servizi basati principalmente su software open source. Da notare che Mozzecane è stato recentemente premiato da Legambiente per aver agevolato / facilitato la raccolta differenziata grazie a Municipium un’utile applicazione per device mobili Android e Apple iOS.

La migrazione verso Linux e soluzioni open source da parte dell’amministrazione comunale di Mozzecane è iniziata circa cinque anni fa quando, grazie ad un contributo della Regione Veneto di 9000 Euro, sono state realizzate sette postazioni basate sul sistema operativo libero (al posto di quattro basate su Windows). L’amministrazione comunale di Mozzecane ha realizzato due aule multimediali create riutilizzando personal computer datati, installando Linux e software liberi. Gli stessi insegnanti hanno inoltre seguito un corso dedicato all’open source e le sue potenzialità soprattutto in ambito scolastico.

Grazie anche al sostegno di LibreItalia, il comune di Mozzecane ha deciso di realizzare un corso gratuito, rivolto agli alunni di quinta elementare, sull’utilizzo di Libreoffice, verrà inoltre formalizzato un progetto di formazione per gli insegnanti riguardante l’utilizzo della suite libera.

Complimenti al comune di Mozzecane (VR) per le tante iniziative dedicate al software libero.

Per maggiori informazioni consiglio di consultare il post dedicato dal portale LibreItalia.

  • masand

    Intanto cominciamo… Ci sono delle info ridondanti, ma se è tutto ancora in fase di sviluppo, penso vada solo a migliorare.

    Bene così…

    • Tolly

      Penso sia quasi sicuramente così: ho letto che il codice della sidebar risale a 6 anni fa e che i programmatori di LO voglio rivoltarlo come un calzino per disegnare una barra laterale nuova, migliore nel design e con molte più funzioni.

      Una base da cui partire insomma, lo stato attuale è una specie di prototipo per dare l’idea di cosa vogliono fare.

  • Apollo

    I vostri articoli sono molto interessanti, dico sul serio. Però per l’ amor del cielo rileggeteli prima di pubblicarli…

  • Finalmente qualcosa di nuovo.

    Intanto su Linux Mint 15 “Olivia” ho trovato davvero molto gradevole l’interfaccia che s’integra con l’ambiente grafico Cinnamon. Con nuove icone e tutto il resto.

    Eccone una schermata: http://i.imgur.com/GWBagqz.png

    • Tolly

      Bello, sembra Gdocs 🙂

  • EnricoD

    ci vorrebbe una nuova interfaccia, magari con un look moderno
    Cavolo, quando apro libreoffice mi sembra di stare ad utilizzare Office 2003!
    A parte questo, LibreOffice sta diventando la migliore Suite
    certo, non è completa come MS Office, soprattutto per le presentazioni non offre l’ampia gamma che offre quest’ultima ma più cresce e più migliora.

  • Simone

    Bello, ma spero che tolgano le barre in alto, altrimenti si hanno due pulsanti identici in due posti diversi dell’interfaccia!

    • Tolly

      Si possono già disabilitare da ora, se vuoi basta andare nel menu Visualizza.

      Comunque ai dev non ci vorrà nulla: basta un file di configurazione che all’avvio della sidebar toglie le barre superiori superflue e viceversa. Con una macro puoi già farlo ora.

  • pntk

    ma sono l’unico a cui piace l’interfaccia office 2003 e detesta il look office 2010?

    • MatteoCafi

      L’interfaccia “ribbon” usata da Office 2007 in poi è praticissima!

      • pntk

        non metto in dubbio, ma a me non piace!
        ad esempio secondo me gli hot corner a-la mac sono praticissimi ma vedo molti con pc apple che li disattivano… degustibus! 🙂

        • MatteoCafi

          Lol, io ho sempre odiato i “hot corner”!

          • pntk

            eheheheheh ecco cosa dicevo?? XD

      • Tolly

        Praticissima più o meno, dipende da quali funzionalità usi più spesso: ad esempio settare le opzioni di uno stile di testo richiede molti più click ed è molto più scomodo che in LO Writer.

  • heron

    Non capisco perchè tutti chiedono un’interfaccia come quella di Office… se c’era una cosa che mi è sempre piaciuta dell’aspetto dei programmi linux è la loro omogeneità… basta applicare un tema e tutte le applicazioni appaiono perfettamente integrate, non come in windows in cui ogni applicazione propone un proprio tema, ma piuttosto come in mac os x

    quindi più che stravolgimenti radicali ben vengano cambiamenti come questi che possono avere un senso e migliorare l’usabilità soprattutto sui piccoli schermi allungati 16:9 come quello del netbook da cui sto scrivendo (cosa che aveva già capito calligra da qualche anno).

    PS: già da ora i pannelli orizzontali si possono rimuovere (ed evitare doppioni in futuro), e perfino la barra dei menu attraverso le macro di libreoffice

    PS2: su un netbook 1024×600 la ribbon ui copre un quarto dello schermo

    • Infatti non desidero che ci sia una sorta di copia di Microsoft Office in nessuna forma.

      Ma un’interfaccia più fresca e innovativa si può fare benissimo, però.

    • Alessandro Di Stefano

      Perché la Ribbon ha i suoi vantaggi che menù a tendina non possono offrire. Ci sono molti testi sul perché un interfaccia simile a ribbon (non necessariamente ribbon stessa) migliora la produttivittà, diminuisce il numero di click e i movimenti del mouse e aumenta la visibilità di alcune opzioni altrimenti troppo nascoste. Inoltre considerando che gli schermi ultimamente sono 16:9s meglio una barra orrizontale che verticale, e poi comunque la puoi minimizzare

      • heron

        sulla primo punto se ne può discutere (ma una sidebar ben fatta può portare gli stessi vantaggi) ma il secondo non lo capisco: se apro un documento di testo in formato A4 portrait con zoom 100%, su office, abiword e libreoffice mi avanza spazio inutilizzato ai lati, mentre di spazio vericale, tra barra di stato, barra dei menu, barre degli strumenti, barra del titolo della finestra e pannello, ne ho ben poco per il documento

        • Alessandro Di Stefano

          Anche se la barra la metti per verticale. Gli schermi in questo momento sono per lo più 16:9 il che vuol dire che sono più larghi che lunghi (alti). Se io la metto in verticale quindi ho meno spazio e inevitabilmente la devo allargare quindi alla fine occupo molto spazio orizzontale e il testo va a capo automaticamente allungandosi, se invece la metto orizzontale ho più spazio quindi ci stanno più icone e viene più stretta, quindi mangio poco spazio verticale.

          Sui benefici di Ribbon ci sono proprio studi microsoft con dati e grafici. é stato dimostrato come è aumentato l’ uso di certe funzioni (in percentuale pesata sul numero totale di utenti di quel software), e come e di quanto sono diminuiti i click e il numero di spostamenti da fare col mouse (espresso proprio in metri a settimana percorsi).

          E’ per questo chegli sviluppatori hanno cambiato i menu, che poi sia Ribbon o un altra poco importa. L’ importante è che usi più icone e meno testo e niente menu a sottolivelli (a tendina)

          • heron

            Ma non dico di volere i menu a tendina (ho detto anche che Si può rimuovere la barra dei menu) e una sidebar fatta bene può presentare tutte le funzioni della ribbon a portata di clic allo stesso modo, e anche meglio, visto che come dici occupa più spazio (e se non basta scrollare non fa male)

            Però questo spazio occupato in più lo si prende comunque da regioni dello schermo che rimangono ora inutilizzate… ripeto che se apro un documento in word persino sul netbook a destra e a sinistra rimangono ampie zone vuote e usare queste zone inutili e non altre più utili è preferibile

  • moriserre

    Adoro l’interfaccia di Calligra, ma come utilizzo è ancora indietro. Peccato, perché è splendida.

  • Alessandro Di Stefano

    Una buona notizia, non vedo l’ ora

  • OrazionS

    Ma quanto cacchio di icone ci stanno?
    Interfaccia visivamente sporca e dispersiva.

  • Fabio

    Sinceramente amo molto di più libreoffice di office perchè è gratuito e funzionale allo stesso modo… lavorerei di più sulla parte della grafica perchè usandolo tanto mi piacerebbe avere un look godibile e non quel set di icone bruttine che ci sono (al momento uso il set Oxigen perchè visivamente mi piace di più). Sarebbe bello avere una maggior personalizzazione, anche della grafica magari applicando dei temi per esempio, temi creati dagli utenti stessi in un qualche sito apposito (al momento si può fare solo con personas, al momento uso questo https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/classy-glass/) e che vadano a sostituire icone, scrollbar, colori e grafica. sinceramente anche la grandezza delle icone non mi piace… sono un pò cecato, e anche mettendo le icone grandi rimangono comunque piccole per me… fate conto che ho delle dockbar sul desktop con icone a 255pxl, in LO non dico averle così enormi, ma almeno un pochino più cicciottelle. per la funzionalità rimane ottimo, io le barre degli strumenti le personalizzo togliendo tutto ciò che non mi occorre e quindi ribbon o no, tutto quel che mi serve è lì davanti, dei menu a tendina non me ne faccio nulla. Io uso la versione 4.1 portatile in italiano che però non è scaricabile attraverso la sezione italiana del sito in quanto il link presente in essa è della versione portatile 3.5… eppure sul sito in inglese si trova il link della 4.1 e nell’installazione è presente l’italiano… altra piccola pecca che ho notato, ad ogni aggiornamento cambiano il set di colori e a parte quelli principali molte sfumature ogni volta cambiano così grafici, e celle di calc rimango del colore da me scelto ma mi è poi impossibile ritrovare lo stesso colore… inoltre sempre in calc manca una cosa che utilizzavo molto in office e cioè la possibilità di utilizzare il riempimento celle, per avere una cella con una trama all’interno come sfondo e non solo un colore…

No more articles