E’ finalmente arrivato il nuovo Android 5.0 Lollipop, nuova versione del sistema operativo mobile di Google basato su Kernel Linux.

Android Lollipop
Dopo tanti rumor, è finalmente disponibile il nuovo Android 5.0 Lollipop, nuova ed attesissima release del sistema operativo mobile di Google che introduce moltissime novità. Principale novità di Android 5.0 Lollipop è sicuramente la nuova interfaccia grafica Material Design, un’importante evoluzione che riguarda non solo il sistema operativo mobile ma anche i vari servizi web forniti da Google. Material Design offre un’interfaccia grafica molto più minimale, sviluppata soprattutto per essere molto più intuitiva e leggera, da notare anche l’introduzione di circa 5000 nuove API e nuove animazioni a 60 FPS.

Con Android 5.0 debutta il nuovo multitasking, con finestre di anteprima rivisitate, da notare che l’elenco rimane visibile anche post-riavvio del dispositivo e l’integrazione delle varie schede di Google Chrome. Possiamo inoltre “bloccare” una singola applicazione rendendo impossibile l’accesso alla home o altre app a meno che non clicchiamo contemporaneamente il tasto indietro e multi-tasking.

Nuova anche la lookscreen con la possibilità di disattivare le varie notifiche (che possiamo gestire anche per importanza), debutta con Android Lollipop anche il nuovo gestore degli utenti (finalmente disponibile anche per smartphone) che dispone anche della funzione Guest / Nuovo Utente con la quale possiamo prestare il nostro device ad un amico senza che questo possa accedere ai nostri contatti, dati ecc.

Android Lollipop in Nexus 5

I developer Google hanno inoltre introdotto diverse migliorie riguardanti la gestione audio e migliorie per il font Roboto di default. Altra importante novità approdata in Android 5.0 Lollipop è il definitivo passaggio dalla runtime Dalvik ad ART (Android Runtime), migrazione che rende il sistema operativo mobile basato su Kernel Linux ancora più veloce e reattivo oltre ad aumentare l’autonomia grazie anche alle tecnologie Battery Saver e Project Volta.

Sempre sotto il cofano di Android 5 troviamo anche il supporto per processori 64 Bit, migliora anche la parte grafica grazie ad OpenGL ES 3.1, da notare anche la nuova funzione “Double Tap to Wake” e la possibilità di avviare la lockscreen quando riprendiamo in mano il device (funzionalità disponibili solo se supportate dall’hardware del dispositivo).

Android Lollipop in Nexus 5

Queste sono bene o male le principali novità introdotte in Android 5.0 Lollipop, sistema operativo mobile già disponibile nei vari smartphone e tablet Nexus di Google via OTA.

Il nuovo Android 5.0 Lollipop sarà presto disponibile anche per altri device il cui elenco lo potete consultare da questo nostro articolo dedicato.

No more articles
Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt