E’ finalmente disponibile la versione stabile di Fedora 21, nuova release che porta con se moltissime novità.

Fedora
Ad un anno circa dalla precedente release è finalmente disponibile la nuova Fedora 21, rilascio che porta grandi cambiamenti nello sviluppo della distribuzione. Fedora 21 si divide in ben tre varianti: Workstation, Server e Cloud che si differenziano principalmente dall’utilizzo della distribuzione. Con Fedora Workstation avremo una distribuzione sviluppata per essere affidabile e facile da utilizzare, in grado di supportare un ampia tipologia di sviluppatori, dallo studente fino al professionista in ambienti aziendali.

Fedora Server fornisce un sistema operativo potente e flessibile che porta con se le più recenti tecnologie per il datacenter oltre a numerosi strumenti per controllare la nostra infrastruttura. Con Fedora Cloud fornisce un sistema operativo minimale così puoi farne il deploy più velocemente, nei repository ufficiali troviamo anche OwnCloud ottima soluzione cloud per utenti e PMI.

Fedora Workstation

Fedora 21 porta con se molti ed importanti aggiornamenti a partire dal Kernel Linux aggiornato alla versione 3.17.4, aggiornato anche Systemd 216, Mesa 10.3.3 e Xorg Server 1.16.1, update che rendono il sistema operativo libero più sicuro, veloce e reattivo.

Tra i vari aggiornamenti troviamo GNOME 3.14, KDE 4.14.3, Xfce 4.10.3, LXDE 0.5.5 e MATE 1.8.1 da notare anche le migliorie per OpenCL (Open Computing Language) una libreria con la quale avremo un sistema più reattivo e performante. Fedora 21 dice addio inoltre al supporto per i driver non-KMS oltre all’introduzione di varie migliorie riguardanti il supporto hardware soprattutto per le schede grafiche grazie a nuovi driver open source aggiornati.

Per maggiori informazioni:

Note di rilascio Fedora 21
Home e Download Fedora 21

  • AndreD

    Ma quindi su Fedoranon esistono ne i driver Nvidia ne i Catalyst?

    • no in fedora trovi solo driver open source
      da notare che nei repo trovi solo software ecc open
      ad esempio non c’è vlc dato che include librerie proprietarie

      • TopoRuggente

        Da utente di VLC (tra i primi software che installo in Linux) secondo me anche Arch dovrebbe seguire questa filosofia creando un repo nonfree da poter abilitare o meno a piacimento (sul modello di multilib).

        • ti sconvolgerà sapere che lo fa anche opensuse…

        • Simone Picciau

          La cosa importante è che un utente sappia cosa sta installando sul pc, Fedora resta rigida su questo aspetto, infatti manco propone di aggiungere repo nonfree cosa che invece viene fatta automaticamente su opensuse.

    • Per i driver nvidia , su fedora 20 , ho sempre aggiunto il repository “rpmfusion”. Perché ?? Fedora non include, nei propri repo, alcun software propretario.
      Un altro esempio sono alcuni codec audio , reperibili sempre da rpmfusion

  • shogo

    Oh che palle la solita distro Linux basata su Ubuntu

    • So close…

    • robytrevi

      ¿¿¿Cosa???

    • Fabio

      Fedora non è basata su ubuntu

    • Luciano Ognissanti

      O________O

    • Lorenzo Fiocco

      chi è il tuo spacciatore si vede che vende roba pesante

    • kepalle

      O che palle i troll!

  • jboss

    mi sbaglio oppure è ancora attivo il debug mode???
    non mi convince più di tanto questa versione di fedora specialmente la kde una lurida m**da.
    si vede come la spin kde l’hanno fatta tanto per farla

    • jboss

      a chi non convince del tutto sta fetora 21 gli consiglio di usare opensuse, molto simile a fedora in alcuni aspetti ma moooolto più stabile e piena di software di terze parti partendo dal repo packman

      • Fabio

        Ho utilizzato per 8 anni Fedora ma 6 mesi fa sono passato ad opensuse 13.1 ed ho finalmente trovato una distribuzione perfettamente funzionante stabile e veloce. Gli strumenti che fornisce come zypper e yast permettono di amministrare il sistema senza problemi, inoltre i pacchetti sono molto aggiornati ed i repository terzi permettono di installare qualsiasi software

        • Esu

          Come ti trovi con zypper? A me sembra lentissimo…

        • Io non riesco ad installarla, quando avvio l’installazione si blocca nella schermata dei tre puntini che caricano all’infinito, con ESC è fermo su base driver…

      • Renzo

        Opensuse? Per l’amor del cielo! Bug di ogni tipo. Bestemmie per far funzionare l’audio o la rete, per via dei parametri di default assolutamente “creativi”. Zypper lento come una lumaca paralitica. Ed una reattività generale da fare rimpiangere Windows Vista.

        • KenilGuerriero

          Per quanto ho amato quella distro (e SuSE prima di lei…), devo purtroppo ammettere che anch’io ho avuto un sacco di problemi con le ultime versioni. Ora uso Fedora sui client e CentOS sui server e sono molto soddisfatto. Proverò anche questa versione server, per fare qualche test…sono curioso.

      • netinstall

        Oppure Centos 7 con questi repo aggiuntivi:
        http:// li.nux.ro / repos. html

        • jboss

          sono affidabili?
          i packman di opensuse sono controllati,gli rpmfusion (dove c’è meno roba rispetti ai packman) non sono controllati ma sono affidabili almeno quel poco che mi scarico io.

      • ange98

        Ho provato openSUSE 13.2 e devo dire che noto dei miglioramenti per quanto riguarda zypper e il desktop. Ma trovo anche che il tempo di boot sia peggiorato confronto alla 13.1 e a esser sincero non ho voglia di perdere 40 secondi di boot time per una GUI che mi fa configurare il sistema (alla fine è questa la specialità di openSUSE, Yast, tool che quando uso opensuse sfrutto veramente poco).

    • zanardi84

      Perchè sarebbe una lurida … ?

      • jboss

        prova ad installarla e vedrai

        • zanardi84

          Mi hai tolto proprio ogni dubbio..

          • jboss

            per farla andare decentemente ci devi lavorare un sacco,in pratica tutto quello che gli sviluppatori non hanno fatto, ripeto, la kde l’hanno fatta tanto x, altrimenti la comunità si sarebbe incazzata, poi anche per incentivare l’uso di gnome dove nelle release precedenti veniva utilizzato poco

    • netinstall

      Sulla spin KDE c’è un bug (non mortale) nell’installer. Alla fine dell’installazione la barra di progresso indica 66% completato (grossomodo), sopra la barra di progresso c’è scritto 17% completo, sotto la barra comunica invece “installazione terminata”. Solo l’ultima scritta è corretta, l’installazione è completa e si può riavviare. Come hanno fatto a non accorgersi di una stranezza simile?

      • jboss

        la % e random , il bello che con la beta e la alpha andava bene

  • Come si passa dalla 20 alla 21?

    • Simone Picciau

      Appena fatto con fedup.
      yum install fedup
      fedup –network 21 –productname=workstation

      oppure

      fedup –network 21 –noproduct
      se usi un desktop diverso da gnome

      • Simone Picciau

        Una volta che fedup ha terminato, riavvii e la prima voce di grub ti manderà in una modalità che credo sia single-user per applicare gli aggiornamenti scaricati… È tutto molto semplice e documentato nei wiki di fedora

      • GnuGNU

        Credo che la sintassi giusta sia:
        fedup –network 21 –product workstation

        • Simone Picciau

          Mi hai messo il dubbio, comunque di sicuro lanciando semplicemente

          fedup –network 21
          fa vedere le opzioni, perché ti avvisa che dovresti specificare un nome di prodotto tra workstation, cloud, server

  • Tomoms

    Sbaglio o il fedora project stesso “scoraggia” gli utenti normali ad usare Fedora? Nella pagina di presentazione di Fedora 21 Workstation getfedora . org/it/workstation/ vengono ripetute tante volte le parole “sviluppatore” e “codice”, e tutto viene visto dall’ottica dei developer.

    • ZaccariaF

      Beh non c’è nulla di strano, Fedora è,nei fatti, una RHEL dev edition.
      La distro di Linus è pensata per gli sviluppatori, anche se va benissimo, a differenza di altre disto dev oriented come Arch :troll,per l’ uso quotidiano.

    • linuxperutentinormali

      Se si ha bisogno di stabilità meglio Centos con questi repo aggiunti:
      ht tp:// li. nux. ro / repos . html
      C’è la scelta fra GNOME classic a due barre basato gtk3 o KDE 4.10.5: software center solo su Gnome, mentre Yumex o Apper per KDE. Assistita per 7 anni, nuova uscita ogni 3 anni e 7 mesi circa.

      • Roberto Giuffrè

        Un repository in Romania per una distro server?
        Non lo farei mai!!!

    • Simone Picciau

      Si ok ma vai tranquillo, Fedora è a tutti gli effetti una distro per utilizzo generale

    • valerio

      Non mi sembra. Dice semplicemente che include un insieme di strumenti per sviluppatori.

  • js3

    ho fatto una prova. ho installato fedora xfce e poi, da lì, ho installato il minimo indispensabile per gnome shell e kde. sono tutte e tre delle schegge! davvero veloci e fluide. cosa che non succede (almeno nel mio computer) installando da zero la versione kde o la gnome. ovviamente mi sono tirato dietro dipendenze e programmi vari che non sono necessari per il funzionamento dei singoli DE, ma da un punto di vista funzionale ho visto che non c’è nessun appesantimento. anzi, come ho detto, kde e gnome shell ne guadagnano in velocità e leggerezza (xfce è sempre stato velocissimo di suo, quindi proprio lui non è migliorato, ma non è stato appesantito dall’affiancamento dei fratelli maggiori!)

    • js3

      tra l’altro, volendo usare dolphin con xfce (o anche con gnome), l’aspetto (tema e icone) lo si può facilmente adattare da kde (dalle impostazioni generali), senza dover ricorrere a mille “trucchi” che non sempre funzionano (dico, cambiare i temi di dolphin da xfce senza aver installato kde)

      • BFO

        Prova il netinstall BFO, così hai libertà di scelta:
        https : / / boot . fedoraproject . org / download

        • js3

          non conoscevo bfo. interessante!

  • BFO

    C’è anche l’immagine ISO BFO (solo 1 MB). Si scrive su un CD ed è un installer via rete DHCP, ben nascosto qui:
    https : / / boot . fedoraproject . org / download

    • Ospite

      Si però manca il supporto a sistemi EFI/UEFI.

  • Claudio

    Il software “center” provando ad installare per esempio Gimp mi da errore Non ha funzionato Installazione di GNU Image Manipulation Program non riuscita. Mi sa che cambio distro

    • bfo

      C’è un baco in PackageKit (apper e gnome software center):
      http : / / forum . fedoraonline . it / viewtopic . php ? pid = 228362 # p228362

      Si risolve dando da Terminale:

      su -c ‘yum update –advisory=FEDORA-2015-0921’
      su -c ‘shutdown -r now’
      su -c ‘pkcon repair’
      su -c ‘shutdown -r now’

      Per installare e disinstallare pacchetti su Fedora è comunque raccomandabile Yumex o yum.

  • SysAdmin91

    Io purtroppo non posso usarlo per un problema con driver nouveau e bubmblebee per gestire le due schede.

No more articles