Durante l’Ubuntu Developer Summit 14.11, il numero uno di Canonical ha parlato di Ubuntu Touch pronto ormai al debutto.

Ubuntu Touch
Sta per terminale l’Ubuntu Developer Summit 14.11, evento nel quale per tre giorni gli sviluppatori di Ubuntu e progetti correlati parlando delle future novità da introdurre. Tra le sessioni più attese dell’Ubuntu Developer Summit 14.11 troviamo anche quella dedicata al nuovo Ubuntu Touch nella quale ha partecipato anche Mark Shuttleworth, il fondatore di Canonical.
Durante la sessione Shuttleworth ha parlato delle tante aziende / operatori telefonici che hanno deciso di puntare (o supportare) il nuovo Ubuntu Touch attraverso il progetto Carrier Advisory Group nel quale fa parte anche Telecom Italia.

Stando a quanto riportato da Mark Shuttleworth, Ubuntu Touch è ormai pronto al debutto nei primi smartphone di Meizu e BQ (notizia già confermata più volte da Canonical) mentre non sono trapelate informazioni riguardanti UT One, tablet che comunque potrebbe essere presentato il prossimo dicembre.

Shuttleworth ha parlato inoltre di una nuova partnership con un’importante azienda di telecomunicazioni la quale però sembra non voler aderire al progetto Carrier Advisory Group ma semplicemente supportare il nuovo sistema operativo mobile open source.
In data odierna non si conosce il nome dell’operatore telefonico, speriamo comunque che grazie ad essa ed i vari CAG possano rendere il nuovo Ubuntu Touch sempre più completo e funzionale.

No more articles