Vi presentiamo Gravit, nuovo progetto open source nato come clone di Freehand di Macromedia, eccome come installarlo.

Gravit in Ubuntu
Da tre ex sviluppatori di StageStack arriva il nuovo progetto Gravit, moderno software di disegno vettoriale nato fornire una valida alternativa a Freehand di Macromedia / Adobe.
Gravit è un software open source (il codice sorgente è hostato su GitHub) basato su nuove tecnologie come  HTLM5 e Javascript e scritto in “appena” 150.000 linee di codice. Con Gravit avremo a disposizione un editor professionale di grafica vettoriale dotato di un’interfaccia grafica moderna e molto intuitiva dotato di un’ottimo editor del testo e altri utili strumenti (ottima anche la precisione nel posizionamento degli oggetti).

Gravit può essere un’ottimo software per l’utilizzo in tipografie, agenzie pubblicitarie ecc oppure per utenti che cercano un software semplice e funzionale per la creazione di volantini, opuscoli, ecc.

Tengo a precisare che Gravit è un software ancora in fase di sviluppo,  gli ultimi aggiornamenti oltre a migliorare il supporto per Linux forniscono anche un’ottima stabilità.

Gravit in Ubuntu

Ecco un video che ci descrive alcune funzionalità di Gravit in Ubuntu Linux:

Gravit è disponibile per Linux (attraverso binari precompilati oppure compilando il software da codice sorgente), Microsoft Windows e Apple Mac. In alternativa possiamo utilizzare Gravit all’interno del browser Google Chrome / Chromium grazie all’applicazione web dedicata disponibile in questa pagina.

Per Linux basta estrarre il file zip e dare un doppio click al file binario grafit. Per Debian, Ubuntu e derivate 64 bit in caso di errore all’avvio dovremo digitare:

sudo ln -sf /lib/x86_64-linux-gnu/libudev.so.1 /lib/x86_64-linux-gnu/libudev.so.0

Ringrazio il nostro lettore Alessio D.V. per la segnalazione.

Home Gravit

  • Molto interessante. Lo proverò senz’altro. 😉

  • Qfwfq

    Domanda: come si colloca rispetto a Inkscape?

    • Flex

      Puoi tenerti tranquillo e senza alcun indugio Inkscape.

      • Flex

        Io ho provato a disegnare strutture complesse ed ho notato performances un po’ scadenti e scattose. Il perché è abbastanza chiaro: lo scripting con cui è stato sviluppato dopo un po’ fa sentire i suoi limiti.

  • Franco

    Analizzando i sorgenti, il fatto che sia sviluppato con “nuove tecnologie come HTLM5 e Javascript” conferisce l’unico punto di forza che è la portabilità su tutti i sistemi, compreso il settore mobile. Nient’altro.
    Pertanto la vera professionalità certamente è un altro mondo e non può essere minimamente scalfita da questi progetti che partono già con basi discutibili.

No more articles