ToriOS è una nuova derivata di Ubuntu in grado di richiedere solamente 60 MB di memoria RAM per avviarsi.

ToriOS
Una delle principali caratteristiche di Linux è quella di poter ridar vita a vecchi personal computer grazie a distribuzioni ultra leggere. A fornire un’ottima distribuzione per pc datati ci pensa ToriOS, sistema operativo che dispone anche del supporto per processori non-pae oltre a richiedere circa 60 MB di memoria RAM per avviarsi.
ToriOS è una distribuzione basata su Ubuntu 12.04 Precise LTS con JWM (Joe’s Window Manager) con alcune personalizzazioni in grado di migliorare l’esperienza utente.

Tra le varie caratteristiche di ToriOS troviamo anche OBI (One Button Installer) come installer di default, caratteristica che consente l’installazione anche in personal computer con pochissima memoria RAM disponibile oppure possiamo salvarla e avviarla da pendrive.

ToriOS include inoltre diverse applicazioni “leggere” come ad esempio il web browser Midori, l’editor di testo, la calcolatrice XCalc, Screen Magnifier, il reader d’immagini Bitmap, il terminale XTerm, GParted ecc.

Per maggiori informazioni.

Download ToriOS
Home ToriOS

via

  • ZaccariaF

    Commenti ennesima derivata inutile vs. forkare è bello tra 3,2,1…

    • SalvaJu29ro

      Non ci credo, stavo per fare la stessa “battuta”

      • ZaccariaF

        Seeing is believing!

    • Qfwfq

      Un altro DE inutile (ma chi aveva mai sentito JVM…)!

      Questa non l’avevi prevista vero?

      • EnricoD

        come no? lo conosce pure mia Nonna a ‘n’altro pò
        tra l’altro è un WM non un DE 🙂

      • ZaccariaF

        Và nella categoria antiderivata della funzione fork(). :mad

      • Simone Picciau

        Beh non puoi dire “un altro DE inutile” come fosse una novità, esiste da un sacco

    • bypasser

      però se fai così non vinci.
      ah e già che ci sono: ennesima distro inutile!!
      primo? ho vinto?

      • ZaccariaF

        Si tutti i CDROM mai usati sverginati con Pear OS.

  • EnricoD

    eccomiiiiiii, arrivoooo xD

    • Guest

      Una degna risposta

    • Guest

      Sai com’è…

      [url=https://imgflip.com/i/eodug][img]https://i.imgflip.com/eodug.jpg[/img][/url][url=https://imgflip.com
      /memegenerator]via Imgflip Meme Maker[/url]

    • dinosaurOS

      Distro inutili per computer rubati ai musei dell’informatica.
      😀

      • Franco Fait

        distro non solo inutili per computer ancor più non solo inutili . Il mondo del lavoro ha bisogno di evolversi e puntare al futoro , non di rispolverare antiche mummie. Passato il quarto anno di vita , qualunque pc è obsoleto , anche se funzionante non è più in grado di competere. E quando nel lavoro non si è più competitivi , la festa è finità.

        • 4 anni?? sei sicuro di cio che dici??
          il mio notebook è del 2010, non
          ho mai fatto alcun upgrade (anche perchè posso solo aumentare ram ed
          eventualmente cambiare cpu) e ha il seguente hardware:
          CPU: intel core i3 380m 2.53ghz dual core con HT
          GPU: intel HD + nvidia geforce gt540m
          RAM: 4gb DDR3 1333mhz ma purtroppo limitate a 1066 per via della cpu
          LAN: gigabit
          Prezzo pagato: 530 euro compresa l’estensione di garanzia, altrimenti costava 500

          se ora mi dici che questo è un pc obsoleto….
          non sarà ultima generazione, ma ancora riesce a fare tutto senza problemi.

          poi
          se tu compri PC scarsi a 200 euro è normale che dopo 4 anni non sono
          più adatti a eseguire certi lavori (ma non è detto che siano obsoleti)

          ma facendo un buon acquisto, le prestazioni dell’hardware rimangono buone anche a distanza di diversi anni.

          adesso
          io non ci lavoro visto che ancora studio in università, ma comunque
          questo notebook lo uso anche per giocare e ancora va che è una
          meraviglia, anche se lo dovessi usare in ambito lavorativo, non avrei
          problemi di prestazioni, visto che se oggi dovessi ricomprare un
          notebook pagandolo sempre 500 euro tornerei a casa con un notebbok che
          più o meno ha le stesse performance del mio attuale, nonostante i suoi 4
          anni.

          sui notebook ora come ora secondo me è qualche anno che il mercato è fermo sulle performance, anzi sta regredendo, con le varie cpu ULV che consumano meno e hanno performance inferiori (ma poi ti mettono batterie da 4 celle piuttosto che batterie da 6 quindi gira e rigira l’autonomia è quella più o meno), e se vuoi qualcosa di performante devi spendere più di quanto spendevi un tempo.

          • marco

            hai un ssd?perche una mia amica con stesso harware con windows non riusciva a fare tutto cio che dici senza la ventola a mille e blocchi del explorer,e ti parlo di windows 8

          • no nessun ssd, ancora ancorato con l’harddisk preinstallato, un WD scorpio blue a 5400rpm.
            mi va alla grande sia windows 7 che archlinux.
            ci gioco e uso software anche pesanti (in windows 7 uso arcgis) senza problemi di performance

        • ange98

          Allora visto che dobbiamo evolverci continuamente, per te non ha senso neanche la vecchia concezione di scrivania? No perché effettivamente ne ha di anni e DE come Metro, Aqua, GNOME Shell, Unity, Pantheon, Aura (se così si chiama il DE di ChromeOS), Budgie e (forse) Plasma Next cambiano radicalmente il modo di interagire con il pc (forse l’unico che non lo cambia è Plasma Next e Metro se usato come solo desktop tradizionale). Gli altri DE alla fine sono “vecchi” e secondo il tuo principio secondo il quale dobbiamo evolverci, DE come Mate, Xfce, LXDE, Cinnamon (vecchia concezione su tecnologie recenti), EDE e i vari stacking-wm sono da buttare.

        • EnricoD

          Io ho un notebook dal 2008… E chi lo ammazza…

          • g cong

            io dal 2007 e continuo ad usarlo ogni giorno

        • Sim One

          Allora tu non vivi in Italia. Beato te.

        • FG

          Salve Franco. Beh, francamente anche se il mio pc ha undici anni non lo butto, potendo usare anche un pc del 2011 molto potente

        • ZaccariaF

          Informatica,Impresa e Inglese vero? Bissogna essere dinnamiccci, vero?
          E sempre pronti ad accettare(é quello il verbo)qualunque cosa per rimanere competitivi?
          Essere competitivi non è creare precari che scrivono tabelle di dati personali a 5 euro l’ora ,ma avere un server che ne incamera per 5 o 6 anni senza rebootare mai.
          I Pc über nuovi non servono a nulla nel mondo DAVVERO professionale,serve affidabilità.
          Il lavoro di cui parli tu è roba da partite IVA coatte e nulla più;negozietti che assemblano e riparano male, gonfiando i prezzi,perché tra tasse e ricarchi “misteriosi” nelle spedizioni dei pezzi non ci stanno(anche se va detto che non ci starebbe nessuno);sono i produttori di tablet che rimarchiano tavolette cinesi e non danno assistenza o,dulcis in fundo,un dipedente dell’ Unieuro che mi telefona per correre a riparagli una scheda video di un Pc in assistenza che “inavvertitamente” ha rotto.
          Quello è il mondo IT peggiore ,che fa piangere al solo pensarci…non ho mica trovato lavoro perché usavo HW nuovo,ma perché sapevo usare bene quello che già c’era.
          Rimani dietro il tuo WindowPain e lascia stare l’ informatica;non è il tuo campo.

        • alekib

          Vabbè…poi ci dirai cosa avevi fumato…..

    • ZaccariaF

      Se proprio insisti…

  • mrholiday

    proprio in questi giorni avevo dato un occhio al sito di fluxbuntu (ma non è aggiornata dai tempi di lucid o qualcosa del genere) se fosse basata su 14.04 la prenderei in considerazione, ma…magari la provo e vedo se l’avanzamento a trusty incasina tutto!!

    • Marco Missere

      Peggio, se non ricordo male l’ultima Fluxbuntu è stata la 7.10.

  • Luca Moscato

    Ma alla fine del 2014 esistono ancora pc funzionanti con così poca ram da giustificare l’uso di una distro di questo tipo?

    • Max Franco

      macchine con 500 mb di ram sono ancora all’ordine del giorno.
      e daot che basta aprire firefox o qualsiasi altro browser, e con due o tre pagine si schizza subito oltre i duecento mb di ram solo per il browser… se il sistema operativo te ne mangia duecento solo lui, capisci che si va poco lontano 🙂
      poi ci sono pc datati che magari si vuole usare come server per applicazioni leggere, e anche in qui casi una gui molto poco esosa può essere interessante…

      • Matteo

        Per non parlare dei netbook

      • TopoRuggente

        Per i server meglio headless !!!

        • ZaccariaF

          Mhhhhhh,sei sicuro?
          No perché senza testa non so come lavori al computer.

          • g cong

            lol

      • Zaccaria Fioca

        Pensa che i PC che arrivano ai LUG della mia zona sono un po’ tutti di quella pasta;mica possiamo buttarli via.

    • ZaccariaF

      Si,i Raspberry Pi…sono sempre pc.

      • michele casari

        in questo momento il mio fa da server web… è il potentissimo b+ con 512MB di ram (che condivide con la scheda video) e un processore (singole core) overcloccato a 1Ghz, ma credo che lo riporterò a 700Mhz, che va uguale

  • ekerazha

    Se fosse stata basata sulla 14.04 l’avrei presa in considerazione

  • Aquila

    Si ma poi distro come Puppy o Slacko riconoscono praticamente tutto, a differenza di altre, magari note, distro e ci mettono la pezza in molte sistuazioni.

  • ObesONE

    Se davvero ToriOS fosse tanto gentile con le risorse, il mio antidiluviano netbook potrebbe diventare più che usabile! Io sono contento che esistano persone capaci di produrre sistemi del genere.
    Interessato soprattutto alla navigazione internet (quella che non ti sbrana 200 MB dopo due ore di funzionamento), sono rimasto deluso dall’impossibilità della live nel gestire il wifi. Accenna a cercare rete, per due secondi, poi il modulo networking si spegne e scompare. Oltre il 70 percento delle applicazioni evocate, nella live, non rispondono (clicchi e non accade nulla). Purtroppo non ho altro pc per testare un’installazione vera…
    Se qualcuno ha la possibilità di installarla, sarebbe splendido legegrne qui i commenti.

    • rico

      Confermo. Vero che è un alpha, ma almeno il Wi Fi dovrebbe riconoscerlo, invece… nulla, nè il mio nè quello dei vicini. Una distro SORDA come una campana 🙁

      • ObesONE

        Ho avuto la sensazione che il SO non riuscisse a dialogare con il wifi (parlo proprio di mancato riconoscimento e installazione del modulo)…

      • mrholiday

        ma che modulo wifi hai? funziona con (l)ubuntu?

    • EnricoD

      Mi spiace ma credo sia impossibile navigare in Internet con meno di 200mb e se anche ci fossero Browser minimali, questi poi sono inadeguati nel momento in cui vai ad aprire pagine piene di contenuti multimediali (a me Midori crasha spesso e volentieri)…minimale non significa necessariamente funzionale, alla fine con una NET install di debian o di ubuntu ottieni una situazione minimale (ad es se confronti lubuntu con una minimale di ubuntu con lxde, non lubuntucore, vedi che il numero di pacchetti non supera i 500 contro i 900-1000 della lubuntu e il de all’avvio si prende 70-80 MB di RAM al contrario di lubuntu che se ne prende 130-150 )
      Potresti provare firefox che dicono che ciuccia meno RAM di tutti, ma sul mio netbook non funge, e in generale chi possiede processori più vecchi ha problemi, quindi alla fine uso chrome con la maggior parte dei plugin disattivati e qualche flag attivo… E è smooth come il burro sui muffin
      Devo dire che con Arch ed Xfce il mio netbook vola e sono molto soddisfatto 🙂
      Alla fine ti conviene partire da una ubuntu mini o debian NET install, sicuramente molto più facili da installare da Cd minimale rispetto ad Arch e farti la tua installazione minimale… È la cosa migliore, ma non rinunciare al DE a favore di un WM, io non lo trovo un gran guadagno, alla fine ci si risparmiano pochi MB di RAM e l’aspetto di solito lascia a desiderare (in molti casi, vedi openbox, anche difficile da configurare ) 🙂
      Altrimenti prova una distro minimale di quelle più note e che sai che sono supportate a dovere 🙂

      • ObesONE

        Hai ragione.
        Per adesso ho provato le principali distribuzioni senza ricavarne buone esperienze. Mi garbavano Puppy e Easy Peasy (ma pare siano progetti walking dead)… Speriamo che le persone che lavorano al progetto ToriOS sistemino, quanto prima, la loro creatura per benino, in modo che questa intercetti tutti i brutti ceffi come me (e la primordiale tecnologia detenuta).
        Grazie ancora per la tua risposta.

        • TopoRuggente

          Puppy ha rilasciato le nuove versioni
          TharPUP 26/10/2014
          Quirk 25/10/2014

          non mi da l’idea di walking dead.

          • g cong

            infatti!!

      • mr01

        Io ho un vps con 128mb di ram con vnc+openbox posso usare firefox con varie schede oltre che opera browser (migliore per consumi ram e cpu) e chrome, i browser non consumano mai più di 80mb solo culo?

        • EnricoD

          O magari swap

          • mr01

            Che centra? Non puoi su un pc farti la swap? Ogni memoria partizionabile può essere usaa come swap.

          • EnricoD

            E Io che ne so, so solo che se comincio ad aprire piú di due schede chrome va a più di 200mb ..

          • Zaccaria Fioca

            Ricordati della regola del rapporto RAM libera/usata linuxiana e il mistero presto sarà risolto.

    • mrholiday

      il problema del wifi molto probabilmente non è legato alla distro, in ogni caso se esistono i driver puoi caricarli durante l’installazione

  • Fabio

    Stavo in questo momento cercando di installare Lubuntu altenate in un Pentium 3 con 512Mb di RAM da regalare ai miei nipotini… secondo voi per questa configurazione è meglio la versione PAE o NO-PAE? Grazie

    • DigiDavidex

      no-pae perchè non hai più di 4gb di ram

      • Mario

        Che cavolo dici?? Pae o No-PAE dipende unicamente dal processore, non dalla ram.

        • DigiDavidex

          Dovrò informarmi un pò…

        • ws

          Il supporto PAE dipende dal processore, ma l’utilizzo di PAE non ha senso con meno di 4 giga, ci rimetti in performance (anche se solitamente a livelli risibili).

        • d4n1x

          Ma che cavolo dici tu, ma sai di che si parla? è vero il supporto dipende dalla CPU ma sai le CPU supportate sono tutte quelle dal Pentium Pro (ovvero dal 1995 in poi). Quindi spiegaci che cavolo ci fai con il PAE su un 512MB di RAM? il PAE serve a far riconoscere i >=4GB ad architetture e SO 32Bit, per giunta è una porcata di proporzioni bibliche che va evitata come la peste su sistemi che supportano il 64Bit e quindi la possibilità di indicizzare più di 4Gb di RAM. Bo subito che agredite, cosa ha detto di sbagliato DigiDavidex? ha dato un ottimo consiglio e bada bene che ti stò rispondendo a brutto muso solo perchè sei arrivato e hai iniziato con un “Che cavolo dici” come se fossi un espertone. Abbassa le penne 😉

  • Fabio

    Ho installato questo sistema operativo, usato OBI (che in nessun momento mi chiede di creare un user e tanto meno settare la password) una volta finita l’installazione nella schermata di login non riesco ad accedere perché non so user name e password.. qualcuno mi sa aiutare? Grazie

    • Samuele Bonzo Gabbrielli

      di solito il sistema assegna i valori di default, prova con “root” sia all’username sia alla password

    • Diego Bilo

      Nell’installazione dice di usare come utente “root” e pw:123456
      ma niente da fare nemmeno root come utente e root come pw,
      Che cavolata, non capisco perchè l’installazione non permette di scegliersi le proprie credenziali enemmeno sul sito ho trovato indicazioni in proposito.

      • Fabio

        neanche a me funziona user:”root” e pw:”123456″.. googlando ho trovato qualcuno che diceva che le credenziali erano user:”guru” e pw:”changeme” ma anche li niente da fare… magari domani mando una mail agli sviluppatori :-

        • sanayonino

          le credenziali : passw= torios
          no login

        • gegio

          scusa hai scoperto Username e Password?

  • Renza Laracchia

    Personalmente uso Lubuntu (14.04) e funziona benone.
    E’ leggero, veloce e molto valido.
    Perché (mi chiedo io) non si lavora per migliorare i prodotti esistenti?
    Gli sforzi concentrati di tutti, produrrebbero sicuramente risultati migliori.

  • Simone Padovan

    inutile fare una buntu minimale..sempre una buntu rimane.. vedo che nei commenti in molti cercano una distro extra-light .. c’è questa fatta da un mio amico http://sourceforge.net/projects/liveisocd/files/DebianLite/ occupa meno di 60mega di ram all avvio,usa lxde,e mantiene tutte le propietà grafiche ch potrebbe avere una lubuntu ad esempio, come browser web usa palemoon (mooolto light) ..e cè tutto cioche puo’ servire (la beta 2 usa kernel 486..meglio di cosi x pc vecchi non esiste 😉 )
    invito a provarla

    • tomberry

      Certo, perchè installarsi il sistema da una mini.iso (ubuntu) e da una netinstall (debian) cambia molto (a parte i pacchetti disponibili)..

  • Scemo di Guerra

    è una leggenda metropolitana quella di “Linux adatta a macchine obsolete”. anzi, è proprio il sistema meno adatto visto che è praticamente impossibile installare versioni vecchie di alcuni programmi. provare a caricare le ultime versioni di Firefox/Chrome/Gimp in un PC con 128MB di RAM e vedrete che divertimento…credo cmq che la distro più leggera sul “mercato” sia TinyCoreLinux, ma non fa miracoli. su PC con 128MB gira meglio Windows2000.

    • mrholiday

      ma di cosa parli? obsoleto significa non più funzionale e normalmente non più supportato (aggiornamenti sicurezza ecc). Una macchina con Win2000 (o anche win XP ) è obsoleta. Esistono OS linux in grado di funzionare su tali macchine. Nessuno ti garantisce che tali macchine risultino adatte ad un certo scopo, la cosa innegabile è che essendo linux molto duttile una persona competente può adattarlo e modificarlo in modo tale da sfruttare risorse limitate

    • Fabio Molinaris

      infatti su windows2000 l’ultimo chrome va da dio

    • Ancucchi

      Su un portatile di dieci anni fa con un Pentium 4, 1 Gbyte di RAM e un disco da 60 Gbyte, LinuxMint 17 XFCE gira che è una bellezza, con l’ultima versione di Firefox, Thunderbird, LibreOffice…
      Non credo che riuscirebbe a far girare Windows 8…

No more articles