In questa semplice guida vedremo come installare la famosa raccolta di pennelli, palette ecc di Gimp Paint Studio in qualsiasi distribuzione Linux.

GIMP Paint Studio 2.0 in Ubuntu
GIMP è attualmente uno dei migliori editor d’immagini open source per Linux e non solo. Tra le principali caratteristiche di GIMP troviamo anche la possibilità di espanderne le funzionalità grazie a plugin / filtri dedicati oltre a poter utilizzare anche temi e progetti dedicati di terze parti. Tra questi progetti troviamo anche GIMP Paint Studio, una famosa raccolta open source di pennelli, palette e strumenti preconfigurati sviluppata per migliorare e semplificare il lavoro con l’editor d’immagini open source.

GIMP Paint Studio 2.0 punta a migliorare lo spazio di lavoro per artisti e designer grafici e illustratori, che possono utilizzare l’editor d’immagini open source come una completa soluzione per la pittura.
Una volta installato GIMP Paint Studio troveremo una nuova splash all’avvio (immagine in basso) e molti nuovi gradienti, nuove palette di colore, nuovi motivi o più comunemente chiamati pattern e una nuova disposizione delle finestre.

GIMP Paint Studio 2.0 Slide

Installare GIMP Paint Studio 2.0 in Linux è molto semplice, per prima cosa scarichiamo la raccolta da questo link, una volta scaricato il file zip dovremo estrarne il contenuto all’interno della directory .gimp-2.8 presente nella nostra home.
Fatto questo non ci resta che avviare GIMP, una volta avviato avremo a disposizione i nuovi gradienti, palette ecc inclusi nella raccolta Paint Studio 2.0

Home GIMP Paint Studio

  • L’evoluzione del galaxy Y…

  • EnricoD

    non male… a vederlo dalle immagini sembraanche piu compatto del next.. batteria da 1200mah… ci faro’ un pensierino, dato che volevo regalare uno smartphone a mio padre 🙂

    • io ho ancora un next che uso per ma maggior parte come router per la connessione internet mobile quando sono in giardino e funziona ancora molto bene
      questo lo comprerei anche per poter testare firefox os dato che l’hardware lo supporta tranquillamente

  • muchoman

    ma un flash fotocamera no….anche per il solo uso torcia che nokia ti poassa con cell di 15 €…questa cosa non la capirò mai

  • EnricoD

    porca paletta…
    mica lo sapevo di questa possibilità
    thanks 🙂

  • alex

    Ottima. Da installare

  • Jack O’Malley

    Ciao Roberto, scusa ma per poter usare gli accessori (pennelli, gradienti,ecc) GPS in Gimp bisogna spostare le sottocartelle nelle rispettive cartelle principali dentro alla .Gimp-2.8, per esempio la cartella GPS-Brushes andra’ copiata in /.Gimp-2.8/brushes e cosi’ via.
    La cartella “splashes” va copiata pari pari visto che non e’ presente in Gimp.

  • Agostino

    Mancano ancora i templates custom sui vari settaggi più frequenti per le nuove immagini, la possibilità di salvare varie impostazioni sui vai plugin (con tanto di anteprima live in cache – anche mixati) e Gimp avrà fatto bingo (almeno per me).

  • Grazie, Roberto. Appena installate le cartelle nella mia Gimp personalizzata in stile Photoshop. 😉
    Solo che fa fatica a chiudersi e devo forzare l’uscita.

No more articles