FFmpeg ritorna in Ubuntu 15.04

20
81
Tra le tante novità previste per Ubuntu 15.04 Vivid troviamo anche il ritorno di FFmpeg nei repository ufficiali.

Ubuntu
Molti software di editing video e audio per Linux (e non solo) si basano su FFmpeg, famosa raccolta di strumenti open source multi-piattaforma. Attraverso FFmpeg possiamo convertire, elaborare, riprodurre o registrare file multimediali dei più diffusi formati il tutto operando da riga di comando (esistono comunque molti tool in grado di offrire una semplice ed intuiva interfaccia grafica a FFmpeg). Dalla versione 14.04 e 14.10 di Ubuntu non è più incluso FFmpeg, ma troviamo comunque disponibile la libreria libavcodec dedicata alla codifica audio/video anche se molti software richiedono ancora FFmpeg disponibile attraverso PPA (per maggiori informazioni).

Per risolvere questo problema i developer Canonical hanno deciso di reintegrare FFmpeg nei repository ufficiali di Ubuntu 15.04 Vivid in maniera tale da poter fornire il supporto per tutte quelle applicazioni che richiedono ancora la famosa raccolta di strumenti open source.

FFmpeg in Ubuntu 15.04 Vivid

Da notare inoltre che in Ubuntu 15.04 Vivid avremo a disposizione la versione aggiornata di FFmpeg (in data odierna 2.4.3) che include numerose migliorie e ottimizzazioni varie.