Vi presentiamo Nuke potente software di compositing video per Linux, Windows e Mac utilizzato per gli effetti speciali di molti film.

Nuke in Ubuntu
Dopo avervi segnalato Natron, vi vogliamo presentare un’altro interessante software per il compositing di video in grado di offrire una valida alternativa ad Adobe AfterEffects, stiamo parlando di Nuke.
Nuke è un software proprietario di compositing video multi-piattaforma, sviluppato da The Foundry (azienda che recentemente si è unita ad Luxology), in grado di fornire una completa piattaforma per la creazione di effetti speciali sia 2D che 3D. Da notare che Nuke è stato utilizzato per gli effetti speciali di molti film come ad esempio Avatar, Iron Man, Alice In Wonderland, The Amazing Spider-Man, Clash of the Titans, Watchmen, Interstellar e perfino in serie tv come ad esempio CSI Miami 9 e in molti casi viene installato e utilizzato in distribuzioni Linux.

Tra le principali caratteristiche di Nuke troviamo il compositing 3D oltre al supporto stereoscopico, supporta inoltre l’alta gamma dinamica di compositing e multi-canale e molto altro ancora.
Nuke è un software proprietario non semplice da utilizzare visto le tante funzionalità incluse oltre a numerosi tool dedicati come ad esempio Film Grain, Hue Curves ecc.

Nuke - Preferenze

Ecco un video di alcuni effetti speciali in film creati proprio con Nuke:

Nuke è un software proprietario a pagamento disponibile per Linux, Windows e Mac, possiamo testarlo gratuitamente scaricando il software (dopo registrazione gratuita) da questa pagina.
Per Linux basta estrarre il file gzip e avviare il file binario / installer che ci consentirà di installare correttamente Nuke nella nostra distribuzione (compreso collegamento nel desktop per avviarlo velocemente).

Home Nuke

  • Cristian Martina

    Ma è possibile, con archlinux 64bit e kde, passare a wayland e togliere xorg?

    • xmattjus

      Al momento è possibile provare Wayland soltanto emulandolo tramite terminale.. Qualche tempo fà ho letto che sarà possibile utilizzarlo come window manager standalone soltanto nel 2014! Fossi in te spererei più in MIR, che dovrebbe essere pronto per ottobre.

      • TopoRuggente

        Alla fine di Ottobre dovrebbe essere disponibile già su Arch Gnome 3.10 con Wayland, e credo che altre distribuzioni potrebbero anche averlo prima.

        Per KDE ci vorrà di più non so a che punto stiano con il passaggio di KWin (Mutter di Gnome era già pronto).

        • xmattjus

          Non sapevo che arriverà con Gnome 3.10.. Lo proverò, giusto per vedere come sarà il supporto dei drivers AMD!

    • è possibile si ma attualmente non ci sono ambienti desktop e applicazioni che supportino wayland quindi devi usare poi il sistema da riga di comando

  • Giuseppe

    Scrivo qui anche se non c’entra con il post. Mi è capitato più di una volta di avere problemi con la versione mobile di questo sito, nello specifico di essere reindirizzato in un sito porno (sempre lo stesso). Questo è successo con due telefoni diversi cliccando sui link sul vostro account Twitter. Non riesco a riprodurre il problema perché succede in modo sporadico, ma comunque solo con il vostro sito partendo da Twitter.

    • i link presenti nella nosta pagina di twitter sono di google quindi non dovrebbero integrare spam ecc utilizzi un client per twitter? se si quale?

      • Giuseppe

        Uso l’applicazione ufficiale di Twitter. Comunque mi è capitato un po’ di volte ma solo con il vostro sito… mai con altri siti web. Quindi non so se questo dipende da Twitter o no…

        • è strano su twitter usi l’account lffl oppure ferramroberto?

          • Giuseppe

            lffl. E l’ultima volta che sono stato reindirizzato è successo circa un’ora fa cliccando il link del post sulla sicurezza su Linux (lol)

          • ho provato sia io che altri miei colleghi e non abbiamo avuto alcun problema terrò comunque controllato i link
            grazie x la segnalazione

          • Giuseppe

            Ok, grazie mille! Se mi ricapita e riesco a capire il perché ti faccio sapere.

    • Dario · 753 a.C. .

      ahahah meglio no??

  • Jacopo Ben Quatrini

    Ma siamo sicuri che wayland e MIR saranno più sicuri ? Essendo più giovani non dovrebbero essere più vulnerabili ? (chiedo perchè non lo so )

    • vero anche questo

    • Alessandro Di Stefano

      ci potrebbero essere più bug anche perché non conosciuti ma anche meno problemi noti.

      La natura open source di un software aiuta ad individuare eventuali bug ma poi si divide: se ad uno interessa collaborare con l open source li segnala o li corregge ma ci sono anche quelli che se li tengono per se per usarli.

      Su un software open source di 10 anni fa molte persone hanno potuto vedere il codice e magari correggere falle ma allo stesso tempo molti potrebbero accorgersi di una falla non ancora corretta e non segnalarla per sfruttarla ;D

      • TopoRuggente

        Mentre Wayland sarà sottoposto al test di molti sviluppatori e utenti, MIR rimarrà solo nel mondo Ubuntu (almeno a quanto dichiarato fino a oggi).

      • roberto mangherini

        però in proporzione esistono molte più persone che segnalano che quelle che sfruttano queste cose.
        ma sopratutto se non fosse open source gli sviluppatori non sarebbero aiutati dalle persone, ma questo non demorderebbe i craker dal cercare bug per usarli.

        • Alessandro Di Stefano

          Si ma se sei un cracker è più semplice trovare falle in un sorgente aperto che in uno chiuso ;D
          Però, per fortuna, come dici tu in proporizione sono di più quelli che segnalano per la correzione

    • Waifod

      Il codice di questi due server dovrebbe essere molto più pulito in quanto sono stati pensati per avere delle specifiche funzioni. X al contrario nacque in un ambiente con esigenze ben diverse ed è stato poi adattato (con degli hack paurosi a quanto pare) a quelle più recenti. Ciò tuttavia ha reso il codice complesso, in parte obsoleto e disordinato, quindi difficilmente gestibile e migliorabile.

    • Ilgard

      In teoria sì, ma il vantaggio del nuovo server grafico è che tutti, dovendolo iniziare ad usare, lo controllerebbero creando una specie di gigantesco beta-test.

      Inoltre sono progetti che esistono già da anni (Wayland, ad esempio, è nato nel 2008), quindi non è che la release venga fatta senza le dovute attenzioni.

  • heron

    tanto per sapere… ma Ubuntu passa a mir portandosi dietro Steam, c’è il rischio per le altre distro (che useranno Wayland) di ritrovarsi di nuovo senza giochi? Oppure ci sarà un minimo di retro ed inter compatibilità?

  • Mte90Net

    perchè qayland dovrebbe avere una sicurezza migliore? solo perchè è un progetto nuovo?

  • pipo

    Visto il prezzo..??
    Comunque per linux ci sono anche Davinci Resolve, Autodesk Flame.(Centos-red hat)..

    • DigiDavidex

      dai 3000€ ai 7200€… pochi spiccioli 😀

  • ZaccariaF

    Qualcuno avr3bb3 una crack d3l programma?
    Devo far s3mbrar3 la mia tipa una Bratz così i mi3i compagni
    moriranno di invidia!!!!11!!uno!!eleven!

No more articles